Stereoscopi del XX secolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Stereoscopio.

Di seguito viene riportato un elenco di stereoscopi del XX secolo conosciuti, suddivisi in base al supporto utilizzato[1].

Tipi di stereoscopio[modifica | modifica wikitesto]

Poiché nel XX secolo gli stereoscopi usano prevalentemente diapositive come supporto per le immagini stereoscopiche, si distinguono in:

  • Stereoscopi per stampe su carta: versioni moderne dello stereoscopio ottocentesco che utilizzano come supporto stampe su carta.
  • Stereoscopi a pellicola: visori stereo che utilizzano come supporto strisce di pellicola da più di una coppia di immagini ciascuna, non suddivise e non montate separatamente in schede, telaietti o cartucce.
  • Stereoscopi a schede: visori stereo che utilizzano come supporto schede di cartoncino rettangolari o telaietti da una o più coppie di diapositive stereoscopiche, montate separatamente o a coppie sulla medesima diapositiva, come nel sistema beam splitted.
  • Stereoscopi a dischetti: visori che usufruiscono di diapositive montate su dischetti, ad avanzamento circolare, a coppie di 7 diapositive stereoscopiche. Il sistema è stato inventato da William Gruber per il visore View-Master nel 1938, commercializzato inizialmente dalla Sawyer's e in seguito imitato da altri sistemi in tutto il mondo.

Stereoscopi per stampe su carta[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo quarto del Novecento lo stereoscopio ottocentesco era ancora molto diffuso e versioni moderne perfezionate dello stesso, continuarono ad essere diffuse e così gli stereogrammi su carta. A partire dagli anni trenta, tuttavia, col diffondersi della diapositiva come supporto per le immagini stereoscopiche, questo sistema è andato via via scomparendo. Esistono tuttavia stereoscopi prodotti durante il XX secolo che utilizzano lo stereogramma stampato su carta, tuttavia si tratta di un formato molto raro e destinato pressoché solo all'infanzia.

Nome Casa produttrice Paese di produzione Anno inizio produzione Anno fine produzione Note Immagine
3DIQ XM Corporation Stati Uniti Stati Uniti 1999 1999 Il visore 3DIQ utilizza il vecchio sistema dello stereoscopio a specchi, e come supporti due immagini stampate separate, da alloggiare individualmente ognuna al lato opposto del visore[2].
Beka Star 3D Wonderscope Mettoy Playcraft Ltd Regno Unito Regno Unito anni cinquanta anni cinquanta Versione giocattolo del classico stereoscopio Holmes ottocentesco, in plastica, utilizza come supporto stampe su cartoncino.[3].
Camerascope Cavanders Ltd Stati Uniti Stati Uniti 1927 1927 Stereoscopio pieghevole, tascabile, in acciaio verniciato nero. Permetteva di vedere delle stampe stereoscopiche regalate con le sigarette Army Club[4].
Lone Star Space Viewer DCMT Ltd Regno Unito Regno Unito 1956 1956 Piccolo visore giocattolo per stereogrammi singoli riproducenti fumetti tratti da The Lone Star Magazine.[5]
Loreo Sistema per scattare immagini stereoscopiche su pellicola e visore per osservare le stampe. Stereocamera Loreo.jpg
Pentax O-3DV1 Pentax Giappone Giappone Abbinato alla fotocamera Pentax Optio 430RS, il visore pieghevole in plastica O-3DV1, permette di visualizzare le stampe stereoscopiche realizzate con questo apparecchio. La fotocamera Optio 430RS permette di realizzare tanto stereogrammi paralleli, quanto immagini stereoscopiche cross-eyed.[6]
See-A-Show Kenner Products Co. Stati Uniti Stati Uniti 1964 1969 Piccolo visore giocattolo per schede rettangolari illustrate da disegni stereoscopici. Le schede erano fabbricate in carta molto sottile e perciò venivano retroilluminate.[7] La Kenner divenne celebre negli anni settanta per la produzione delle action figure dei personaggi della saga di Guerre stellari.[8][9]
Stereoscope Brugière Francia Francia anni quaranta anni cinquanta Lo stereoscopio Brugière utilizzò vari formati. I primi modelli (dal No. 1 al No. 7), erano una versione moderna dello stereoscopio di Brewster, con un alloggiamento, poco luminoso, per stereogrammi su carta[10].
Stitz SV-2 Itzuki Instrument Company Giappone Giappone anni settanta anni settanta Stereoscopio giapponese per stampe su carta. Il visore offre la possibilità di aggiustare la distanza tra le lenti.[11]
Tri-Scope Craftsmen's Guild Stati Uniti Stati Uniti 1958 1958 Piccolo stereoscopio giocattolo per stampe su cartoncino.[12]
Verascope Jule Richard Francia Francia 1930 1930 Aggiornamento del classico stereoscopio di Brewster. Jule Richard produceva tutta una serie di apparecchi destinati alla fotografia stereoscopica.[13]
Vistascreen The Vistascreen Company Ltd. Regno Unito Regno Unito anni sessanta anni sessanta Il sistema Vistascreen era costituito da un visore pieghevole in plastica dotato di lenti, per visualizzare coppie di immagini stereoscopiche stampate su carta lucida di buona qualità. Gli stereogrammi erano venduti in raccolte di dieci soggetti. Il visore Vistascreen divenne popolare ed ebbe alcune imitazioni.[14]
View-A-Scope Australia Australia Imitazione del sistema Vistascreen.[14]
Wild Stereoscopio per visionare stereogrammi. Stereoscope hg.jpg

Stereoscopi a pellicola[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Tru-Vue.

Stereoscopi che utilizzano strisce di pellicola diapositiva a scorrimento orizzontale o verticale.

In questi stereoscopi le diapositive, non sono separate, ma vengono stampate su di un unico pezzo di pellicola, dove sono presenti una o più coppie di immagini.

Le strisce di pellicola a scorrimento orizzontale sono prevalentemente in formato 35 mm e presentano immagini alternate a coppie di due. Le strisce di pellicola a scorrimento verticale, presentano coppie di immagini consecutive, e sono concettualmente simili alle schede di cartoncino a scorrimento verticale.

Talvolta queste strisce di pellicola sono contenute in uno stereoscopio monouso e non sono perciò intercambiabili.

Nome Casa produttrice Paese di produzione Anno inizio produzione Anno fine produzione Note
3Discover 3D Vision International Inc Canada Canada 1998 1998 Così come per il precedente Stereopocket, anche questo visore utilizza come supporto una cartuccia contenente una pellicola a scorrimento orrizontale. L'avanzamento avviene grazie a un motore e il visore offre inoltre la possibilità di aggiustare la distanza tra le due lenti (da 5,5 cm a 6,5 cm)[2].
Celdé C.L.D. Francia Francia Il sistema Celdé, il cui appareil stéréoscopique era costruito in cartone rigido, utilizzava un insolito sistema a pellicola diapositiva 120 mm in bianco e nero, a scorrimento verticale[15].
Mickey Mouse McDonald's Viewer McDonald's Stati Uniti Stati Uniti 1999 1999 Visore realizzato da McDonald's per promuovere l'apertura del Disneyland Resort Paris, si tratta di un Topolino composto da più parti, ognuna delle quali con una funzione diversa, la testa è uno stereoscopio contenente una serie fissa di diapositive stereoscopiche.[16]
Mikro-Kino Mikro-Kino Kommandiittiyhtiö Finlandia Finlandia anni cinquanta/sessanta anni cinquanta/sessanta Copia del visore Tru-Vue degli anni trenta, come supporto utilizzava strisce di pellicola in bianco e nero da 16 o 32 immagini.[17]
Novelview Novelart Company Stati Uniti Stati Uniti anni trenta anni trenta Sistema che, similarmente al Tru-Vue, utilizza strisce di pellicola diapositiva in bianco e nero 35 mm.[18]
Pan-Pet Gakken Co.Ltd. Giappone Giappone 1969 1969 Stereoscopio giapponese che utilizzava strisce di pellicola 35 mm da 20 immagini panoramiche ciascuna. La pellicola a scorrimento verticale, veniva fatta scorrere con delle manopole, le immagini, riflesse da specchi posti a 45º venivano illuminate da un diffusore posto nella parte superiore del visore. La Gakken, sorta nel 1946, è tuttora operante nel campo dell'editoria per l'infanzia.[19]
Pocket Monster Corea del Sud Corea del Sud 1999 1999 Visore stereoscopico con immagini dei cartoni animati dei Pokémon.[20]
Stéréo Alain Francia Francia anni cinquanta anni cinquanta Come il Celdé anche questo stereoscopio utilizzava pellicola 120 mm a scorrimento verticale. Veniva commercializzato con vedute di Lourdes.[21]
Stereopocket 3Diland Italia Italia 1976 1976 L'italiano Stereopocket della 3Diland, utilizza un originale sistema a cartuccia, all'interno della quale scorre una pellicola diapositiva con 50 coppie di immagini stereoscopiche.[22]
Super-View The Hong Kong Viewers Hong Kong Hong Kong Versione cinese del giapponese Pan-Pet prodotto dalla Gakken e che ne sfruttava lo stesso sistema.[23]
Super Views Aussie Australia Australia anni cinquanta anni cinquanta Raro stereoscopio australiano che utilizza pellicola diapositiva 35 mm, similmente al formato Tru-Vue[24].
Tru-Vue Tru-Vue Stati Uniti Stati Uniti 1931 1951 Tru-Vue è il visore stereo responsabile di aver rilanciato lo stereoscopio nel Novecento, utilizzando come innovativo supporto pellicola fotografica diapositiva 35 mm[25][26].
True-Vue Signalling Equipment Ltd. Regno Unito Regno Unito anni cinquanta anni cinquanta Vera e propria imitazione inglese dello stereoscopio Tru-Vue del 1947. Utilizzava, come l'originale, strisce di pellicola 35 mm in bianco e nero, proponendo vedute inglesi.[27]

Stereoscopi a schede o telaietti[modifica | modifica wikitesto]

Stereoscopi che utilizzano diapositive montate su telaietti o su schede di cartoncino, plastica o altri materiali, a inserimento dall'alto o laterale, scorrimento verticale od orizzontale, a soggetto singolo o multiplo.

Nonostante lo scarto tra gli occhi sia sempre il medesimo, le schede utilizzate da questi sistemi presentano vari formati e dimensioni, e sono perciò molto raramente interscambiabili (uno standard compatibile a più visori è ad esempio lo Stereo Realist) al contrario delle strisce di pellicola 35 mm o dei dischetti del sistema View-Master e delle sue imitazioni.

Nome Casa produttrice Paese di produzione Anno inizio produzione Anno fine produzione Note
Armme Stereoscope Armme Company LTD Stati Uniti Stati Uniti anni cinquanta/sessanta anni cinquanta/sessanta Visore stereoscopico per visualizzare diapositive stereoscopiche singole, retroilluminato.[28]
Brumberger Brumberger Sales Corporation Stati Uniti Stati Uniti 1962 1962 Brumberger utilizzava schede a un singolo soggetto[29].
Cmepeockon Bulgaria Bulgaria anni sessanta anni sessanta Visore a schede a scorrimento verticale composte da otto coppie di diapositive stereoscopiche.[30]
Colorelief Francia Francia anni cinquanta anni sessanta Colorelief realizzò alcuni visori stereoscopici in bachelite e plastica, che utilizzavano un sistema a schede similare a quello Brugière: le stereocartes dei due sistemi sono infatti interscambiabili[31].
Conway Colourscope Standard Cameras Ltd. Regno Unito Regno Unito anni cinquanta anni cinquanta Sistema di diapositive stereoscopiche a soggetto singolo montate su telaietti in plastica. La Standard Cameras produceva equipaggiamento per realizzare fotografie stereoscopiche fin dagli anni venti[32].
Graf Dole-Jura Francia Francia 1957 1957 Visore a schede da 5 coppie di diapositive nel formato ROMO e costruito su licenza di quest'ultimo[33]
Guild Viewer Craftsmen's Guild Stati Uniti Stati Uniti 1955 1955 Visore stereoscopico per diapositive in formato Realist (popolare fotocamera per fotografia stereoscopica amatoriale).[12]
Hama ? ? ? ? Stereoscopio per coppie di diapositive stereo. Stereoscoop Hama.JPG
Le Bengali Stati Uniti Stati Uniti anni cinquanta anni cinquanta Visore stereoscopico francese, prodotto e venduto a Lourdes, distribuito con soggetti religiosi e come souvenir del pellegrinaggio. Usava schede a scorrimento orizzontale, con due soggetti ciascuna.[34]
Magicolor Colorscope Inc. Stati Uniti Stati Uniti anni quaranta anni quaranta Il sistema è uno dei primi ad usare delle schede a scorrimento verticale, contenente più copie di diapositive[35]
Maliscop Heinrich Malinski Germania Est Germania Est 1955 1955 Stereoscopio per diapositive di grande formato, simile al sistema Realist.[36].
MARTE Spagna Spagna anni sessanta anni sessanta Visore spagnolo di grande formato, con schede di 10x20cm da 6 diapositive ciascuna. L'avanzamento verticale delle schede avviene manualmente, il che ne comporta una non sempre perfetta centratura.[37]
Modelscope Stati Uniti Stati Uniti anni quaranta anni quaranta Curioso sterescopio prodotto a Hollywood e destinato alla visione di nudi femminili. Utilizzava schede a scorrimento orizzontale con strisce di pellicola da 3 coppie di immagini ciascuna. Una rara scheda conteneva immagini stereoscopiche di Marilyn Monroe.[38]
Minori Rokuwa Company Ltd. Giappone Giappone anni sessanta anni sessanta Visore pieghevole in metallo per schede a diapositive da un soggetto ciascuna. La Rokuwa commercializzava anche fotocamere con il marchio Rocca.[39].
OXO OXO Regno Unito Regno Unito anni sessanta anni sessanta Visore pieghevole di cartoncino per schede da una singola coppia di diapositive, realizzato a scopo promozionale dalla OXO.[40]
Pana-Vista Hong Kong Hong Kong Visore pieghevole per diapositive stereoscopiche panoramiche di vario formato e diapositive formato Realist.[41]
Radex Radex Stereo Co. Stati Uniti Stati Uniti anni sessanta anni sessanta La Radex produsse due tipi di visori: uno economico in plastica leggera, adatto per la visione di storie per bambini, vendute in set di sei schede da un soggetto l'una, l'altro, più sofisticato, in metallo, dotato di messa a fuoco e con la possibilità di essere utilizzato per la visione di diapositive 35 mm. Veniva infatti venduto a parte un set di adattatori che permetteva di montare normali telaietti per diapositive non stereoscopiche, a coppie di due, così da non richiedere particolari sistemi di intelaiatura.[42]
RoMo RoMo Francia Francia anni cinquanta 1968-69 Visore francese prodotto a Parigi che utilizzava schede a scorrimento verticale da 12 immagini stereoscopiche. Le schede avevano come soggetti arte, scienza, storia, geografia e turismo. Esistevano visori per bambini, con avanzamento manuale delle schede, e per adulti, con avanzamento meccanico. Il nome RoMo deriva dal suo creatore Robert Mouzillat.[43]
SKF-1 Ucraina Ucraina Si tratta di un kit per la realizzazione e la visione di diapositive stereoscpiche su unico fotogramma di pellicola 35 mm, da abbinare quindi ad una reflex.[44]
Standard II Rada-Metallwarenfabrik bandiera Germania Ovest 1955 1955 Visore tedesco in metallo, dotato di autofocus, per due formati di diapositive intelaiate.[45]
Stereoclic Brugière Francia Francia anni cinquanta anni sessanta La versione finale dello Stereoscopio Brugière si ispirava al tardo sistema Tru-Vue, con schede di cartone a scorrimento verticale (Stereocarte). Lo Stereoclic Brugière ha l'originale caratteristica di permettere l'avanzamento della scheda in due direzioni: in alto e in basso.[10]
Stereocolor Brugière Francia Francia anni cinquanta anni cinquanta Dopo una lunga serie di stereoscopi classici prodotti dalla Brugière, lo Stereocolor, utilizza come supporto una scheda di plastica a scorrimento orizzontale.[10]
Stereocolor The International Stereocolor Company Italia Italia Stereoscopio italiano prodotto a Bologna, molto simile al Colorelief francese. Utilizzava come supporto schede rettangolari a scorrimento verticale da 8 coppie di diapositive.[46]
Sterolist Regno Unito Regno Unito anni cinquanta anni cinquanta Visore inglese per schede a singolo soggetto simile al formato Stereo Realist. Presenta due modelli di visori, il visore retroilluminato, offre la possibilità di aggiustare la distanza delle lenti e la messa a fuoco.[47]
Stereomat Isolan bandiera Germania Ovest anni cinquanta anni cinquanta Visore stereoscopico tedesco che utilizzava schede di plastica a scorrimento verticale da sei diapositive stereoscopiche.[48]
Stereomat Germania Est Germania Est anni sessanta anni sessanta Stereoscopio tedesco degli anni sessanta in plastica che utilizzava schede di cartone con diapositive di ampio formato. Le schede erano a scorrimento verticale ad avanzamento manuale e ogni scheda aveva sei coppie di diapositive.[49]
Stereopticon FED Unione Sovietica Unione Sovietica anni sessanta anni sessanta Visore stereoscopico Russo per visionare schede di diapositive singole. Il formato è compatibile con il sistema Realist.[50]
Stereoscope Lestrade Francia Francia 1954 anni settanta Lestrade è uno dei visori stereo europei più diffusi, anche grazie alla serie di schede aventi come soggetto Lourdes e vendute, assieme al visore, come souvenir del pellegrinaggio. I temi delle schede vanno tuttavia dai soggetti paesaggistici, alle fiabe per bambini, passando per nudi artistici.[51]
Stereoskop (OMZ) Optico-Mechanical Factory Unione Sovietica Unione Sovietica anni cinquanta anni cinquanta Imitazione dello stereoscopio francese Colorelief prodotta a Leningrado.[52]
Stereoskop Unione Sovietica Unione Sovietica anni sessanta anni sessanta Imitazione dello Stereoclic Brugière prodotta a Leningrado, ne riproduce perfettamente forma e meccanismo.[52]
Stitz SV-1 Itzuki Instrument Company Giappone Giappone 1973 1973 Stereoscopio giapponese per diapositive beam splitted, cioè realizzate dividendo un unico fotogramma su diapositiva 35 mm utilizzando fotocamere a singolo obiettivo. La Stitz produceva anche lenti per realizzare le diapositive.[11]
Stori-View Church-Craft Pictures Inc. Stati Uniti Stati Uniti anni cinquanta anni sessanta Semplice ma efficace visore statunitense per schede da singola coppia di diapositive stereoscopiche a colori. Furono prodotte anche schede con due soggetti, per vedere i quali bisognava capovolgere la scheda. Il sistema Stereo-View prevedeva visori (Stereo-Viewer), prodotti anche da altre case (come il visore Pixie Viewer) e schede (Stereo-Views).[53]
Tri-Vision Haneel Stati Uniti Stati Uniti 1946 1946 Sistema completo per realizzare fotostereoscopiche in casa, comprendente una fotocamera stereoscopica ed un visore per diapositive 120 mm montate su telaietti di plastica.[54]
Tru-Vue Sawyer's Stati Uniti Stati Uniti 1951 anni sessanta Dall'acquisto del Tru-Vue da parte della Sawyer's, già proprietaria del rivale View-Master, il Tru-Vue ha cominciato a usare come supporto diapositive montate su schede rettangolari da 7 soggetti ciascuna[25][26]. Tru-Vue bakelite viewer.jpg
VIVO Brasile Brasile Visore stereoscopico brasiliano che utilizza schede per diapositive in formato Stereo Realist.[55]
Sandoz Visore stereoscopico prodotto dalla Sandoz di cui si sa poco, probabilmente ad uso didattico medico.[20]

Stereoscopi a dischetti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: View-Master.

Stereoscopi che utilizzano diapositive montate su dischetti di cartone. Il sistema è stato originalmente inventato da William Gruber per il suo View-Master e in seguito imitato da altri prodotti similari.

Nome Casa produttrice Paese di produzione Anno inizio produzione Anno fine produzione Note
Arpa Productos Arpa Color S.A. Spagna Spagna anni cinquanta anni cinquanta Visore spagnolo identico al View-Master Model C prodotto dalla Sawyer's.[56]
de Wijs de Wijs Company Paesi Bassi Paesi Bassi 1997 1997 Prodotto in tiratura limitata, per gli appassionati di View-Master, con la finalità di fornire un visore di alta qualità, lo stereoscopio de Wijs è costruito in alluminio, le lenti hanno distanza variabile e messa a fuoco. Va utilizzato con dischetti View-Master o compatibili.[57]
Klad Okresni Kovopodnik Kladno Cecoslovacchia Cecoslovacchia anni cinquanta-sessanta anni cinquanta-sessanta Il visore è una smaccata imitazione del View-Master Model E. I dischetti, costruiti in sottilissimi fogli di alluminio verniciati di verde, venivano commercializzati sotto il marchio Plastikolor.[58]
KMart Focal Pocket Viewer Prodev Ltd. Stati Uniti Stati Uniti Espressamente realizzato per dischetti View-Master, questo visore pieghevole era regalato dalla catena di negozi KMart.[59]
Meoskop Meopta Cecoslovacchia Cecoslovacchia anni sessanta anni ottanta Il Meoskop della Meopta (ditta cecoslovacca sorta nel 1933 e tuttora operante nel campo degli strumenti ottici militari) è una delle imitazioni più popolari e diffuse del View-Master, che offre uno spaccato della vita oltre cortina dagli anni sessanta agli anni ottanta. Il formato di dischetti Meopta è interscambiabile con quelli View-Master.[60].
Noddy Enid Blyton Ltd. Imitazione del View-Master destinata ad un pubblico infantile, la dimensione dei dischetti non è compatibile con il sistema View-Master e lo scarto tra le due lenti è troppo ridotto per essere utilizzato da un adulto.[61]
Paris Mon Oeil Design 100 Francia Francia 1992 1992 Commissionato dalla Reunion Des Musees Nationaux di Parigi, veniva venduto con un solo dischetto raffigurante i monumenti di Parigi. La parte frontale del visore aveva la curiosa caratteristica di ricordare il muso di un gatto.[62]
Photo-Scope Moussa Pty. Ltd Australia Australia 1947 1947 Imitazione del View-Master australiana simile al Model C. Photoscope realizzò anche uno stereoscopio con illuminazione dall'alto e caricamento dei dischetti orizzontale, con specchi a 45º. I dischetti per questo sistema venivano venduti con il marchio Sight-Seer.[63]
Stereobox Kamenzer Spielwerke Germania Est Germania Est anni ottanta anni ottanta Stereoscopio tedesco realizzato a imitazione di vari visori View-Master. Alcuni di essi venivano realizzati per essere commercializzati in Arabia Saudita.[64]
Stereo·Rama Technofilm Italia Italia anni cinquanta anni sessanta Prodotto a Milano dalla Technofilm, lo Stereo·Rama è, assieme al Meoskop della Meopta, tra le imitazioni di View-Master più ricercate e collezionate. Il sistema comprende una vasta serie di dischetti realizzati appositamente per questo visore dall'originale design. La serie di visori, per la maggior parte in bachelite, comprende anche alcuni modelli con messa a fuoco regolabile.[65]
Tele-Visex Alto-Relevo Brasile Brasile anni cinquanta anni cinquanta Imitazione brasiliana del View-Master Model C. A differenza dell'originale però è chiuso con dei rivetti e può pertanto venire aperto per una eventuale pulizia. Anche i dischetti prodotti dalla Alto-Relevo per il sistema Tele-Visex erano imitazioni dei dischetti View-Master, nella grafica delle buste, quando non delle vere e proprie copie che riproducevano gli originali della Sawyer's, mantenendo anche lo stesso numero di catalogo.[66]
View-Master Sawyer's
GAF
VMI
View-Master Ideal
Tyco Toys
Mattel Fisher-Price
Stati Uniti Stati Uniti
Belgio Belgio
1939 in produzione Il View-Master è lo stereoscopio attualmente più conosciuto e diffuso e tra i più imitati. Introdotto sul mercato a partire dal 1939, ottiene subito un duraturo successo, grazie a un innovativo e pratico sistema a dischetti circolari che montano 7 coppie di diapositive stereoscopiche a colori.[67] View-Master Model E.JPG
Film Laboratory Gottwaldov Cecoslovacchia Cecoslovacchia 1971 1971 Visore pieghevole cecoslovacco senza nome, per dischetti Meopta e di conseguenza compatibile anche con quelli View-Master, era dato in omaggio.[59]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers
  2. ^ a b (EN) 20th Century Stereo Viewers - 3DIQ - A Different type of viewer
  3. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Bekastar Wonderscope
  4. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Cavanders Cigarette Card Viewer
  5. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - The Lone Star Space Viewer
  6. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Pentax O-3DVI
  7. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - The Kenner See-A-Show - Cheap, but effective
  8. ^ (EN) 12back.com
  9. ^ Vintage Toys: la linea della Kenner dedicata a Star Wars
  10. ^ a b c (EN) 20th Century Stereo Viewers - Brugière Viewer from France
  11. ^ a b (EN) Century Stereo Viewers - Stitz, stereo viewer from Japan
  12. ^ a b (EN) 20th Century Stereo Viewers - Craftsmen's Guild
  13. ^ (EN) Verascope Richard Archiviato l'11 ottobre 2010 in Internet Archive.
  14. ^ a b (EN) 20th Century Stereo Viewers - Vistascreen Stereo Viewers (inc. Weetabix), the Australian View-A-Scope and Empire Made Viewer
  15. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Celdé Stereoscope from France
  16. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - McDonalds View-Master Novelty Viewer
  17. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Novelview Novelart Stereo Viewer
  18. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Novelview Novelart Stereo Viewer
  19. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Gakken Pan-Pet Panaramic Stereo Viewer from Japan
  20. ^ a b (EN) 20th Century Stereo Viewers - Stereoscopic Viewers, Pocket Monster 3D Viewer, Sandoz and more...
  21. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Stereo Alain
  22. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - 3Diland Stereopocket Viewer, not up to usual Italian styling standards!
  23. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Hong Kong Super-View from China
  24. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Aussie Super Views
  25. ^ a b (EN) 20th Century Stereo Viewers - Tru-Vue Viewers
  26. ^ a b (EN) Tru-Vue: Stereo's missing link
  27. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - True-View Viewer
  28. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Armme Stereoscope
  29. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Brumberger Stereo Slide Viewer
  30. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Bulgarian Viewer
  31. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Colorelief Viewer from France
  32. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Conway Stereo Viewers
  33. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Graf
  34. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Le Bengali Sterescope
  35. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Colorscope Inc. Magicolor from the USA
  36. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - East German produced Maliscop stereo viewers
  37. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - MARTE, a rare Spanish stereo viewer
  38. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Modelscope Viewer
  39. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Rokuwa Minori from Japan
  40. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - OXO Folding Stereo Viewer
  41. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Pana-Vista Panoramic Stereo Viewer from Hong Kong
  42. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Radex Viewer page
  43. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - ROMO Viewers from France
  44. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - SKF-1 Beam Splitter
  45. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - RADA Standard II Viewer
  46. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - IStereocolor Stereo Viewer from Italy
  47. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Stereolist Viewer
  48. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Isolan Viewer from Germany
  49. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - East German Stereomat viewers
  50. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Russian FED Stereo Viewer
  51. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Lestrade Stereo Viewers
  52. ^ a b (EN) 20th Century Stereo Viewers - Russian Leningrad Stereo Viewers
  53. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Church-Craft Stori-Viewer - St. Louis
  54. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Haneel Stereo Viewer
  55. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - VIVO Stereo Viewer from Brazil
  56. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - ARPA Viewer from Spain
  57. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Hugo de Wijs Stereo Viewer
  58. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - K-L-A-D viewer and Plastikolor reel
  59. ^ a b (EN) 20th Century Stereo Viewers - Folding Viewers
  60. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Meopta Meoskop Viewer page. (View-Master Clone)
  61. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - View-Master Novelty Viewers - When is a ViewMaster not a ViewMaster!
  62. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Paris Mon Oeil - French and stylish
  63. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Photo-scope - An Australian View-Master Model C look-alike
  64. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - German produced stereo viewers
  65. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - Stereo-Rama Viewers from Italy (StereoRama)
  66. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - TELE-VISEX from Brazil
  67. ^ (EN) 20th Century Stereo Viewers - 60 Years of View-Master History from Sawyers to Mattel

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]