L'impero dei mostri - La vita prima dei dinosauri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'impero dei mostri - La vita prima dei dinosauri
Titolo originale Walking with Monsters
Paese Regno Unito
Anno 2005
Formato miniserie TV
Genere documentario
Puntate 3
Durata 30 min (puntata)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Rapporto 16:9
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Narratore Kenneth Branagh
Ideatore Tim Haines, Mchael Olmert
Regia Tim Haines, Chloe Leland
Doppiatori e personaggi
Montaggio Andrew Wilks
Musiche Ben Bartlett
Produttore Tim Haines
Produttore esecutivo Tim Haines, Adam Kemp
Casa di produzione Impossible Pictures
Prima visione
Prima TV Regno Unito
Data 5 novembre 2005
Rete televisiva BBC
Premi
Emmy 2006: migliore programma animato con durata superiore ad un'ora
Opere audiovisive correlate
Seguiti Nel mondo dei dinosauri I predatori della preistoria
Altre La ballata di Big Al Mostri del mare

L'Impero dei Mostri: La vita prima dei Dinosauri (Walking with Monsters nella versione originale) è una serie di documentari televisivi del 2005 divisa in tre episodi, prodotta dalla BBC Natural History Unit, che tratta della vita degli animali del Paleozoico, come gli artropodi, pesci, anfibi, sinapsidi e rettili.[1] Come con le precedenti serie di documentari della serie di Walking with ..., è narrato in originale da Kenneth Branagh. La serie si basa sulle conoscenze di oltre 600 scienziati e raffigura la storia della vita del Paleozoico, dal Cambriano (530 milioni di anni fa) al Triassico inferiore periodo (248 milioni di anni fa). Come tutti i documentari della serie il documentario è scritto e diretto da Tim Haines. Come tutti gli altri documentari della BBC, nella versione americana alla serie viene cambiato il titolo in Walking with Monsters: life before dinosaur, titolo che è stato tradotto letteralmente per la versione italiana con il titolo L'impero dei Mostri: La vita prima dei Dinosauri. Al 58° Primetime Emmy Awards nel 2006, la serie ha vinto il premio Emmy nella categoria Outstanding dei Programmi di Animazioni (per la programmazione di un'ora o più).

Accuratezza scientifica[modifica | modifica wikitesto]

Ovviamente, a causa del periodo in cui è stata girata la serie molte delle illustrazioni, informazioni e ricostruzioni degli animali oggi non sono più attendibili e oggi considerate errate:[2]:

Nel primo episodio, il Cephalaspis non visse nel periodo Siluriano (i suoi resti, infatti, risalgono solo al Devoniano inferiore) e non si è evoluto dall'Hynerpeton. Sempre nel primo episodio, lo Pterygotus non era lungo tre metri e non fu l'artropode più grande mai esistito, anche se il programma è stato creato prima della scoperta del Jaekelopterus, l'artopode più grande di tutti i tempi.

Nel secondo episodio, il Petrolacosaurus non poteva essere l'antenato dell'Edaphosaurus, poiché il primo era un diapside, mentre il secondo era un sinapside.

Nel terzo episodio, il Diictodon e il Rhinesuchus vissero in Sudafrica, non in Siberia. Sempre il Diictodon non poteva essere l'antenato del Lystrosaurus, poiché i resti più antichi di questo terapside risalgono al Permiano superiore, l'era ove prosperava ancora il Diictodon. Alla fine del terzo episodio, l' Euparkeria viene visto evolversi in un Allosaurus. Tuttavia, l' Euparkeria non era un progenitore dei dinosauri, ma solo un lontano parente.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

A differenza delle serie precedenti, ogni periodo che compare durante l'episodio viene analizzato con "specifiche tecniche" evidenziando i tratti specifici di quel periodo (posizione dei reperti fossili di quel periodo, il contenuto di ossigeno/temperatura globale e pericoli)

Gli abitanti delle acque[modifica | modifica wikitesto]

La prima puntata inizia con l'illustrazione della teoria dell'impatto gigante, in cui viene ipotizzato che circa 4,4 miliardi di anni fa l'impatto con la Terra di un corpo chiamato Theia, che creò abbastanza materiale nell'orbita circumterrestre da formare la Luna. L'episodio si concentra poi sull'esplosione cambriana, che diede origine alla diversificazione della vita nelle acque primordiali del mondo. Nascono i primissimi predatori, come lo strano artropode Anomalocaris che si nutre di trilobiti. Due Anomalocaris combattere tra di loro ed l'esemplare perdente ormai ferito viene infastidito da un banco di Haikouichthys, descritti come i primissimi vertebrati.

Animali presenti:

Anomalocaris · Haikouichthys · Redlichia (identificato come trilobite) · Medusa

L'episodio passa nel periodo Siluriano periodo, dove animali simili all' Haikouichthys si sono evoluti nei primi pesci, come il Cephalaspis. Tuttavia, questi animali sono predati dallo scorpione marino Brontoscorpio che insegue un Cephalaspis ma cade vittima del gigantesco eurypteride Pterygotus. In seguito un banco di Cephalspis migrano nelle acqua più basse per deporre le uova, ricordando la rotta delle navigazione grazie al loro avanzato cervello da vertebrato. Mentre attraversano un terrapieno poco profondo, sono attaccati da diversi Brontoscorpio che vengono raffigurati come i primi animali in grado di camminare sulla terra. Numerosi pesci vengono uccisi, ma la maggior parte di loro riescono ad arrivare nelle acque di cova e deporre le uova. Uno degli scorpione perde l'occasione di cacciare per cambiare il proprio esoscheletro.

Animali presenti:

Cephalaspis · Brontoscorpio · Pterygotus · Cameroceras · Spugna · Riccio di mare · Cooksonia (identificata come pianta)

  • 360 milioni di anni fa: Devoniano
  • Luogo: Pennsylvania, USA
  • Contenuto di ossigeno nell'aria: 20% in meno di oggi
  • Pericoli: Pesci predatori giganti

Una breve sequenza raffigura il Cephalaspis che si evolve nell' Hynerpeton, un tetrapode anfibio bassetti, che ora caccia gli artropodi suoi contemporanei, in quanto le loro dimensioni si sono ridotte. Nonostante sia in grado di muoversi sulla terraferma, l' Hynerpeton deve ancora rimanere in prossimità dell'acqua per mantenere umido il corpo e per riprodursi. Tuttavia in acqua, l' Hynerpeton è ancora preda dei grandi pesci predatori, e un maschio viene prima attaccato da uno Stethacanthus che viene a sua volta mangiato da un' Hyneria di due tonnellate, che insegue l'anfibio fin fuori dall'acqua. Durante la notte, il maschio diHynerpeton scaccia un rivale, e la mattina seguente il maschio cerca di accoppiarsi con una femmina sulla riva, ma vengono attaccati dall' Hyneria che usa le sue potenti pinne per camminare sulla terra e afferrare il maschio che viene mangiato. Tuttavia, il maschio era riuscito a fecondare le uova della femmine che vengono deposte in acqua. La sequenza finale raffigura come le uova dal guscio molle tipiche degli anfibi vengono sostituite dalle uova dal guscio duro dei rettili, che si evolveranno di li a poco. Tuttavia la sequenza mostra anche che i rettili non si curano delle loro uova, che vengono lasciate in balia dei predatori, come i ragni gigante, prefigurando il ritorno degli artropodi giganti.

Animali presenti:

Hynerpeton · Hyneria · Stethacanthus · Scorpione · Petrolacosaurus · Mesothelae

Il principio dei rettili[modifica | modifica wikitesto]

  • 300 milioni di anni fa: Carbonifero
  • Luogo: Kansas, USA
  • Contenuto di ossigeno nell'aria: 40% in più di oggi
  • Pericoli: Insetti giganti

Il secondo episodio mostra le foreste paludose del Carbonifero, dove i livelli di ossigeno nell'atmosfera sono molto più elevati rispetto ai giorni nostri permettendo agli anthropodi terrestri di raggiungere grandi dimensioni, come il mesothele gigante, la Meganeura, una libellula gigante, e l' Arthropleura, un parente gigante dei moderni millepiedi. Nelle foreste del Carbonifero, un mesothele gigante caccia un Petrolacosaurus, che le viene rubato da una Meganeura, e scopre che la sua tana è stata allagata mentre era a caccia. Mentre cerca una nuova tana, il mesothele passa vicino ad uno stagno pieno di Proterogyrinus. In seguito, il mesothele viene inseguito da un' Arthropleura, che viene poi uccisa in uno scontro con un Proterogyrinus. Il mesothele infine insegue di nuovo un altro Petrolacosaurus che uccide e ne prende la tana. Durante la notte, arriva una terribile tempesta e a causa degli alti livelli di ossigeno l'atmosfera è molto combustibile perciò le cose bruciano molto più in fretta, ed il più piccolo fulmine può provocare un incendio. Incuranti del pericolo, i Proterogyrinus escono dall'acqua e si cibano delle Meganeura costrette a terra dalla tempesta. In seguito, un fulmine dà origine ad un incendio boschivo, devastando tutto ciò che incontra. La mattina successiva, un Petrolacosaurus sopravvissuto trova e mangia la carcassa carbonizzata del mesothelae, il cui cunicolo era stato centrato da un fulmine.

Animali presenti:

Mesothelae · Petrolacosaurus · Meganeura · Arthropleura · Proterogyrinus (identificato come anfibio)

L'episodio si sposta nel Permiano inferiore, dove le foreste paludose del Carbonifero sono state sostituite con le più avanzate conifere che rispondono meglio ai cambiamenti climatici. Il Petrolacosaurus e gli altri pochi diapsidi si sono evoluti in sotto-gruppo di creature chiamato pelicosauri come l'erbivoro Edaphosaurus, animali simili a rettili ma pi strettamente imparentati con i mammiferi. Gli Edaphosaurus vivono in branchi e hanno superato i loro contemporanei artropodi in termini di dimensioni. Una femmina incinta di Dimetrodon, un altro pelycosauro carnivoro, caccia le mandrie di Edaphosaurus, riuscendo ad uccidere un giovane individuo, ma è costretta ad abbandonare la sua preda poiché l'odore della carcassa ha attirato altri Dimetrodon, tutti maschi più grandi e aggressivi di lei. Dovendo deporre le sue uova, la femmina di Dimetrodon costruisce un nido, allontanando il reptiliomorpho Seymouria. Qualche tempo dopo aver deposto le sue uova, un altra Dimetrodon incinta cerca di rubargli in nido. Dopo un lungo duello, la femmina protagonista allontana l'intrusa, ma ne esce ferita ed affaticata. Un maschio di Dimetrodon si avvicina al nido ormai indifeso, ma per fortuna uccide il Seymouria e lascia le uova illese. Alla fine le uova si schiudono e il legame della madre con la sua prole viene reciso. I piccoli una volta usciti scappano subito rifugiandosi sugli alberi per scampare ai Dimetrodon adulti cannibali. Alla fine dell'episodio, viene detto che animali come il Dimetrodon si evolveranno nei successivi gorgonopsi e il narratore afferma che i rettili continueranno ad evolversi stringendo la loro presa sul mondo.

Animali presenti:

Dimetrodon · Edaphosaurus · Seymouria (identificato come anfibio) · Gorgonopside

Scontro tra titani[modifica | modifica wikitesto]

  • 250 milioni di anni fa: Permiano superiore
  • Luogo: Siberia
  • Temperatura globale: 60% più calda di oggi
  • Pericoli: Temperature elevate e attività vulcanica

Il terzo episodio prende luogo nel Permiano superiore, nel supercontinente di Pangea, che è stato coperto da un vasto e inospitale deserto. In questo clima arido e secco, i primi terapsidi, hanno un aspetto più da mammifero che da rettile, e lottano per la sopravvivenza al fianco di altri animali. In questo luogo inospitale un vecchio Scutosaurus, un lontano parente delle tartarughe, viene ucciso da una femmina di Gorgonops, un tipo di gorgonopside, che unisce in seguito ad altri suoi simili intorno ad una piccola pozza d'acqua. Nella zona vivono anche i Diictodon, piccoli dicynodonti scavatori. Nella pozza vive anche un Rhinesuchus, che spinto dalla disperazione e dalla fame cerca di tendere un agguato alla femmina di Gorgonops, senza successo. Alla pozza arriva anche una mandria di Scutosaurus, che prosciuga buona parte dell'acqua. La femmina di Gorgonops cerca di catturare una coppia di Diictodon, ma senza successo. Di ritorno alla pozza d'acqua, la femmina dissotterra il Rhinesuchus, avvolto in un "bozzolo", utilizzato per sopravvivere alla siccità. Essendo in uno stato di torpore, il Rhinesuchus è impotente e viene rapidamente ucciso. Alla fine, una tremenda tempesta di sabbia imperversa nel deserto, uccidendo tra gli altri la femmina di Gorgonops, preannunciando l'imminente estinzione di massa del Permiano-Triassico.

Animali presenti:

Gorgonops (identificato come gorgonpside) · Diictodon · Rhinesuchus (identificato come labirintodonte) · Scutosaurus

Aniamli come il Diictodon sopravvissuti all'estinzione del Permiano-Triassico, si sono evoluti nei più grandi Lystrosaurus. I Lystrosaurus sono animali che si muovono in branchi e devono migrare frequentemente per trovare fogliame fresco. Viene inoltre introdotto il piccolo insettivoro Euparkeria, raffigurato (erroneamente) come un antenato dei dinosauri. Mentre passano attraverso una vallata, la mandria di Lystrosaurus viene attaccata dai velenosi Euchambersia, e un esemplare viene ucciso. Lungo il cammino la mandria deve attraversare un fiume, ma mentre lo attraversa molti esemplari vengono uccisi da numerosi Proterosuchus. Sebbene molti vengono uccisi, ma la maggior parte dei Lystrosaurus riesce a fuggire e a continuare la loro migrazione. Il narratore spiega che, nonostante il predominio del Lystrosaurus, alla fine il mondo si riprenderà integralmente dall'estinzione di massa del Permiano-Triassico e la conseguente riduzione di tutti i rettili simili a mammiferi, significa che i mammiferi sono destinati a vivere nell'ombra, mentre una nuova generazione di animali sta per dominare la Terra. L'episodio si conclude con un' Euparkeria di fronte ad un Proterosuchus. In una rapida evoluzione l' Euparkeria si evolve in un Allosaurus e la scena taglia su uno scorcio del Giurassico superiore, mostrando la grande biodiversità di animali che aspetta il mondo durante il Mesozoico, segnando la fine de "L'era dei Mostri" e dando finalmente inizio all'Era dei Dinosauri.

Animali presenti:

Lystrosaurus · Euparkeria · Proterosuchus (identificato come Chasmatosaurus) · Euchambersia (identificato come terocefalo) · Libellula

Triassico superiore (220 milioni di anni fa)/Giurassico superiore (150 milioni di anni fa)(tutti non identificati):

Allosaurus · Stegosaurus · Diplodocus · Anurognathus · Brachiosaurus · Epanterias

Evoluzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel programma viene mostrata l'evoluzione delle creature:

HaikouichthysCephalaspisHynerpetonPetrolacosaurusEdaphosaurus

DimetrodonGorgonops

DiictodonLystrosaurus

EuparkeriaAllosaurus

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Southern, Nathan, Walking with Monsters: Before the Dinosaurs (2005), in The New York Times, 17 gennaio 2006. URL consultato il 26 marzo 2012.
  2. ^ (EN) Mistake list, walkingwith.wikia.com. URL consultato il 22 agosto 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altre serie appartenenti alla trilogia originale di Walking with... come L'impero dei mostri:

Altre miniserie ed episodi speciali:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) L'impero dei mostri - La vita prima dei dinosauri, in Internet Movie Database, IMDb.com.

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia:
0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione