Sauro Pazzaglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sauro Pazzaglia
Nazionalità Italia Italia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1977 in classe 125
Stagioni 1977, dal 1980 al 1981
Miglior risultato finale 13º
Gare disputate 18
Podi 1
Punti ottenuti 23
 

Sauro Pazzaglia (San Mauro Pascoli, 26 maggio 1954[1]Bologna, 14 luglio 1981[2]) è stato un pilota motociclistico italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1976 fu Campione d'Italia Junior nella classe 125.[2] In seguito ottenne numerosi piazzamenti nel Campionato Italiano Seniores: nel 1977 fu 3º in 125, nel 1978 3º in 250, nel 1979 2º in 250 e 4º in 350, nel 1980 2º in 250 e nel 1981 5º in 350.[2] Il 1977 fu anche l'anno di debutto nel motomondiale. Prese parte al Gran Premio delle Nazioni con una Morbidelli 125, concludendo al 6º posto. In seguito ottenne un 7º posto in Francia, concludendo la stagione al 17º posto con 9 punti. Ritornò al mondiale nel 1980, questa volta in classe 250. Alla guida di una Ad Maiora ottenne un terzo posto in Jugoslavia, mentre fu 9º in Belgio. Terminò il campionato in 13º posizione con 12 punti. Nel 1981 corse sia in 250, con una MBA, che in 350, con una Yamaha. In 350 l'unica gara in cui andò a punti, nonché l'unica che riuscì a concludere, fu il Gran Premio di Jugoslavia, dove ottenne il 9º posto. In 250 ottenne invece un 12º posto in Spagna. L'11 luglio 1981 Pazzaglia era impegnato nelle prove libere della 250 del Gran Premio di San Marino, che si correva sul Circuito di Imola. Cadde quasi a peso morto mentre stava percorrendo a bassa velocità la variante bassa, riportando un trauma cranico.[2] Le gravi condizioni convinsero il dottor Claudio Costa ad autorizzarne l'immediato trasferimento via elicottero all'ospedale Bellaria di Bologna. Pazzaglia, che non riprese mai conoscenza, spirò alle 17:00 di martedì 14 luglio.[2]

A lui è dedicato il centro sportivo della natia San Mauro Pascoli. Nel 2004 fu stampato un francobollo per il 50º della sua nascita.[3]

Risultati nel motomondiale[modifica | modifica wikitesto]

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

1977 Classe Moto Flag of Venezuela (1930–2006).svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of Spain (1977–1981).svg Flag of France.svg Flag of Yugoslavia (1946-1992).svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Punti Pos.
125 Morbidelli 6 Rit 7 Rit NE 9 17º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

1977 Classe Moto Flag of Venezuela (1930–2006).svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of Spain (1977–1981).svg Flag of France.svg Flag of Yugoslavia (1946-1992).svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Punti Pos.
250 Yamaha - NE - - - NQ - - - - - - - 0
1980 Classe Moto Flag of Italy.svg Flag of Spain (1977–1981).svg Flag of France.svg Flag of Yugoslavia (1946-1992).svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Finland.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Germany.svg Punti Pos.
250 Ad Maiora Rit 3 Rit 9 Rit 12 13º
1981 Classe Moto Flag of Argentina.svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of Spain (1977–1981).svg Flag of Yugoslavia (1946-1992).svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Finland.svg Flag of Sweden.svg Flag of the Czech Republic.svg Punti Pos.
250 MBA Rit Rit NQ 12 Rit Rit NP 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Classe 350[modifica | modifica wikitesto]

1981 Classe Moto Flag of Argentina.svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of Spain (1977–1981).svg Flag of Yugoslavia (1946-1992).svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Finland.svg Flag of Sweden.svg Flag of the Czech Republic.svg Punti Pos.
350 Yamaha Rit Rit NE NE 9 Rit NE NE NE NE 2 28º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Walter Guagneli, Dopo tre giorni di coma è morto Sauro Pazzaglia (PDF), in l'Unità, 15 luglio 1981, p. 10. URL consultato l'11 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2015).
  2. ^ a b c d e Sauro Pazzaglia: dal paese di Pascoli un ottimo pilota deceduto per le ferite riportare a Imola, su motogames.it. URL consultato il 10 ottobre 2013.
  3. ^ Poste Italiane - Annulli Speciali 2004, su fsfi.it. URL consultato il 10 ottobre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]