Tying Tiffany

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tying Tiffany
Fotografia di Tying Tiffany
Nazionalità Italia Italia
Genere Musica elettronica[1]
Synthpunk[2]
Gothic rock[3]
Periodo di attività 2005 – in attività
Etichetta Jato Music
I Scream Records
Trisol Music Group
Album pubblicati 4
Sito web
Tying Tiffany

Tying Tiffany[4], conosciuta anche solo come TT e Tiff Lion[5] (Padova, 1978[5]), è una cantante, compositrice e modella italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Tying Tiffany in concerto a Milano nel 2008
Tying Tiffany in concerto a Firenze nel 2009

Tying Tiffany nasce a Padova.[6] Attraverso la frequentazione dell'Istituto d'Arte inizia a sperimentare diversi percorsi artistici, dal design alla fotografia.[7] La sua prima passione però è la musica.

Il suo nome d'arte deriva dal titolo di un libro di fotografie dell'artista giapponese Nobuyoshi Araki.[5]

Modella[modifica | modifica wikitesto]

Tying Tiffany intraprende la carriera di modella alternativa posando per il sito SuicideGirls, per il quale realizza alcuni servizi nei primi anni duemila.[8][9][10]

Tying Tiffany è apparsa in un cortometraggio diretto da Lorenzo Miglioli con performance di David Lynch ed Enrico Ghezzi e musica di Angelo Badalamenti.[11][12]

Tying Tiffany ha inoltre ispirato la fotografa dark Vanessa, personaggio dei fumetti della serie Cornelio di Carlo Lucarelli, Giuseppe Di Bernardo e Mauro Smocovich.

Musicista[modifica | modifica wikitesto]

Tying Tiffany inizia la propria carriera di musicista facendo esperienza come bassista, come DJ EBM e coltivando la passione per l'industrial, la darkwave e il punk rock.[6][7] Nel 2005 decide di concentrarsi sulla musica elettronica. Viene notata dalla Get Physical di Berlino che le propone di inserire una sua canzone, You Know Me, nella raccolta Full Body Workout vol 2.[7]

Sempre nel 2005 esordisce col suo primo album: Undercover. Disco organico e stilisticamente coerente, caratterizzato da molte citazioni sonore: al background maturato da Tying Tiffany nel corso degli anni si aggiungono infatti disco music in stile Giorgio Moroder, arpeggi di sintetizzatore, riff di chitarra, e ritmiche techno hardcore ed electro dance tipiche degli anni ottanta e novanta. Undercover suscita un discreto interesse di critica e pubblico, soprattutto in Italia.[7]

All'album in questione fa seguito la relativa tournée. Tying Tiffany si esibisce in vari club internazionali, condividendo inoltre il palco con artisti quali Iggy Pop, Gogol Bordello, Pennywise, The Rapture, Buzzcocks, Stereo Total, Eels, dEUS, Tiga e Alec Empire.[13] Con quest'ultimo compirà poi un mini tour nel 2008.[7]

Nel gennaio del 2007 Tying Tiffany è sul palco del New Musical Express, nell'ambito del festival di Groningen, nei Paesi Bassi. Qui desta l'interesse dell'etichetta I Scream Records che decide di pubblicare Brain for Breakfast, il secondo album. Disco contraddistinto da varie collaborazioni (Liquido, Pete Namlook e Nic Endo) e promosso da una tournée che, in 80 date, tocca l'intera Europa.[7]

Numerosi i riconoscimenti dalla stampa internazionale. In Italia vince il Premio Videoclip Italiano 2008 (sezione "Indipendenti" - miglior soggetto) con Pazza diretto da Marco Marchesi.[14][15] Pazza è il primo (e attualmente l'unico) brano in lingua italiana nel repertorio di Tying Tiffany.

Il video di Slow Motion, col remix di Nic Endo (Atari Teenage Riot), entra nei circuiti televisivi musicali di Europa e Asia.[7]

Dopo aver chiuso il tour di Brain for Breakfast al Fano Moonlight Festival 2009,[16] inizia a lavorare al terzo album.

Peoples Temple viene pubblicato nella primavera del 2010. Disco dalle atmosfere cupe, ma ricco di melodie incisive, vicino alla darkwave anni ottanta. Le tematiche trattate sono i vuoti generazionali, i "lavaggi del cervello" e la mancanza di ideali. Il titolo dell'album è ispirato all'omonima setta di San Francisco, nota per il suicidio di massa avvenuto nel 1978.[7]

Dark Days, White Nights (Trisol Records) è il quarto album di Tying Tiffany e viene pubblicato nel mese di febbraio 2012. Il primo singolo estratto è Drownin, presentato in una première d'eccezione nell'ottobre 2011 con l'inclusione nella colonna sonora di FIFA 2012. La canzone fa parte della colonna sonora ufficiale del popolare gioco di Electronic Arts: Tying Tiffany è l'unico artista italiano tra i 39 gruppi provenienti da 15 paesi diversi; tra loro anche The Ting Tings, Kasabian, TV on the Radio, The Strokes, Foster the People e Thievery Corporation.

La prima canzone dell'album, New Colony, viene inserita nella colonna sonora di CSI: New York, in particolare nell'episodio mandato negli Stati Uniti il 3 febbraio e intitolato Brooklyn 'Til I Die.

Nel periodo che separa Peoples Temple da Dark Days, White Nights, Tying Tiffany ha fatto parte di numerosi progetti italiani di successo anche all'estero, migliorando e qualificando il proprio profilo professionale. La canzone Storycide viene scelta dalla CBS per il terzo episodio dell'11ª stagione di CSI: Las Vegas, ossia Blood Moon.

Nel 2011 collabora con Umberto Palazzo alla realizzazione del suo album solista Canzoni della notte e della controra. Tying Tiffany ha composto la musica originale con il suo progetto chiamato T.T.L. (ThroughTheLens), in cui collabora con il compositore Lorenzo Montanà, per i trailer dei film Coriolanus (2011) di Ralph Fiennes e Hunger Games (2012), diretto da Gary Ross sulla base del romanzo di fantascienza bestseller di Suzanne Collins.

Anticipato dal videoclip del brano One Second, il 12 marzo 2013 Tying Tiffany pubblica un EP di 4 tracce chiamato One (ZerOKilled Music / Mecanica).[17]. Nello stesso periodo si esibisce negli Stati Uniti per due concerti ad Austin, in occasione del festival South by Southwest, e uno a Brooklyn.[18]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tying Tiffany - Drop, su Rock.it.
  2. ^ (FR) Florian Pohl, Interview : Tying Tiffany, su Okcowboy, 29 agosto 2006.
  3. ^ (EN) Tying Tiffany - The music scene is not easy for a woman, su Side Line Music Magazine, 30 dicembre 2010. (archiviato dall'url originale l'8 aprile 2015).
  4. ^ (EN) Bio, su tyingtiffany.tumblr.com.
  5. ^ a b c (EN) Tying Tiffany, su MusicBrainz, MetaBrainz Foundation.
  6. ^ a b Tying Tiffany, su PIG, novembre.
  7. ^ a b c d e f g h Bio, su tyingtiffany.com. (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2012).
  8. ^ (EN) Tying Tiffany, su SuicideGirls.
  9. ^ (EN) Ilana Kaplan, From Suicide Girl to 'Hunger Games' composer to electro-pop artist: meet Tying Tiffany, su Nosey music by Vice, 5 marzo 2014.
  10. ^ Alex Tilt, Signora solitudine. Come scappare dalle Tumblerine, dal sesso di provincia e dai gruppi seapunk, su Rockit.it, 13 febbraio 2014.
  11. ^ (EN) Eyerophany (2007), su lucaliggio.com. (archiviato dall'url originale il 10 ottobre 2007).
  12. ^ (EN) Tying Tiffany: She can do it!, su thierryweyd.over-blog.com.
  13. ^ Tying Tiffany su Last.fm
  14. ^ Premio Videoclip Italiano 2008, su Rockol. (archiviato dall'url originale il 18 marzo 2012).
  15. ^ Premio VideoClip Italiano 2008: i vincitori, su Soundsblog.it.
  16. ^ Fano Moonlight Festival 2009 – Fano (PU) – dal 31 luglio al 2 agosto 2009, su LaPrimaWeb.
  17. ^ Tying Tiffany: ecco il nuovo video “One Second”, su Impatto Sonoro, 11 marzo 2013.
  18. ^ Tying Tiffany: One Second, su Osservatori Esterni.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN80233174