Test nucleare nordcoreano del 2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con test nucleare nordcoreano del 2016 si fa riferimento al quarto test nucleare effettuato dalla Corea del Nord il 6 gennaio 2016 alle ore 10:00:01 (ora locale) presso il sito di Punggye-ri, approssimativamente a 50 km a nordovest della città di Kilju City nella provincia omonima. Lo United States Geological Service ha registrato un terremoto di magnitudo 5.1 in loco; il China Earthquake Networks Center ha registrato una magnitudo di 4.9.

I media della Corea del Nord annunciarono che il regime aveva testato con successo una bomba all'idrogeno. Tuttavia gli esperti di terze parti, oltre ai funzionari e alle agenzie sudcoreane, hanno dubitato della veridicità dell'annuncio della Corea del Nord, sostenendo che l'ordigno fosse più probabilmente una bomba a fissione nucleare oppure un'arma a fissione potenziata. Tali armi usano la fusione dell'idrogeno per produrre piccole e più leggere testate adatte per armare un dispositivo di somministrazione, come un missile, piuttosto che per raggiungere il potere distruttivo di una vera bomba all'idrogeno.

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

Il governo della Corea del Nord (ufficialmente Repubblica Popolare Democratica di Corea) ha condotto precedentemente altri tre esperimenti nucleari sotterranei nel 2006, 2009 e 2013, a seguito dei quali ha ricevuto le sanzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.[1][2][3]

I presidenti degli Stati Uniti d'America e Corea del Sud avevano esortato la Corea del Nord a riprendere parte al cosiddetto "dialogo a sei" nell'ottobre del 2015. I presidenti hanno inoltre messo in guardia la Corea del Nord contro l'eventualità di un quarto test nucleare.[4]

Nel dicembre 2015 il leader supremo della Corea del Nord Kim Jong-un ha rivendicato la capacità del proprio paese di lanciare una bomba all'idrogeno, ovvero un dispositivo molto più potente rispetto alle tradizionali bombe atomiche utilizzate nel precedenti esperimenti[5] ; tale affermazione tuttavia fu accolta con scetticismo dalla Casa Bianca e dal governo sudcoreano.[6]

Nel successivo discorso di capodanno, Kim Jong-un ha avvertito che la provocazione degli "invasori esterni" avrebbe incontrato una "guerra santa di giustizia".[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ North Korean carries out fourth nuclear test, in The Guardian, 6 gennaio 2016. URL consultato il 6 gennaio 2016.
  2. ^ David E. Sanger e Choe Sang-hun, North Korea Announces That It Has Detonated First Hydrogen Bomb, in The New York Times, 5 gennaio 2016. URL consultato il 6 gennaio 2016.
  3. ^ Chronology of major events leading to N. Korea's H-bomb test, Yonhap, 6 gennaio 2016. URL consultato il 6 gennaio 2016.
  4. ^ Choe Sang-hung, North Korea Claims It Tested Hydrogen Bomb but Is Doubted, in The New York Times. URL consultato il 6 gennaio 2016.
  5. ^ North Korea has a hydrogen bomb, says Kim Jong-un, in The Guardian, Reuters, 10 dicembre 2015. URL consultato il 6 gennaio 2016.
  6. ^ Choe Sang-hun, Kim Jong-Un’s Claim of North Korea Hydrogen Bomb Draws Skepticism, in The New York Times, 10 dicembre 2015. URL consultato il 6 gennaio 2016.
  7. ^ North Korea's Kim Says He Is Ready For War, in Sky News, 1º gennaio 2016. URL consultato il 6 gennaio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Energia nucleare Portale Energia nucleare: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di energia nucleare