Gran Premio motociclistico di Francia 1980

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francia GP di Francia 1980
321º GP della storia del Motomondiale
3ª prova su 10 del 1980
Circuit Paul Ricard.png
Data 25 maggio 1980
Nome ufficiale GP di Francia
Luogo Circuito Paul Ricard
Percorso 5,810 km
Circuito permanente
Risultati
Classe 500
284º GP nella storia della classe
Distanza 21 giri, totale 122,010 km
Pole position Giro veloce
Italia Marco Lucchinelli Stati Uniti Kenny Roberts
Suzuki in 2' 03" 420 Yamaha Racing
Podio
1. Stati Uniti Kenny Roberts
Yamaha Racing
2. Stati Uniti Randy Mamola
Suzuki
3. Italia Marco Lucchinelli
Suzuki
Classe 350
260º GP nella storia della classe
Pole position Giro veloce
Venezuela Johnny Cecotto Sudafrica Jon Ekerold
Yamaha in 2' 09" 910 Bimota-Yamaha
Podio
1. Sudafrica Jon Ekerold
Bimota-Yamaha
2. Venezuela Johnny Cecotto
Yamaha
3. Francia Éric Saul
Bimota-Yamaha
Classe 250
289º GP nella storia della classe
Pole position Giro veloce
Germania Anton Mang Francia Thierry Espié
Krauser in 2' 12" 270 Bimota-Yamaha in 2' 12" 960
Podio
1. Sudafrica Kork Ballington
Kawasaki
2. Germania Anton Mang
Krauser
3. Francia Thierry Espié
Bimota-Yamaha
Classe 125
280º GP nella storia della classe
Pole position Giro veloce
Francia Guy Bertin Spagna Ángel Nieto
Motobécane in 2' 18" 980 Minarelli in 2' 18" 750
Podio
1. Spagna Ángel Nieto
Minarelli
2. Italia Pier Paolo Bianchi
MBA
3. Italia Loris Reggiani
Minarelli
Classe sidecar
192º GP nella storia della classe
Distanza 18 giri, totale 104 km
Pole position Giro veloce
Francia Alain Michel Svizzera Rolf Biland
Seymaz-Fath LCR-Yamaha
Podio
1. Svizzera Rolf Biland
LCR-Yamaha
2. Regno Unito Jock Taylor
Windle-Yamaha
3. Germania Ovest Werner Schwärzel
?-Yamaha

Il Gran Premio motociclistico di Francia fu il terzo appuntamento del motomondiale 1980 e si è svolto il 25 maggio 1980. Si è trattato della 46ª edizione del Gran Premio motociclistico di Francia, la 24a valida per il motomondiale. Dopo che l'anno precedente si era gareggiato a Le Mans, quest'anno la gara si è disputata sul Circuito Paul Ricard a Le Castellet.

Le classi in gara sono state 5: la classe 500 in cui si è imposto Kenny Roberts, la classe 350 dove ha vinto Jon Ekerold, la classe 250 vinta da Kork Ballington e la classe 125 vinta da Ángel Nieto. Non gareggia in questo gran premio la classe 50 mentre inizia la sua stagione la classe sidecar con la vittoria di Biland-Waltisperg.

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

Durante la corsa poi vinta da Kenny Roberts, giunto così al terzo successo consecutivo nelle prime tre gare della stagione, un grave incidente è occorso al pilota britannico Barry Sheene a cui hanno dovuto amputare il mignolo sinistro[1]. Già nelle prove un altro pilota si era infortunato gravemente, il francese Christian Sarron che sarà assente per tutto il resto della stagione.

La pole position era stata ottenuta da Marco Lucchinelli con un distacco non usuale su tutti gli altri, di quasi 2 secondi[2]: in gara il pilota italiano ha dovuto accontentarsi del terzo posto, preceduto anche da Randy Mamola.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1 Stati Uniti Kenny Roberts Yamaha 44 min 13 s 980 15
2 Stati Uniti Randy Mamola Suzuki + 5 s 380 12
3 Italia Marco Lucchinelli Suzuki + 5 s 790 10
4 Italia Graziano Rossi Suzuki + 45 s 900 8
5 Nuova Zelanda Graeme Crosby Suzuki + 53 s 870 6
6 Giappone Takazumi Katayama Suzuki + 55 s 190 5
7 Francia Michel Rougerie Suzuki +1 min 07 s 860 4
8 Sudafrica Kork Ballington Kawasaki +1 min 10 s 250 3
9 Venezuela Johnny Cecotto Yamaha +1 min 12 s 950 2
10 Francia Patrick Pons Yamaha +1 min 13 s 500 1
11 Francia Raymond Roche Yamaha +1 min 14 s 430
12 Giappone Sadao Asami Yamaha +1 min 17 s 280
13 Italia Carlo Perugini Suzuki +1 min 19 s 020
14 Finlandia Seppo Rossi Suzuki +1 min 20 s 580
15 Francia Bernard Fau Suzuki +1 min 26 s 960
16 Svizzera Philippe Coulon Suzuki +1 min 34 s 200
17 Italia Gianfranco Bonera Yamaha +1 min 40 s 490
18 Paesi Bassi Willem Zoet Suzuki +1 min 44 s 020
19 Paesi Bassi Boet van Dulmen Yamaha +2 min 10 s 370
20 Finlandia Markku Matikainen Yamaha +2 min 23 s 560
21 Svizzera Sergio Pellandini Suzuki + 1 giro
22 Svizzera Michel Frutschi Yamaha + 1 giro
23 Italia Maurizio Massimiani Yamaha + 1 giro
24 Francia Franck Gross Suzuki + 2 giri
25 Paesi Bassi Jack Middelburg Suzuki + 5 giri

Classe 350[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta della seconda prova della stagione, non essendo la 350 al via nel gran premio precedente.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Sudafrica Jon Ekerold Bimota-Yamaha 43'39"72 3 15
2 Venezuela Johnny Cecotto Bimota-Yamaha 43'39"90 1 12
3 Francia Éric Saul Yamaha 43'49"84 6 10
4 Germania Anton Mang Krauser-Kawasaki 44'02"40 7 8
5 Francia Jean-François Baldé Kawasaki 44'02"82 10 6
6 Italia Walter Villa Yamaha 44'04"12 9 5
7 Italia Massimo Matteoni Bimota-Yamaha 44'14"95 16 4
8 Svizzera Jacques Cornu Yamaha 44'15"60 4 3
9 Italia Carlo Perugini RTM 44'29"64 5 2
10 Svizzera Roland Freymond Bimota-Yamaha 44'30"76 19 1
11 Australia Jeffrey Sayle Yamaha 44'46"37 15
12 Svizzera Alain Röthlisberger Yamaha 44'46"77 17
13 Belgio Didier de Radiguès Yamaha 44'52"13 12
14 Francia Christian Berthod Yamaha 44'55"71 26
15 Giappone Sadao Asami Yamaha 45'06"41 20
16 Belgio René Delaby Yamaha 45'09"76 22
17 Austria Edi Stöllinger Kawasaki 45'16"16 27
18 Germania Roland Kopf Yamaha 45'17"04 24
19 Austria Siegfried Minich Yamaha 45'42"44 28
20 Francia Philippe Roussel Yamaha 45'42"75 32
21 Italia Attilio Riondato Yamaha 46'59"29 25
22 Australia Barry Smith Yamaha +1 giro 31
23 Giappone Yoshimasa Matsumoto Yamaha +1 giro 30

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Sudafrica Kork Ballington Kawasaki 42'49"72 2 15
2 Germania Anton Mang Krauser-Kawasaki 42'51"52 1 12
3 Francia Thierry Espié Yamaha 42'57"64 3 10
4 Svizzera Roland Freymond Ad Maiora 42'58"40 5 8
5 Francia Éric Saul Yamaha 43'00"23 16 6
6 Svizzera Jacques Cornu Yamaha 43'10"07 4 5
7 Venezuela Carlos Lavado Yamaha 43'17"83 10 4
8 Francia Roger Sibille Yamaha 43'20"65 9 3
9 Italia Paolo Ferretti Yamaha 43'31"58 24 2
10 Francia André Gouin Yamaha 43'32"04 15 1
11 Francia Jean-Louis Guignabodet Kawasaki 43'33"34 19
12 Francia Alain Béraud Yamaha 43'57"10 28
13 Francia Jacques Bolle Cotton 44'08"09 19
14 Francia Jean-Jacques Peyre Yamaha 44'18"35 17
15 Francia Pierro Tocco Yamaha 44'18"74 23
16 Svizzera Hans Müller Yamaha 44'28"54 32
17 Francia Bernard Gatti Yamaha 44'34"14 27
18 Belgio Didier de Radiguès Yamaha 44'34"98 26
19 Austria Harald Bartol Yamaha 45'05"32 33
20 Francia Jean Lafond Yamaha +2 giri 6

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Con il successo ottenuto in questa gara, lo spagnolo Ángel Nieto ottiene la sua sessantesima vittoria in gare del mondiale.[3]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Spagna Ángel Nieto Minarelli 42'23"02 2 15
2 Italia Pier Paolo Bianchi MBA 42'24"75 3 12
3 Italia Loris Reggiani Minarelli 43'03"72 7 10
4 Francia Yves Dupont MBA 43'12"26 6 8
5 Svizzera Hans Müller MBA 43'16"64 12 6
6 Australia Barry Smith MBA 43'17"22 14 5
7 Italia Gianpaolo Marchetti MBA 43'18"49 5 4
8 Paesi Bassi Peter Looijestein MBA 43'19"92 15 3
9 Italia Eugenio Lazzarini Iprem 43'21"02 11 2
10 Francia Jean-Claude Selini MBA 43'38"59 20 1
11 Francia Jean-Louis Guignabodet MBA 43'38"83 21
12 Francia Thierry Noblesse MBA 43'39"03 9
13 Svizzera Stefan Dörflinger MBA 43'54"41 13
14 Francia Michel Galbit MBA 43'59"06 16
15 Austria August Auinger MBA 44'07"75 8
16 Monaco Patrick Hérouard MBA 44'14"85 19
17 Francia Paul Bordes MBA 44'18"72 22
18 Finlandia Matti Kinnunen MBA 44'20"05 24
19 Svezia Per-Edvard Carlsson MBA 44'35"43 26
20 Rep. Ceca Peter Baláz MBA 44'40"45 28
21 Paesi Bassi Henk van Kessel AGV Condor 44'43"19 30
22 Italia Libero Piccirillio MBA +1 giro 27
23 Svizzera Bruno Kneubühler MBA + 4 giri 4

Classe sidecar[modifica | modifica wikitesto]

La nuova stagione dei sidecar vede un ritorno alla tradizione: è soppressa la classe B2B (quella dei prototipi "moderni" di ispirazione automobilistica) e c'è quindi un unico titolo in palio. In questa prima gara la lotta per la vittoria è circoscritta agli equipaggi Rolf Biland-Kurt Waltisperg e Alain Michel-Paul Gérard, che si alternano al comando durante la corsa, finché nelle ultime fasi Michel subisce un problema al cambio che lo fa scivolare all'ottavo posto. Biland (n° 1) così trionfa davanti a Taylor-Johansson e Schwärzel-Huber; si classifica invece sesto l'equipaggio Bruno Holzer-Karl Meierhans, campione dei sidecar B2B[4][5].

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[6][modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1 Svizzera Rolf Biland Svizzera Kurt Waltisperg LCR-Yamaha 40'46"88 15
2 Regno Unito Jock Taylor Svezia Benga Johansson Windle-Yamaha 41'35"56 12
3 Germania Ovest Werner Schwärzel Germania Ovest Andreas Huber ?-Yamaha 41'43"56 10
4 Paesi Bassi Egbert Streuer Paesi Bassi Johan van der Kaap LCR-Yamaha 42'01"29 8
5 Germania Ovest Rolf Steinhausen Regno Unito Kenny Arthur ?-Bartol 42'07"68 6
6 Svizzera Bruno Holzer Svizzera Karl Meierhans LCR-Yamaha 42'24"66 5
7 Svezia Göte Brodin Svezia Billy Gällros Krauser-Yamaha 4
8 Francia Alain Michel Belgio Paul Gérard Seymaz-Fath 3
9 Germania Ovest Jesco Höckert Germania Ovest Harald Mathews Busch-Yamaha 2
10 Giappone Masato Kumano Germania Ovest Georg Buchner Kumano-Yamaha 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Motociclismo 8/2001, art. cit.
  2. ^ (ES) Edición del Sunday 25 May 1980, Página 23 - Hemeroteca - MundoDeportivo.com, El Mundo Deportivo, 25 maggio 1980. URL consultato il 9 marzo 2016.
  3. ^ (ES) FRANCIA:Y VAN 60 G.P. PARA NIETO, El Mundo Deportivo, 26 maggio 1980. URL consultato il 9 marzo 2016.
  4. ^ (FR) A Kenny Roberts le GP de France, Nouvelliste, 27 maggio 1980, p. 41. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  5. ^ (FR) GP de France: Roberts intouchable en 500, Tribune de Lausanne - Le Matin, 26 maggio 1980, p. 17. URL consultato il 17 maggio 2017.
  6. ^ (FR) Tabella dei risultati su racingmemo.free, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 28 marzo 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1980
Flag of Italy.svg Flag of Spain (1977–1981).svg Flag of France.svg Flag of Yugoslavia (1946-1992).svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Finland.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Germany.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1979
Gran Premio motociclistico di Francia
Altre edizioni
Edizione successiva:
1981