San Pietro martire tra i santi Nicola e Benedetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Pietro martire tra i santi Nicola e Benedetto
Cima da conegliano, san pietro martire e santi 01.jpg
AutoreCima da Conegliano
Data1505-1506 circa
TecnicaOlio su tavola
Dimensioni330×216 cm
UbicazionePinacoteca di Brera, Milano
Dettaglio del paesaggio

San Pietro martire tra i santi Nicola da Bari e Benedetto con angelo musicante è un dipinto a olio su tavola (330x216 cm) di Cima da Conegliano, databile al 1505-1506 circa e conservato presso la Pinacoteca di Brera a Milano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il dipinto fu commissionato da Benedetto Carlone, mercante di spezie, per la cappella di San Pietro Martire nella chiesa del Corpus Domini a Venezia, dove pianificava di essere sepolto. Arrivò a Brera nel 1811 con le soppressioni napoleoniche.

Descrizione e stile[modifica | modifica wikitesto]

Il modello di riferimento per la pala sono le sacre conversazioni di Giovanni Bellini, di toccante equilibrio, a cui Cima aggiunse la sua personale sensibilità per il paesaggio e per la resa della luce nitida e splendente, dimostrando una precoce adesione alle novità di Giorgione.

In una scenografia volta aperta sul paesaggio, san Pietro martire, riconoscibile per l'abito domenicano, il coltello in testa e la palma del martirio in mano, manda una benedizione dall'alto di un piediastallo, ai cui piedi sta un angioletto musicante, tema molto diffuso inventato dal Bellini.

Ai lati stanno i santi Nicola di Bari, riconoscibile per la veste vescovile e per le tre palle d'oro con cui salvò tre fanciulle povere dalla miseria, e san Benedetto, con la scura tonaca benedettina, il libro (che ricorda la Regola di ogni monaco) e il pastorale. benedetto era dopotutto il protettore del committente.

La lucerna che pende realisticamente dalla chiave di volta, perfettamente sull'asse del dipinto, rimanda a echi padovani, filtrati dal Bellini che a sua volta, in gioventù, li aveva appresi dal Mantegna.

Il paesaggio digrada dolcemente da destra verso sinistra, mostrando colli verdeggianti e montagne popolati da figurette fino al bordo di un lago (il Garda?). Con sensibilità viene riprodotto l'effetto di sbiadimento per gli oggetti più lontani, mentre il cielo presenta i bagliori dell'alba.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura