Pinguini Tattici Nucleari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pinguini Tattici Nucleari
Pinguini Tattici Nucleari at Sziget Festival 2017 01.jpg
I Pinguini Tattici Nucleari allo Sziget Festival 2017
Paese d'origineItalia Italia
GenerePop
Indie rock
Indie pop
Pop rock
Periodo di attività musicale2010 – in attività
EtichettaSony Music
Album pubblicati4
Studio4
Sito ufficiale

I Pinguini Tattici Nucleari sono un gruppo musicale italiano formatosi nel 2010 in provincia di Bergamo.

Il gruppo raggiunge il successo mediatico nel 2020 con la partecipazione al 70º Festival di Sanremo nella sezione Campioni, concorrendo con il brano Ringo Starr, classificandosi al terzo posto.

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi e i primi album[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo nasce alla fine del 2010 in provincia di Bergamo.[1] Il nome, secondo quanto raccontato dai componenti della band, deriva dalla birra scozzese Tactical Nuclear Penguin, prodotta dal 2009 dal birrificio britannico BrewDog.[2]

Il loro primo EP autoprodotto contenente cinque brani dal titolo Cartoni animali viene pubblicato nel 2012. Il 18 dicembre 2012 si esibiscono sul palco del Polaresco di Bergamo per la festa della lista universitaria Uni+. Il primo album risale invece al 2014: Il re è nudo, composto da sette tracce più una intro, contiene uno dei brani più conosciuti del gruppo dai suoi esordi, Cancelleria.[2]

Il 18 dicembre 2015 viene pubblicato il secondo album Diamo un calcio all'aldilà.[3]

Nel giugno 2016 partecipano alla VII edizione del contest Musica da Bere, risultandone finalisti.[4]

Il terzo album del gruppo, contenente undici tracce e una intro, esce il 17 aprile 2017 con il titolo Gioventù brucata. Nell'agosto dello stesso anno partecipano alla venticinquesima edizione dello Sziget Festival a Budapest, esibendosi sul Light Stage.[5]

Fuori dall'hype con Sony Music[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 aprile 2019 viene pubblicato, per la prima volta da Sony Music, l'album Fuori dall'hype, anticipato dai singoli Verdura (uscito il 18 gennaio), Sashimi e Fuori dall'Hype.[6][7] Il 26 aprile 2019 esce Faber nostrum, album tributo per Fabrizio De André, contenente una rivisitazione del gruppo di Fiume Sand Creek.[6]

I Pinguini Tattici Nucleari allo Stif Sound 2019 a Villa Lagarina.

Il 1º maggio 2019 partecipano al Concerto del Primo Maggio in piazza San Giovanni in Laterano a Roma portando i brani Verdura e Irene.[8]

A settembre dello stesso anno la FIMI premia con il disco d'oro il singolo Irene.[9] Due settimane dopo anche il singolo Verdura riceve il medesimo riconoscimento.[10]

Il Festival di Sanremo 2020 e il #machilavrebbemaidetto tour[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo ha partecipato al Festival di Sanremo 2020 con il brano dal titolo Ringo Starr. Il gruppo si è esibito durante la seconda serata di gara ottenendo il terzo posto nella classifica parziale della serata e il quarto nella classifica generale delle prime due serate, decretati dal voto della giuria demoscopica. Nella serata finale, che ha visto una classifica basata sui voti di giuria demoscopica, Sala Stampa e televoto, il gruppo si è posizionato sul podio e, dopo un'ulteriore votazione tra i tre migliori artisti, si è attestato al terzo posto della 70ª edizione del Festival di Sanremo.

Durante la terza serata del festival, dedicata alle cover delle canzoni della storia di Sanremo, hanno cantato un medley dal titolo Settanta volte con Papaveri e papere, Nessuno mi può giudicare, Gianna, Sarà perché ti amo, Una musica può fare, Salirò, Sono solo parole e Rolls Royce, che li ha portati al terzo posto della classifica della serata stilata sulla base dei voti dei membri dell'orchestra del festival.[11]

Il 7 febbraio è uscita la ristampa di Fuori dall'hype dal titolo Fuori dall'hype - Ringo Starr, contenente anche il brano di Sanremo Ringo Starr, i brani inediti dal titolo Ridere e Bergamo, la versione live di Cancelleria (da Il re è nudo) e la versione acustica di Irene (dall'album Gioventù brucata).[12] Il 17 febbraio 2020 l'album Fuori dall'hype viene certificato disco d'oro[13] e successivamente disco di platino.[14] Il 24 febbraio 2020 anche il singolo Ringo Starr viene certificato disco d'oro[15] e poi disco di platino[16]

Per il 29 febbraio 2020 è annunciato un concerto per la prima volta al Mediolanum Forum di Assago.[17] Visto il successo di vendite per questo concerto, che è andato tutto esaurito in poche settimane, sono stati organizzati altri concerti nei palazzetti di diverse città italiane: si tratta del primo tour della band nei palazzetti, il cui nome #machilavrebbemaidetto tour è una citazione del singolo Verdura.[18] Il 24 febbraio è giunta la notizia del rinvio di tutte le date del tour a causa della diffusione del COVID-19 in Italia a scopo cautelativo;[19][20] con una successiva comunicazione del 6 marzo, sono state ufficializzate le nuove date del tour per il mese di ottobre 2020,[21] rinviato ulteriormente a febbraio 2021 [22] e successivamente posticipato tra settembre e ottobre 2021.[23]

Il 17 aprile 2020 è uscito Ridere, il secondo singolo estratto dalla ristampa dell'album Fuori dall'hype - Ringo Starr, del quale il 28 aprile dello stesso anno è stato pubblicato il video musicale.[24]

Il 27 agosto 2020 il frontman del gruppo Riccardo Zanotti partecipa come giurato al Festival di Castrocaro 2020, in onda su Rai 2. Il giorno successivo viene pubblicato il nuovo singolo La storia infinita.[25] Il 31 agosto il singolo Ridere viene certificato disco di platino. Il 19 ottobre il singolo La storia infinita viene certificato disco d'oro.[26]

Il 13 novembre viene pubblicato il singolo Scooby Doo, che anticipa un nuovo EP dal titolo Ahia!, la cui uscita è avvenuta il 4 dicembre.[27] Nel corso di quello stesso mese i singoli La storia infinita e Scooby Doo vengono certificati disco d'oro.

Il 25 gennaio 2021 l'EP Ahia! viene certificato disco d'oro e, successivamente, il 1º febbraio vengono certificati disco di platino rispettivamente i singoli Scooby Doo e Ridere, doppio disco per quest'ultimo, e per l'album Fuori dall'hype. Il 15 febbraio 2021 il singolo Verdura viene certificato disco di platino.

Nel 2021 tornano a calcare il palco del teatro Ariston durante la settantunesima edizione del Festival di Sanremo affiancando Bugo nella terza serata di gara dedicata alle cover con il brano Un'avventura di Lucio Battisti.[28] Il 15 marzo 2021 il brano Tetris tratto dall'album Gioventù brucata è certificato disco d'oro.

Sempre nel 2021 hanno collaborato con diversi artisti per alcuni featuring: si tratta dei brani Ferma a guardare con Ernia, Meglio con Bugo e Babaganoush con Madame.

Nel mese di aprile 2021, il singolo Scrivile scemo viene certificato disco d'oro mentre il singolo Scooby Doo ottiene il doppio disco di platino. Il 10 maggio 2021, l'EP Ahia! ottiene il disco di platino. Nell'estate del 2021, il singolo Scrivile scemo ottiene il doppio disco di platino mentre il singolo Pastello bianco ottiene il disco d'oro.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Componenti passati[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Bernuzzi – voce
  • Claudio Cuter – chitarra
  • Cristiano Marchesi – basso
  • Marco Sonzogni – batteria

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia dei Pinguini Tattici Nucleari.

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Come artisti principali
Come artisti ospiti

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Francesco Ruffinoni, La storia di successo dei Pinguini Tattici Nucleari, su lettera43.it, 19 Gennaio 2019. URL consultato il 19 Gennaio 2020.
  2. ^ a b Camilla Volpe, Pinguini Tattici Nucleari, la band bergamasca dalle molteplici forme, su larionews.com, 2 marzo 2016. URL consultato il 1º maggio 2019.
  3. ^ Pinguini Tattici Nucleari, su bpmconcerti.com. URL consultato il 1º maggio 2019.
  4. ^ Finali Musica da Bere 2016, VII edizione, su giornaledibrescia.it.
  5. ^ Francesca Vuotto, Anche nel 2017 l’Italia sarà rappresentata allo Sziget, su onstageweb.com, 15 marzo 2017. URL consultato il 1º maggio 2019.
  6. ^ a b Cecilia Bressanelli, Pinguini Tattici Nucleari. La nostra musica è come un fiume. Tutto finisce nel grande Po(p), su corriere.it, 27 aprile 2019. URL consultato il 1º maggio 2019.
  7. ^ Francesco Prisco, Pinguini Tattici Nucleari, album per Sony: le prime 4 canzoni fanno così..., su ilsole24ore.com, 8 gennaio 2019. URL consultato il 1º maggio 2018.
  8. ^ La scaletta del concerto del primo maggio 2019 a Roma, su repubblica.it, 30 aprile 2019. URL consultato il 1º maggio 2019.
  9. ^ Ilario Luisetto, Certificazioni FIMI, settimana 38 del 2019: premiate le hit estive da Irama a Benji & Fede, su recensiamomusica.com, 23 settembre 2019. URL consultato il 24 settembre 2019.
  10. ^ Gabriele Fazio, Come hanno fatto i Pinguini Tattici Nucleari ad accaparrarsi il Forum di Assago, su agi.it, 19 novembre 2019. URL consultato il 16 febbraio 2020.
  11. ^ Sanremo 2020, il medley scatenato dei Pinguini Tattici Nucleari conquista il Festival, in Il Giorno Bergamo, 7 febbraio 2020. URL consultato il 7 febbraio 2020.
  12. ^ Elena Palmieri, Con i Pinguini Tattici Nucleari "Ringo Starr" è "Fuori dall'hype", su rockol.it, 7 febbraio 2020. URL consultato il 7 febbraio 2020.
  13. ^ Ivan Noviello, I Pinguini Tattici Nucleari sono Disco d’Oro per "Fuori dall'Hype", su wemusic.it, 17 febbraio 2020. URL consultato il 17 febbraio 2020.
  14. ^ Fuori dall'Hype (certificazione), su fimi.it, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 15 maggio 2020.
  15. ^ Ringo Starr (certificazione), su fimi.it, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 24 marzo 2020.
  16. ^ Ringo Starr (certificazione), su fimi.it, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 6 aprile 2020.
  17. ^ Roberto Stringa, I Pinguini Tattici Nucleari alla conquista del Forum di Assago, in corriere.it - La lettura, 30 settembre 2019. URL consultato il 4 ottobre 2019.
  18. ^ Mauro Abbate, Pinguini Tattici Nucleari: altre quattro date nei palazzetti italiani, su notiziemusica.it, 4 dicembre 2019. URL consultato il 6 dicembre 2019.
  19. ^ Pinguini Tattici Nucleari: rinviato il tour nei palazzetti, su bpmconcerti.com, BPM concerti, 24 febbraio 2020. URL consultato il 24 febbraio 2020.
  20. ^ Pinguini Tattici Nucleari: concerto a Milano annullato per il Coronavirus - Bellacanzone, in Bellacanzone, 24 febbraio 2020. URL consultato il 24 febbraio 2020.
  21. ^ Nico Riva, Pinguini Tattici Nucleari: ecco le nuove date del tour. «Risorgiamo come una fenice», in Leggo, 6 marzo 2020. URL consultato il 6 marzo 2020.
  22. ^ I Pinguini Tattici Nucleari rinviano ancora il tour e lo spostano a febbraio 2021, su r101.it. URL consultato il 20 settembre 2020.
  23. ^ Pinguini Tattici Nucleari, rinviato il tour nei palazzetti: le nuove date, su Radio Italia. URL consultato il 10 dicembre 2020.
  24. ^ Pinguini Tattici Nucleari: il nuovo singolo Ridere è un pop nostalgico, su radioitalia.it, Radio Italia, 17 aprile 2020. URL consultato il 28 aprile 2020.
  25. ^ Pinguini Tattici Nucleari, il 28 agosto fuori con il nuovo singolo, su tg24.sky.it, Sky TG 24, 25 agosto 2020. URL consultato il 26 agosto 2020.
  26. ^ La storia infinita (certificazione), su fimi.it, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 19 ottobre 2020.
  27. ^ Ilario Luisetto, I Pinguini Tattici Nucleari tornano con l'EP "Ahia!", su Recensiamo Musica, 10 novembre 2020. URL consultato il 24 novembre 2020.
  28. ^ Sanremo, Bugo: "Nel nuovo album un feat coi Pinguini Tattici Nucleari, su radioitalia.it, 2 marzo 2021. URL consultato il 4 marzo 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica