Paul Dubov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paul Dubov (Illinois, 10 ottobre 1918Encino, 20 settembre 1979) è stato un attore e sceneggiatore statunitense.

Ha recitato in quasi 70 film dal 1938 al 1977 ed è apparso in oltre 70 produzioni televisive dal 1952 al 1971. È stato accreditato anche con il nome Paul Dubor.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Paul Dubov nacque in Illinois, il 10 ottobre 1918.

Per la televisione, interpretò, tra gli altri, il ruolo di Michel in 6 episodi della serie televisiva The Ann Sothern Show dal 1959 al 1961 e in molti altri ruoli secondari e apparizioni come questa in numerosi episodi di serie televisive dagli anni 50 agli inizi degli anni 70.

La sua ultima apparizione sul piccolo schermo avvenne nell'episodio Appointment in Palermo della serie televisiva Reporter alla ribalta, andato in onda il 26 febbraio 1971, che lo vede nel ruolo di Luigi Bardi, mentre per il grande schermo l'ultima interpretazione risale al film Crash! del 1977 in cui interpreta il dottor Cross.

Fu anche sceneggiatore per diversi episodi di serie televisive. Contribuì alla creazione della serie televisiva Honey West, per la quale, tra l'altro, scrisse diversi episodi e fu accreditato anche come attore nel ruolo del tenente della polizia Badger nell'episodio There's a Long, Long, Fuse A'Burning. Per il cinema interpretò molti ruoli secondari e partecipò a diversi film di fantascienza, come La guerra di domani, del 1959, in cui interpreta il tenente David Milburn. Interpretò, tra gli altri, Jesse Bronson nel film del 1959 L'amore di una geisha e il capitano Caumont in La porta della Cina del 1957.

Morì a Encino, in California, il 20 settembre 1979.[2]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Internet Movie Database, op. cit.
  2. ^ Find a Grave, op. cit.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN266936136 · ISNI (EN0000 0003 8284 2940 · LCCN (ENn79046307 · BNE (ESXX5528716 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n79046307