Sagittarius serpentarius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Serpentario
Sagittarius serpentarius -Masai Mara, Kenya-8 (2).jpg
Segretario
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Accipitriformes
Famiglia Sagittariidae
Finsch & Hartlaub, 1870
Genere Sagittarius
Hermann, 1783
Specie S. serpentarius
Nomenclatura binomiale
Sagittarius serpentarius
J. F. Miller, 1779

Il serpentario o segretario (Sagittarius serpentarius J. F. Miller, 1779) è un uccello rapace africano. È l'unica specie del genere Sagittarius e della famiglia Sagittariidae.[2]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del genere, Sagittarius, deriva dall'analogia tra le penne sulla testa del serpentario e le frecce di un arciere.[senza fonte]Un'altra ipotesi è che il nome sia una corruzione francese dell'arabo saqr-et-tair, "uccello cacciatore".[senza fonte]

L'epiteto specifico serpentarius si riferisce all'abilità di questo uccello come cacciatore di serpenti.Secondo altri invece il nome Sagittarius Serpentarius è liberamente tratto dalle vicine costellazioni di Ofiuco (Serpentario) e di Sagittarius

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Particolare

Ha un aspetto inconfondibile, caratterizzato da un corpo e una testa simili a quelli di un'aquila e lunghe zampe da cicogna. È alto circa 130 cm e lungo 140 cm. La testa ha un becco ricurvo, e una cresta di piume. La coda ha due piume centrali oblunghe. Il piumaggio è nero, bianco e grigio.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Si trova principalmente nelle praterie e nelle savane dell'Africa subsahariana, dal Senegal alla Somalia e verso sud fino al Capo di Buona Speranza. Non è un uccello migratore. Può vivere a diverse altitudini, dalla costa fino agli altopiani. Nidifica sugli alberi, specialmente sulle acacie, ma passa quasi tutta la giornata a terra.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Insieme al caracara, è fra i pochissimi uccelli da preda a non cacciare in volo. Si nutre di insetti, piccoli mammiferi, rettili, uccelli, uova, e occasionalmente di carogne. Alcune fonti riportano attacchi da parte dei serpentari a giovani gazzelle.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Il serpentario è monogamo ed esibisce un complesso rituale di accoppiamento che include voli rituali e versi gutturali. L'accoppiamento avviene talvolta a terra e talvolta sugli alberi. I nidi vengono costruiti a 5–7 m di altezza, e una coppia vive in un nido almeno 6 mesi prima di deporvi le uova. Il nido è largo 2,5 m e profondo 30 cm, costruito con bastoncini.

Il serpentario femmina depone 2-3 uova ovali, di colore verde pallido, nell'arco di 2-3 giorni, sebbene il terzo uovo sia quasi sempre non fecondato. Le uova vengono covate dalla femmina per 45 giorni prima di schiudersi. Occasionalmente, i neonati possono avere comportamenti fratricidi.

I piccoli sono in grado di nutrirsi da soli dopo circa 40 giorni, ma spesso gli adulti continuano a imbeccarli per qualche tempo. A 60 giorni di età i piccoli iniziano a sbattere le ali, e intorno a 80 giorni sono in grado di volare giù dal nido. Da quel momento, imparano rapidamente a cacciare al suolo.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il serpentario appare nell'emblema nazionale del Sudafrica e del Sudan.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2013, Sagittarius serpentarius su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2015.2, IUCN, 2015. URL consultato il 4 maggio 2015.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Sagittariidae in IOC World Bird Names (ver 5.1), International Ornithologists’ Union, 2015. URL consultato il 4 maggio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli