Gran Premio motociclistico di Gran Bretagna 1993

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Regno Unito GP di Gran Bretagna 1993
502º GP della storia del Motomondiale
10ª prova su 14 del 1993
Donington as of 2006.svg
Data 1º agosto 1993
Nome ufficiale British Grand Prix
Luogo Donington Park
Percorso 4,023 km
Risultati
Classe 500
457º GP nella storia della classe
Distanza 30 giri, totale 120,690 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti Kevin Schwantz Italia Luca Cadalora
Suzuki in 1:33.514 Yamaha in 1:34.716
Podio
1. Italia Luca Cadalora
Yamaha
2. Stati Uniti Wayne Rainey
Yamaha
3. Regno Unito Niall Mackenzie
ROC Yamaha
Classe 250
464º GP nella storia della classe
Distanza 27 giri, totale 108,621 km
Pole position Giro veloce
Italia Loris Capirossi Francia Jean-Philippe Ruggia
Honda in 1:35.191 Aprilia in 1:34.888
(nel giro 26 di 27)
Podio
1. Francia Jean-Philippe Ruggia
Aprilia
2. Italia Loris Capirossi
Honda
3. Italia Loris Reggiani
Aprilia
Classe 125
435º GP nella storia della classe
Distanza 26 giri, totale 104,598 km
Pole position Giro veloce
Giappone Kazuto Sakata Giappone Kazuto Sakata
Honda in 1:41.178 Honda in 1:41.347
(nel giro 10 di 26)
Podio
1. Germania Dirk Raudies
Honda
2. Giappone Kazuto Sakata
Honda
3. Germania Ralf Waldmann
Aprilia
Classe sidecar
Distanza 26 giri, totale 104,598 km
Pole position Giro veloce
Svizzera Rolf Biland Regno Unito Steve Webster
LCR-Krauser LCR-ADM in 1:37.662[1]
Podio
1. Svizzera Rolf Biland
LCR-Krauser
2. Regno Unito Derek Brindley
LCR-ADM
3. Austria Klaus Klaffenböck
LCR-ADM

Il Gran Premio motociclistico di Gran Bretagna 1993 fu il decimo Gran Premio della stagione e si disputò il 1º agosto 1993 sul circuito di Donington Park.

Nella classe 500 il vincitore fu Luca Cadalora, era dal GP delle Nazioni 1989 che un pilota italiano (Pierfrancesco Chili) riuscisse ad ottenere un successo nella classe regina, davanti al compagno di squadra Wayne Rainey e a Niall Mackenzie, che portò per la prima volta una ROC Yamaha sul podio, mentre il leader della classifica, Kevin Schwantz, partito dalla pole position, fu coinvolto in un incidente al primo giro della gara insieme a Mick Doohan e Alex Barros.[2]

In 250 la vittoria andò al francese Jean-Philippe Ruggia (al primo successo nel motomondiale), davanti agli italiani Loris Capirossi, partito in pole, e Loris Reggiani; Tetsuya Harada, in testa alla classifica, fu costretto al ritiro per un incidente nelle prime fasi della corsa.[2] Nella classe 125 a vincere fu per la settima volta nella stagione Dirk Raudies, davanti a Kazuto Sakata, primo in qualifica, e a Ralf Waldmann.

Nello stesso fine settimana si disputò la quinta gara della stagione dei sidecar, che vide la quarta vittoria consecutiva dell'equipaggio formato dagli elvetici Rolf Biland e Kurt Waltisperg.

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 7 Italia Luca Cadalora Yamaha 30 47:45.630 2 25
2 1 Stati Uniti Wayne Rainey Yamaha 30 +3.312 8 20
3 11 Regno Unito Niall Mackenzie ROC Yamaha 30 +21.898 9 16
4 68 Regno Unito Carl Fogarty Cagiva 30 +22.238 5 13
5 6 Giappone Shin'ichi Itō Honda 30 +36.151 7 11
6 4 Australia Daryl Beattie Honda 30 +36.394 10 10
7 30 Spagna Juan López Mella ROC Yamaha 30 +1:06.585 11 9
8 27 Italia Renzo Colleoni ROC Yamaha 30 +1:10.731 16 8
9 28 Regno Unito John Reynolds Harris Yamaha 30 +1:16.010 14 7
10 16 Germania Michael Rudroff Harris Yamaha 30 +1:21.152 12 6
11 69 Regno Unito James Haydon ROC Yamaha 30 +1:24.715 18 5
12 32 Francia José Kuhn Yamaha 30 +1:33.544 26 4
13 18 Francia Bernard Garcia Yamaha 30 +1:34.372 29 3
14 45 Regno Unito Ron Haslam ROC Yamaha 30 +1:34.590 19 2
15 21 Belgio Laurent Naveau ROC Yamaha 29 +1 giro 27 1
16 25 Francia Thierry Crine ROC Yamaha 29 +1 giro 20
17 33 Austria Andreas Meklau ROC Yamaha 29 +1 giro 25
18 31 Francia Bruno Bonhuil ROC Yamaha 29 +1 giro 23
19 24 Paesi Bassi Cees Doorakkers Harris Yamaha 29 +1 giro 28
20 43 Regno Unito David Jefferies Harris Yamaha 29 +1 giro 30

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Giri Griglia
29 Regno Unito Sean Emmett Harris Yamaha 28 13
42 Nuova Zelanda Andrew Stroud Harris Yamaha 25 32
8 Spagna Àlex Crivillé Honda 18 6
36 Italia Lucio Pedercini ROC Yamaha 18 22
22 Regno Unito Kevin Mitchell Harris Yamaha 11 21
20 Regno Unito Jeremy McWilliams Yamaha 2 17
23 Svizzera Serge David ROC Yamaha 1 24
2 Australia Mick Doohan Honda 0 3
9 Brasile Alex Barros Suzuki 0 4
34 Stati Uniti Kevin Schwantz Suzuki 0 1

Non partiti[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Griglia
5 Stati Uniti Doug Chandler Cagiva 15
12 Australia Mat Mladin Cagiva 31

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 17 Francia Jean-Philippe Ruggia Aprilia 27 43:05.248 2 25
2 65 Italia Loris Capirossi Honda 27 +3.266 1 20
3 13 Italia Loris Reggiani Aprilia 27 +19.510 4 16
4 3 Italia Pierfrancesco Chili Yamaha 27 +35.138 6 13
5 18 Giappone Tadayuki Okada Honda 27 +49.614 8 11
6 5 Italia Max Biaggi Honda 27 +1:14.134 7 10
7 7 Germania Jochen Schmid Yamaha 27 +1:14.948 10 9
8 44 Francia Jean-Michel Bayle Aprilia 27 +1:15.847 23 8
9 24 Paesi Bassi Patrick van den Goorbergh Aprilia 27 +1:16.072 14 7
10 20 Svizzera Eskil Suter Aprilia 27 +1:16.328 16 6
11 11 Paesi Bassi Wilco Zeelenberg Aprilia 27 +1:21.140 13 5
12 27 Francia Frédéric Protat Aprilia 27 +1:21.534 12 4
13 21 Italia Paolo Casoli Gilera 27 +1:27.766 19 3
14 28 Svizzera Adrian Bosshard Honda 27 +1:32.974 18 2
15 23 Svizzera Bernard Haenggeli Aprilia 27 +1:35.370 26 1
16 39 Italia Alessandro Gramigni Gilera 27 +1:35.902 25
17 26 Germania Bernd Kassner Aprilia 26 +1 giro 22
18 30 Spagna Juan Bautista Borja Honda 26 +1 giro 20
19 68 Regno Unito Nigel Bosworth Yamaha 26 +1 giro 21
20 51 Francia Jean Pierre Jeandat Aprilia 26 +1 giro 28
21 32 Germania Volker Bähr Honda 26 +1 giro 34
22 25 Paesi Bassi Jurgen van den Goorbergh Aprilia 26 +1 giro 29
23 22 Spagna Luis Maurel Aprilia 26 +1 giro 27
24 43 Italia Massimo Pennacchioli Honda 26 +1 giro 32
25 38 Spagna Carlos Checa Honda 22 +5 giri 31

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Giri Griglia
6 Spagna Alberto Puig Honda 15 3
69 Regno Unito Paul Brown Honda 8 33
37 Nuova Zelanda Simon Crafar Suzuki 8 17
14 Giappone Nobuatsu Aoki Honda 3 15
16 Austria Andreas Preining Aprilia 3 24
34 Spagna Luis d'Antín Honda 2 11
36 Spagna Pere Riba Honda 2 30
4 Germania Helmut Bradl Honda 1 5
31 Giappone Tetsuya Harada Yamaha 0 9

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 5 Germania Dirk Raudies Honda 26 44:21.938 2 25
2 8 Giappone Kazuto Sakata Honda 26 +8.150 1 20
3 3 Germania Ralf Waldmann Aprilia 26 +10.760 5 16
4 15 Svizzera Oliver Petrucciani Aprilia 26 +18.532 3 13
5 17 Giappone Akira Saitō Honda 26 +19.056 4 11
6 7 Giappone Noboru Ueda Honda 26 +19.543 7 10
7 2 Italia Fausto Gresini Honda 26 +20.458 9 10
8 36 Giappone Takeshi Tsujimura Honda 26 +26.257 6 8
9 11 Germania Peter Öttl Aprilia 26 +29.191 15 7
10 25 Regno Unito Neil Hodgson Honda 26 +34.128 19 6
11 6 Spagna Jorge Martínez Honda 26 +37.852 12 5
12 19 Giappone Kin'ya Wada Honda 26 +38.684 10 4
13 14 Germania Oliver Koch Honda 26 +54.696 11 3
14 31 Australia Garry McCoy Aprilia 26 +58.036 22 2
15 33 Germania Stefan Prein Honda 26 +1:00.743 24 1
16 12 Spagna Herri Torrontegui Aprilia 26 +1:01.310 23
17 4 Italia Bruno Casanova Aprilia 26 +1:05.376 14
18 24 Giappone Haruchika Aoki Honda 26 +1:07.721 21
19 69 Regno Unito Kevin Mawdsley Honda 26 +1:12.404 25
20 68 Regno Unito Jamie Robinson Honda 26 +1:14.816 29
21 10 Paesi Bassi Hans Spaan Honda 26 +1:15.170 16
22 42 Giappone Shin'ya Satō Honda 26 +1:17.479 27
23 37 Germania Manfred Geissler Aprilia 26 +1:17.831 31
24 30 Svizzera Giovanni Palmieri Aprilia 26 +1:24.392 32
25 29 Paesi Bassi Arie Molenaar Honda 25 +1 giro 33
26 22 Italia Lucio Cecchinello Gazzaniga 25 +1 giro 35

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Giri Griglia
27 Spagna Julián Miralles Honda 25 20
65 Italia Gabriele Debbia Honda 20 28
43 Spagna Manuel Hernández Aprilia 16 26
20 Austria Manfred Baumann Honda 14 34
41 Spagna Luis Álvaro Honda 5 30
28 Italia Luigi Ancona Honda 2 17
16 Italia Ezio Gianola Honda 0 13

Non partiti[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Griglia
9 Spagna Carlos Giró Aprilia 8
26 Italia Maurizio Vitali Honda 18

Classe sidecar[modifica | modifica wikitesto]

L'equipaggio Rolf Biland-Kurt Waltisperg vince precedendo al traguardo Derek Brindley-Paul Hutchinson e Klaus Klaffenböck-Christian Parzer. Si ritirano invece per problemi meccanici Steve Webster-Gavin Simmons, che avevano condotto la gara per diversi giri[3].

In classifica Biland è saldamente al comando con 120 punti; alle sue spalle ci sono ora Derek Brindley a 72 e Klaffenböck a 70.

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Giri Tempo[1][4] Punti
1 Svizzera Rolf Biland Svizzera Kurt Waltisperg LCR-Krauser 26 42:57.035 25
2 Regno Unito Derek Brindley Regno Unito Paul Hutchinson LCR-ADM 26 +5.787 20
3 Austria Klaus Klaffenböck Austria Christian Parzer LCR-ADM 26 +26.314 16
4 Svizzera Paul Güdel Svizzera Charly Güdel LCR-Krauser 26 +37.993 13
5 Svizzera Markus Egloff Svizzera Urs Egloff LCR-Yamaha 26 +47.064 11
6 Giappone Yoshisada Kumagaya Regno Unito Brian Houghton LCR-Krauser 10
7 Svizzera Tony Wyssen Svizzera Kilian Wyssen LCR-ADM 9
8 Paesi Bassi Theo van Kempen Paesi Bassi Geral de Haas LCR-ADM 8
9 Svizzera Markus Bösiger Svizzera Beat Leibundgut LCR-ADM 7
10 Germania Ralph Bohnhorst Regno Unito Peter Brown LCR-ADM 6
11 Regno Unito Mark Reddington Regno Unito Trevor Crone LCR-Krauser 5
12 Svezia Billy Gällros Svezia Peter Berglund LCR-Yamaha 4
13 Regno Unito Tony Baker Regno Unito Simon Prior LCR-Krauser 3
14 Nuova Zelanda Kieron Kavanagh Regno Unito Ian Stapleton LCR-Krauser 2
15 Svizzera Hans Hügli Svizzera Adolf Hänni LCR-Krauser 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Sporting Digest: Motorcycling, The Independent, 2 agosto 1993. URL consultato il 2 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2012).
  2. ^ a b Cadalora, la rivolta del gregario, in archiviostorico.corriere.it, Corriere della Sera, 2 agosto 1993. URL consultato il 2 aprile 2012 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  3. ^ (FR) Bonne note pour Petrucciani, Nouvelliste, 2 agosto 1993, p. 19. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  4. ^ (FR) Bonne note pour Petrucciani, Nouvelliste, 2 agosto 1993, p. 19. URL consultato il 14 dicembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1993
Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Japan.svg Flag of Spain.svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Europe.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Europe.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1992
Gran Premio motociclistico di Gran Bretagna
Altre edizioni
Edizione successiva:
1994