Francesco Grimaldi di Monaco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco
Памятник Франческо Гримальди перед Гримальдийским дворцом, Монако - panoramio.jpg
Statua di Francesco Grimaldi travestito da monaco
I Signore di Monaco
Stemma
In carica 1297 c. –
1309
Predecessore Titolo creato
Successore Ranieri I di Monaco
Nascita Genova
Morte Ventimiglia, 1309
Casa reale Grimaldi
Dinastia Grimaldi di Genova
Padre Guglielmo Grimaldi
Madre Giacoba
Consorte Aurelia del Carretto
Religione Cattolicesimo

Francesco Grimaldi (Genova, ... – Ventimiglia, 1309) detto Malizia o "il furbo" fu il capo dei guelfi che catturarono la Rocca di Monaco nella notte dell'8 gennaio del 1297 divenendo quindi il primo Signore di Monaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Stemma dei Grimaldi di Genova

Era figlio di Guglielmo, della nobile casata genovese dei Grimaldi e di sua moglie Giacoba, di casato sconosciuto.

La famiglia discendeva da Grimaldo, che era stato console della Repubblica di Genova nel 1162, 1170 e 1184.

Presa della Rocca di Monaco[modifica | modifica wikitesto]

Il Malizia in una raffigurazione a Monaco Vecchia

Vestitosi da monaco francescano, Francesco venne fatto entrare entro i cancelli della rocca, in modo da impadronirsi del castello con il cugino Ranieri I, signore di Cagnes, e con un gruppo di uomini al suo seguito. Questo evento è ricordato nello stemma monegasco, dove i due sostegni, rappresentanti due monaci armati, si pensa alludano a questo avvenimento. Il fratello mantenne la città per quattro anni, ma venne poi espulso dalla città.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposatosi nel 1295 con Aurelia Del Carretto, non ebbe figli da questo matrimonio.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Francesco Grimaldi in una moneta da 100 franchi

Dopo la sua morte, nel 1309, gli succedette il cugino, Ranieri, signore di Cagnes.

La famiglia Grimaldi, con i discendenti del cugino, ha conservato la reggenza di Monaco sino ai giorni nostri.

Iscrizione commemorativa[modifica | modifica wikitesto]

La moderna statua di Francesco Grimaldi travestito da monaco

Una scritta in cinque lingue (monegasco, francese, inglese, tedesco e italiano) è esposta a Monaco, nella piazza davanti al palazzo del principe, accanto alla moderna statua di Francesco Grimaldi:

(LIJ: monegasco)

«Storicu de Francescu Grimaldi ditu Maliçia

U oetu de zena d'u mila dui çentu nunanta sete, de sëra, Francescu Grimaldi arriva cun ün statagema a s'impadruni d'a furteça bastia da i Genuesi scïu d'u schoeyu de Munëgu: vestiu da frate, se fa droeve ë porte e piya ë gardie per sürpresa.

E cisci fandu devegne u primu Grimaldi a regna sciü de Munëgu.

Ün suvegni d'achëstu cou de man, e stau stranumau Maliçia che voe di Fürbu.»

(IT)

«Storia di Francesco Grimaldi detto Malizia

L'8 gennaio 1297, di sera, Francesco Grimaldi riesce con uno stratagemma a impadronirsi della fortezza costruita dai genovesi sulla rocca di Monaco: travestito da monaco, si fa aprire le porte e prende di sorpresa le guardie.

Diventa così il primo Grimaldi a regnare su Monaco.

In ricordo di questo episodio è stato soprannominato Malizia, ossia furbo

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Grimaldo II Grimaldi Oberto I Grimaldi  
 
Corradina Spinola  
Antonio Grimaldi  
Oiretta de Castro Merle de Castro  
 
 
Guglielmo Grimaldi  
 
 
 
 
 
 
 
Francesco di Monaco  
 
 
 
 
 
 
 
Giacoba ?  
 
 
 
 
 
 
 
 

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Françoise de Bernardy, Princes of Monaco: the remarkable history of the Grimaldi family, ed. Barker, 1961

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]