Monumento a Carlo Ottavio Castiglioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Ottavio Castiglioni
Antonio Galli, Monumento a Carlo Ottavio Castiglione, Accademia di Brera, Milano, 1855.jpg
AutoreAntonio Galli
Data1855
Materialemarmo
UbicazioneCortile del palazzo di Brera, Milano
Coordinate45°28′19.57″N 9°11′17.86″E / 45.472102°N 9.188295°E45.472102; 9.188295Coordinate: 45°28′19.57″N 9°11′17.86″E / 45.472102°N 9.188295°E45.472102; 9.188295

Il monumento a Carlo Ottavio Castiglioni è un'opera scultorea realizzata da Antonio Galli (1812–1861) posta nel cortile d'onore del palazzo di Brera a Milano.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Per la reaizzazione di una statua a Carlo Ottavio Castiglioni, filologo, orientalista e numismatico, venne aperta una sottoscrizione nel gennaio 1851.[1]

Raggiunto un numero sufficiente di sottoscrizioni, venne dato incarico allo scultore Antonio Galli.

Il monumento fu inaugurato solennemente il 5 settembre 1855.

« Ci tratterremo, innanzi tutto, nel cortile del palazzo di Brera dove fu innalzata la quarta delle statue che lo adornano, fuori del porticato, quella cioè che alcuni azionisti desiderarono eretta per soscrizione alla memoria del conte Carlo Ottavio Castiglioni, distinto archeologo milanese. [...] La sua statua colossale rappresentante il conte Castiglioni è lodevole così per concetto come per esecuzione, così nella parte principale come nelle parti accessorie. Bella posa, naturale insieme e dignitosa; molta espressione nel volto; ottimamente indicata l'attenzione dell'archeologo nell'esaminare una medaglia che tiene in mano; panneggiamenti lavorati con arte perfetta. Ci par che ciò basti per costituire una scultura degna dei nostri elogi e di quelli del pubblico.[2] »

Questo monumento e quello a Bonaventura Cavalieri furono restaurati nel 2015.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Invito ad una sottoscrizione all'oggetto di erigere un monumento al conte Carlo Ottaviano Castiglioni, in Bollettino di notizie statistiche ed economiche d'invenzioni e scoperte, vol. 30, 1850, pp. 183-184.
  2. ^ Scultura, in Corriere delle dame, 2 ottobre 1855, p. 314.
  3. ^ Cortile di Brera: restauro di due statue, su centro.milanotoday.it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]