Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Monster (manga)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

« La paura lo divertiva. »

(Kenzo Tenma)
Monster
モンスター
(Monsutā)
Monter Manga.png
Copertina del primo albo del manga
Generethriller, poliziesco
Manga
AutoreNaoki Urasawa
EditoreShogakukan
RivistaBig Comic Original
Targetseinen
1ª edizione5 dicembre 1994 – 20 dicembre 2001
Tankōbon18 (completa)
Editore it.Panini Comics - Planet Manga
Collana 1ª ed. it.Manga Storie
1ª edizione it.2003 – 2005
Volumi it.18 (completa)
Serie TV anime
AutoreNaoki Urasawa
RegiaMasayuki Kojima
Char. designShigeru Fujita
Dir. artisticaYuji Ikeda
MusicheIkuo Hoshina, Kazunari Sengoku
StudioMadhouse
ReteNippon Television
1ª TV6 aprile 2004 – 27 settembre 2005
Episodi74 (completa)
Durata ep.24 min

Monster[1] (モンスター Monsutā?) è un manga scritto e disegnato da Naoki Urasawa tra il 1994 e il 2001 e pubblicato dalla Shogakukan. Esiste anche un romanzo ambientato dopo la conclusione dell'opera, intitolato Another monster, in uscita in Italia il 21 giugno 2012, edito da Panini Comics[2]. Tra il 2004 e il 2005 è stato trasposto in un anime di 74 episodi, realizzato dalla Madhouse, ad oggi inedito in Italia.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Düsseldorf, 1986. Il giovane e brillante neurochirurgo giapponese Kenzo Tenma salva un bambino, Johan Liebert, da morte certa. Contemporaneamente si consumano nel presidio ospedaliero nel quale lavora il medico alcuni delitti di cui verrà accusato lo stesso Tenma, soprattutto da parte dell'ispettore di polizia Lunge. Nove anni dopo Johan commetterà una serie di efferati omicidi. Venuto a sapere che l'assassino è proprio Johan, Tenma decide di lasciarsi alle spalle il lavoro e gli amici per catturarlo e ucciderlo, per rimediare all'errore fatto nove anni prima e scagionarsi. Ma durante l'inseguimento il giovane chirurgo scoprirà che molte nubi sono addensate sul misterioso passato di Johan, che emergerà pian piano con una tragica verità, e che ha coinvolto anche la sorella gemella di Johan, Nina: i due, da bambini, assistettero ad un omicidio di massa, e per amore verso lei Johan la convinse che era stato solo lui ad assistere a tale tragedia. Il giovane uccide nella sua ricerca dell'uomo che stava dietro gli esperimenti voluti dai governi comunisti della DDR e della Cecoslovacchia per creare assassini infallibili.

Analisi[modifica | modifica wikitesto]

Il fumetto si presenta come un giallo dai toni fortemente drammatici. Si tratta di un thriller più che un poliziesco. Nell'opera sono presenti tutte le caratteristiche tipiche della narrazione urasawaiana: trama complessa, sottotrame che coinvolgono tutti i personaggi (primari e non), sequenze frenetiche che si alternano a momenti di maggior sospensione ed un attento approfondimento della psicologia dei personaggi. Nello specifico, si può notare che l'autore, con grande perizia, utilizza colpi di scena sapientemente dosati per introdurre il lettore in una narrazione dal respiro sempre più ampio, che parte dal confronto tra Tenma e Johan per arrivare alla terribile rivelazione finale che riguarda più personaggi. Quanto alle sottotrame, esse sono state accuratamente pianificate. Queste si articolano perfettamente con la trama principale creando un ordito intricatissimo. Entrambi i nuclei narrativi (dello schema dominante e delle sottotrame) contribuiscono ad una costruzione coinvolgente e ricca di suspense. E riguardo all'approfondimento psicologico dei personaggi bisogna dire che questo non interessa solo quelli principali, ma anche quelli secondari che risultano ben caratterizzati e perfettamente credibili e verosimili, esattamente come i protagonisti. Queste analisi tendono soprattutto ad evidenziare il lato più debole e oscuro dei personaggi e, per esteso, dell'uomo. Si possono dunque osservare i conflitti di Kenzo Tenma, la lucida follia di Johan e molto altro dal vasto repertorio delle bassezze umane. Dal punto di vista della realizzazione tecnica si può dire che nulla sia stato lasciato al caso: il disegno è realistico e preciso, con una grande attenzione alla espressioni facciali dei personaggi, le inquadrature di effetto e dal taglio cinematografico.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Kenzo Tenma, protagonista della storia, colui che verrà incolpato dei vari delitti, medico, salva la vita a Johan.
  • Eva Heinemann, l'ex fidanzata di Tenma, più volte cercherà di ritornare con il suo amato, i suoi continui rifiuti la condurranno a meditare ogni sorta di vendetta.
  • Johan Liebert, conosciuto come il mostro (the monster), protagonista (o antagonista) del manga, colui che organizza efferati delitti per un oscuro obiettivo.
  • Nina Fortner, conosciuta anche come Anna Liebert, sorella gemella di Johan
  • Heinrich Lunge, investigatore della Bundeskriminalamt, crederà per lungo tempo che il colpevole dei vari omicidi sia Tenma.
  • Wolfgang Grimmer, spia.
  • Roberto, uno degli uomini più fidati di Johan.

Episodi anime[modifica | modifica wikitesto]

Titoli di testa dell'anime
GiapponeseKanji」 - RōmajiIn onda
Giapponese
1「ヘルDr.テンマ」 - Heru Dr. Tenma6 aprile 2004
2「転落」 - Tenraku13 aprile 2004
3「殺人事件」 - Satsujin Jiken20 aprile 2004
4「処刑の夜」 - Shokei no Yoru27 aprile 2004
5「ハイデルベルクの少女」 - Heidelberg no Shōjo4 maggio 2004
6「失踪記事」 - Shissō Kiji11 maggio 2004
7「惨劇の館」 - Sangeki no Kan18 maggio 2004
8「追われる身」 - Owarerumi25 maggio 2004
9「老兵と少女」 - Rōhei to Shōjo1º giugno 2004
10「消された過去」 - Kesareta Kako8 giugno 2004
11「511キンダーハイム」 - 511 Kinderheim15 giugno 2004
12「ささやかな実験」 - Sasayaka na Jikken22 giugno 2004
13「ペトラとシューマン」 - Petra to Schumann29 giugno 2004
14「残された男・残された女」 - Nokosareta Otoko ・ Nokosoreta Onna6 luglio 2004
15「ビー・マイ・ベイビー」 - Be My Baby13 luglio 2004
16「ヴォルフの告白」 - Wolf no Kokuhaku20 luglio 2004
17「再会」 - Saikai27 luglio 2004
18「五杯目の砂糖」 - Gohaime no Satō3 agosto 2004
19「怪物の深淵」 - Kaibutsu no Shinen10 agosto 2004
20「フライハムへの旅」 - Freiham e no Tabi17 agosto 2004
21「幸せな休日」 - Shiawase na Kyūjitsu24 agosto 2004
22「ルンゲの罠」 - Lunge no Wana31 agosto 2004
23「エヴァの告白」 - Eva no Kokuhaku7 settembre 2004
24「男達の食卓」 - Otokotachi no Shokutaku14 settembre 2004
25「発端」 - Hottan21 settembre 2004
26「木曜日の青年」 - Mokuyōbi no Seinen28 settembre 2004
27「秘密の森」 - Himitsu no Mori5 ottobre 2004
28「証拠の品」 - Shōko no Shina12 ottobre 2004
29「ただ一つの事件」 - Tada Hitotsu no Jiken19 ottobre 2004
30「処刑」 - Shokei26 ottobre 2004
31「ある決意」 - Aru Ketsui2 novembre 2004
32「白日の下へ」 - Hakujitsu no moto e9 novembre 2004
33「聖域」 - Seiiki16 novembre 2004
34「子どもの情景」 - Kodomo no Jyōkei23 novembre 2004
35「闇の果て」 - Yami no Hate30 novembre 2004
36「名なしのヒーロー」 - Nanashi no Hero7 dicembre 2004
37「混沌の怪物」 - Konton no Kaibutsu14 dicembre 2004
38「なまえのないかいぶつ」 - Namae no nai Kaibutsu11 gennaio 2005
39「我が目の悪魔」 - Waga me no Akuma18 gennaio 2005
40「目の中の地獄」 - Me no Naka no Jigoku25 gennaio 2005
41「グリマー」 - Grimmer1º febbraio 2005
42「511の亡霊」 - 511 no Bōrei8 febbraio 2005
43「超人シュタイナーの冒険」 - Chōjin SHUTAINAA no Bōken15 febbraio 2005
44「スーク刑事」 - Sūku Keiji22 febbraio 2005
45「二つの闇」 - Futatsu no Yami1º marzo 2005
46「怪物の残像」 - Kaibutsu no Zanzō8 marzo 2005
47「接点」 - Setten15 marzo 2005
48「悪魔の扉」 - Akuma no Tobira22 marzo 2005
49「一番怖いもの」 - Ichiban Kowaimono29 marzo 2005
50「一番残酷なこと」 - Ichiban Zankokuna koto5 aprile 2005
51「バラの屋敷」 - Bara no Yashiki12 aprile 2005
52「怪物のラブレター」 - Kaibutsu no Love Letter19 aprile 2005
53「脱獄囚・弁護士」 - Bengoshi26 aprile 2005
54「決意」 - Ketsui3 maggio 2005
55「脱走」 - Dassō10 maggio 2005
56「402号室」 - 402 Gōshitsu17 maggio 2005
57「終わらない旅」 - Owaranai Tabi24 maggio 2005
58「あの日の夜」 - Ano hi no Yoru31 maggio 2005
59「いやな仕事」 - Iyana Shigoto7 giugno 2005
60「悪魔を見た男」 - Akuma wo mita Otoko14 giugno 2005
61「知りすぎた男」 - Shirisugita Otoko21 giugno 2005
62「記憶の扉」 - Kioku no Tobira28 giugno 2005
63「楽しい食卓」 - Tanoshii Shokutaku5 luglio 2005
64「無関係な殺人」 - Mukankei na Satsujin12 luglio 2005
65「赤ん坊の憂鬱」 - Akanbō no Yūutsu19 luglio 2005
66「ヨハンの足跡」 - Yohan no Ashiato26 luglio 2005
67「おかえり」 - Okaeri2 agosto 2005
68「ただいま」 - Tadaima9 agosto 2005
69「ルーエンハイム」 - Ruhenheim16 agosto 2005
70「安らぎの家」 - Yasuragi no Ie23 agosto 2005
71「殺戮の町」 - Satsuriku no Machi30 agosto 2005
72「超人シュタイナーの怒り」 - Chōjin SHUTAINAA no Ikari6 settembre 2005
73「名前のない男」 - Namae no nai Otoko13 settembre 2005
74「終わりの風景」 - Owari no Fūkei20 settembre 2005
75「本当の怪物」 - Hontō no Kaibutsu27 settembre 2005

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

Monster è stato pubblicato in Italia a partire dal 2003 dalla Planet Manga in 18 volumi mensili, corredati di riassunti degli episodi precedenti e presentazioni sommarie dei personaggi.

A partire dal 28 ottobre 2010 è disponibile la ristampa completa, in versione deluxe, presentata in maxi volumi da 400 pagine l'uno comprendenti sovraccoperta, alcune pagine a colori e una traduzione rivista e corretta. Il manga è uscito con cadenza bimestrale e conta in tutto 9 volumi.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Monster è ritenuto uno dei migliori lavori di Naoki Urasawa. Nella nota piattaforma di Animeclick, Monster è ritenuto il miglior manga di sempre, con un punteggio medio di 9,4 (e con un punteggio medio di 9,56 dalle recensione di 53 utenti).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Limitatamente ai numeri 3 e 4 l'edizione italiana ha presentato il sottotitolo L'orrore dentro di noi.
  2. ^ Monster, su paninicomics.it. URL consultato il 3 maggio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga