Gran Premio motociclistico di Gran Bretagna 1980

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regno Unito GP di Gran Bretagna 1980
326º GP della storia del Motomondiale
8ª prova su 10 del 1980
Silverstone 1975.jpg
Data 10 agosto 1980
Nome ufficiale Marlboro British Grand Prix
Circuito Circuito di Silverstone
Percorso 4,710 km
Circuito stradale
Risultati
Classe 500
288º GP nella storia della classe
Distanza 28 giri, totale 131,880 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti Kenny Roberts Stati Uniti Kenny Roberts
Yamaha in 1' 30" 71 a 186,925 km/h Yamaha in 1' 30" 70 a 186,946 km/h
Podio
1. Stati Uniti Randy Mamola
Suzuki
2. Stati Uniti Kenny Roberts
Yamaha
3. Italia Marco Lucchinelli
Suzuki
Classe 350
262º GP nella storia della classe
Distanza 24 giri, totale 113,040 km
Pole position Giro veloce
Germania Ovest Anton Mang Germania Ovest Anton Mang
Krauser in 1' 32" 78 Krauser
Podio
1. Germania Ovest Anton Mang
Krauser
2. Sudafrica Jon Ekerold
Bimota-Yamaha
3. Francia Éric Saul
Yamaha
Classe 250
294º GP nella storia della classe
Distanza 24 giri, totale 113,040 km
Pole position Giro veloce
Germania Ovest Anton Mang Germania Ovest Anton Mang
Krauser in 1' 35" 19 a 178,128 km/h Krauser in 1' 34" 98 a 178,522 km/h
Podio
1. Sudafrica Kork Ballington
Kawasaki
2. Germania Ovest Anton Mang
Krauser
3. Francia Thierry Espié
Bimota-Yamaha
Classe 125
285º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 94,200 km
Pole position Giro veloce
Francia Guy Bertin Spagna Ángel Nieto
Motobécane in 1' 41" 23 a 167,500 km/h Minarelli in 1' 41" 48 a 167,087 km/h
Podio
1. Italia Loris Reggiani
Minarelli
2. Svizzera Bruno Kneubühler
MBA
3. Italia Pier Paolo Bianchi
MBA
Classe sidecar
197º GP nella storia della classe
Pole position Giro veloce
Regno Unito Jock Taylor Regno Unito Derek Jones
Windle-Yamaha in 1'34"15[1] Ireson-Yamaha
Podio
1. Regno Unito Derek Jones
Ireson-Yamaha
2. Regno Unito Jock Taylor
Windle-Yamaha
3. Regno Unito George O'Dell
?-Yamaha

Il Gran Premio motociclistico di Gran Bretagna 1980 fu l'ottavo appuntamento del motomondiale 1980.

Si svolse il 10 agosto 1980 sul circuito di Silverstone e vide la vittoria di Randy Mamola nella classe 500, di Anton Mang nella classe 350, di Kork Ballington nella classe 250, Loris Reggiani nella classe 125 e di Derek Jones nei sidecar.

In questo Gran Premio sono morti due piloti: durante la gara di 500, Patrick Pons cade e viene colpito alla testa da Michel Rougerie, morendo il martedì seguente presso l'ospedale di Northampton; nei sidecar, Malcolm White muore sul colpo dopo uno scontro con Yvan Trolliet, mentre Trolliet e il passeggero di White, Phil Spendlove, escono indenni dall'incidente.

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

Al termine della gara si è imposto lo statunitense Randy Mamola che ha preceduto il connazionale Kenny Roberts e l'italiano Marco Lucchinelli; la lotta per il titolo iridato è ormai limitata ai due piloti statunitensi con Roberts che precede Mamola di 13 punti e manca una sola prova al termine della stagione.

C'è anche da notare il fatto che per la prima volta nella classe regina sono alla partenza contemporanamentemodelli di tutte e quattro le più grandi case motociclistiche giapponesi: Honda, Yamaha, Suzuki e Kawasaki.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1 Stati Uniti Randy Mamola Suzuki 42' 52" 71 15
2 Stati Uniti Kenny Roberts Yamaha +11" 15 12
3 Italia Marco Lucchinelli Suzuki +26" 39 10
4 Italia Graziano Rossi Suzuki +26" 51 8
5 Venezuela Johnny Cecotto Yamaha +46" 21 6
6 Italia Franco Uncini Suzuki +49" 78 5
7 Sudafrica Kork Ballington Kawasaki +56" 02 4
8 Svizzera Philippe Coulon Suzuki +1' 03" 50 3
9 Paesi Bassi Jack Middelburg Yamaha +1' 10" 67 2
10 Regno Unito Dave Potter Yamaha +1' 16" 23 1
11 Stati Uniti Dale Singleton Yamaha +1' 16" 42
12 Regno Unito John Newbold Suzuki +1' 18" 57
13 Nuova Zelanda Graeme Crosby Suzuki +1' 19" 91
14 Francia Raymond Roche Yamaha +1' 39" 16
15 Giappone Takazumi Katayana Honda
16 Paesi Bassi Boet van Dulmen Yamaha
17 Regno Unito Steve Parrish Suzuki
18 Regno Unito Roger Marshall Yamaha
19 Paesi Bassi Willem Zoet Suzuki
20 Svezia Peter Sjöström Suzuki
21 Regno Unito Paul Henderson Suzuki
22 Germania Ovest Gustav Reiner Suzuki
23 Austria Werner Nenning Yamaha
24 Germania Ovest Gerhard Vogt Suzuki
25 Paesi Bassi Henk de Vries Suzuki

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Paesi Bassi Wil Hartog Suzuki 8
Francia Michel Rougerie Suzuki 9
Regno Unito Barry Sheene Yamaha 10
Svizzera Michel Frutschi Yamaha 12
Francia Patrick Pons Yamaha 14
Monaco Hubert Rigal Yamaha 18
Italia Carlo Perugini Suzuki 19
Francia Bernard Fau Yamaha 20
Giappone Sadao Asami Yamaha 22
Australia Jeffrey Sayle Yamaha 25
Italia Gianni Rolando Suzuki 29
Regno Unito Graham Wood Yamaha 31

Classe 350[modifica | modifica wikitesto]

Per la 350 si è trattato solo della quarta presenza negli otto Gran Premi disputati nella stagione; si è imposto il tedesco Anton Mang che ha preceduto il sudafricano Jon Ekerold e il francese Éric Saul. La classifica iridata è guidata da Ekerold che precede Mang e il venezuelano Johnny Cecotto costretto al ritiro in questa gara.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1 Germania Ovest Anton Mang Krauser 37' 53" 33 15
2 Sudafrica Jon Ekerold Bimota-Yamaha +14" 64 12
3 Francia Éric Saul Yamaha +19" 86 10
4 Francia Jean-François Baldé Kawasaki +22" 30 8
5 Regno Unito Tony Rogers Yamaha +33" 13 6
6 Regno Unito Keith Huewen Yamaha +33" 26 5
7 Regno Unito Tony Head Yamaha +34" 95 4
8 Francia Thierry Espié Yamaha +35" 95 3
9 Francia Jean-Louis Tournadre Yamaha +39" 58 2
10 Italia Walter Villa Adriatica-Yamaha +42" 35 1
11 Australia Graeme McGregor Yamaha +54" 98
12 Venezuela Carlos Lavado Yamaha +1' 07" 55
13 Australia John Pace Yamaha +1' 07" 87
14 Finlandia Eero Hyvärinen Yamaha +1' 07" 89
15 Svizzera Jacques Cornu Yamaha +1' 08" 25
16 Australia Murray Sayle Yamaha +1' 14" 40
17 Austria Edi Stöllinger Kawasaki +1' 14" 60
18 Finlandia Pekka Nurmi Yamaha +1' 14" 69
19 Giappone Iwao Ishikawa Yamaha +1' 14" 76
20 Regno Unito Steve Tonkin Yamaha +1' 14" 94
21 Regno Unito Chas Mortimer Cotton +1' 15" 24
22 Regno Unito Donnie Robinson Yamaha +1' 26" 93
23 Germania Ovest Reinhold Roth Yamaha +1' 35" 84
24 Finlandia Reino Eskelinen Yamaha

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

Con il titolo della classe già assegnato matematicamente dalla gara precedente, il sudafricano Kork Ballington si toglie la soddisfazione di ottenere il quarto successo stagionale, uno in più del nuovo campione del mondo, il tedesco Anton Mang che giunge direttamente alle sue spalle in questa occasione. Terzo posto sul podio per il francese Thierry Espié.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1 Sudafrica Kork Ballington Kawasaki 38' 42" 49 15
2 Germania Ovest Anton Mang Krauser +0" 52 12
3 Francia Thierry Espié Bimota-Yamaha +35" 86 10
4 Austria Edi Stöllinger Kawasaki +38" 10 8'
5 Svizzera Hans Müller Yamaha +38" 47 6
6 Regno Unito Steve Tonkin Cotton-Rotax +39" 89 5
7 Australia Graeme McGregor Cotton-Rotax +47" 72 4
8 Svizzera Roland Freymond Yamaha +49" 52 3
9 Regno Unito Charlie Williams Yamaha +50" 82 2
10 Regno Unito Tony Rogers Yamaha +50" 94 1
11 Belgio Jean-Marc Toffolo Yamaha +1' 03" 36
12 Regno Unito Tony Head Yamaha +1' 03" 44
13 Francia Jacques Bolle Yamaha +1' 03" 79
14 Australia John Pace Yamaha +1' 06" 20
15 Belgio René Delaby Yamaha +1' 07" 95
16 Francia André Gouin Yamaha +1' 08" 87
17 Italia Paolo Ferretti Yamaha +1' 11" 45
18 Francia Jean-François Baldé Kawasaki +1' 12" 32
19 Regno Unito Barry Woodland Yamaha +1' 32" 06
20 Regno Unito Chas Mortimer Cotton +1' 32" 63
21 Francia Pierre Tocco Yamaha +1' 33" 01
22 Francia Jean-Louis Guignabodet Kawasaki +1' 33" 42
23 Regno Unito Neil Tuxworth Yamaha +1' 36" 51
24 Regno Unito Derek Huxley Cotton-Rotax +1' 36" 89

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottavo di litro si registra il primo successo nel motomondiale per il pilota italiano Loris Reggiani che precede al traguardo lo svizzero Bruno Kneubühler e il connazionale Pier Paolo Bianchi. Quest'ultimo, approfittando del ritiro dello spagnolo Ángel Nieto, fa un passo in avanti verso la conquista del titolo iridato e ha ora 14 punti di vantaggio sul pilota iberico.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1 Italia Loris Reggiani Minarelli 34' 31" 04 15
2 Svizzera Bruno Kneubühler MBA +13" 19 12
3 Italia Pier Paolo Bianchi MBA +13" 40 10
4 Venezuela Ivan Palazzese MBA +23" 51 8
5 Italia Eugenio Lazzarini Iprem +24" 06 6
6 Austria Harald Bartol Bartol-MBA +36" 62 5
7 Svizzera Hans Müller MBA +37" 72 4
8 Monaco Patrick Hérouard MBA +42" 27 3
9 Paesi Bassi Henk van Kessel Condor +55" 49 2
10 Francia Michel Galbit Morbidelli +1' 00" 61 1
11 Francia Thierry Noblesse MBA +1' 10" 33
12 Italia Rino Zuliani MBA +1' 11" 46
13 Paesi Bassi Martin van Soest MBA +1' 29" 15
14 Regno Unito Peter Hubbard Morbidelli +1' 39" 17
15 Francia Paul Bordes Morbidelli +1' 41" 61
16 Finlandia Johnny Wickström MBA +1' 42" 08
17 Argentina Willy Pérez MBA +1' 45" 73
18 Paesi Bassi Jan Huberts MBA +1 giro
19 Spagna Fernando González De Nicolás MBA
20 Belgio René Rénier MBA
21 Italia Fabrizio Santarini MBA
22 Svizzera Joe Genoud MBA
23 Svizzera Jörg Affolter MBA

Classe sidecar[modifica | modifica wikitesto]

A causa dell'infortunio subito in Finlandia, il passeggero di Streuer, Johan van der Kaap, è sostituito da Boy Brouwer (che nella prima parte della stagione aveva corso come passeggero di Cees Smit[2]).

Rolf Biland-Kurt Waltisperg sono fermati da problemi al motore già nel giro di riscaldamento, a Taylor e Johansson è sufficiente il secondo posto per conquistare matematicamente il titolo, in una gara che vede un podio tutto britannico ma che è segnata dalla tragedia di White[3].

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1 Regno Unito Derek Jones Regno Unito Brian Ayres Ireson-Yamaha 32'08"28[4] 15
2 Regno Unito Jock Taylor Svezia Benga Johansson Windle-Yamaha 32'38"34 12
3 Regno Unito George O'Dell Regno Unito Kenneth Williams ?-Yamaha 33'10"76 10
4 Australia Peter Campbell Australia Dick Goodwin ?-Yamaha 8
5 Regno Unito Dick Greasley Regno Unito Stuart Atkinson ?-Yamaha 6
6 Paesi Bassi Egbert Streuer Paesi Bassi Boy Brouwer LCR-Yamaha 5
7 Germania Ovest Walter Ohrmann Germania Ovest Erich Schmitz ?-Yamaha 4
8 Svizzera Bruno Holzer Svizzera Karl Meierhans LCR-Yamaha 3
9 Giappone Masato Kumano Regno Unito Neil Oxley Kumano-Yamaha 2
10 Regno Unito John Barker Regno Unito Nick Cutmore ?-Yamaha 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Biland rétrograde, Tribune de Lausanne - Le Matin, 10 agosto 1980, p. 28. URL consultato il 19 maggio 2017.
  2. ^ (NL) Van der Kaap geopereerd, Nieuwsblad van het Noorden, 5 agosto 1980, p. 13. URL consultato il 19 maggio 2017.
  3. ^ (FR) Motocyclisme: la mort frappe le GP d'Angleterre, Nouvelliste, 11 agosto 1980, p. 16. URL consultato il 19 maggio 2017.
  4. ^ (FR) Résultats, Nouvelliste, 11 agosto 1980, p. 16. URL consultato il 19 maggio 2017.

Fonti e bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1980
Flag of Italy.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of France.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Finland.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Germany.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1979
Gran Premio motociclistico di Gran Bretagna
Altre edizioni
Edizione successiva:
1981