Isole Anžu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isole Anžu
острова Анжу
New Siberian Islands map.png
Geografia fisica
Localizzazione tra il Mare di Laptev e il Mare della Siberia orientale (Oceano Artico)
Coordinate 75°28′30″N 143°02′31″E / 75.475°N 143.041944°E75.475; 143.041944Coordinate: 75°28′30″N 143°02′31″E / 75.475°N 143.041944°E75.475; 143.041944
Arcipelago Isole della Nuova Siberia
Superficie 29.000 km²
Geografia politica
Stato Russia Russia
Distretto Distretto Federale dell'Estremo Oriente
Repubblica autonoma Sacha-Jacuzia
Ulus Bulunskij
Demografia
Abitanti disabitate
Cartografia
Siberia anzhu.png

[senza fonte]

voci di isole presenti su Wikipedia

Le isole Anžu (russo Острова Анжу) chiamate anche impropriamente "isole della Nuova Siberia" arcipelago di cui invece fanno parte, sono situate nell'artico russo tra il mare di Laptev a ovest e il mare della Siberia Orientale a est, alcune centinaia di chilometri al largo della costa jakuta. Coprono un'area di circa 29.000 km², sono disabitate e coperte dai ghiacci per la maggior parte dell'anno.

Amministrativamente fanno parte del Bulunskij ulus del territorio della Repubblica autonoma russa della Sacha-Jacuzia, nel distretto Federale dell'Estremo Oriente, (Siberia orientale).

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Il gruppo di isole è composto da:

  • L'isola maggiore, formata da Kotel'nyj (Котельный, 11.700 km²)[1] e Faddeevskij (Фаддеевский, 5.300 km²)[2], unite dalla Terra di Bunge[3] (земля Бу́нге, 6.200 km²) che a volte è sommersa, (per un totale di 23.165 km²).
  • Novaja Sibir’[4] (o Nuova Siberia; Новая Сибирь, 6.201 km²)
  • Isola di Bel'kov[5] (Бельковский, 535 km²)
  • Isola di Železnjakov (Железнякова) e Matar (Матар), vicino alla costa nord-occidentale della terra di Bunge.
  • Nanosnyj (Наносный), a nord del golfo Dragocennaja (губа Драгоценнфя), che si trova tra Kotel'nyj e Bunge.

A sud delle Anzhu si trova il gruppo delle Isole Ljachovskij.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'isola di Kotel'nyj è stata scoperta da Ivan Ljachov (nel 1772-1773) e Faddeevskij da Jakov Sannikov nel 1805. Sono state così chiamate in onore dell'esploratore russo Pëtr Fëdorovič Anžu, che studiò le isole nel 1821-1823.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Kotelny_Island
  2. ^ Faddeyevsky_Peninsula
  3. ^ Bunge_Land
  4. ^ Novaya_Sibir
  5. ^ Belkovsky_Island

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Fujita, K., and D.B. Cook, 1990, The Arctic continental margin of eastern Siberia, in A. Grantz, L. Johnson, and J. F. Sweeney, eds., pp. 289-304, The Arctic Ocean Region. Geology of North America, vol L, Geological Society of America, Boulder, Colorado.
  • Dorofeev, V.K., M.G. Blagoveshchensky, A.N. Smirnov, and V.I. Ushakov, 1999, New Siberian Islands. Geological structure and metallgeny. VNIIOkeangeologia, St. Petersburg, Russia. 130 pp. (in Russian)
  • Armstrong, A., 1857, A Personal Narrative of the Discovery of the North-west Passage : With numerous incidents of travel and adventure during nearly five years' continuous service in the Arctic regions while in search of the expedition under Sir John Franklin. Hurst and Blackett Publishers, London, England. 616 pp.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]