Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Touch (manga)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Touch
タッチ
(Touch)
Generi commedia, sportivo
Manga
Touch Volume 1 (Perfect Ediiton).jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana (versione Perfect Edition), raffigurante Tatsuya (a sinistra), Kazuya (in alto a destra) e Minami (in basso)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Mitsuru Adachi
Editore Shogakukan
Rivista Weekly Shōnen Sunday
Target shōnen
1ª edizione 1981 – 1986
Tankōbon 26 (completa)
Editore it. Star Comics
1ª edizione it. luglio 1999 – agosto 2001
Volumi it. 26 (completa)
Serie TV anime
Prendi il mondo e vai
Regia Hiroko Tokita
Char. design Minoru Maeda
Dir. artistica Shichiro Kobayashi
Musiche Hiroaki Serizawa
Studio Group TAC, Gallop
Reti Fuji TV, Animax
1ª TV 24 marzo 1985 – 22 marzo 1987
Episodi 101 (completa)
Aspect ratio 4:3
Durata ep. 24 min
Distributore it. Yamato Video (DVD)
Rete it. Italia 1
1ª TV it. settembre 1988
Episodi it. 101 (completa)
Durata ep. it. 24 min
Studio dopp. it. Merak Film
Dir. dopp. it. Paolo Torrisi

Touch (タッチ Tatchi?) è un manga shōnen, creato da Mitsuru Adachi e pubblicato in Giappone sul mensile Shōnen Sunday, edito dalla Shogakukan, dal 1981 al 1986. In Italia è stato pubblicato, in seguito alla serie animata, da Star Comics tra il luglio 1999 e l'agosto 2001.

Dal manga è stata tratta una serie televisiva anime, prodotta dalla Gallop e dal Group TAC e andata in onda dal marzo 1985 al marzo 1987 su Fuji TV; in Italia è stata trasmessa con il titolo Prendi il mondo e vai sull'emittente Italia 1 dal settembre 1988. Successivamente sono stati prodotti tre film cinematografici e due speciali televisivi, Miss Lonely Yesterday e Crossroad, che narrano le vicende successive alla fine del manga, pubblicati anche in Italia da Yamato Video. Tratto dalla serie è anche un TV dorama del 1987 e un film live action del 2005 con Masami Nagasawa nella parte di Minami Asakura.

L'opera ha vinto nel 1983 lo Shogakukan Manga Award nella categoria shōnen[1] e in totale, all'anno 2004, ha venduto oltre i 100 milioni di copie[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Kazuya Uesugi (Kim Brandell, in Italia) è un ragazzo modello: è il primo della classe ed è il campione della squadra di baseball della scuola media Meisei; Tatsuya (Tom) è l'opposto del fratello: pigro e indolente, non ama studiare e non si dedica ad alcuno sport; Minami Asakura, invece, è una loro amica d'infanzia, vicina di casa e compagna di classe dei gemelli.

Primo anno[modifica | modifica wikitesto]

Minami e i due gemelli Uesugi, insieme a Kōtarō Matsudaira (Giancarlo), compagno di squadra di Kazuya, si ritrovano nella stessa classe. Quando si tratta di scegliere il club sportivo a cui iscriversi Kazuya, Minami e Kōtarō non hanno alcun dubbio: scelgono il club del baseball. La manager del club di baseball, Sachiko Nishio, convinta che anche Tatsuya nasconda del talento, cerca di convincerlo ad iscriversi anch'egli al club di baseball, ma il ragazzo, benché tentato dall'idea, è molto indeciso: non vuole competere con suo fratello, né sul campo di gioco, né per conquistare Minami. Così quando Shoei Harada gli dà penna e quaderno, Tatsuya si ritrova, suo malgrado, iscritto al club di pugilato. Inizia il campionato studentesco e Kazuya porta la sua squadra fino alle finali, mentre Tatsuya perde l'unico incontro a cui partecipa (vince però, come premio di consolazione, un bacio di Minami). Kazuya è a un passo dal realizzare il sogno di Minami: portarla al Kōshien. La mattina della finale, Kazuya esce di casa per recarsi al campo di gioco, seguito poco dopo da Tatsuya. Ma Kazuya non arriverà mai allo stadio: durante il tragitto ha un incidente in cui, per salvare un bambino, viene investito e muore, nonostante i soccorsi. Quando Tatsuya arriva al campo di gioco della scuola Meisei, punto di ritrovo della squadra, non vedendo suo fratello, si ricorda di un gruppo di persone che si erano raccolte lungo la strada, attratte da un incidente. Tatsuya torna quindi sui suoi passi, proprio per scoprire che la vittima dell'incidente, un ragazzo con un'uniforme da baseball, non era altri che suo fratello, che non sopravviverà all'incidente, mentre il Meisei, orfano del suo asso, ovviamente non riesce a vincere la partita.

Dopo la morte di Kazuya, la squadra di baseball precipita nello sconforto, soprattutto Kōtarō. Tatsuya nasconde dietro un'apparente serenità e scherzosità la sua enorme sofferenza, che solo Minami riesce a cogliere, mentre gli altri lo ritengono un insensibile. Un giorno, Tatsuya, vestendo i panni del gemello deceduto, per fare uno scherzo, fa un'apparizione sul campo di baseball e fa un lancio completamente fuori misura, ma talmente potente da rimanere incastrato nella rete metallica che delimita il campo, che viene deformata dalla forza del tiro. È allora che Kuroki, capitano della squadra, capisce il talento di Tatsuya e fa di tutto per convincerlo a fargli cambiare club. Dopo una lunga trattativa con il capitano del club del pugilato, quest'ultimo "venderà" Tatsuya al club di baseball in cambio di un autografo di Rumiko Takahashi. Tatsuya, ancora non del tutto convinto, decide tuttavia di accettare la sfida e di prendere il posto di suo fratello all'interno della squadra, vestendo la maglia numero 1, quella dell'asso, che fu di Kazuya.

Secondo anno[modifica | modifica wikitesto]

Novità per Minami, che pressata da una ginnasta decide di partecipare agli allenamenti della squadra di ginnastica oltre che essere la manager del club di baseball. Entrano nuovi comprimari nella storia: i due avversari principali di Tatsuya sia nel gioco che nella relazione con Minami che fatica sempre a decollare, Nitta del Sumi e Nishimura del Seinan. Alla fine del campionato il Meisei è fermato in semifinale all'undicesimo inning per 1 a 0 dal Seinan di Nishimura che sarà a sua volta battuto in finale dal Sumi.

Terzo anno[modifica | modifica wikitesto]

L'allenatore Nishio viene ricoverato presso un ospedale per un attacco di cuore, ma, prima d'andare in pensione, trova un sostituto per portare la squadra in finale: Eiichiro Kashiwaba, anche se per un errore al liceo Meisei arriva il fratello minore, Eijiro. La prima cosa che il nuovo allenatore fa è cacciare dal club Minami, con gran gioia di Yuka, sorella minore di Nitta e nuova manager innamorata di Tatsuya. Si scoprirà poi che l'allenatore sostituto era nella squadra di baseball del medesimo istituto con il fratello maggiore, ma rimase sempre nella sua ombra nonostante la bravura e ora odia il baseball e rivede in Tatsuya e Katsuya sé e il fratello. Minami può dedicare tutto il suo tempo alla ginnastica ritmica e infatti arriva al primo posto nel campionato del Kanto. Il campionato inizia e il Meisei esce vittorioso dalle eliminatorie arrivando a giocare la finale con il Sumiko di Nitta. Dopo una lunga e faticosa partita, e grazie al repentino cambiamento dell'allenatore, Tatsuya e i suoi compagni vincono all'undicesimo inning per 5 a 4, conquistando l'accesso al Kōshien. Durante l'ultimo lancio contro Nitta, anche se solo per un momento, lo spirito del fratello Kazuya va a incoraggiare Tatsuya. A coronamento del sogno di Minami e del fratello morto, Tatsuya riesce anche a rivelare il suo amore a Minami, naturalmente corrisposto. La storia si chiude con il bacio fra i due ragazzi e con il trofeo del Kōshien nella libreria di Tatsuya, facendo capire che il Meisei ha vinto il campionato studentesco.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Francobollo dedicato a Touch emesso dalle poste giapponesi
Tatsuya Uesugi (Tom) e Minami Asakura
Tatsuya Uesugi (上杉 達也 Uesugi Tatsuya?, in Italia Tom Brandell)
Il protagonista e maggiore dei gemelli Uesugi. Apparentemente egoista e pigro in realtà la sua qualità principale è costituita dalla sua natura altruistica; naturalmente atletico, lascia al fratello minore la possibilità di progredire al posto suo nel baseball. Inizialmente allo sport preferisce guardare riviste illustrate con ragazze in costume e spiare le compagne cambiarsi negli spogliatoi.
Doppiato da Yūji Mitsuya (giapponese), Luigi Rosa (italiano).
Kazuya Uesugi (上杉 和也 Uesugi Kazuya?, in Italia Kim Brandell)
Il più giovane dei gemelli, s'impegna duramente e con assiduità sia a scuola che nello sport; è apparentemente l'esatto contrario del fratello. La sua abilità ed impegno ne fanno il favorito della famiglia: i genitori difatti pensano già a farlo maritare con l'amica d'infanzia Minami. Assiduo ed appassionato ascoltatore di musica classica, pare che con la sola forza di volontà e costanza possa giungere ad eccellere in tutto.
Doppiato da Keiichi Nanba (giapponese), Gabriele Calindri (italiano).
Minami Asakura (浅倉 南 Asakura Minami?, in Italia solo Minami)
Vicina di casa e cara amica di entrambi i gemelli, nonché loro compagna di scuola, è l'unica a saperli sempre distinguere, anche quando Tatsuya cerca di farsi passare per il fratello. Intelligente ed attiva, s'iscriverà al club del baseball come manager e successivamente a quello di ginnastica ritmica dove diventerà presto una giovane promessa. È molto bella ma anche gentile per questo riscuote molto successo sia tra i ragazzi che tra le ragazze. Il suo sogno è che Kazuya possa portarla al Kōshien per questo è per lui di continuo sostegno ed incoraggiamento, ma ha anche un altro sogno molto più semplice che vorrebbe fosse Tatsuya a realizzare.
Doppiata da Noriko Hidaka (giapponese), Donatella Fanfani (italiano).
Shingo Uesugi (上杉 信悟 Uesugi Shingo?, in Italia Signor Brandell) & Haruko Uesugi (上杉 晴子 Uesugi Haruko?, in Italia Signora Brandell)
Genitori dei due gemelli, si vedono spesso flirtare e prendersi in giro l'un con l'altra nonostante la presenza dei ragazzi.
Doppiati da Shigeru Chiba e Kazue Komiya (giapponese), Pietro Ubaldi e Rossana Bassani (italiano).
Punch (パンチ Panchi?)
Cane della famiglia Uesugi, grosso e giocherellone.
Doppiato da Shigeru Chiba (giapponese), Pietro Ubaldi (italiano).
Toshio Asakura (浅倉 俊夫 Asakura Toshio?)
Padre di Minami rimasto vedovo, gestisce un caffè chiamato 'Vento del Sud', spesso aiutato dalla figlia. Anche lui spera che Minami possa presto sposarsi col bravo Kazuya. Gli piace fumare la pipa.
Doppiato da Hiroshi Masuoka (giapponese), Antonio Paiola (1ª voce) e Antonello Governale (2ª voce) (italiano).
Kōtarō Matsudaira (松平 孝太郎 Matsudaira Kōtarō?, in Italia Giancarlo)
Il miglior amico di Kazuya, gioca come ricevitore nella squadra di baseball. Durante l'ultimo anno diventerà anche il nuovo capitano della squadra. Inizialmente si rivolge a Tatsuya come il 'fratello scemo' di Kazuya, ma quando inizia a giocare nella squadra impara a riconoscerne le qualità come persona e come giocatore e diventa per lui una spalla ed un amico.
Doppiato da Kobuhei Hayashiya (giapponese), Donato Sbodio (italiano).
Shōhei Harada (原田 正平 Harada Shōhei?)
Il classico bullo della scuola, ma nonostante l'aspetto ed atteggiamento burbero si dimostrerà un sincero amico per Tatsuya.
Doppiato da Banjō Ginga (giapponese), Guido Rutta (italiano).
Akio Nitta (新田 明男 Nitta Akio?, in Italia Nello)
Amico di Shohei ed ex-delinquente è un battitore talentuoso ed ha molto successo tra le ragazze, ma lui sembra avere una cotta per Minami. Ha iniziato a dedicarsi seriamente al baseball dopo essere uscito sconfitto da un confronto con Kazuya, ma a causa della sua prematura scomparsa non ha mai potuto prendersi una rivincita. Vede nel fratello Tatsuya il suo erede ed unico rivale, dentro e fuori dal campo.
Doppiato da Kazuhiko Inoue (giapponese), ? (1ª voce) e Luca Semeraro (2ª voce) (italiano).
Yuka Nitta (新田 由加 Nitta Yuka?, in Italia Chicca)
Sorellina di Akio, un tipino capriccioso e testardo. Innamorata di Tatsuya s'iscriverà al suo stesso liceo per diventare la nuova manager della squadra.
Doppiata da Miina Tominaga (giapponese), Alessandra Karpoff (1ª voce) e Dania Cericola (2ª voce) (italiano).
Isami Nishimura (西村 勇 Nishimura Isami?, in Italia Emanuele)
Un lanciatore un po' presuntuoso che si sopravvaluta. Anche lui ha una cotta per Minami ed è un suo grande fan come ginnasta.
Doppiato da Ryūsei Nakao (giapponese), Federico Danti (1ª voce) e Antonio Zanoletti (2ª voce) (italiano).
Eijirō Kashiwaba (柏葉 英二郎 Kashiwaba Eijirō?, in Italia Marco Roccaforte)
Il sostituto allenatore, un tipo brutale e spartano. Accetta di diventare il sostituto allenatore con l'unico scopo di vendicarsi della squadra che anni prima lo aveva cacciato.
Doppiato da Hideyuki Tanaka (giapponese), Orlando Mezzabotta (italiano).
Shigenori Nishio (西尾 茂則 Nishio Shigenori?, in Italia Signor Doriano)
Allenatore ufficiale della scuola, durante l'ultimo anno si ammala e deve passare l'intera stagione in ospedale.
Doppiato da Kōichi Kitamura (giapponese), ? (italiano).
Sachiko Nishio (西尾 佐知子 Nishio Sachiko?, in Italia Sandra)
Figlia di Shigenori e manager della squadra insieme a Minami per i primi due anni.
Doppiato da Hiromi Tsuru (giapponese), Caterina Rochira (italiano).
Takeshi Kuroki (黒木 武 Kuroki Takeshi?, in Italia Giulio)
Capitano della squadra per i primi due anni della storia e fidanzato di Sachiko.
Doppiato da Kaneto Shiozawa (giapponese), Gianfranco Gamba (italiano).

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il manga è stato pubblicato sulla rivista Shōnen Sunday a partire dal 1981 al 1986 e successivamente è stato serializzato in 26 tankōbon per conto della Shogakukan, pubblicati tra il dicembre 1981 e il gennaio 1987. L'opera ha ricevuto diverse ristampe in vari formati nel corso degli anni: in 11 wideban, in 14 bunkoban e in 17 volumi 'perfect edition' con alcune pagine a colori.

In Italia è uscito per Star Comics dal luglio 1999 all'agosto 2001, mantenendo il titolo originale cosi come i nomi dei personaggi, ma con il sottotitolo Prendi il mondo e vai in copertina per fidelizzazione con gli spettatori televisivi. Da novembre 2016 a marzo 2017 è stata pubblicata in 12 volumi la 'perfect edition' con alcune pagine a colori[3].

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji - Traduzione letterale
Data di prima pubblicazione
Giappone Italia
1 Touch - Prendi il mondo e vai 1
「タッチ 1」 - Tatchi 1  –  Touch 1
dicembre 1981
ISBN 4-09-120651-4
1º luglio 1999[4]
2 Touch - Prendi il mondo e vai 2
「タッチ 2」 - Tatchi 2  –  Touch 2
marzo 1982
ISBN 4-09-120652-2
1º agosto 1999[5]
3 Touch - Prendi il mondo e vai 3
「タッチ 3」 - Tatchi 3  –  Touch 3
luglio 1982
ISBN 4-09-120653-0
1º settembre 1999[6]
4 Touch - Prendi il mondo e vai 4
「タッチ 4」 - Tatchi 4  –  Touch 4
ottobre 1982
ISBN 4-09-120654-9
1º ottobre 1999[7]
5 Touch - Prendi il mondo e vai 5
「タッチ 5」 - Tatchi 5  –  Touch 5
gennaio 1983
ISBN 4-09-120655-7
1º novembre 1999[8]
6 Touch - Prendi il mondo e vai 6
「タッチ 6」 - Tatchi 6  –  Touch 6
aprile 1983
ISBN 4-09-120656-5
1º dicembre 1999[9]
7 Touch - Prendi il mondo e vai 7
「タッチ 7」 - Tatchi 7  –  Touch 7
luglio 1983
ISBN 4-09-120657-3
1º gennaio 2000[10]
8 Touch - Prendi il mondo e vai 8
「タッチ 8」 - Tatchi 8  –  Touch 8
ottobre 1983
ISBN 4-09-120658-1
1º febbraio 2000[11]
9 Touch - Prendi il mondo e vai 9
「タッチ 9」 - Tatchi 9  –  Touch 9
dicembre 1983
ISBN 4-09-120659-X
1º marzo 2000[12]
10 Touch - Prendi il mondo e vai 10
「タッチ 10」 - Tatchi 10  –  Touch 10
maggio 1984
ISBN 4-09-120660-3
1º aprile 2000[13]
11 Touch - Prendi il mondo e vai 11
「タッチ 11」 - Tatchi 11  –  Touch 11
luglio 1984
ISBN 4-09-121131-3
1º maggio 2000[14]
12 Touch - Prendi il mondo e vai 12
「タッチ 12」 - Tatchi 12  –  Touch 12
settembre 1984
ISBN 4-09-121132-1
1º giugno 2000[15]
13 Touch - Prendi il mondo e vai 13
「タッチ 13」 - Tatchi 13  –  Touch 13
novembre 1984
ISBN 4-09-121133-X
1º luglio 2000[16]
14 Touch - Prendi il mondo e vai 14
「タッチ 14」 - Tatchi 14  –  Touch 14
dicembre 1984
ISBN 4-09-121134-8
1º agosto 2000[17]
15 Touch - Prendi il mondo e vai 15
「タッチ 15」 - Tatchi 15  –  Touch 15
gennaio 1985
ISBN 4-09-121133-X
1º settembre 2000[18]
16 Touch - Prendi il mondo e vai 16
「タッチ 16」 - Tatchi 16  –  Touch 16
aprile 1985
ISBN 4-09-121136-4
1º ottobre 2000[19]
17 Touch - Prendi il mondo e vai 17
「タッチ 17」 - Tatchi 17  –  Touch 17
giugno 1985
ISBN 4-09-121137-2
1º novembre 2000[20]
18 Touch - Prendi il mondo e vai 18
「タッチ 18」 - Tatchi 18  –  Touch 18
settembre 1985
ISBN 4-09-121138-0
1º dicembre 2000[21]
19 Touch - Prendi il mondo e vai 19
「タッチ 19」 - Tatchi 19  –  Touch 19
ottobre 1985
ISBN 4-09-121139-9
1º gennaio 2001[22]
20 Touch - Prendi il mondo e vai 20
「タッチ 20」 - Tatchi 20  –  Touch 20
dicembre 1985
ISBN 4-09-121140-2
1º febbraio 2001[23]
21 Touch - Prendi il mondo e vai 21
「タッチ 21」 - Tatchi 21  –  Touch 21
aprile 1986
ISBN 4-09-121451-7
1º marzo 2001[24]
22 Touch - Prendi il mondo e vai 22
「タッチ 22」 - Tatchi 22  –  Touch 22
maggio 1986
ISBN 4-09-121452-5
1º aprile 2001[25]
23 Touch - Prendi il mondo e vai 23
「タッチ 23」 - Tatchi 23  –  Touch 23
agosto 1986
ISBN 4-09-121453-3
1º maggio 2001[26]
24 Touch - Prendi il mondo e vai 24
「タッチ 24」 - Tatchi 24  –  Touch 24
ottobre 1986
ISBN 4-09-121454-1
1º giugno 2001[27]
25 Touch - Prendi il mondo e vai 25
「タッチ 25」 - Tatchi 25  –  Touch 25
novembre 1986
ISBN 4-09-121455-X
1º luglio 2001[28]
26 Touch - Prendi il mondo e vai 26
「タッチ 26」 - Tatchi 26  –  Touch 26
gennaio 1987
ISBN 4-09-121456-8
1º agosto 2001[29]

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Prendi il mondo e vai.

L'anime, prodotto da Group TAC e Gallop, è stato trasmesso da Fuji TV tra marzo 1985 e marzo 1987 per un totale di 101 episodi[30][31]. Un BOX laserdisc della serie è uscito il 10 dicembre 1995[32]. In Giappone è stato uno degli anime più visti durante il periodo di trasmissione[33]. Nella lista dei 100 migliori anime stilata da TV Asahi nel 2005 e votata dai telespettatori giapponesi, Touch si è classificata al 9º posto[34].

In Italia è stato trasmesso su Italia 1 dal settembre 1988 con il titolo Prendi il mondo e vai e replicato su Italia Teen Television dal 2004 e da Boing dal 2007. La versione italiana presenta diverse censure, a partire dal cambio dei nomi dei personaggi.

Sigle[modifica | modifica wikitesto]

La sigla italiana, scritta da Alessandra Valeri Manera con la musica di Massimiliano Pani ed interpretata da Cristina D'Avena, presenta un arrangiamento completamente diverso dalle originali e viene usata sia in apertura che in chiusura[35].

Sigla di apertura
Touch (タッチ?), di Yoshimi Iwasaki (ep. 1-27)
Ai ga hitoribocchi (愛がひとりぼっち?), di Yoshimi Iwasaki (ep. 28-56)
Che-! Che-! Che-! (チェッ!チェッ!チェッ!?), di Yoshimi Iwasaki (ep. 57-79)
Hitoribocchi no duet (ひとりぼっちのデュエット?), di Yumekojo (ep. 80-93)
Jōnetsu monogatari (情熱物語?), di Yoshimi Iwasaki (ep. 94-101)
Sigla di chiusura
Kimi ga inakereba (君がいなければ?), di Yoshimi Iwasaki (ep. 1-27)
Seishun (青春?), di Yoshimi Iwasaki (ep. 28-62)
Yakusoku (約束?), di Yoshimi Iwasaki (ep. 63-79)
Kimi wo tobashita gogo (君をとばした午後?), di Yumekojo (ep. 80-101)
Sigla di apertura e di chiusura italiana
Prendi il mondo e vai, di Cristina D'Avena

Film[modifica | modifica wikitesto]

Film cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1986 al 1987 sono stati trasposti tre film cinematografici che sono il riassunto della serie con immagini tratte dalla stessa seppur con qualche differenza. In Italia sono stati trasmessi tutti e tre da Mediaset.

  • Touch - Una vita per il baseball (タッチ 背番号のないエース Tatchi: Sebangō no nai ēsu?), uscito il 12 aprile 1986, diretto da Gisaburō Sugii.
  • Touch 2 - Sfida aperta (タッチ2 さよならの贈り物 Tatchi 2: Sayonara no okurimono?), uscito il 13 dicembre 1986, diretto da Naoto Hashimoto.
  • Touch 3 - Una grande rivincita (タッチ3 君が通り過ぎたあとに –DON'T PASS ME BY– Tatchi 3: Kimi ga tōri sugita ato ni -DON'T PASS ME BY-?), uscito l'11 aprile 1987, diretto da Akinori Takaoka.

Film televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Touch - Miss Lonely Yesterday[modifica | modifica wikitesto]

L'11 dicembre 1998 è stato trasmesso su Nippon Television il film Touch - Miss Lonely Yesterday (タッチ Miss Lonely Yesterday – あれから、君は・・・ Tatchi: Miss Lonely Yesterday - Are kara, kimi wa...?), diretto da Akinori Nagaoka. In Italia è stato pubblicato, prima in VHS poi in DVD, da Yamato Video, mantenendo i medesimi doppiatori della serie principale, ma con un adattamento più fedele all'originale. Esso narra le vicende dei protagonisti e comprimari cinque anni dopo quelle delle superiori.

Sono passati ben cinque anni dalla morte di Kim, e tre da quando Tom è riuscito a realizzare il suo sogno e quello di suo fratello: vincere il campionato di baseball della scuola. Da allora molte cose sono cambiate: Tom ossessionato da quel perenne contrasto con il suo fratello gemello ha abbandonato il baseball, per dedicarsi alla carriera di studente universitario, mentre Minami ha proseguito con successo il suo percorso di ginnasta, pur non essendo felice. Il rapporto tra i due protagonisti nel mentre è cambiato, se Tom infatti aveva dichiarato tutto il suo amore a Minami ora sembra distante, cosa che fa soffrire molto Minami. Tom inoltre viene corteggiato da una avvenente studentessa universitaria, Kayoko, il che fa molto ingelosire Minami, soprattutto perché Kayoko le fa credere che insieme loro due passino molto tempo assieme, e che lui non ami più passare del tempo assieme a lei. Minami dunque rattristata dal comportamento di Tom accetta la corte di Nello, ex rivale di Tom, che a differenza sua continua a giocare a baseball. Nel frattempo Emanuele, ex rivale di Tom ora è diventato una star del baseball, mentre Giancarlo è ancora al liceo e continua a essere il capitano della squadra di baseball della scuola superiore, sotto la direzione del signor Doriano, ora ritornato saldamente ad allenare la squadra. Emanuele pur essendo diventato un campione non ha mai risolto del tutto il suo problema al gomito, ormai irrimediabilmente incurabile. Dopo una serie di sconfitte, la squadra di Emanuele viene retrocessa e lui si ritrova a giocare la sua ultima partita prima del ritiro, partita alla quale Tom partecipa come spettatore. L'aver rivisto una partita di baseball fa tornare a Tom la voglia di tornare a giocare, Minami invece decide di abbandonare la ginnastica artistica per inseguire un nuovo sogno. In seguito Kayoko rivela a Tom che era interessata a lui solo perché aveva avuto un passato in parte simile al suo, e che quella veramente innamorata di lui è Minami. Nello invece dopo aver capito che Minami non lo potrà mai amare decide di farsi da parte, e incoraggia Tom a recuperare il rapporto con lei. Alla fine della vicenda Tom e Minami ritornano finalmente insieme, ma il destino li separerà di nuovo: Tom infatti parte per gli Stati Uniti per giocare a baseball da professionista.

Touch - Cross Road[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 febbraio 2001 è stato trasmesso su Nippon Television il film Touch - Cross Road (タッチ CROSSROAD~風のゆくえ~ Tatchi: CROSSROAD ~Kaze no yukue~?), diretto da Akinori Nagaoka. In Italia è stato pubblicato, prima in VHS poi in DVD, da Yamato Video, mantenendo i medesimi doppiatori della serie principale, ma con un adattamento più fedele all'originale. È il seguito del film del 1998 e riprende la vita dei due protagonisti.

È passato del tempo da quando Tom e Minami si sono separati. Ora Tom è approdato negli Stati Uniti per realizzare il suo grande sogno, cioè giocare a baseball da professionista, mentre Minami in Giappone ha scelto di dedicarsi alla fotografia. I due protagonisti si sono fatti una promessa prima di separarsi: ognuno di loro avrebbe trovato la sua strada, Tom non sarebbe stato più all'ombra del suo fratello gemello Kim, mentre Minami avrebbe finalmente capito cosa voleva fare dopo il suo ritiro dalla ginnastica artistica. Tom diventa uno dei lanciatori ufficiali degli Emeralds, squadra con un glorioso passato alle spalle, ma che non è più riuscita a tornare alla ribalta, nonostante questo però il suo anziano proprietario crede molto nella sua creatura, e non vuole abbandonarla. Tom all'interno della squadra diventa un campione, e grazie a lui presto gli Emeralds riescono a vincere una partita dietro l'altra, ma nonostante questo non mancheranno le difficoltà: Tom dovrà vedersela oltre a i lanciatori più forti del campionato, anche con Josè, l'altro lanciatore della squadra, suo rivale. Minami nel mentre diventa l'aiutante di un fotografo, e dopo varie difficoltà, riesce a realizzare le sue prime foto, che non lasciano indifferente il suo capo, che tuttavia non lo ammetterà apertamente. Fuori dal campo di baseball Tom instaura una forte amicizia con Alice, la nipote del proprietario degli Emeralds, grande appassionata di baseball e segretamente innamorata di lui. Alice un giorno decide di farsi avanti e dichiarare il suo amore a Tom, ma quando scopre che lui ha già una ragazza che lo attende, decide di farsi da parte, seppur con grande sofferenza. Intanto a soffrire non è solo Alice, ma anche suo nonno che sarà costretto a sciogliere la sua squadra alla fine del campionato: ormai lo stadio ufficiale della squadra è deserto e per questo a un passo dal fallimento. Gli Emeralds si guadagnano alla fine l'accesso alla finale del campionato, e dopo una partita combattuta Tom segna il punto della vittoria nell'ultimo inning, dopo che il coach gli fa prendere il posto di Josè.

Le ultime sequenze del film sono intercalate dai credits.

Il successo della squadra ha scongiurato il suo scioglimento e Tom può inoltre festeggiare la vittoria proprio con Minami, giunta fin negli Stati Uniti per fotografare la partita, dopo che il suo datore di lavoro l'aveva ingaggiata personalmente per effettuare il servizio. I due protagonisti si ritrovano; Tom ha finalmente trovato la sua strada e come spiega a Minami l'ha trovata proprio lì, quella sera, e lascia intendere che è proprio lì che vuole restare; Minami invece tornerà in Giappone per trovare il proprio futuro che, probabilmente, sarà nel mondo della fotografia.

L'ultima immagine del film è in dissolvenza e lascia intravedere un bacio tra i due protagonisti.

Live action[modifica | modifica wikitesto]

Live action 1987[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º giugno 1987 è stato trasmesso su Fuji TV, stessa rete che ha trasmesso la serie anime, un film basato sull'opera con attori veri, diretto da Yoshiharu Ueki.

Live action 2005[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 settembre 2005 è uscito un secondo film con attori veri con la regia di Isshin Inudo e l'attrice Masami Nagasawa nella parte di Minami Asakura.

Personaggio Attore
Minami Masami Nagasawa
Tatsuya Shota Saito
Kazuya Keita Saito
Sayuri Nozomi Ando
Haruko Jun Fubuki
Akio Seiji Fukushi
Eiji Hirotaro Honda
Shinobu Tomoko Ikuta
Shingo Fumiyo Kohinata
Shohei Rikiya Kurokawa
Kotaro Shinsuke Hiratsuka
Insegnante Koh Takasugi
Toshio Shin Takuma
Sig. Okamoto Yu Tokui
Takeshi Fuuma Uehara
Sonoko Chinatsu Wakatsuki
Capo dipartimento del club di boxe Tetsu Watanabe
Capo dipartimento Hajime Yamazaki
Takashi Nagayama
Tatsuya bambino Tatsuki Shibuya
Kazuya bambino Itsuki Shibuya

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Libri e romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  1. Touch - Adachi Mitsuru jisen fukusei genga-shū (タッチ あだち充自選複製原画集?), novembre 1986, ISBN 4-09-199591-8.
  2. Touch - Mou hitotsu no last scene (タッチ もうひとつのラストシーン?), 5 agosto 2005, ISBN 4-09-408045-7.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1987 sono usciti due videogiochi, uno d'avventura e uno d'azione.

Titolo videogioco Piattaforma Produttore Data uscita Giappone
1 Touch (タッチ?) PC-8801/SR Compile gennaio 1987
2 City Adventure Touch Mystery of Triangle (シティ・アドベンチャー タッチ ミステリー・オブ・トライアングル?) Family Computer Compile 14 marzo 1987

Musical[modifica | modifica wikitesto]

L'opera è stata adattata, con molte differenze dall'originale, anche in un musical per bambini nella primavera del 1987 con Shinobu Sakagami nella parte sia di Tatsuya e Kazuya Uesugi e Yuki Kudō nella parte di Minami Asakura.

Radio[modifica | modifica wikitesto]

In occasione del 20º anniversario della serie animata, dal 29 settembre al 1º dicembre 2004 è andato in onda Asakura Minami no All Night Nippon (浅倉南のオールナイトニッポン?), uno speciale condotto dalla doppiatrice originale di Minami, Noriko Hidaka, e con ospiti gli altri doppiatori dei personaggi principali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) 小学館漫画賞:歴代受賞者, comics.shogakukan.co.jp.
  2. ^ (JA) 傑作純愛ラブストーリー「タッチ」が、長澤まさみさん主演で実写化!, toho.co.jp, 13 dicembre 2004. URL consultato il 28 novembre 2013 (archiviato dall'url originale il ).
  3. ^ Napoli Comicon 2016: Annunci Star Comics, animeclick.it, 23 aprile 2016.
  4. ^ Touch 1, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  5. ^ Touch 2, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  6. ^ Touch 3, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  7. ^ Touch 4, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  8. ^ Touch 5, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  9. ^ Touch 6, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  10. ^ Touch 7, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  11. ^ Touch 8, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  12. ^ Touch 9, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  13. ^ Touch 10, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  14. ^ Touch 11, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  15. ^ Touch 12, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  16. ^ Touch 13, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  17. ^ Touch 14, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  18. ^ Touch 15, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  19. ^ Touch 16, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  20. ^ Touch 17, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  21. ^ Touch 18, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  22. ^ Touch 19, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  23. ^ Touch 20, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  24. ^ Touch 21, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  25. ^ Touch 22, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  26. ^ Touch 23, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  27. ^ Touch 24, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  28. ^ Touch 25, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  29. ^ Touch 26, AnimeClick.it. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  30. ^ (JA) TOUCH Tv Series, usagi.org.
  31. ^ (JA) タッチTVシリーズ => ストーリー, toho-a-park.com. URL consultato il 29 ottobre 2007 (archiviato dall'url originale il ).
  32. ^ ISSN 1067-0831
  33. ^ Touch DVD-Box, animeondvd.com. URL consultato il 28 ottobre 2007.
  34. ^ (EN) TV Asahi Top 100 Anime - Part 2, 23 settembre 2005. URL consultato il 18 febbraio 2012.
  35. ^ Palla al centro per Rudy / Prendi il mondo e vai, tds.sigletv.net.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga