Gisella d'Asburgo-Lorena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gisella d'Asburgo-Lorena
Rudolf Krziwanek - Gisela, Ezherzogin von Österreich - 01.jpg
Principessa Gisella di Baviera
Principessa di Baviera
Nome completo Gisela Louise Marie
Trattamento Altezza imperiale e reale
Altri titoli Principessa imperiale D'Austria, Principessa reale di Boemia, Principessa reale d'Ungheria, Arciduchessa d'Austria
Nascita Laxenburg, Impero austriaco, 12 luglio 1856
Morte Monaco di Baviera, 27 luglio 1932
Luogo di sepoltura Chiesa di San Michele, Monaco di Baviera
Dinastia Asburgo-Lorena
Padre Francesco Giuseppe I d'Austria
Madre Elisabetta di Baviera
Consorte Leopoldo di Baviera
Figli Elisabetta
Augusta
Giorgio
Corrado
Religione Cattolica

Gisella Luisa Maria d'Asburgo-Lorena, arciduchessa d'Austria e principessa reale d'Ungheria (Laxenburg, 12 luglio 1856Monaco di Baviera, 27 luglio 1932), nata arciduchessa d'Austria, fu principessa di Baviera per matrimonio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gisella d'Austria

L'infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Gisella Luisa Maria d'Austria-Lorena era la seconda figlia di Francesco Giuseppe I d'Austria, e di sua moglie, Elisabetta di Baviera, detta Sissi, nata duchessa in[1] Baviera.

Sebbene fosse stata battezzata Gisella con due L, lei scrisse sempre il suo nome con una sola L. Il suo nome venne scelto per ricordare la principessa Gisella di Baviera che sposò il re d'Ungheria Stefano I e unì la corona bavarese e quella ungherese.

Sull'educazione dei figli, Elisabetta e la suocera Sofia di Wittelsbach ebbero forti divergenze in quanto quest'ultima si riteneva in dovere di seguire la loro istruzione senza interpellare la nuora.

Quando l'imperatrice portò con sé le figlie Sofia e Gisella in una visita di Stato nella sua amata Ungheria, le bambine si ammalarono gravemente e la primogenita morì a soli due anni. Elisabetta venne incolpata dalla suocera dell'accaduto e cadde in un grave stato di depressione, decidendo di delegare definitivamente alla suocera la cura dei figli Gisella e Rodolfo. Essi crebbero dunque molto vicini e rimasero in contatto anche dopo il matrimonio di Gisella.

Il matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Gisella sposò, il 20 aprile 1873, Leopoldo di Baviera, figlio del principe reggente Luitpold di Baviera e di Augusta Ferdinanda d'Asburgo-Lorena, divenendo principessa di Baviera. Il matrimonio fu malvisto da molti in quanto svantaggioso per una figlia dell'imperatore; dal canto suo, la madre, che pure aveva conosciuto le sofferenze dovute a un matrimonio infelice e addirittura definiva l'istituzione matrimoniale come una "compravendita", non cercò in alcun modo di ostacolare i progetti dell'imperatore sulla figlia ancora giovane. La coppia andò a vivere a Monaco di Baviera. Il matrimonio fu felice e a Gisella furono risparmiate dal destino tutte le sofferenze che aveva patito la madre.

Alla sua partenza, il fratello di Gisella Rodolfo pianse molto la perdita della sua compagna d'infanzia e anche Francesco Giuseppe ne fu commosso. Leopoldo di Baviera, per sposare Gisella, ruppe il fidanzamento con Amalia di Sassonia-Coburgo-Kohary. Successivamente Amalia avrebbe sposato Massimiliano, fratello di Elisabetta.

A Monaco, Gisella venne accolta calorosamente dalla famiglia di Leopoldo. Suo padre era un ospite gradito alla Leopoldine Palais come anche la sorella minore Maria Valeria. Sua madre comparve solo al battesimo della prima figlia di Gisella, in qualità di madrina.

Prima Guerra Mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Durante la prima guerra mondiale gestì un ospedale militare nel suo palazzo, mentre il marito era un maresciallo di campo sul fronte orientale. Quando la rivoluzione scoppiò nel 1918, tutta la sua famiglia fuggì dalla città, ma Gisella rimase e partecipò, nel 1919, alle elezioni per l'Assemblea Nazionale di Weimar, in cui votarono, per la prima volta, le donne di età superiore ai 20 anni.

Vedovanza e decesso[modifica | modifica wikitesto]

Gisella e suo marito celebrarono le nozze d'oro nel 1923. Quando il consorte morì nel 1930, Gisella gli sopravvisse due anni. Si spense all'età di 76 anni, a Monaco di Baviera il 27 luglio 1932 ed è sepolta accanto al marito, nella Chiesa di San Michele, a Monaco di Baviera.

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Gisella era molto simile a suo padre. Dopo la prematura separazione da suo fratello, che era stato preparato in anticipo al ruolo di erede al trono, era sempre tranquilla e si dedicò con entusiasmo ai compiti, impartiti dalla nonna. Inoltre pare, fosse una eccellente pilota e cacciatrice.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Gisella e Leopoldo ebbero quattro figli:

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Gisella d'Asburgo-Lorena Padre:
Francesco Giuseppe I d'Austria
Nonno paterno:
Francesco Carlo d'Asburgo-Lorena
Bisnonno paterno:
Francesco II d'Asburgo-Lorena
Trisnonno paterno:
Leopoldo II d'Asburgo-Lorena
Trisnonna paterna:
Infanta Maria Luisa di Spagna
Bisnonna paterna:
Principessa Maria Teresa di Napoli e Sicilia
Trisnonno paterno:
Ferdinando I delle Due Sicilie
Trisnonna paterna:
Arciduchessa Maria Carolina d'Austria
Nonna paterna:
Principessa Sofia di Baviera
Bisnonno paterno:
Massimiliano I Giuseppe di Baviera
Trisnonno paterno:
Federico Michele di Zweibrücken-Birkenfeld
Trisnonna paterna:
Maria Francesca del Palatinato-Sulzbach
Bisnonna paterna:
Carolina di Baden
Trisnonno paterno:
Carlo Luigi di Baden
Trisnonna paterna:
Amalia d'Assia-Darmstadt
Madre:
Elisabetta di Baviera
Nonno materno:
Massimiliano Giuseppe in Baviera
Bisnonno materno:
Pio Augusto in Baviera
Trisnonno materno:
Guglielmo in Baviera
Trisnonna materna:
Maria Anna di Zweibrücken-Birkenfeld
Bisnonna materna:
Amalia Luisa di Arenberg
Trisnonno materno:
Louis-Marie, Duca di Arenberg
Trisnonna materna:
Marie Adélaïde Julie de Mailly
Nonna materna:
Ludovica di Baviera
Bisnonno materno:
Massimiliano I Giuseppe di Baviera
Trisnonno materno:
Federico Michele di Zweibrücken-Birkenfeld
Trisnonna materna:
Maria Francesca del Palatinato-Sulzbach
Bisnonna materna:
Carolina di Baden
Trisnonno materno:
Carlo Luigi di Baden
Trisnonna materna:
Amalia d'Assia-Darmstadt

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze bavaresi[modifica | modifica wikitesto]

Dama dell'Ordine di Sant'Elisabetta - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine di Sant'Elisabetta
Dama dell'Ordine di Teresa - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine di Teresa

Onorificenze austriache[modifica | modifica wikitesto]

Dama dell'Ordine della Croce stellata - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine della Croce stellata
Dama dell'Ordine di Elisabetta - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine di Elisabetta

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Dama dell'Ordine della regina Maria Luisa - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine della regina Maria Luisa
Dama dell'Ordine di Santa Isabella - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine di Santa Isabella

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I Duchi in Baviera discendevano da un ramo cadetto della famiglia Wittelsbach.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN35268457 · GND: (DE119532271