Michela Miti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Michela Miti in Pierino contro tutti (1981) di Marino Girolami

Michela Miti, pseudonimo di Michela Macaluso[1] (Roma, 12 giugno 1963[2]), è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di padre siciliano e madre toscana, mentre è in vacanza con i genitori sulla riviera adriatica nel 1978 partecipa a un concorso di bellezza e viene eletta Miss Cinema Riccione, ottenendo subito proposte per iniziare la carriera di fotomodella.

Nel 1980 viene scritturata dalla Rai per condurre la rubrica Game all'interno del programma televisivo pomeridiano per ragazzi 3, 2, 1... contatto!. Dopo aver posato senza veli nel marzo del 1981 per l'edizione italiana di Playboy, diventa celebre per le sue partecipazioni in due film della commedia sexy all'italiana del filone di Pierino, ovvero Pierino contro tutti e Pierino colpisce ancora.

Tra le sue altre pellicole di maggiore successo, ci sono invece W la foca, Biancaneve & Co. e Vieni avanti cretino, tutte degli anni 1982-1983. Prima ancora di avere successo come attrice appare in diversi servizi fotografici di nudo, conquistando le copertine di riviste come Playmen e Blitz. Partecipa in seguito anche ad un film erotico vietato ai minori di 18 anni, Dolce pelle di Angela.

Torna sulle scene nel 1999, in diverse pièce teatrali e nel film Gialloparma, tutti scritti dal suo compagno Alberto Bevilacqua.

Oltre alla carriera cinematografica e televisiva in Rai si è dedicata anche alla poesia, pubblicando per la Mondadori nel 2001 la raccolta Alchimia celeste, cui segue L'innocenza perduta dieci anni dopo.

Ha inciso inoltre alcuni singoli, come Aria di festa del 1983, pezzo poi incluso nella raccolta The World of Coffee Bar (2005) della ZYX Music.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Michela Miti, tra le protagoniste della commedia sexy all'italiana, in uno scatto di scena sul set di Pierino contro tutti (1981) assieme ad Alvaro Vitali

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1983 – Aria di festa/Simpaty (Yep, 5390 757)
  • 1988 – The right aim/The right aim (radio version)/The right aim (dub version) (Sinusoid, PN-0141)

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Felice Diotallevi, Per la morte di Bevilacqua indagati quattro medici (PDF), in L'Unità, Nuova Iniziativa Editoriale S.p.A., 12 settembre 2013, p. 14.
  2. ^ Enrico Lancia e Roberto Poppi, Le attrici. Dal 1930 ai giorni nostri, Gremese Editore, 2003, p. 245.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN308693419 · ISNI (EN0000 0004 3427 9150 · SBN PALV052830 · Europeana agent/base/130838 · BNF (FRcb16757078v (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2003050987