L'uomo che sussurrava ai cavalli (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'uomo che sussurrava ai cavalli
UomoCavalli.PNG
Robert Redford e Kristin Scott Thomas in una scena del film
Titolo originaleThe Horse Whisperer
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1998
Durata169 min
Generedrammatico
RegiaRobert Redford
SoggettoNicholas Evans (romanzo)
SceneggiaturaEric Roth, Richard LaGravenese
ProduttoreRobert Redford, Patrick Markey
Produttore esecutivoRachel Pfeffer
Casa di produzioneTouchstone Pictures
FotografiaRobert Richardson
MontaggioHank Corwin, Freeman Davies, Tom Rolf
Effetti specialiNeil Trifunovich, Peter Crosman, Peter Donen
MusicheThomas Newman
ScenografiaJon Hutman, W. Steven Graham, Gretchen Rau, Hilton Rosemarin
CostumiJudy L. Ruskin
TruccoGary Liddiard, Dennis Liddiard, Mike Phillips
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'uomo che sussurrava ai cavalli (The Horse Whisperer) è un film del 1998 tratto dal romanzo omonimo di Nicholas Evans, diretto e interpretato da Robert Redford.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante un fine settimana, all'alba di un mattino invernale, Grace e la sua amica Judith, durante una passeggiata a cavallo si avventurano su una ripida salita. Purtroppo uno dei cavalli scivola su una lastra di ghiaccio e, cadendo all'indietro, trascina in una rovinosa caduta anche Grace ed il suo cavallo Pilgrim sulla strada sottostante, proprio mentre sta arrivando un grosso camion, che le investe. Le conseguenze sono tragiche: l'amica Judith ed il suo cavallo muoiono, mentre Grace, trasportata d'urgenza all'ospedale, viene curata ma devono amputarle una gamba.

Pilgrim viene salvato dalla morte per dissanguamento poiché così decide Annie, la determinata madre di Grace, impegnata editor in un giornale di moda. Dopo il dramma, la vita di Grace cambia radicalmente. Ora può contare solo sulle stampelle, e cade in una profonda depressione. Intanto Pilgrim, rimasto gravemente ferito, è diventato aggressivo e completamente inavvicinabile. Ciò nonostante la madre di Grace insiste a non volerlo abbattere, vedendo nel cavallo l'unica possibilità di far reagire la figlia, facendola tornare alla vita. In una ricerca su Internet, apprende dell'esistenza di un cowboy e allevatore di equini, Tom Booker, che cura i cavalli con straordinaria abilità, assimilato agli abili "sussurratori". Alla prima telefonata questi rifiuta, ma quando Annie si presenta al suo ranch nel Montana, con Grace e il cavallo, lui non può che interessarsi alla richiesta di aiutare Pilgrim (e Grace).

I primi approcci sono vani, ma con pazienza, sensibilità e competenza, Tom riesce nell'impresa e "cura" Pilgrim; intanto crea un profondo legame con Grace, alla quale torna il desiderio di cavalcare e, di riflesso, la voglia di vivere. Con Annie, Tom crea una profonda intesa, e i due, malgrado reciproche iniziali resistenze, si innamorano. Recuperato Pilgrim, arriva il momento di ritornare alla vita ordinaria, nelle loro rispettive attività e, per Grace, alla vecchia scuola di New York.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema