Gran Premio del Sudafrica 1963

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Formula 1 stagione 1963.

Sudafrica Gran Premio del Sudafrica 1963
121º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 10 di 10 del Campionato 1963
Prince George Circuit.svg
Data 28 dicembre 1963
Nome ufficiale X International RAC Grand Prix of South Africa
Circuito Prince George Circuit, East London
Percorso 3,920 km
circuito permanente
Distanza 85 giri, 333,200 km
Clima sereno
Risultati
Pole position Giro più veloce
Regno Unito Jim Clark Stati Uniti Dan Gurney
Lotus - Climax in 1'28"9 Brabham - Climax in 1'29"1
Podio
1. Regno Unito Jim Clark
Lotus - Climax
2. Stati Uniti Dan Gurney
Brabham - Climax
3. Regno Unito Graham Hill
BRM

Il Gran Premio del Sudafrica 1963 è stato un Gran Premio di Formula 1 disputato il 28 dicembre 1963 sul Prince George Circuit di East London. La gara, ultima del Campionato 1963, fu vinta da Jim Clark, alla guida di una Lotus - Climax.

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos No Pilota Costruttore Scuderia Tempo Distacco
1 1 Regno Unito Jim Clark Lotus - Climax Team Lotus 1'28"9
2 8 Australia Jack Brabham Brabham - Climax Brabham Racing Organisation 1'29"0 +0"1
3 9 Stati Uniti Dan Gurney Brabham - Climax Brabham Racing Organisation 1'29"1 +0"2
4 3 Regno Unito John Surtees Ferrari Scuderia Ferrari 1'29"8 +0"9
5 4 Italia Lorenzo Bandini Ferrari Scuderia Ferrari 1'30"2 +1"3
6 5 Regno Unito Graham Hill BRM Owen Racing Organisation 1'30"3 +1"4
7 6 Stati Uniti Richie Ginther BRM Owen Racing Organisation 1'30"4 +1"5
8 2 Regno Unito Trevor Taylor Lotus - Climax Team Lotus 1'30"4 +1"5
9 10 Nuova Zelanda Bruce McLaren Cooper - Climax Cooper Car Company 1'31"2 +2"3
10 11 Sudafrica Tony Maggs Cooper - Climax Cooper Car Company 1'31"5 +2"6
11 12 Svezia Jo Bonnier Cooper - Climax Rob Walker Racing Team 1'32"0 +3"1
12 7 Sudafrica Ernie Pieterse Lotus - Climax Privato 1'34"5 +5"6
13 19 Flag of the Federation of Rhodesia and Nyasaland.svg John Love Cooper - Climax Privato 1'34"6 +5"7
14 22 Regno Unito David Prophet Brabham - Ford Privato 1'35"5 +6"6
15 21 Sudafrica Brausch Niemann Lotus - Ford Ted Lanfear 1'35"6 +6"7
16 18 Sudafrica Peter de Klerk Alfa Romeo Special Otelle Nucci 1'35"7 +6"8
17 20 Flag of the Federation of Rhodesia and Nyasaland.svg Sam Tingle LDS - Alfa Romeo Privato 1'35"8 +6"9
18 16 Sudafrica Doug Serrurier LDS - Alfa Romeo Otelle Nucci 1'36"4 +7"5
19 23 Sudafrica Trevor Blokdyk Cooper - Maserati Scuderia Lupini 1'36"5 +7"6
20 14 Paesi Bassi Carel Godin de Beaufort Porsche Ecurie Maarsbergen 1'36"6 +7"7
21 15 Sudafrica Paddy Driver Lotus - BRM Selby Auto Spares 1'36"9 +8"0

