Giacomo I di Monaco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giacomo I di Monaco
Jacques Grimaldi.jpg
Giacomo I di Monaco ritratto da Nicolas de Largillière nel XVIII secolo, Palazzo dei Principi, Monaco
Principe sovrano di Monaco
Stemma
In carica 29 dicembre 1731 -
1733
Predecessore Luisa Ippolita
Successore Onorato III
Principe consorte di Monaco
In carica 1731 -
29 dicembre 1731
Predecessore Maria di Lorena
Successore Maria Caterina Brignole
Nome completo francese: Jacques François Léonor Goyon
italiano: Giacomo Francesco Eleonoro Goyon
Trattamento Sua Altezza Serenissima
Altri titoli Duca di Valentinois
Conte di Matignon
Nascita Torigni-sur-Vire, 21 novembre 1689
Morte Parigi, 23 aprile 1751
Casa reale Goyon per nascita
Grimaldi per matrimonio
Padre Jacques Goyon, conte di Matignon
Madre Charlotte Goyon, contessa di Torigni
Consorte Luisa Ippolita di Monaco
Figli Antonio Carlo
Carlotta Teresa Natalia
Onorato
Carlo
Luisa Francesca
Francesco Carlo
Carlo Maurizio
Luisa Francesca Teresa
Religione Cattolicesimo

Jacques François Léonor Goyon (Torigni-sur-Vire, 21 novembre 1689Parigi, 23 aprile 1751) fu Conte di Torigni e, col nome di Giacomo I, Principe di Monaco dal 1731 al 1733.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Egli era figlio di Jacques III Goyon de Matignon, Conte di Torigni e di Charlotte Goyon. Quella dei Goyon de Matignon era un'antica famiglia normanna; suo zio era il Maresciallo di Francia Charles Auguste Goyon de Matignon.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Quando Antonio I di Monaco era in cerca di un marito per la figlia, l'erede al trono, la Principessa Luisa Ippolita, la famiglia lo propose come candidato. La prospettiva del Principato di Monaco da lui retto venne fortemente supportata dal re Luigi XIV di Francia, che era intenzionato a consolidare l'influenza francese su Monaco.

Giacomo e Luisa Ippolita si sposarono il 20 ottobre 1715 ed ebbero otto figli. Il matrimonio, a ogni modo, non fu molto felice: Giacomo preferiva maggiormente Versailles a Monaco, dove aveva molte amanti. Alla morte di Antonio I di Monaco, Luisa Ippolita salì sul trono di Monaco, ma morì alla fine dello stesso anno (1731) di vaiolo.

Principe di Monaco[modifica | modifica wikitesto]

Il parco de l'hôtel de Matignon

Giacomo, poco portato per gli affari di stato, assunse il comando del Principato e durante il suo breve periodo di regno egli riuscì a far riconoscere dal re di Francia Luigi XV l'indipendenza del Principato di Monaco. Nel maggio 1732 abbandonò il Paese e nominò Chevalier de Grimaldi (figlio di Antonio I di Monaco) Governatore Generale di Monaco in sua vece, carica che questi mantenne per i cinquant'anni successivi. Nel 1733 Giacomo abdicò definitivamente in favore del figlio Onorato.

Ultimi anni e morte[modifica | modifica wikitesto]

Questa abdicazione fu dovuta essenzialmente all'impopolarità acquisita da Giacomo I presso il popolo monegasco. Egli trascorse gli ultimi anni di vita alla Reggia di Versailles e a Parigi dove fece costruire una splendida residenza, detta Hôtel Matignon, attuale residenza del Primo Ministro francese.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Giacomo I e Luisa Ippolita di Monaco ebbero otto figli:

  1. Antonio Carlo, marchese di Baux (16 dicembre 1717 – 24 febbraio 1718);
  2. Carlotta Teresa Natalia (n. 19 marzo 1719), monaca in Parigi, Mademoiselle de Monaco;
  3. Onorato (1720 – 1795), divenne principe di Monaco nel 1733;
  4. Carlo (1º gennaio 1722 – 14 agosto 1749) conte di Carladés;
  5. Luisa Francesca (15 luglio 1724 – 15 settembre 1729), Mademoiselle des Baux;
  6. Francesco Carlo, conte di Torigny (4 febbraio 1726 – 9 dicembre 1743);
  7. Carlo Maurizio (14 maggio 1727 – 18 gennaio 1798), sposò il 10 novembre 1749 Maria Cristina de Rouvroy (maggio 1728 – 15 luglio 1774);
  8. Luisa Francesca Teresa (20 luglio 1728 – 20 giugno 1743), Mademoiselle d'Estouteville.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Charles Goyon Jacques Goyon, conte di Matignon  
 
Françoise de Daillon  
François Goyon  
Eleonor d'Orléans Léonor d'Orléans, duca di Longueville  
 
Marie de Bourbon, duchessa di Estouteville  
Jacques Goyon, conte di Matignon  
Charles II Claude Malon, signore di Bercy Charles I Malon  
 
Marie Rousselin  
Anne Malon de Bercy  
Catherine Habert de Montmort Louis Habert de Montmort, signore di Montmort  
 
Marie Rubentel  
Giacomo I di Monaco  
François Goyon* Charles Goyon*  
 
Eleonor d'Orléans*  
Henri Goyon, conte di Torigni  
Anne Malon de Bercy * Charles II Claude Malon, signore di Bercy *  
 
Catherine Habert de Montmort *  
Charlotte Goyon, contessa di Torigni  
François Le Tellier, barone di La Luthumière Antoine Le Tellier, signore di Yvetot  
 
Marthe Basan, signora di Gatteville  
Marie Francoise Le Tellier, signora di Luthumière  
Charlotte Crespin du Bec Georges Crespin du Bec, barone di Boury  
 
Marie Jubert  
 

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Françoise de Bernardy, Princes of Monaco: the remarkable history of the Grimaldi family, ed. Barker, 1961.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Principe di Monaco Successore Blason pays Monaco.svg
Luisa Ippolita 1731-1733
con Chevalier de Grimaldi dal 1732 al 1733
Onorato III
Predecessore Duca del Valentinois Successore Blason comte fr Valentinois.svg
Luisa Ippolita 1731-1733 Onorato III
Predecessore Principe consorte di Monaco Successore Blason pays Monaco.svg
Maria di Lorena 1731-1731 Maria Caterina Brignole
Controllo di autoritàVIAF (EN313534373 · WorldCat Identities (ENviaf-313534373
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie