Municipio (metropolitana di Napoli)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Logo Metropolitane Italia.svg Municipio - Porto di Napoli
anche nota come Municipio
Pozzo della stazione Municipio della linea 1 della metropolitana di Napoli.jpg
Il pozzo della stazione Municipio della linea 1 della metropolitana di Napoli
Stazione della metropolitana di Napoli
Gestore ANM
Inaugurazione 23 maggio 2015
Stato Linea 1: In uso
Linea 6: In completamento
Linea Linea 1
Linea 6
Localizzazione Piazza Municipio, Napoli
Tipologia Stazione sotterranea
Interscambio Autobus urbani ed extraurbani
tram urbani
filobus urbani e suburbani
Porto di Napoli
Dintorni - Maschio Angioino
- Porto di Napoli
- Galleria Umberto I
- Palazzo Reale
- Teatro San Carlo
- Piazza Plebiscito
Mappa di localizzazione: Napoli
Municipio - Porto di Napoli
Municipio - Porto di Napoli
Metropolitane del mondo

Coordinate: 40°50′23.1″N 14°15′07.96″E / 40.83975°N 14.25221°E40.83975; 14.25221

Municipio - Porto di Napoli[1], anche semplicemente nota come Municipio è una stazione della linea 1 (in servizio) e della linea 6 (in costruzione) della metropolitana di Napoli, ubicata nel quartiere San Ferdinando.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Municipio, progettata dagli architetti Àlvaro Siza ed Eduardo Souto de Moura, serve le zone di piazza del Plebiscito, quartieri Spagnoli e Beverello, con gli imbarchi turistici principali del porto di Napoli.

Nel progetto originario dell'intera linea metropolitana questa stazione non era nemmeno prevista, ma fu poi ideata a seguito della modifica del tracciato allo scopo di creare in piazza Municipio l'interscambio con la stazione terminale della linea 6.

Il complesso ferroviario sorge parallelo al lato del Castel Nuovo, tra la torre San Giorgio e la torre Beverello, nonché dinanzi allo storico teatro Mercadante. La costruzione della stazione è stata rallentata dai numerosi ritrovamenti di reperti archeologici.

Le uscite previste al completamento dell'intera opera sono cinque: via Medina, via Depretis, Piazza Municipio (una presso i giardini antistanti palazzo San Giacomo, l'altra presso l'area archeologica), stazione Marittima (tramite sottopasso).

Attualmente sono in funzione l'uscita di Via Medina, corredata anche di un ascensore, che porta al mezzanino della Linea 1 in prossimità delle scale di accesso alle discenderie per i binari, l'uscita di palazzo San Giacomo e l'uscita di Via Depretis.

Il cantiere, inaugurato nel 2000, ha subito ben 27 modifiche progettuali a causa dei numerosi ritrovamenti archeologici di rilevante importanza.[2] Il progetto finale prevede la valorizzazione e la conservazione di una parte delle strutture antiche ritrovate durante gli scavi archeologici, strutture che, al completamento dell'opera, saranno parte integrante della stazione attraverso un'attenta opera di restauro.

L'eccezionalità e la quantità di reperti rinvenuti, tra cui anche cinque navi di epoca romana, hanno fatto sì che venisse definita stazione "archeologica", assieme alla futura stazione Duomo, sempre della Linea 1.

All'interno della stazione, nel corridoio di collegamento tra i pozzi di stazione e l'uscita in direzione della stazione marittima, verrà allestita un'area museale permanente con parte dei ritrovamenti archeologici rinvenuti a Piazza Municipio.

Parte dei reperti rinvenuti durante gli scavi sono oggi esposti presso il corridoio museale ubicato all'interno della stazione Museo della linea 1 della metropolitana di Napoli.

L'inaugurazione formale della stazione, relativamente alla sola Linea 1, inizialmente fissata per il 16 maggio 2015, è stata annullata e posticipata al 23 maggio 2015[3] a seguito del lutto cittadino proclamato dal sindaco di Napoli Luigi De Magistris per le 4 vittime uccise a Secondigliano il 15 maggio 2015[4]. Il 2 giugno dello stesso anno, la stazione ha aperto al servizio viaggiatori, ed è, in ordine cronologico, la diciottesima stazione ad entrare in servizio per la Linea 1.

Nel giorno dell'apertura della stazione al pubblico, in occasione della Festa della Repubblica, è stata scoperta, all'interno della stazione, una lapide in memoria di Salvatore Renna, operaio deceduto il 20 settembre 2014 cadendo da un'impalcatura all'interno dell'allora area di cantiere[5].

Il 21 luglio 2017 è stata inaugurata l'uscita antistante palazzo San Giacomo e contestualmente è stato abbattuto l'ultimo diaframma della seconda galleria di raccordo che mette in comunicazione la futura stazione della linea 6 con il resto della linea[6].

Il 22 dicembre 2018 è stata inaugurata l'uscita presso Via Depretis, dando così la predisposizione allo smantellamento dell'uscita realizzata provvisoriamente al centro della piazza nel 2015.

Nel 2021 la stazione diventerà un nodo di scambio con la linea 6.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di:

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

  • Fermata tram Fermata tram
  • Fermata filobus Fermata filobus
  • Fermata autobus Fermata autobus

È inoltre in fase di realizzazione l'interscambio tra la linea 1 e la linea 6 a Piazza Municipio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Capolinea Fermata precedente Linea 1 Fermata successiva Capolinea
Piscinola TriangleArrow-Left.svg Toledo Pfeil links.svg Municipio Pfeil rechts.svg Università TriangleArrow-Right.svg Garibaldi