Giuseppe Augusto d'Asburgo-Lorena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arciduca Giuseppe Augusto d'Austria
Joseph August of Austria (1872-1962) in 1917.jpg

Reggente del Regno d'Ungheria
Durata mandato 7 agosto 191923 agosto 1919
Monarca Carlo IV d'Ungheria (de iure)
Predecessore Gyula Peidl
Successore István Friedrich

Arciduca Giuseppe Augusto Vittorio Clemente Maria d’Austria, Principe d’Ungheria e Boemia (Alcsútdoboz, 9 agosto 1872Rain, 6 luglio 1962), è stato un politico e militare ungherese che fu per un breve periodo capo di stato d'Ungheria. Era membro del Casato d'Asburgo-Lorena, figlio maggiore dell’arciduca Giuseppe Carlo Luigi d'Asburgo-Lorena (1833–1905) e di sua moglie la principessa Clotilde di Sassonia-Coburgo-Kohary (1846–1927). Il nonno di Giuseppe Augusto era Giuseppe Antonio Giovanni d'Asburgo-Lorena, palatino e viceré d'Ungheria, figlio minore dell'imperatore Leopoldo II.

Il diamante arciduca Giuseppe, un diamante incolore di 76.02 carati senza imperfezioni interne, prende il nome dell'arciduca, che ne fu proprietario.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver iniziato la sua carriera militare nel 1890, durante la prima guerra mondiale combatté in Galizia e sui Carpazi. Dopo l'entrata in guerra dell'Italia fu trasferito in Carinzia e combatté sull'Isonzo.

Nel novembre 1916 fu posto al comando delle operazioni contro le forze russe e rumene ed infine fu trasferito nei Balcani. Nel tentativo di placare le spinte separatiste dei nazionalisti ungheresi, fu nominato dall'Imperatore Carlo I d'Austria Feldmaresciallo dell'esercito dell'Impero austro-ungarico.

Il 27 ottobre 1918, Carlo lo nominò homo regius d'Ungheria ma Augusto chiese di essere sollevato dall'incarico e chiese a János Hadik di formare un nuovo governo ma lo scoppio, il 31 ottobre 1918, della rivoluzione comunista ungherese guidata da Béla Kun vanificò i suoi piani. Dopo il fallimento nel tentativo rivoluzionario, fu nuovamente nominato presidente. Il 23 ottobre 1919 fu costretto a dimettersi per avere cercato di favorire la restaurazione sul trono di Carlo I.

In seguito divenne membro onorario dell'Accademia ungherese delle scienze di cui fu presidente dal 1936 al 1944, anno in cui il Terzo Reich invase l'Ungheria. Fuggì negli Stati Uniti ma dopo la fine della seconda guerra mondiale tornò in Germania dove morì.

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1893 sposa a Monaco la principessa Augusta Maria di Baviera, figlia del principe Leopoldo di Baviera e dell'arciduchessa Gisella d'Asburgo-Lorena.

Hanno avuto sei figli, quattro dei quali morirono prima dell'età adulta:

  • arciduca Giuseppe Francesco (1895 - 1957), il capitano (Rittmeister) del 7º reggimento ussaro durante la prima guerra mondiale, si è aggiudicato la medaglia d'argento al valore militare.
  • arciduchessa Gisella Maria Anna Augusta (1897 - 1901),
  • arciduchessa Clementina Sofia Elisabetta (1899 - 1978),
  • arciduca Laszlo Luitpold (1901 - 1946),
  • arciduca Mattia Giuseppe Alberto (1904 - 1905),
  • arciduchessa Raniera Maria Maddalena (1909 - 2000), pittrice e scultrice.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Leopoldo II d'Asburgo-Lorena Francesco I di Lorena  
 
Maria Teresa d'Austria  
Arciduca Giuseppe, Palatino d'Ungheria  
Maria Luisa di Borbone-Spagna (1745-1792) Carlo III di Spagna  
 
Maria Amalia di Sassonia  
Arciduca Giuseppe Carlo d'Austria  
Ludovico Federico Alessandro di Württemberg Federico II Eugenio di Württemberg  
 
Federica Dorotea di Brandeburgo-Schwedt  
Maria Dorotea di Württemberg  
Enrichetta di Nassau-Weilburg Carlo Cristiano di Nassau-Weilburg  
 
Carolina d'Orange-Nassau  
Arciduca Giuseppe Augusto d'Austria  
Ferdinando di Sassonia-Coburgo e Gotha Francesco, Duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld  
 
Augusta di Reuss-Ebersdorf  
Augusto di Sassonia-Coburgo e Gotha  
Maria Antonia di Koháry Ferencz József Koháry de Csábrág  
 
Maria Antonia di Waldstein-Wartenberg  
Clotilde di Sassonia-Coburgo e Gotha  
Luigi Filippo d'Orleans, Re dei Francesi Luigi Filippo II, Duca d'Orléans  
 
Luisa Maria Adelaide di Borbone-Penthièvre  
Clementina d'Orléans  
Maria Amalia di Napoli e Sicilia Ferdinando I delle Due Sicilie  
 
Maria Carolina d'Austria  
 

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine Militare di Maria Teresa - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine Militare di Maria Teresa
Cavaliere dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria
Croce al merito militare di I classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce al merito militare di I classe
Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 'Perfect' Archduke Joseph diamond sells for $21m, in BBC News, 13 novembre 2012. URL consultato il 17 novembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88887090 · ISNI (EN0000 0000 6192 6051 · LCCN (ENno2014011192 · GND (DE130249823 · BNF (FRcb16661847c (data) · BAV (EN495/154123 · WorldCat Identities (ENlccn-no2014011192
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie