Gran Premio motociclistico d'Olanda 1989

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paesi Bassi GP d'Olanda 1989
443º GP della storia del Motomondiale
9ª prova su 15 del 1989
TT Circuit Assen 1984-2001.svg
Data 24 giugno 1989
Nome ufficiale Grote Prijs van Nederland der K.N.M.V. - 59e Dutch TT
Luogo TT Circuit Assen
Percorso 6,134 km
Risultati
Classe 500
398º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 122,68 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti Kevin Schwantz Stati Uniti Kevin Schwantz
Suzuki in 2'09,85 Suzuki in 2'09,16
Podio
1. Stati Uniti Wayne Rainey
Yamaha
2. Stati Uniti Eddie Lawson
Honda
3. Francia Christian Sarron
Yamaha
Classe 250
405º GP nella storia della classe
Distanza 18 giri, totale 110,412 km
Pole position Giro veloce
Spagna Sito Pons Spagna Sito Pons
Honda in 2'15,10 Honda in 2'15,09
Podio
1. Germania Reinhold Roth
Honda
2. Spagna Sito Pons
Honda
3. Svizzera Jacques Cornu
Honda
Classe 125
380º GP nella storia della classe
Distanza 16 giri, totale 98,144 km
Pole position Giro veloce
Paesi Bassi Hans Spaan Italia Ezio Gianola
Honda in 2'25,20 Honda in 2'28,84
Podio
1. Paesi Bassi Hans Spaan
Honda
2. Spagna Àlex Crivillé
JJ Cobas
3. Spagna Julián Miralles
Derbi
Classe 80
46º GP nella storia della classe
Distanza 11 giri, totale 67,408 km
Pole position Giro veloce
Svizzera Stefan Dörflinger Svizzera Stefan Dörflinger
Krauser in 2'33,35 Krauser in 2'32,84
Podio
1. Germania Peter Öttl
Krauser
2. Spagna Manuel Herreros
Derbi
3. Svizzera Stefan Dörflinger
Krauser
Classe sidecar
Distanza 16 giri, totale 98,144 km
Pole position Giro veloce
Svizzera Rolf Biland Paesi Bassi Egbert Streuer
LCR-Krauser LCR-Yamaha in 2'17"75
Podio
1. Regno Unito Steve Webster
LCR-Krauser
2. Paesi Bassi Egbert Streuer
LCR-Yamaha
3. Svizzera Rolf Biland
LCR-Krauser

Il Gran Premio motociclistico d'Olanda fu il nono appuntamento del motomondiale 1989; si è trattato della 59ª edizione del Gran Premio motociclistico d'Olanda, 41ª valida per il motomondiale dalla sua istituzione nel 1949.

Si svolse sabato 24 giugno 1989 sul circuito di Assen e corsero tutte le classi oltre ai sidecar. I vincitori furono Wayne Rainey in classe 500, Reinhold Roth in classe 250, Hans Spaan in classe 125 e Peter Öttl in classe 80[1][2]; tra i sidecar si è imposto l'equipaggio Steve Webster/Tony Hewitt.

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

Lo statunitense Wayne Rainey è riuscito a ottenere il terzo successo della stagione, portando a 16 punti il suo vantaggio in classifica generale sul secondo, il connazionale Eddie Lawson, giunto alle sue spalle anche nella gara. Sul terzo gradino del podio il francese Christian Sarron[1][2].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Stati Uniti Wayne Rainey Yamaha 43.42.08 2 20
2 Stati Uniti Eddie Lawson Honda 43.49.05 6 17
3 Francia Christian Sarron Yamaha 43.51.92 4 15
4 Australia Kevin Magee Yamaha 44.04.19 5 13
5 Italia Pierfrancesco Chili Honda 44.12.16 3 11
6 Australia Wayne Gardner Honda 44.12.40 9 10
7 Regno Unito Ron Haslam Suzuki 44.13.19 7 9
8 Regno Unito Niall Mackenzie Yamaha 44.31.63 12 8
9 Australia Michael Doohan Honda 44.37.92 13 7
10 Regno Unito Robert McElnea Honda 45.07.51 14 6
11 Stati Uniti Randy Mamola Cagiva 45.47.04 10 5
12 Italia Alessandro Valesi Yamaha 1 giro 15 4
13 Stati Uniti Freddie Spencer Yamaha 1 giro 8 3
14 Svizzera Marco Gentile Fior 1 giro 18 2
15 Paesi Bassi Cees Doorakkers Honda 1 giro 22 1
16 Svizzera Bruno Kneubühler Honda 1 giro 23
17 Germania Michael Rudroff Honda 1 giro 26
18 Italia Michele Valdo Honda 1 giro 25
19 Regno Unito Simon Buckmaster Honda 1 giro 17
20 Italia Marco Papa Paton 1 giro 21
21 Germania Peter Schleef Honda 1 giro 35
22 Germania Martin Trösch Honda 1 giro 33
23 Svizzera Nicholas Schmassmann Honda 1 giro 29
24 Svizzera Felix Beck Honda 1 giro 30
25 Germania Alois Meyer Honda 1 giro 36

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Cecoslovacchia Pavol Dekanek Honda 34
Stati Uniti Kevin Schwantz Suzuki 1
Germania Andreas Leuthe Suzuki 31
Austria Josef Doppler Suzuki 27
Austria Karl Truchsess Honda 24
Svezia Peter Lindén Honda 19
Irlanda Eddie Laycock Honda 20
Spagna Juan López Mella Honda 32
Belgio Stéphane Mertens Honda 16

Non partiti[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Francia Rachel Nicotte Chevallier 28
Francia Dominique Sarron Honda 11

Non qualificati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Motocicletta
Spagna Fernando González de Nicolás Honda
Regno Unito Ian Pratt Honda
Irlanda Tony Carey Honda

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

Dopo quattro successi consecutivi, si interrompe la serie del pilota spagnolo Sito Pons che in questa occasione si deve accontentare del secondo posto alla spalle del tedesco Reinhold Roth e davanti allo svizzero Jacques Cornu. Il vantaggio di Pons nella classica generale resta di 61 punti su Roth[1].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Germania Reinhold Roth Honda 41.03.89 2 20
2 Spagna Sito Pons Honda 41.04.28 1 17
3 Svizzera Jacques Cornu Honda 41.04.67 6 15
4 Spagna Carlos Cardús Honda 41.15.47 4 13
5 Germania Martin Wimmer Aprilia 41.17.48 7 11
6 Belgio Didier de Radiguès Aprilia 41.19.35 10 10
7 Spagna Alberto Puig Yamaha 41.41.19 9 9
8 Paesi Bassi Wilco Zeelenberg Honda 41.41.43 8
9 Italia Marcellino Lucchi Aprilia 41.47.33 7
10 Venezuela Carlos Lavado Aprilia 41.52.14 17 6
11 Giappone Masahiro Shimizu Honda 41.58.82 5
12 Italia Stefano Caracchi Honda 41.59.99 4
13 Paesi Bassi Patrick van den Goorbergh Yamaha 42.00.34 3
14 Germania Harald Eckl Aprilia 42.04.87 2
15 Italia Alberto Rota Aprilia 42.05.17 1
16 Austria August Auinger Yamaha 42.05.49
17 Austria Andreas Preining Aprilia 42.08.41
18 Italia Fausto Ricci Aprilia 42.10.28
19 Svizzera Bernard Haenggeli Yamaha 42.16.73
20 Spagna Daniel Amatriaín Honda 42.43.33 20
21 Germania Bernard Schick Yamaha 42.47.25
22 Belgio René Delaby Yamaha 42.57.60
23 Francia Jean-François Baldé Yamaha 43.25.27

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottavo di litro vittoria per il veterano olandese Hans Spaan che precede in volata lo spagnolo Àlex Crivillé; quest'ultimo ottiene la prima posizione nella classifica generale dopo il ritiro del principale avversario Ezio Gianola[1].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Paesi Bassi Hans Spaan Honda 38.57.69 1 20
2 Spagna Àlex Crivillé JJ Cobas 38.57.88 2 17
3 Spagna Julián Miralles Derbi 39.17.33 7 15
4 Germania Stefan Prein Honda 39.18.01 5 13
5 Giappone Hisashi Unemoto Honda 39.40.65 13 11
6 Italia Fausto Gresini Garelli 39.40.66 9 10
7 Spagna Jorge Martínez Derbi 39.49.11 4 9
8 Finlandia Taru Rinne Honda 39.55.30 11 8
9 Giappone Koji Takada Honda 40.04.09 15 7
10 Germania Alfred Waibel Honda 40.04.43 12 6
11 Svizzera Thierry Feuz Honda 40.05.12 21 5
12 Belgio Lucio Pietroniro Honda 40.05.46 16 4
13 Italia Gabriele Debbia Aprilia 40.06.46 8 3
14 Stati Uniti Allan Scott Honda 40.08.66 31 2
15 Germania Dirk Raudies Honda 40.16.00 27 1
16 Italia Domenico Brigaglia Garelli 40.21.81 18
17 Italia Doriano Romboni Honda 40.22.02 29
18 Danimarca Flemming Kistrup Honda 40.22.57 17
19 Germania Hubert Abold Rotax 40.22.99 19
20 Austria Manfred Fischer Honda 40.23.31 23
21 Paesi Bassi Adri Nijenhuis Honda 40.34.44 34
22 Svizzera Heinz Lüthi Honda 40.34.69 24
23 Svizzera Othmar Schuler Honda 41.19.31 35
24 Spagna Herri Torrontegui Honda 41.31.78 14

Classe 80[modifica | modifica wikitesto]

Nella classe di minor cilindrata si è imposto il tedesco Peter Öttl che ha ottenuto il terzo successo consecutivo e preceduto sul traguardo lo spagnolo Manuel Herreros e lo svizzero Stefan Dörflinger. Nella classifica generale Öttl e Herreros sono a pari punti e precedono di 6 punti Dörflinger.

Curiosa protesta all'inizio della gara con i piloti che hanno manifestato la loro contrarietà per l'abolizione di questa classe alla fine del campionato in corso[1].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Germania Peter Öttl Krauser 28.30.78 3 20
2 Spagna Manuel Herreros Derbi 28.31.12 4 17
3 Svizzera Stefan Dörflinger Krauser 28.31.35 1 15
4 Spagna Julián Miralles Derbi 28.48.67 5 13
5 Spagna Jaime Mariano Casal 29.00.63 13 11
6 Bulgaria Bogdan Nikolov Krauser 29.07.27 17 10
7 Paesi Bassi Hans Koopman Ziegler 29.07.48 10 9
8 Paesi Bassi Bert Smit Krauser 29.07.97 16 8
9 Italia Paolo Priori Krauser 29.08.22 15 7
10 Germania Bernd Völkel Seel 29.16.55 14 6
11 Spagna Herri Torrontegui Krauser 29.17.94 2 5
12 Germania Ralf Waldmann Seel 29.34.02 12 4
13 Svizzera Stefan Brägger Casal 29.44.08 28 3
14 Paesi Bassi Jos van Dongen Casal 29.50.07 22 2
15 Germania Stefan Kurfiss Krauser 29.52.38 23 1
16 Svizzera René Dünki LCR 29.52.90 25
17 Spagna Luis Alvaro Krauser 29.53.27 8
18 Germania Günter Schirnhofer Krauser 29.53.74 19
19 Jugoslavia Janez Pintar Eberhardt 29.54.03 24
20 Svizzera Reiner Koster Kroko 30.07.05 26
21 Spagna Joaquin Gali Krauser 30.08.59 27
22 Germania Heinz Paschen Casal 30.11.49 32
23 Jugoslavia Zdravko Matulja Casal 30.12.02 29
24 Germania Thomas Engl Esch 1 giro 35
25 Germania Matthias Ehinger BMC 1 giro 34
26 Ungheria János Szabó Krauser 2 giri 20

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Italia Gabriele Gnani Gnani 18
Germania Jörg Seel Seel 6
Spagna José Saez Krauser 7
Germania Maik Stief Casal 33
Spagna Andrés Sánchez JJ Cobas 9
Italia Roberto Sassone Unimoto 11
Germania Undine Kummer Krauser 31

Non partiti[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Motocicletta
Belgio Jacques Bernard Fantic
Spagna Javier Arumi Krauser
Portogallo Manuel Duarto Zündapp

Non qualificati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Motocicletta
Belgio Chris Baert Bultaco
Francia Paul Bordes RB
Jugoslavia Alojz Pavlič Seel
Spagna Emilio Palencia Arbizu
Francia Fabrice Roy Tyl
Francia Claude Gourdon DGM

Classe sidecar[modifica | modifica wikitesto]

L'equipaggio Steve Webster-Tony Hewitt ottiene il terzo successo stagionale vincendo il duello con Egbert Streuer-Geral de Haas. Sale sul podio anche l'equipaggio Rolf Biland-Kurt Waltisperg[3][4].

In classifica Webster è in testa con 61 punti davanti a Streuer a 51, Kumano a 47 e Michel a 45.

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[5][modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1 Regno Unito Steve Webster Regno Unito Tony Hewitt LCR-Krauser 37'07"67[3][6] 20
2 Paesi Bassi Egbert Streuer Paesi Bassi Geral de Haas LCR-Yamaha +0"44 17
3 Svizzera Rolf Biland Svizzera Kurt Waltisperg LCR-Krauser +31"09 15
4 Francia Alain Michel Francia Jean-Marc Fresc LCR-Krauser +34"92 13
5 Germania Rolf Steinhausen Germania Bruno Hiller Busch +1'00"63 11
6 Regno Unito Steve Abbott Regno Unito Shaun Smith +1'04"01 10
7 Germania Bernd Scherer Germania Thomas Schröder BSR-Krauser +1'20"81 9
8 Giappone Masato Kumano Svizzera Markus Fährni LCR-Yamaha +1'22"31 8
9 Paesi Bassi Theo van Kempen Regno Unito Simon Birchall LCR-Krauser +1'27"64 7
10 Francia Yvan Nigrowsky Francia Jacques Corbier LCR-JPX +1'32"24 6
11 Germania Fritz Stölzle Germania Hubert Stölzle LCR-Krauser +1'36"09 5
12 Regno Unito Derek Jones Regno Unito Peter Brown LCR-Yamaha +1'36"44 4
13 Giappone Yoshisada Kumagaya Svezia Peter Lindén Windle-Yamaha +1'43"66 3
14 Svizzera René Progin Svizzera Yvan Hunziker LCR-Krauser +1'48"82 2
15 Regno Unito Tony Baker Regno Unito Trevor Hopkinson LCR-Krauser +1'49"95 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (ES) Insolito: no gano Pons, El Mundo Deportivo, 25 giugno 1989. URL consultato il 20 maggio 2016.
  2. ^ a b E il bolide vola tra la folla, La Stampa, 25 giugno 1989. URL consultato il 20 maggio 2016.
  3. ^ a b (FR) Une chaîne cassée brise le rêve de Schwantz (La Liberté), 26 giugno 1989, p. 25. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  4. ^ (NL) 'Ik moet een beetje gemener worden' (Nieuwsblad van het Noorden), 26 giugno 1989, p. 13. URL consultato il 4 dicembre 2017.
  5. ^ (FR) Tabella dei risultati su racingmemo.free, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 18 gennaio 2017.
  6. ^ (NL) Dutch TT in cijfers (Nieuwsblad van het Noorden), 26 giugno 1989, p. 14. URL consultato il 4 dicembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1989
Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Yugoslavia (1946-1992).svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Brazil (1968–1992).svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1988
Gran Premio motociclistico d'Olanda
Altre edizioni
Edizione successiva:
1990