Stefan Holm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stefan Holm
Stefan Holm 2013.jpg
Stefan Holm nel 2013.
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 181 cm
Peso 69 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Salto in alto
Record
Alto 2,37 m (2008)
Alto 2,40 m (indoor - 2005)
Ritirato 13 settembre 2008
Carriera
Nazionale
2001-2007 Svezia Svezia
Palmarès
Giochi olimpici 1 0 0
Mondiali 0 1 0
Mondiali indoor 4 0 0
Europei 0 1 1
Europei indoor 2 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 22 agosto 2008

Stefan Holm (Forshaga, 25 maggio 1976) è un ex altista svedese.

In carriera è stato campione olimpico ad Atene 2004, quattro volte campione mondiale indoor (2001, 2003 e 2004) e campione europeo, sempre indoor, nel 2005 e nel 2007. Il suo personale è di 2,40 m al coperto e di 2,36 m all'aperto.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allenato dal padre, Holm inizialmente giocava a calcio, finché nel 1991 si dedicò completamente al salto in alto.

La prima competizione in cui si mise in luce fu Sydney 2000, in cui fu quarto con 2,32 metri a 24 anni. Nel 2001 a Lisbona fu campione del mondo al coperto con 2,32 metri. Nel 2002 fu due volte argento europeo: al coperto a Vienna fu battuto dal connazionale Staffan Strand ed all'aperto a Monaco di Baviera dal russo Yaroslav Rybakov. Nel 2003 bissò il titolo mondiale indoor, vincendo a Birmingham su Rybakov, mentre nella rassegna iridata all'aperto a Parigi fu argento dietro al sudafricano Jacques Freitag. Il 2004 è stato il suo anno migliore, col terzo titolo mondiale indoor consecutivo e la vittoria olimpica. Nel 2005 vinse gli europei indoor a Madrid ed era così il favorito per i mondiali di Helsinki. Una prova deludente lo relegò però al settimo posto in una gara in cui il vincitore, l'ucraino Yuriy Krymarenko, fu l'unico a superare i 2,32 metri: Holm aveva stabilito come altri sei atleti 2,29 metri ma aveva fatto più errori di cinque di loro.

Nel 2006 giocava "in casa" agli europei di Göteborg, ma ha fallito l'appuntamento con l'oro finendo solo terzo in una gara che ha visto la vittoria del russo Andrey Silnov. S'è preso la rivincita nel 2007 nella rassegna continentale al coperto, ancora a Birmingham, vincendo la medaglia d'oro.

Sempre nel 2007 ha fallito ancora una volta, da favorito, il titolo mondiale, finendo solo quarto con 2,33 metri, dietro al bahamense Donald Thomas (oro), a Rybakov (argento) ed al cipriota Kyriakos Ioannou (bronzo) che hanno tutti e tre segnato 2,35 metri.

S'è riscattato l'8 marzo 2008 vincendo il suo quarto titolo mondiale indoor a Valencia in un'avvincente sfida con Rybakov. Holm ha rischiato l'eliminazione a 2,27 metri, superando i 2,30 m alla terza prova; poi non ha più sbagliato fino a 2,34 metri, misura passata da Rybakov alla seconda prova. Holm ha deciso quindi, senza aver superato tale misura, di passare a 2,36 m, altezza alla quale ha subito superato l'asticella. Rybakov non è riuscito a rispondere e Holm, dopo aver provato senza successo a migliorare il suo primato personale (tre errori a 2,41 metri), ha ottenuto il suo quarto titolo mondiale al coperto. Dietro a lui e Rybakov, sono giunti terzi a pari merito Kyriakos Ioannou e lo statunitense Andra Manson, che hanno entrambi superato la misura di 2,30 metri.

Il 13 settembre 2008 ha chiuso la carriera classificandosi secondo alle Finali Mondiali di Atletica di Stoccarda, battuto da Andrey Silnov in un'emozionante sfida. Silnov ha fatto segnare 2,35 m contro 2,33 m di Holm il quale ha fallito per un soffio i due tentativi a 2,37 m che gli erano rimasti dopo che aveva commesso un errore alla prima prova a 2,35 m.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1993 Europei juniores Spagna San Sebastian Salto in alto 11º 2,06 m
1994 Mondiali juniores Portogallo Lisbona Salto in alto 2,10 m
1995 Europei juniores Ungheria Nyíregyháza Salto in alto 2,17 m
1997 Mondiali indoor Francia Parigi Salto in alto 2,25 m
1998 Europei indoor Spagna Valencia Salto in alto 19º 2,20 m
Europei Ungheria Budapest Salto in alto 2,27 m
1999 Mondiali indoor Giappone Maebashi Salto in alto 2,25 m
Universiadi Spagna Palma di Maiorca Salto in alto 2,25 m
Mondiali Spagna Siviglia Salto in alto 10º 2,25 m
2000 Europei indoor Belgio Gand Salto in alto 2,32 m
Giochi olimpici Australia Sydney Salto in alto 2,32 m
2001 Mondiali indoor Portogallo Lisbona Salto in alto Oro Oro 2,32 m
Mondiali Canada Edmonton Salto in alto 2,30 m
2002 Europei indoor Australia Vienna Salto in alto Argento Argento 2,30 m
Europei Germania Monaco di Baviera Salto in alto Argento Argento 2,29 m
2003 Mondiali indoor Regno Unito Birmingham Salto in alto Oro Oro 2,35 m
Mondiali Francia Parigi Salto in alto Argento Argento 2,32 m
2004 Mondiali indoor Ungheria Budapest Salto in alto Oro Oro 2,35 m
Giochi olimpici Grecia Atene Salto in alto Oro Oro 2,36 m
2005 Europei indoor Spagna Madrid Salto in alto Oro Oro 2,40 m
Mondiali Finlandia Helsinki Salto in alto 2,29 m
2006 Mondiali indoor Russia Mosca Salto in alto 2,30 m
Europei Svezia Göteborg Salto in alto Bronzo Bronzo 2,34 m
2007 Europei indoor Regno Unito Birmingham Salto in alto Oro Oro 2,34 m
Mondiali Giappone Osaka Salto in alto 2,33 m
2008 Mondiali indoor Spagna Valencia Salto in alto Oro Oro 2,36 m
Giochi olimpici Cina Pechino Salto in alto 2,32 m

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Holm è alto 1,81 metri: essendo 2,40 metri il suo primato, è stato il saltatore col maggior differenziale tra la propria altezza ed il proprio primato (59 cm). Ha superato i 2 metri con sei tecniche diverse di salto.[1]. Risiede a Karlstad (a Forshaga non esistono campi d'atletica) e ha gareggiato per il Kils AIK. In seguito alla vittoria olimpica, nel 2004 ha anche ricevuto la Medaglia d'oro dello Svenska Dagbladet, il premio assegnato dal quotidiano Svenska Dagbladet al miglior sportivo svedese dell'anno [2]. Dice di essersi appassionato al salto in alto quando aveva 8 anni dopo aver visto le prestazioni di Patrik Sjöberg.[3] Sjöberg, curiosamente, è l'unico saltatore che abbia sempre battuto Holm (7 vittorie su 7 sfide). A febbraio 2007 ha infranto il muro dei 100 meeting in cui ha superato i 2,30 metri; in una finale europea o internazionale non è mai sceso sotto i 2,29 m. [4]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN66447470