Partito Anti-Rivoluzionario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Partito Anti-Rivoluzionario
Anti-Revolutionaire Partij
Anti-Revolutionaire Partij logo.svg
StatoPaesi Bassi Paesi Bassi
Fondazione1879
Dissoluzione1980
IdeologiaConservatorismo sociale, cristianesimo democratico

Il Partito Anti-Rivoluzionario (in olandese: Anti-Revolutionaire Partij - ARP) fu un partito politico dei Paesi Bassi operativo dal 1879 al 1980[1].

Fondato dal teologo neo-calvinista Abraham Kuyper, rappresentava la componente ortodossa della Chiesa riformata (Nederlandse Hervormde Kerk) e si caratterizzava come una forza politica social-conservatrice; contribuì alla costruzione di un sistema di pillarizzazione della società.

Nel 1980 dette vita, insieme al Partito Popolare Cattolico e all'Unione Cristiana-Storica, ad un nuovo soggetto politico, Appello Cristiano Democratico.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Elezione Voti % Seggi
Legislative 1918 179.523 13,36
13 / 100
Legislative 1922 402.277 13,73
16 / 100
Legislative 1925 377.426 12,23
13 / 100
Legislative 1929 391.832 11,59
12 / 100
Legislative 1933 499.890 13,43
14 / 100
Legislative 1937 665.501 16,40
17 / 100
Legislative 1946 614.201 12,90
13 / 100
Legislative 1948 651.610 13,21
13 / 100
Legislative 1952 603.111 11,31
12 / 100
Legislative 1956 567.535 9,91
15 / 100
Legislative 1959 563.091 9,39
14 / 150
Legislative 1963 545.836 8,72
13 / 150
Legislative 1967 681.060 9,90
15 / 150
Legislative 1971 542.742 8,59
13 / 150
Legislative 1972 653.609 8,84
14 / 150

Note[modifica | modifica wikitesto]