Rapsodia in salmì

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rapsodia in salmì
Rhapsody Rabbit.png
Titolo originaleRhapsody Rabbit
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1946
Durata7 min
Rapporto1,37:1
Genereanimazione, commedia, musicale
RegiaFriz Freleng
SceneggiaturaTedd Pierce, Michael Maltese
Casa di produzioneWarner Bros.
Distribuzione (Italia)Warner Bros.
MusicheCarl W. Stalling
ScenografiaHawley Pratt
AnimatoriManuel Perez, Ken Champin, Virgil Ross, Gerry Chiniquy
SfondiTerry Lind
Doppiatori originali
Mel Blanc: Bugs Bunny
Doppiatori italiani
Doppiaggio originale

Ridoppiaggio (anni '90)

Rapsodia in salmì (Rhapsody Rabbit) è un film del 1946 diretto da Friz Freleng. È un cortometraggio animato della serie Merrie Melodies, prodotto dalla Warner Bros. e uscito negli Stati Uniti il 9 novembre 1946. Si tratta di un sequel indiretto del corto Rapsodia newyorkese, sempre diretto da Freleng e nominato agli Oscar del 1941.

Negli anni novanta il corto è stato rititolato Musica, maestro, e non va quindi confuso con Musica, maestro! (Baton Bunny), un altro cartone con protagonista Bugs Bunny uscito nel 1959.

Il cortometraggio integrale venne incluso nel film documentario Bugs Bunny Superstar (1975).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Bugs Bunny è un pianista che si esibisce in un teatro e cerca di suonare la Rapsodia ungherese n. 2 di Franz Liszt, ma un topo che si trova dentro il suo pianoforte fa di tutto per ostacolarlo.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Il cortometraggio presenta una sorprendente analogia con il cortometraggio di Tom & Jerry dal titolo Jerry pianista (The Cat Concerto) prodotto in quel periodo dalla MGM, sia per quanto riguarda il soggetto sia per la musica utilizzata. In entrambi infatti il protagonista suona la Rapsodia ungherese n. 2 al pianoforte e viene ostacolato da un topo.

Benché Musica, maestro sia stato distribuito più di cinque mesi prima di Jerry pianista, la MGM decise lo stesso di fare causa ai rivali della Warner Bros. ed entrambe finirono per accusarsi a vicenda di plagio, dopo che i due film furono mostrati durante la cerimonia degli Oscar del 1947. La controversia non è mai stata completamente risolta.

In realtà, la Warner aveva già utilizzato la Rapsodia di Liszt nel corto Rapsodia newyorkese del 1941.

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

DVD[modifica | modifica wikitesto]

Il cortometraggio è incluso nel disco 4 di Looney Tunes Golden Collection: Volume 2 e ne I tuoi amici Looney Tunes: Looney Park.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema