Matteo Montaguti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matteo Montaguti
Matteo Montaguti - Tour de Pologne 2013.JPG
Matteo Montaguti al Tour de Pologne 2013
Nazionalità Italia Italia
Altezza 181 cm
Peso 65 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, pista
Squadra AG2R La Mondiale
Carriera
Squadre di club
2003-2005 Eternedile
2006 Gavardo Tecmor
2006 3C Casalinghi Jet stagista
2007 Gavardo Tecmor
2008-2009 LPR
2010 De Rosa
2011- AG2R La Mondiale
Statistiche aggiornate al maggio 2017

Matteo Montaguti (Forlì, 6 gennaio 1984) è un ciclista su strada e pistard italiano che corre per il team AG2R La Mondiale. È stato due volte campione italiano open su pista, ed è professionista su strada dal 2008.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Originario di Meldola[1], a inizio carriera si segnala per i piazzamenti ottenuti su pista, in particolar modo nei campionati italiani: conquista infatti il titolo nazionale open della corsa a punti nel 2005 e dell'inseguimento a squadre nel 2007, e raggiunge inoltre il podio in specialità quali lo scratch, l'americana ed il derny.

Passa professionista nel 2008 con il team LPR Brakes-Ballan, e già in quella stagione conclude secondo nel Gran Premio di Carnago; l'anno dopo, sempre tra le file della LPR, partecipa al suo primo Giro d'Italia. Nel 2010 si trasferisce alla De Rosa-Stac Plastic, e a fine gennaio, in occasione della prima tappa del Giro della Provincia di Reggio Calabria, corsa in condizioni atmosferiche proibitive, ottiene la prima vittoria da professionista[1][2]. Nei giorni successivi riesce a mantenere il comando della classifica generale, aggiudicandosi la corsa[3]. Nel prosieguo di stagione è quindi quinto al Trofeo Laigueglia e terzo alla Coppa Papà Carlo.

Nel 2011 si accasa alla AG2R La Mondiale, formazione UCI ProTour francese. In stagione non consegue vittorie, ma prende parte sia al Giro d'Italia che alla Vuelta a España; nella corsa spagnola veste per due giorni la maglia a pois della classifica scalatori, chiudendo poi secondo, preceduto dal solo David Moncoutié, nella particolare graduatoria.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Strada[modifica | modifica wikitesto]

Campionati italiani, Prova in linea Elite senza contratto
  • 2010 (De Rosa-Stac Plastic, due vittorie)
1ª tappa Giro della Provincia di Reggio Calabria (Palmi > Catanzaro)
Classifica generale Giro della Provincia di Reggio Calabria
  • 2017 (AG2R La Mondiale, una vittoria)
4ª tappa Tour of the Alps (Bolzano > Cles)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 (AG2R La Mondiale)
Classifica sprint Giro del Trentino
  • 2012 (AG2R La Mondiale)
Classifica scalatori Critérium International
Classifica scalatori Tour de Suisse

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Campionati italiani, Corsa a punti
Campionati italiani, Inseguimento a squadre (con Claudio Cucinotta, Alessandro De Marchi e Giairo Ermeti)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2009: 143º
2011: 77º
2012: 81º
2014: 44º
2015: 54º
2016: 19º
2017: 51º
2011: 76º
2012: 72º
2013: non partito (11ª tappa)
2015: 41º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2012: 71º
2013: ritirato
2014: ritirato
2015: 48º
2016: 13º
2013: 120º
2014: 68º
2015: 76º
2011: 35º
2012: ritirato
2013: ritirato
2014: ritirato

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Palma di Maiorca 2007 - Americana: 12º

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia di Bronzo al Valore Atletico - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di Bronzo al Valore Atletico
«Terzo classificato nel Campionato europeo di corsa su pista nella specialità americana categoria Under 23 nel 2004.[4]»

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]