Mirra Andreeva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Mirra Andreeva
Mirra Andreeva nel 2023
NazionalitàBandiera della Russia Russia
Altezza171 cm
Tennis
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 75 – 18 (80.65%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 23ª (10 giugno 2024)
Ranking attuale ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open 4T (2024)
Bandiera della Francia Roland Garros SF (2024)
Bandiera del Regno Unito Wimbledon 4T (2023)
Bandiera degli Stati Uniti US Open 2T (2023)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 2 – 6 (25%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 109ª (17 giugno 2024)
Ranking attuale ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open 1T (2024)
Bandiera della Francia Roland Garros QF (2024)
Bandiera del Regno Unito Wimbledon 1T (2024)
Bandiera degli Stati Uniti US Open
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 21 gennaio 2023

Mirra Aleksandrovna Andreeva (in russo Мирра Александровна Андреева?; Krasnojarsk, 29 aprile 2007) è una tennista russa.

Nata a Krasnojarsk, vive a Mosca con i genitori e la sorella, Ėrika Andreeva, anche lei tennista.[1][2]

Andreeva vanta 6 titoli a livello ITF e un best ranking alla 23ª posizione mondiale, raggiunta a giugno 2024.

2022: gli esordi

[modifica | modifica wikitesto]

Debutta nel circuito professionistico a febbraio 2022 raggiungendo la finale una settimana dopo il primo torneo ITF. Nello stesso anno vince sei titoli, di cui tre tornei della categoria ITF 60’000 $.[3] Esordisce nel circuito WTA nell'ottobre 2022, grazie ad una wildcard per il tabellone principale a Monastir. Conclude l'anno con un bilancio di ben 38 vittorie e solamente 9 sconfitte.[4]

2023: terzo turno al Roland Garros, quarto turno a Wimbledon e top 50

[modifica | modifica wikitesto]

A gennaio prende parte all'Australian Open juniores, dove raggiunge la finale, persa contro la connazionale e compagna di doppio Alina Korneeva.[5] Ad aprile, in Svizzera, vince il torneo Axionopen presso il Tennis Club Chiasso (un ITF 60’000 $) e la settimana dopo si ripete presso il torneo di Bellinzona (sempre un ITF 60’000 $).

Debutta grazie a una wildcard concessa dagli organizzatori di Madrid, in un torneo WTA 1000, dove sorprendentemente si spinge fino al quarto turno, dopo aver superato Leylah Fernandez, Beatriz Haddad Maia e Magda Linette.[6] Solo la n°2 Aryna Sabalenka riesce ad imporsi contro la russa.[7] Dopo un secondo turno al Challenger di Parigi, da n°143 del ranking prende parte per la prima volta in carriera alle qualificazioni di un torneo del Grande Slam, al Roland Garros, che supera accedendo al tabellone principale. Qui batte al primo turno Alison Riske-Amritraj ottenendo la sua prima vittoria in un major. Al turno successivo sconfigge la wildcard Diane Parry raggiungendo così il terzo turno e diventando la giocatrice più giovane a raggiungere questo traguardo dopo Sesil Karatančeva nel 2005.[8] Dopo essersi aggiudicata il primo set, si deve arrendere alla sesta testa di serie Coco Gauff nel terzo round.[9]

Gioca anche nel tabellone principale di Wimbledon dopo le qualificazioni.[10] Raggiunge il terzo turno per la seconda volta in un torneo Slam sconfiggendo Wang Xiyu e approfittando del ritiro nel secondo set della decima testa di serie ed ex n°2 del mondo Barbora Krejčíková. Supera poi la connazionale Anastasija Potapova raggiungendo il quarto turno. La sua corsa termina al quarto turno con la sconfitta contro Madison Keys. Grazie a questo risultato, al termine del torneo la russa entra nella top 100 nelle prime settanta posizioni.

Successivamente, il miglior risultato arriva nel '1000' di Pechino: dopo aver superato le qualificazioni, batte nuovamente Krejčíková e la connazionale Anastasija Pavljučenkova. Negli ottavi, cede alla top-10 Elena Rybakina in tre set. Grazie a questo risultato fa il suo ingresso in top-50, raggiungendo il suo best ranking di n°46 del mondo a novembre.

2024: prima semifinale slam al Roland Garros e best-ranking

[modifica | modifica wikitesto]

Prende parte ai suoi primi Australian Open come professionista: dopo aver eliminato al primo turno Bernarda Pera, si impone a sorpresa sulla sesta testa di serie e numero sei del mondo Ons Jabeur e poi in rimonta sulla francese Diane Parry. L'impresa proietta la sedicenne nei suoi secondi ottavi di finale Slam dopo Wimbledon 2023.[11] Qui viene però fermata da Krejcikova.

Dopo una sconfitta al primo turno a Dubai e a Indian Wells, inizia la sua stagione sulla terra, raggiungendo i quarti di finale nel '250' di Rouen, fermata da Kalinina. A Madrid, si spinge fino ai suoi primi quarti di finale di livello '1000' imponendosi sulla campionessa in carica di Wimbledon Vondroušová e sulla recente campionessa di Dubai Jasmine Paolini, ma è costretta a cedere dalla n°2 del mondo Aryna Sabalenka.

Dopo un'uscita all'esordio a Roma, al Roland Garros trova il secondo ottavo di finale slam annuale, imponendosi fra le altre sull'ex numero 1 al mondo Azarenka. Supera poi Varvara Gračëva, per giocare per la prima volta un quarto di finale nel major in cui batte Sabalenka in rimonta, garantendosi l'accesso per la sua prima semifinale in uno Slam, dove viene eliminata da Jasmine Paolini in due set. A 17 anni, è la più giovane semifinalista Slam dai tempi di Marija Sharapova a Wimbledon 2004. Grazie allo strepitoso risultato fa un balzo in avanti nella classifica di 15 posizioni, fissando al n°23 il suo nuovo best-ranking.

Statistiche ITF

[modifica | modifica wikitesto]
Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $60.000 (3)
Torneo $40.000 (0)
Torneo $25.000 (1)
Torneo $15.000 (2)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Score
1. 10 aprile 2022 Bandiera della Turchia Antalya Series, Adalia Terra rossa Bandiera dell'Italia Martina Colmegna 6(6)–7, 6–0, 6–2
2. 17 aprile 2022 Bandiera della Turchia Antalya Series, Adalia Terra rossa Bandiera della Germania Silvia Ambrosio 7–5, 6–2
3. 31 luglio 2022 Bandiera della Spagna Open Castilla y León, Segovia Cemento Bandiera della Spagna Eva Guerrero Álvarez 6–4, 6–2
4. 20 novembre 2022 Bandiera d'Israele Meitar Open, Meitar Cemento Bandiera della Svezia Rebecca Peterson 6–1, 6–4
5. 16 aprile 2023 Bandiera della Svizzera Axion Open, Chiasso Terra rossa Bandiera della Svizzera Céline Naef 1–6, 7–6(3), 6–0
6. 23 aprile 2023 Bandiera della Svizzera Raiffeisen Bellinzona Ladies Open, Bellinzona Terra rossa Bandiera della Francia Fiona Ferro 2–6, 6–1, 6–4

Sconfitte (1)

[modifica | modifica wikitesto]
Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $40.000 (0)
Torneo $25.000 (0)
Torneo $15.000 (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Score
1. 27 febbraio 2022 Bandiera dell'Egitto Egypt Women's Future, Sharm el-Sheikh Cemento Bandiera di Hong Kong Cody Wong 4–6, 1–6

Grande Slam Junior

[modifica | modifica wikitesto]
Sconfitte (1)
[modifica | modifica wikitesto]
Tornei del Grande Slam
Australian Open (1)
Open di Francia (0)
Torneo di Wimbledon (0)
US Open (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 28 gennaio 2023 Bandiera dell'Australia Australian Open, Melbourne Cemento Bandiera da stabilire Alina Korneeva 7–6(2), 4–6, 5–7

Risultati in progressione

[modifica | modifica wikitesto]
Legenda
 V   F  SF QF #T RR Q#  A  Z# PO  O   F-A  SF-B ND

(V) Torneo vinto; raggiunto (F) finale, (SF) semifinale, (QF) quarti di finale, (#T) turni 4, 3, 2, 1; (RR) round - robin; (Q#) Turno di qualificazione; (A) assente dal torneo; (Z#) Zona gruppo Coppa Davis/Fed Cup (con indicazione numero); (PO) play-off Coppa Davis o Fed Cup; vinto un (O) oro, (F-A) argento o (SF-B) bronzo ai Giochi Olimpici; (ND) torneo non disputato.


Statistiche aggiornate a fine WTA Tour 2023.

Torneo 2022 2023 2024 Titoli V-S V%
Tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open A A 4T 0 / 1 3–1 75%
Bandiera della Francia Roland Garros A 3T SF 0 / 1 2–1 67%
Bandiera del Regno Unito Wimbledon A 4T 0 / 1 3–1 75%
Bandiera degli Stati Uniti US Open A 2T 0 / 1 1–1 50%
Vittorie-Sconfitte - 6–3 3–1 0 / 3 6–3 67%
WTA 1000
Bandiera del Qatar Doha / Bandiera degli Emirati Arabi Uniti Dubai A A 0 / 0 0–0 -
Bandiera degli Stati Uniti Indian Wells A A 0 / 0 0–0 -
Bandiera degli Stati Uniti Miami A A 0 / 0 0–0 -
Bandiera della Spagna Madrid A 4T 0 / 1 3–1 75%
Bandiera dell'Italia Roma A A 0 / 0 0–0 -
Bandiera del Canada Montréal/Toronto A A 0 / 0 0–0 -
Bandiera degli Stati Uniti Cincinnati A A 0 / 0 0–0 -
Bandiera della Cina Wuhan ND A 0 / 0 0–0 -
Bandiera della Cina Pechino ND 3T 0 / 1 2–1 67%
Bandiera del Messico Guadalajara A A 0 / 0 0–0 -
Statistiche carriera
2022 2023 2024 Titoli V–S V%
Tornei WTA disputati 1 9 2 12
Finali WTA perse 0 0 0 0
Tornei WTA vinti 0 0 0 0
Statistiche per superficie
Cemento 0–1 5–4 6–2 0 / 7 11–7 61%
Terra 0–0 7–4 0–0 0 / 4 7–4 64%
Erba 0–0 3–1 0–0 0 / 1 3–1 75%
Vittorie-Sconfitte 0–1 15–9 6–2 21–12
Vittorie (%) 0% 63% 75% 63.64%
Ranking 293 57 814 288 $

Vittorie contro giocatrici Top 10

[modifica | modifica wikitesto]
Stagione 2024 Totale
Vittorie 3 3
# Giocatrice Ranking Evento Superficie Turno Punteggio Rank.
MAR
2024
1. Bandiera della Tunisia Ons Jabeur 6 Bandiera dell'Australia Australian Open, Melbourne Cemento 2T 6–0, 6–2 47
2. Bandiera della Rep. Ceca Markéta Vondroušová 7 Bandiera della Spagna Mutua Madrid Open, Madrid Terra rossa 3T 7–5, 6–1 43
3. Bandiera da stabilire Aryna Sabalenka 2 Bandiera della Francia Open di Francia, Parigi Terra rossa QF 6(5)–7, 6–4, 6–4 38
  1. ^ (EN) The 2022 US Open's Grand Slam debuts: Bejlek, Andreeva, Fruhvirtova and more, su Women's Tennis Association. URL consultato il 28 aprile 2023.
  2. ^ (RU) Oleg Shamonaev, Русские девушки произвели фурор в Австралии. В юниорском финале — сразу две «нейтральные теннисистки» [Le ragazze russe hanno fatto colpo in Australia. Nelle finali junior ci sono due “tennisti neutrali” contemporaneamente], su sport-express.ru, 27 gennaio 2023. URL consultato il 10 luglio 2024.
  3. ^ La quindicenne Mirra Andreeva vince tre tornei ITF nel 2022 alla prima stagione da professionista, su www.livetennis.it. URL consultato il 28 aprile 2023.
  4. ^ Tennis Abstract: Mirra Andreeva Match Results, Splits, and Analysis, su www.tennisabstract.com. URL consultato il 28 aprile 2023.
  5. ^ (EN) Gill Tan, Juniors wrap: Korneeva wins marathon, Blockx stacks up, su ausopen.com. URL consultato il 10 luglio 2024.
  6. ^ (EN) Andreeva celebrates 16th birthday with another Madrid upset, su Women's Tennis Association. URL consultato il 29 aprile 2023.
  7. ^ Michelangelo Sottili, WTA Madrid: Sabalenka spegne i sogni di Andreeva. Avanti Sherif e Begu, su Ubitennis, 1º maggio 2023. URL consultato il 2 maggio 2023.
  8. ^ Mirra Andreeva becomes youngest player to reach French Open third round since 2005, su web.archive.org, 1º giugno 2023. URL consultato il 16 luglio 2023 (archiviato dall'url originale il 1º giugno 2023).
  9. ^ Jonathan Jurejko, French Open 2023: Iga Swiatek earns double bagel at Roland Garros, Coco Gauff beats Mirra Andreeva - BBC Sport, su web.archive.org, 3 giugno 2023. URL consultato il 10 luglio 2024 (archiviato dall'url originale il 3 giugno 2023).
  10. ^ Mirra Andreeva, Kenin, Wickmayer qualify for Wimbledon main draw, su web.archive.org, 29 giugno 2023. URL consultato il 16 luglio 2023 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2023).
  11. ^ Margherita Sciaulino, Australian Open, Andreeva che rimonta! Kostyuk e Frech la raggiungono agli ottavi [VIDEO], su Ubitennis, 19 gennaio 2024. URL consultato il 19 gennaio 2024.

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]