Gran Premio motociclistico d'Olanda 1988

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paesi Bassi GP d'Olanda 1988
427º GP della storia del Motomondiale
8ª prova su 15 del 1988
TT Circuit Assen 1984-2001.svg
Data 25 giugno 1988
Nome ufficiale Grote Prijs van Nederland der K.N.M.V. - 58e Dutch TT
Luogo TT Circuit Assen
Percorso 6,049 km
Risultati
Classe 500
382º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 122,68 km
Pole position Giro veloce
Francia Christian Sarron Australia Wayne Gardner
Yamaha in 2'10,94 Honda in 2'11,28
Podio
1. Australia Wayne Gardner
Honda
2. Stati Uniti Eddie Lawson
Yamaha
3. Francia Christian Sarron
Yamaha
Classe 250
389º GP nella storia della classe
Distanza 18 giri, totale 110,412 km
Pole position Giro veloce
Francia Dominique Sarron Germania Anton Mang
Honda in 2'16,46 Honda in 2'16.000
Podio
1. Spagna Juan Garriga
Yamaha
2. Svizzera Jacques Cornu
Honda
3. Germania Anton Mang
Honda
Classe 125
367º GP nella storia della classe
Distanza 16 giri, totale 98,144 km
Pole position Giro veloce
Paesi Bassi Hans Spaan Spagna Jorge Martínez
Honda in 2'27,50 Derbi in 2'26,52
Podio
1. Spagna Jorge Martínez
Derbi
2. Italia Ezio Gianola
Honda
3. Paesi Bassi Hans Spaan
Honda
Classe 80
39º GP nella storia della classe
Distanza 12 giri, totale 73,608 km
Pole position Giro veloce
Spagna Jorge Martínez Germania Peter Öttl
Derbi in 2'32,16 Krauser in 2'33,98
Podio
1. Spagna Jorge Martínez
Derbi
2. Germania Peter Öttl
Krauser
3. Paesi Bassi Bert Smit
Krauser
Classe sidecar
Distanza 16 giri, totale 98,144 km
Pole position Giro veloce
Svizzera Rolf Biland Svizzera Rolf Biland
LCR-Krauser LCR-Krauser in 2'17"35
Podio
1. Svizzera Rolf Biland
LCR-Krauser
2. Paesi Bassi Egbert Streuer
LCR-Yamaha
3. Regno Unito Steve Webster
LCR-Krauser

Il Gran Premio motociclistico d'Olanda fu l'ottavo appuntamento del motomondiale 1988; si è trattato della 58ª edizione del Gran Premio motociclistico d'Olanda, 40ª valida per il motomondiale dalla sua istituzione nel 1949.

Si svolse sabato 25 giugno 1988 sul circuito di Assen e corsero tutte le classi oltre ai sidecar. I vincitori furono Wayne Gardner in classe 500, Juan Garriga in classe 250 e Jorge Martínez in classe 125 e in classe 80[1][2]; tra i sidecar si è imposto l'equipaggio Rolf Biland/Kurt Waltisperg.

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

Nella classe regina si è registrata la prima vittoria stagionale per il pilota australiano Wayne Gardner, campione mondiale in carica, che ha preceduto il capoclassifica provvisorio, lo statunitense Eddie Lawson, e il francese Christian Sarron che era partito dalla pole position[1][2].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Australia Wayne Gardner Honda 44.15.49 4 20
2 Stati Uniti Eddie Lawson Yamaha 44.26.80 2 17
3 Francia Christian Sarron Yamaha 44.35.22 1 15
4 Australia Kevin Magee Yamaha 44.39.73 3 13
5 Regno Unito Niall Mackenzie Honda 44.44.92 6 11
6 Italia Pierfrancesco Chili Honda 44.54.27 8 10
7 Stati Uniti Wayne Rainey Yamaha 44.57.13 7 9
8 Stati Uniti Kevin Schwantz Suzuki 44.57.80 11 8
9 Francia Patrick Igoa Yamaha 45.04.48 10 7
10 Regno Unito Robert McElnea Suzuki 45.08.77 13 6
11 Giappone Shunji Yatsushiro Honda 45.38.24 12 5
12 Belgio Didier de Radiguès Yamaha 45.46.75 5 4
13 Regno Unito Ron Haslam Elf-Honda 46.08.90 14 3
14 Italia Marco Papa Honda 46.31.17 20 2
15 Svizzera Marco Gentile Fior 1 giro 21 1
16 Italia Fabio Biliotti Honda 1 giro 15
17 Svizzera Bruno Kneubühler Honda 1 giro 23
18 Spagna Daniel Amatriaín Honda 1 giro 29
19 Germania Michael Rudroff Honda 1 giro 31
20 Irlanda Eddie Laycock Honda 1 giro 26
21 Austria Josef Doppler Honda 1 ronde 34
22 Paesi Bassi Kees van der Endt Honda 1 giro 27
23 Jugoslavia Silvo Habat Honda 1 giro 35

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Motivo Griglia
Germania Andreas Leuthe Suzuki 30
Paesi Bassi Koos van Leyen Suzuki 37
Italia Alessandro Valesi Honda 17
Svizzera Nicholas Schmassmann Honda 36
Austria Karl Truchsess Honda 25
Germania Petr Schleef Honda 28
Paesi Bassi Maarten Duyzers Honda 24
Paesi Bassi Cees Doorakkers Honda 18
Stati Uniti Randy Mamola Cagiva 9
San Marino Fabio Barchitta Honda 19
Germania Manfred Fischer Honda 22

Non partiti[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto
Regno Unito Steve Manley Suzuki
Italia Vittorio Scatola Paton
Germania Gustav Reiner Honda

Non qualificati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto
Paesi Bassi Johan ten Napel Honda
Paesi Bassi Henk de Vries Honda
Svizzera Wolfgang von Muralt Suzuki
Germania Helmut Schütz Honda
Paesi Bassi Rob Punt Suzuki
Danimarca Claus Wulff Honda
Finlandia Ari Rämö Honda
Regno Unito Ian Pratt Suzuki
Venezuela Larry Vacondio Suzuki

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

Per la prima volta nella stagione in questa classe un pilota è riuscito a bissare la vittoria; c'è riuscito lo spagnolo Juan Garriga, approfittando dell'incidente all'ultimo giro tra Sarron e Pons che si giocavano la vittoria. Con questa vittoria lo spagnolo ha anche raggiunto la vetta della classifica provvisoria. Alle sue spalle al traguardo lo svizzero Jacques Cornu e il tedesco Anton Mang[1].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Spagna Juan Garriga Yamaha 39.01.23 2 20
2 Svizzera Jacques Cornu Honda 39.01.26 4 17
3 Germania Anton Mang Honda 39.11.01 10 15
4 Italia Luca Cadalora Yamaha 39.11.24 6 13
5 Italia Loris Reggiani Aprilia 39.11.56 8 11
6 Spagna Sito Pons Honda 39.12.26 3 10
7 Germania Reinhold Roth Honda 39.19.84 5 9
8 Italia Bruno Casanova Aprilia 39.38.22 12 8
9 Germania Martin Wimmer Yamaha 39.40.79 9 7
10 Germania Manfred Herweh Yamaha 39.42.21 22 6
11 Francia Jean-Philippe Ruggia Yamaha 39.42.60 13 5
12 Spagna Carlos Cardús Honda 39.42.87 15 4
13 Venezuela Ivan Palazzese Yamaha 39.43.24 14 3
14 Regno Unito Donnie McLeod EMC 39.50.78 16 2
15 Paesi Bassi Wilco Zeelenberg Yamaha 40.04.19 24 1
16 Francia Jean-Michel Mattioli Yamaha 26
17 Austria Andreas Preining Aprilia 32
18 Svizzera Urs Lüzi Honda 31
19 Francia Jean-François Baldé Rotax 20
20 Germania Helmut Bradl Honda 25
21 Andorra Javier Cardelús Aprilia 28
22 Germania Jochen Schmid Honda 29
23 Austria August Auinger Aprilia 30
24 Francia Jean-Francois Foray Yamaha 35
25 Paesi Bassi Patrick van den Goorbergh Honda 36
26 Regno Unito Gary Cowan Yamaha 1 giro 34

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Quarto successo su cinque gare fin qui disputate per lo spagnolo Jorge Martínez, in testa anche alla classifica stagionale. Sul podio di Assen anche l'italiano Ezio Gianola e l'olandese Hans Spaan[1].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Spagna Jorge Martínez Derbi 39.42.15 2 20
2 Italia Ezio Gianola Honda 39.45.75 4 17
3 Paesi Bassi Hans Spaan Honda 39.49.71 1 15
4 Italia Domenico Brigaglia Rotax 40.00.41 7 13
5 Germania Gerhard Waibel Honda 40.01.57 15 11
6 Germania Stefan Prein Honda 40.16.37 10 10
7 Germania Hubert Abold Honda 40.24.81 8 9
8 Italia Corrado Catalano Aprilia 40.29.49 5 8
9 Italia Pier Paolo Bianchi Cagiva 40.29.81 3 7
10 Germania Adi Stadler Honda 40.31.06 12 6
11 Svizzera Heinz Lüthi Honda 40.31.31 25 5
12 Finlandia Jussi Hautaniemi Honda 40.35.37 19 4
13 Svizzera Thierry Feuz Rotax 40.23.27 30 3
14 Regno Unito Robin Milton Honda 40.51.01 21 2
15 Austria Mandy Fisher Rotax 40.52.12 27 1
16 Spagna Luis Miguel Reyes Garelli 18
17 Finlandia Johnny Wickström Honda 24
18 Regno Unito Krysztof Galatowicz Honda 26
19 Spagna Juan Ramon Bolart JJ Cobas 32
20 Stati Uniti Allan Scott Honda 36
21 Germania Norbert Peschke Rotax 35
22 Germania Jörg Seel Seel 1 giro 22
23 Paesi Bassi Jos van Dongen Honda 34
24 Danimarca Flemming Kistrup Honda 31
25 Giappone Hisashi Unemoto Honda 28

Classe 80[modifica | modifica wikitesto]

Lo spagnolo Jorge Martínez, oltre che nella classe 125 si è imposto anche nella cilindrata minore, precedendo il tedesco Peter Öttl e l'olandese Bert Smit. Come nell'altra classe, anche in questa, Martinez è nettamente in testa alla classifica generale[1].

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1 Spagna Jorge Martínez Derbi 31.22.38 1 20
2 Germania Peter Öttl Krauser 31.30.77 3 17
3 Paesi Bassi Bert Smit Minarelli 31.52.43 4 15
4 Paesi Bassi Jos van Dongen Casal 31.58.44 6 13
5 Spagna Herri Torrontegui Autisa 32.02.72 14 11
6 Germania Jörg Seel Seel 32.03.00 12 10
7 Paesi Bassi Adrie Nijenhuis Casal 32.04.07 11 9
8 Bulgaria Bogdan Nikolov Krauser 32.11.90 13 8
9 Ungheria Juhász Károly Krauser 32.21.63 7 7
10 Italia Giuseppe Ascareggi BBFT 32.26.07 19 6
11 Germania Günter Schirnhofer Krauser 32.27.34 20 5
12 Svizzera Reiner Koster Casal 32.33.49 22 4
13 Paesi Bassi Hans Koopman Ziegler 32.37.33 15 3
14 Italia Gabriele Gnani Gnani 32.40.70 24 2
15 Svizzera René Dünki Krauser 32.40.82 8 1
16 Spagna Xavier Arumi Krauser 30
17 Germania Josef Lutzenberger Eberhardt 25
18 Spagna Jose Saez Autisa 31
19 Belgio Serge Julin Casal 17
20 Svizzera Stefan Brägger Casal 23
21 Germania Thomas Engl GPE 28
22 Italia Roberto Sassone BBFT 33
23 Francia Lionel Robert SPR 34
24 Ungheria Peter Tibori Casal 32
25 Jugoslavia Alojz Pavlič Seel 29
26 Belgio Jacques Bernard Fantic 1 giro 18

Classe sidecar[modifica | modifica wikitesto]

Ancora una vittoria per l'equipaggio Rolf Biland-Kurt Waltisperg, che dopo quattro gare resta a punteggio pieno; secondo posto per Egbert Streuer-Bernard Schnieders davanti a Steve Webster-Tony Hewitt[3]. Si ritirano invece Alain Michel-Jean-Marc Fresc[4].

Infortunio durante le prove per Jacques Corbier, passeggero di Pascal Larratte; in gara è sostituito da Eckart Rösinger.

In classifica, alle spalle di Biland a 80 punti, il principale inseguitore rimane Webster a 62, mentre Streuer è terzo a 47.

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[5][modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1 Svizzera Rolf Biland Svizzera Kurt Waltisperg LCR-Krauser 37'10"68[6] 20
2 Paesi Bassi Egbert Streuer Paesi Bassi Bernard Schnieders LCR-Yamaha +14"56 17
3 Regno Unito Steve Webster Regno Unito Tony Hewitt LCR-Krauser +35"09 15
4 Svizzera Markus Egloff Svizzera Urs Egloff LCR-ADM +46"03 13
5 Regno Unito Derek Jones Regno Unito Peter Brown LCR-Yamaha +55"94 11
6 Giappone Masato Kumano Svizzera Markus Fährni LCR-Yamaha +1'08"32 10
7 Regno Unito Barry Brindley Regno Unito Gavin Simmons LCR-Yamaha +1'26"57 9
8 Regno Unito Steve Abbott Regno Unito Shaun Smith Windle-Yamaha +1'37"94 8
9 Germania Fritz Stölzle Germania Hubert Stölzle LCR-Krauser +1'43"26 7
10 Giappone Yoshisada Kumagaya Regno Unito Brian Barlow Windle-Yamaha +1'43"64 6
11 Francia Pascal Larratte Germania Eckart Rösinger LCR-Yamaha 5
12 Svizzera Alfred Zurbrügg Svizzera Martin Zurbrügg LCR-Yamaha 4
13 Paesi Bassi Jos van Stekelenburg Paesi Bassi Rinie Bettgens Windle-Yamaha 3
14 Austria Wolfgang Stropek Austria Hans-Peter Demling LCR-Krauser 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (ES) Garriga, ganador y lider, El Mundo Deportivo, 26 giugno 1988. URL consultato il 18 maggio 2016.
  2. ^ a b Un festival spagnolo, La Stampa, 26 giugno 1988. URL consultato il 18 maggio 2016.
  3. ^ (FR) J. Cornu se rapproche de Pons (La Liberté), 27 giugno 1988, p. 20. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  4. ^ (NL) TT Assen 1988 - Sidecar. Trasmissione televisiva.
  5. ^ (FR) Tabella dei risultati su racingmemo.free, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  6. ^ (NL) TT in teken Koning Voetbal (Nieuwsblad van het Noorden), 27 giugno 1988, p. 23. URL consultato il 30 novembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1988
Flag of Japan.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain.svg Flag of Europe.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Yugoslavia (1946-1992).svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Brazil (1968–1992).svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1987
Gran Premio motociclistico d'Olanda
Altre edizioni
Edizione successiva:
1989