The Avant-Garde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Avant-Garde
ArtistaJohn Coltrane, Don Cherry
Tipo albumStudio
Pubblicazione1966
Dischi1
Tracce5
GenereJazz
Free jazz
EtichettaAtlantic Records
Registrazione28 giugno e 8 luglio 1960
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 4/5 stelle[1]
The Penguin Guide to Jazz 3/4 stelle[2]

The Avant-Garde è un album discografico dei musicisti jazz John Coltrane e Don Cherry, pubblicato nel 1966 dalla Atlantic Records (num. catalog. SD 1451).

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Il disco vede Coltrane cimentarsi nell'esecuzione di composizioni di Ornette Coleman (in un caso anche di Thelonious Monk) accompagnato dai membri del quartetto abituale di Coleman, e cioè Don Cherry, Charlie Haden e Ed Blackwell. L'album venne assemblato unendo insieme il materiale inedito proveniente da due sedute di registrazione tenutesi agli Atlantic Studios di New York City il 28 giugno e l'8 luglio 1960. Sebbene contenesse tracce ormai vecchie di ben 6 anni, la Atlantic decise di pubblicare l'album riesumando il vecchio materiale registrato da Coltrane quando ancora era sotto contratto con loro, per sfruttare la fama del musicista che era molto cresciuta nel corso degli anni sessanta, senza avere l'approvazione o l'autorizzazione del sassofonista.

L'album è stato pubblicato anche con una copertina differente che enfatizza maggiormente la presenza di Don Cherry sull'album.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato 1[modifica | modifica wikitesto]

  1. Cherry-Co (Don Cherry) — 6:47
  2. Focus on Sanity (Ornette Coleman) — 12:15

Lato 2[modifica | modifica wikitesto]

  1. The Blessing (Ornette Coleman) — 7:53
  2. The Invisible (Ornette Coleman) — 4:15
  3. Bemsha Swing (Thelonious Monk) — 5:05

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lindsay Planer, The Avant-Garde, su AllMusic. URL consultato il 27 settembre 2017.
  2. ^ Richard Cook e Brian Morton, The Penguin Guide to Jazz Recordings, 9th, Penguin, 2008, p. 286, ISBN 978-0-14-103401-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Jazz Portale Jazz: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di jazz