Ivan Stefanutti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ivan Stefanutti (Udine, ...) è un regista, scenografo e costumista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Architettura a Venezia, la sua attività è maggiormente intensa nell'opera lirica, dove ha curato la regia, le scene ed i costumi per i teatri lirici italiani e stranieri.[1]

Dopo una lunga collaborazione con Sylvano Bussotti, agli inizi degli anni novanta del XX secolo, inizia a firmare le sue regie. Mette in scena titoli dal grande repertorio popolare dell'opera (La traviata, Rigoletto, La bohème, Nabucco, ecc), rarità liriche (Lodoletta, I Rantzau, ecc.), nonché opere di autori contemporanei. I suoi spettacoli sono sia di impostazione tradizionale come Andrea Chénier sia personali allestimenti come Aida in versione intergalattica.

Molto attivo anche nel teatro leggero, nel musical ed nell'operetta. Per il festival dell'operetta di Trieste firma Il conte di Lussemburgo, Rose Marie, La vedova allegra e Orfeo all'inferno.

Nell'estate 2001 debutta con l'opera rock Metropolis, ispirato al film di Fritz Lang. Dalla collaborazione con Silver nasce un nuovo musical In bocca al lupo!…e basta!, spettacolo che si avvale di nuove tecnologie che consentono ad attori virtuali (Lupo Alberto) di recitare assieme ad attori reali.

Nel suo operare in ogni tipologia di spettacolo, mette in scena anche commedie per il grande pubblico con attori molto popolari come Gianfranco D'Angelo o Enrico Beruschi.

Alla fine del 2005, le esperienze tra musica, danza e prosa confluiscono in Histoire du soldat di Igor' Fëdorovič Stravinskij, al Teatro Sociale di Rovigo. Nel 2008 dirige un inedito Elisir d'amore nella Lingua italiana dei segni, con artisti non udenti al Teatro Comunale di Treviso. Sempre nel 2008 continua l'esperienza con la prosa “seria” con La terra senza, dramma di A.Vinci.

Il rapporto con il balletto inizia al Teatro Regio di Torino nel 1993, dove cura due allestimenti con le coreografie di R. Castello e continua, con regolarità, con C. Ronda e la Compagnia Fabula Saltica di Rovigo. (Pinocchio- burattino senza fili supera le 180 repliche). Dal 2004 al 2011 collabora con Atto Primo-Rimininmusica dove ogni primo gennaio un'opera lirica apre l'anno. Per il cinema firma le scene ed i costumi del film Maggio musicale di Ugo Gregoretti. Nel maggio 2004 dirige Plácido Domingo ne Le donne di Puccini al Festival Puccini di Torre del Lago, dove il grande tenore interpreta il ruolo (in prosa) di Giacomo Puccini.

Dal libro Il formaggio e i vermi di Carlo Ginzburg viene tratta l’opera lirica Menocchio di R.Miani che mette in scena al Mittelfest nel 2016.

Nel 2017 inizia una progetto internazionale che vede due teatri statunitensi (OperaCarolina di Charlotte e New York City Opera di New York) e due teatri italiani (Teatro Lirico di Cagliari e Teatro del Giglio di Lucca) coprodurre La fanciulla del west di Giacomo Puccini Nel 2019 una nuova incursione nel Musical con i bellissimi costumi di Singin’ in the rain. Lo stesso anno segna il suo ritorno negli Stati Uniti con una nuova produzione dell’opera Macbeth di Giuseppe Verdi.

Regia, scene e costumi[modifica | modifica wikitesto]

Opera lirica[modifica | modifica wikitesto]

Musical, Operetta[modifica | modifica wikitesto]

Balletto[modifica | modifica wikitesto]

Prosa e recital[modifica | modifica wikitesto]

  • Vi presento papà di A. e T. Fornari, A.Maia e V.Sinopoli, Scene di Ivan Stefanutti; regia T.Fornari Roma 2018
  • La casa di famiglia di A. e T. Fornari, A.Maia e V.Sinopoli, Scene di Ivan Stefanutti; regia A.Fornari, Roma 2018
  • Un piccolo gioco senza conseguenze di G.Sibleyras e J.Dell, Scene di Ivan Stefanutti; regia A.Fornari, Roma 2018
  • Tangentopoli di V.Sinopoli e A.Maia; Scene e costumi di I. Stefanutti; regia di A. Maia, Roma 2017
  • Finchè giudice non ci separi di A. e T. Fornari, A.Maia e V.Sinopoli, Scene di Ivan Stefanutti; regia A.Fornari, 2016
  • Se no i xe mati no li volemo di Gino Rocca, Scene e costumi di I. Stefanutti; regia di G, Emiliani, Teatro Stabile del Veneto, Verona e tournée 2011
  • La terra senza, dramma di Anna Vinci; Catanzaro 2008; tournée 2009; Roma 2010
  • L'elisir d'amore nella Lingua dei segni (LIS); Treviso 2008
  • Histoire du soldat di Igor' Fëdorovič Stravinskij, Rovigo e tournée 2005; 2006
  • Signora in rosso, commedia con Gianfranco D'Angelo e Alena Šeredová, stagione teatrale 2004/2005
  • Le donne di Puccini con Plácido Domingo, Torre del Lago Puccini 2004
  • Verdi al Tettuccio, commedia-concerto con Enrico Beruschi, Bolzano e tournée 2001
  • L'uomo è fumator... Stasera Milly con Gennaro Cannavacciuolo, Roma, Todi, e tournée 2000
  • Lontano dagli occhi di Fryderyk Chopin/Lorenzo Ferrero, Asolo 1999

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ivan Stefanutti, in Fondazione Arena di Verona, gennaio 2010. URL consultato l'11 settembre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]