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Al via Clark fu sopravanzato da Brabham, ma già nel corso del primo passaggio il pilota scozzese riconquistò la testa della corsa. Alle sue spalle Gurney sopravanzò il compagno di squadra e Surtees, portandosi in seconda posizione. Brabham perse terreno per via di una perdita di potenza; al 43º passaggio Surtees si ritirò per la rottura del motore, cedendo il terzo posto a Hill. Le prime posizioni rimasero invariate fino al traguardo, con Clark che conquistò la settima vittoria stagionale davanti a Gurney e Hill; McLaren approfittò del ritiro di Ginther per chiudere al quarto posto, precedendo Bandini e Bonnier.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos No Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro Partenza Punti
1 1 Regno Unito Jim Clark Lotus - Climax 85 2h10'36"9 1 9
2 9 Stati Uniti Dan Gurney Brabham - Climax 85 +1'06"8 3 6
3 5 Regno Unito Graham Hill BRM 84 +1 giro 6 4
4 10 Nuova Zelanda Bruce McLaren Cooper - Climax 84 +1 giro 9 3
5 4 Italia Lorenzo Bandini Ferrari 84 +1 giro 5 2
6 12 Svezia Jo Bonnier Cooper - Climax 83 +2 giri 11 1
7 11 Sudafrica Tony Maggs Cooper - Climax 82 +3 giri 10
8 2 Regno Unito Trevor Taylor Lotus - Climax 81 +4 giri 8
9 19 Flag of the Federation of Rhodesia and Nyasaland.svg John Love Cooper - Climax 80 +5 giri 13
10 14 Paesi Bassi Carel Godin de Beaufort Porsche 79 +6 giri 20
11 16 Sudafrica Doug Serrurier LDS - Alfa Romeo 78 +7 giri 18
12 23 Sudafrica Trevor Blokdyk Cooper - Maserati 77 +8 giri 19
13 8 Australia Jack Brabham Brabham - Climax 70 Incidente 2
14 21 Sudafrica Brausch Niemann Lotus - Ford 66 +19 giri 15
Rit 18 Sudafrica Peter de Klerk Alfa Romeo Special 53 Cambio 16
Rit 22 Regno Unito David Prophet Brabham - Ford 49 Pressione dell'olio 14
Rit 6 Stati Uniti Richie Ginther BRM 43 Trasmissione 7
Rit 3 Regno Unito John Surtees Ferrari 43 Motore 4
Rit 7 Sudafrica Ernie Pieterse Lotus - Climax 3 Motore 12
Rit 20 Flag of the Federation of Rhodesia and Nyasaland.svg Sam Tingle LDS - Alfa Romeo 2 Trasmissione 17
NP 15 Sudafrica Paddy Driver Lotus - BRM Incidente nelle prove

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Costruttori[modifica | modifica wikitesto]

Motori[modifica | modifica wikitesto]

  • 29° vittoria per il motore Climax
  • 30º giro più veloce per il motore Climax

Giri al comando[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Costruttori[modifica | modifica wikitesto]

Pos Team Punti[3]
1 Regno Unito Lotus - Climax 54 (74)
2 Regno Unito BRM 36 (45)[2]
3 Regno Unito Brabham - Climax 28 (30)
4 Italia Ferrari 26
5 Regno Unito Cooper - Climax 25 (26)
6 Regno Unito BRP - BRM 6
7 Germania Porsche 5
8 Regno Unito Lotus - BRM 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Solo i sei migliori risultati ottenuti da ciascun pilota erano conteggiati al fine dell'assegnazione del Titolo Piloti. I numeri tra parentesi indicano i punti totali conquistati, quelli fuori dalle parentesi i punti conteggiati per l'assegnazione del Titolo.
  2. ^ a b I quattro punti del terzo posto conquistato nel Gran Premio di Francia non furono conteggiati a Graham Hill e alla sua squadra perché il pilota della BRM era stato spinto in partenza.
  3. ^ Nel Campionato Costruttori erano considerati validi solo i punti ottenuti dal pilota meglio piazzato di ciascun Costruttore; solo i sei migliori risultati stagionali erano conteggiati per il risultato finale. I numeri tra parentesi indicano i punti totali conquistati, quelli fuori dalle parentesi i punti conteggiati per l'assegnazione del Titolo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1963
Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico (1934-1968).svg Flag of South Africa (1928-1994).svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1962
Gran Premio del Sudafrica
Edizione successiva:
1965
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1