La trattativa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La trattativa
La trattativa film di Sabina Guzzanti.png
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2014
Durata108 min
Generedocumentario
RegiaSabina Guzzanti
SceneggiaturaSabina Guzzanti
ProduttoreValerio De Paolis, Sabina Guzzanti
Casa di produzioneSecol Superbo e Sciocco Produzioni, Cinema
Distribuzione in italianoBiM Distribuzione
FotografiaDaniele Ciprì
MontaggioMatteo Spigariol
Effetti specialiChromatica
MusicheNicola Piovani
ScenografiaFabrizio Lupo
CostumiMassimo Cantini Parrini
Interpreti e personaggi

La trattativa (reso graficamente come #LaTrattativa) è un film del 2014 scritto e diretto da Sabina Guzzanti.

La pellicola, di genere documentaristico, ha come tema centrale la trattativa Stato-mafia, la negoziazione tra lo Stato italiano e Cosa nostra avvenuta negli anni novanta.

La produzione del film è risultata complessa e travagliata e ha richiesto quattro anni di lavorazione[1]. La trattativa ha avuto la sua anteprima mondiale alla 71ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, dove è stato presentato fuori concorso. In seguito, il film è stato distribuito a partire dal 2 ottobre dello stesso anno dalla BiM Distribuzione[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film è un racconto di alcuni episodi della storia italiana dagli anni novanta in poi, definiti come trattativa stato mafia. Attori ed attrici interpretano alcune figure del periodo: mafiosi, massoni, agenti dei servizi segreti, alti ufficiali, magistrati, politici, vittime e persone oneste. Gli interrogativi posti nel corso del film sono tanti. Cosa si intende per trattativa? Quali concessioni in cambio della cessazione delle stragi? Chi assassinò Giovanni Falcone e Paolo Borsellino? Il tutto con una riflessione sui rapporti tra mafia, politica, Chiesa, forze dell'ordine[3].

Cast e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La première mondiale de La trattativa si è svolta il 3 settembre 2014 durante la 71ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia[4]. La pellicola è stata successivamente distribuita sul territorio nazionale italiano a partire dal 2 ottobre 2014 dalla BiM Distribuzione[5].

La trattativa è stato pubblicato in 158 sale italiane incassando 176.000 euro nei primi quattro giorni di programmazione, piazzandosi in decima posizione al botteghino[6]. La settimana successiva, il film ha totalizzato 89.769 euro con un incasso complessivo di 342.000 euro[7].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Al momento della sua anteprima, La trattativa è stata accolto positivamente dalla stampa nazionale, ottenendo applausi e ottime recensioni[8]. Il sito MYmovies.it ha assegnato al film un punteggio medio di 3,57 su 5, sulla base di 25 recensioni[9].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ #LaTrattativaContinua, il film di Sabina Guzzanti torna nelle sale: una vittoria di noi cittadini, il Fatto Quotidiano, 30 dicembre 2014. URL consultato il 23 gennaio 2015.
  2. ^ La trattativa, su comingsoon.it. URL consultato il 4 agosto 2014.
  3. ^ La trama – La trattativa, Secol Superbo e Sciocco Produzioni. URL consultato il 18 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2014).
  4. ^ Davide Turrini, Festival di Venezia, La Trattativa di Sabina Guzzanti: “Quattro anni per fare il film”, il Fatto Quotidiano, 4 agosto 2014. URL consultato il 4 agosto 2014.
  5. ^ Vittoria Scarpa, Dal duo Bova-Argentero a Perez, i film in sala questa settimana, Cineuropa, 2 ottobre 2014. URL consultato il 23 gennaio 2015.
  6. ^ Box Office italiano del 03/10/2014, MyMovies. URL consultato il 23 gennaio 2015.
  7. ^ Box Office italiano del 12/10/2014, MyMovies. URL consultato il 23 gennaio 2015.
  8. ^ Camillo de Marco, La trattativa di Sabina Guzzanti, Cineuropa, 4 settembre 2014. URL consultato il 23 gennaio 2015.
  9. ^ Dario Zonta, La Trattativa Stato Mafia, MyMovies. URL consultato il 23 gennaio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]