Jaroslav Rybakov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jaroslav Rybakov
Yaroslav Rybakov Doha 2010.jpg
Rybakov ai Mondiali indoor 2010.
Nazionalità Russia Russia
Altezza 198 cm
Peso 84 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Salto in alto
Record
Alto 2,35 m (2007-2009)
Alto 2,38 m (indoor – 2005-2007-2008)
Società Profsouzy
Carriera
Nazionale
1998- Russia Russia
Palmarès
Giochi olimpici 0 0 1
Mondiali 1 3 0
Mondiali indoor 1 4 0
Europei 1 0 0
Europei indoor 0 1 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 22 settembre 2011

Jaroslav Vladimirovič Rybakov (in russo: Ярослав Владимирович Рыбаков?; Mahilëŭ, 22 novembre 1980) è un altista russo.

Alto 1,98 m per 84 kg, si è laureato campione europeo nel 2002, campione mondiale nel 2009 e campione mondiale indoor nel 2006.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jaroslav Rybakov nacque in Bielorussia, nell'allora Unione Sovietica, in una famiglia dalla lunga tradizione sportiva. La nonna era stata una saltatrice in alto, il nonno uno sportivo polivalente, ed entrambi i genitori si erano dedicati all'atletica leggera per poi diventare allenatori. Anche la sorella minore Alesia, di otto anni più giovane, gareggia nel salto in lungo e nelle prove multiple, sotto la guida tecnica dei genitori.

Allenato dal padre Vladimir, Jaroslav Rybakov iniziò con gli ostacoli, ma crescendo diventò troppo alto per eccellere in questa specialità. Si dedicò allora al salto in lungo, dove raggiunse un personale di 7,44 m, per poi passare definitivamente al salto in alto. Ai Campionati del mondo juniores del 1998 ad Annecy si classificò quinto con la misura di 2,18 m.

Due anni dopo, nel 2001, all'esordio ai Campionati del mondo seniores fu secondo a pari merito con il connazionale Vjačeslav Voronin a 2,33 m, dietro al tedesco Martin Buß. L'anno dopo fu terzo ai Campionati europei indoor dietro alla coppia svedese Staffan Strand e Stefan Holm; nella rassegna continentale all'aperto le posizioni si invertirono, e Rybakov vinse la medaglia d'oro davanti ai due svedesi con 2,31 m.

Nelle stagioni seguenti Rybakov continuò ad ottenere piazzamenti sul podio soprattutto nelle competizioni indoor, mentre fallì i due grandi appuntamenti all'aperto, i Mondiali del 2003 e le Olimpiadi del 2004. Nel marzo 2003 fu secondo ai mondiali indoor di Birmingham con 2,33 m ed il 21 giugno vinse la gara di Coppa Europa a Firenze stabilendo anche il suo record personale con 2,34 m. Due mesi dopo si presentò come uno dei favoriti ai Mondiali di Parigi, ma in gara si fermò alla quota di 2,25 m, concludendo al nono posto. Nel 2004 fu secondo ai mondiali indoor di Budapest con 2,34 m; con la stessa misura alle Olimpiadi di Atene finì lontano dal podio, al sesto posto.

Il 15 febbraio 2005 in un meeting al coperto a Stoccolma Rybakov riuscì a saltare 2,38 m, nuovo primato personale e record russo, battendo di un centimetro il precedente primato nazionale di Vjačeslav Voronin che resisteva dal 2000. Si ripeté alla stessa quota il 6 marzo, agli Europei indoor, ma la misura non gli fu sufficiente per vincere: finì secondo dietro a Stefan Holm, salito a 2,40 m. In estate ai Mondiali di Helsinki ottenne la medaglia d'argento (a pari merito con il cubano Víctor Moya), con la misura di 2,29 m, dietro all'ucraino Jurij Krymarenko, che vinse superando 2,32 m.

Nel 2006 si è laureato campione del mondo indoor a Mosca, con la misura di 2,37 m. L'anno dopo ha vinto un argento mondiale ad Osaka con la misura di 2,35 m, dietro al bahamense Donald Thomas (oro) e davanti al cipriota Kyriakos Iōannou (bronzo). Nel 2008 si è aggiudicato l'argento ai mondiali al coperto e il bronzo alle Olimpiadi di Pechino, mentre nel 2009 ha finalmente vinto l'oro mondiale, imponendosi ai Mondiali di Berlino.

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

Salto in alto[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2011 2,30 m Russia Čeboksary 23-7-2011 21º
2010 2,33 m Svizzera Losanna 8-7-2010
2009 2,35 m Russia Čeboksary 25-7-2009
2008 2,34 m Cina Pechino 19-8-2008
2007 2,35 m Giappone Osaka 29-8-2007
2006 2,33 m Cina Shanghai 23-9-2006
2005 2,33 m Italia Roma 8-7-2005
2004 2,32 m Grecia Atene 22-8-2004 10º
2003 2,34 m Italia Firenze 21-6-2003
2002 2,31 m Spagna Madrid 20-9-2002
Svizzera Zurigo 16-8-2002
Germania Monaco 8-8-2002
2001 2,33 m Canada Edmonton 8-8-2001
2000 2,28 m Russia Tula 25-7-2000 25º
1998 2,18 m Francia Annecy 31-7-1998 -

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1998 Mondiali juniores Francia Annecy Salto in alto 2,18 m
2001 Mondiali indoor Portogallo Lisbona Salto in alto 2,25 m
Mondiali Canada Edmonton Salto in alto Argento Argento 2,33 m
2002 Europei indoor Austria Vienna Salto in alto Bronzo Bronzo 2,30 m
Europei Germania Monaco Salto in alto Oro Oro 2,31 m
2003 Mondiali indoor Regno Unito Birmingham Salto in alto Argento Argento 2,33 m
Mondiali Francia Parigi Salto in alto 2,25 m
2004 Mondiali indoor Ungheria Budapest Salto in alto Argento Argento 2,32 m Miglior prestazione personale stagionale
Giochi olimpici Grecia Atene Salto in alto 2,32 m
2005 Europei indoor Spagna Madrid Salto in alto Argento Argento 2,38 m Miglior prestazione personale
Mondiali Finlandia Helsinki Salto in alto Argento Argento 2,29 m
2006 Mondiali indoor Russia Mosca Salto in alto Oro Oro 2,37 m Miglior prestazione mondiale stagionale
Europei Svezia Göteborg Salto in alto 2,30 m
2007 Mondiali Giappone Osaka Salto in alto Argento Argento 2,35 m Miglior prestazione mondiale stagionale
2008 Mondiali indoor Spagna Valencia Salto in alto Argento Argento 2,34 m
Giochi olimpici Cina Pechino Salto in alto Bronzo Bronzo 2,34 m
2009 Mondiali Germania Berlino Salto in alto Oro Oro 2,32 m
2010 Mondiali indoor Qatar Doha Salto in alto Argento Argento 2,31 m

Coppe e meeting internazionali[modifica | modifica wikitesto]

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]