GRP Televisione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
GRP Televisione
Logo dell'emittente
Stato Italia Italia
Lingua Italiano
Tipo generalista
Slogan "Ogni giorno informazione quotidiana" (dal 2013)
Gruppo GRP SRL
Editore Mauro Lazzarino
Direttore Danilo Poggio
Sito www.grptv.it
Diffusione Regione Piemonte
Terrestre

Mux GRP TV
GRP Televisione (Piemonte)
UHF 39 - 4:3 576i (SDTV)
LCN 13 DVB-T
Streaming
Livestream GRP Televisione livestream.com/grptelevisione

GRP Televisione (acronimo di Giornale Radio Piemonte) è una delle principali e storiche emittenti TV locali di Torino Fino al 31 maggio 2015 è stata gestita da GRP Srl e dal 1 giugno 2015 è gestita da GRP MEDIA Srl. Le trasmissioni non sono state mai interrotte e proseguono regolarmente sul mux CH 39

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque nel 1976, insieme all'emittente radiofonica Radio GRP, facente parte della stessa proprietà, e fu la prima fra le reti televisive locali torinesi a proporre i programmi, anche da studio, a colori. Nel 1979 cominciò a trasmettere 24/24 ore col cambio indicativo del nome GRP - No Stop, che è stato esposto in sovrimpressione per alcuni anni.

Le frequenze UHF da cui trasmetteva originariamente a Torino erano i canali 42-66 e 60 che serviva la collina torinese dalla Torre Littoria, il grattacielo in piazza Castello che rendeva la tv ben visibile in tutta la città anche con una semplice antenna portatile (dal 2007 è sul canale 39 da Superga; insieme al canale 27 da Borghetto di Borbera, in provincia di Alessandria, e ad alcune frequenze minori raggiunge buona parte della regione) ma presto si diffuse capillarmente in tutto il Piemonte (una delle poche a raggiungere le valli di Susa e Lanzo) e la Valle d'Aosta, a Pavia e perfino nella Svizzera italiana via cavo, tanto da essere per molto tempo la più seguita e rappresentare un punto di riferimento per l'informazione locale.

I primi studi di produzione si trovavano in via San Dalmazzo, sede che fu interessata da un devastante incendio. Nell'agosto 1981 l'emittente si trasferì in Via Camerana, dove disponeva, unica tra le emittenti locali a quel tempo, di due regie e di un van attrezzato con una regia mobile che consentiva di collegarsi in diretta da esterno. Fra i conduttori del notiziario GRP flash c'era Mario Pisano, poi passato a Videogruppo e successivamente alla RAI, Maura Fassio, ora alla redazione RAI del TGR Piemonte, come anche Daniele Cerrato (TGR Leonardo). Tra i volti noti che si sono "fatti le ossa" in questa emittente, Alba Parietti che conduceva giochi a premi, Alessandra Fontana che condusse vari programmi come Spazio Donna (il primo programma pomeridiano dedicato alle tematiche femminili), Magic Moment (il primo talent show per giovani cantanti in collaborazione con la casa discografica RCA), la trasmissione sportiva Vinovo Corre e una divertentissima trasmissione-cabaret con Eric e Piero (Piero Chiambretti) dal titolo provocatorio "Succhia la gomma" con la regia di Mario Forges Davanzati. Fu poi chiamata dal direttore generale della RAI di Torino per condurre per Rai2 "Il pomeriggio" e "Tandem" con Fabrizio Frizzi.

Un'altra conduttrice che ricordiamo è Silvia Rosa Brusin, oggi alla redazione Rai della trasmissione scientifica Leonardo. Ma anche Piero Chiambretti, Maria Teresa Ruta, Ramona Dell'Abate e Giovanni Arpino sono passati sugli schermi del Giornale Radiotelevisivo Piemonte (questo oggi il significato dell'acronimo GRP TV).

Il giornalista sportivo Gian Paolo Ormezzano conduceva un programma sul calcio in cui una delle vallette era Sarah Varetto, poi approdata al notiziario Monitor e successivamente al programma Italia Maastricht su Rai 3 e a Mia Economia, di Alan Friedman e oggi dirige il canale all news Sky TG24. Tra le presentatrici, Giovanna (Giò) Maldotti, è poi diventata il volto ufficiale di Tele+ ed ha partecipato al film Impiegati di Pupi Avati. Giò aveva iniziato come lettrice dei programmi, poi nel 1981 era passata alla conduzione della fortunata trasmissione per bambini "Pane, Burro e Zucchero" come aiuto di Maurizio Introna:un quiz in diretta a premi molto seguito che contrapponeva 5 maschietti ad altrettante femminucce. Una trasmissione in onda due volte la settimana che aveva avuto già grande successo l'anno prima quando Introna l'aveva condotta con 2 vallette differenti. All'interno del programma servizi realizzati dai conduttori in esterna (circo, Luna Park, musei etc)

Telefilm e cartoon erano abbondanti in un palinsesto aperto alla realtà locale cittadina e GRP ha trasmesso uno dei primi e più fortunati cartoni animati giapponesi Candy Candy, programmato proprio dopo "Pane, burro e zucchero". Ha fatto parte del circuito Euro TV.

Acquistata da Antenna 3 Lombardia, subì il tracollo finanziario della tv milanese, e si ritrovò a dover vendere buona parte della rete di frequenze alla nascente Tv7 Pathè ma prima si costituì in cooperativa gestita dagli stessi lavoratori, riducendo la propria diffusione. Passata successivamente in diverse mani, oggi è diretta da Mauro Lazzarino e dispone di redazioni a Torino, in lungo Dora Firenze, ad Alessandria, Cuneo e Asti.

Dalla sede centrale, quella di Torino, vengono trasmesse trasmissioni sportive (come "Piemonte in corsa", Moto Piemonte" o "Orgoglio Granata") e trasmissioni di attualità politica, come il talk show Città allo Specchio.

Trasmissioni TG, Palio di Asti e gli approfondimenti[modifica | modifica wikitesto]

Le edizioni di Monitor, i telegiornali dell'emittente vanno in onda dalle 13.00 fino alle 13.55 e dalle 18.30 fino alle ore 19.30. Oltre alla redazione centrale di Torino, ce ne sono altre tre situate e dislocate (rispettivamente a Cuneo, Alessandria e Asti, che trattano e parlano esclusivamente delle notizie riguardanti la propria area geografica competente del territorio).

Grande novità nel 2009 del palinsesto è stata invece, la diretta televisiva a livello locale e regionale, per l'intera durata della manifestazione dello storico Palio di Asti, che è andato in onda in diretta domenica 20 settembre 2009 dal cuore della città, Piazza Alfieri, a partire dalle 14.30 e sino alla conclusione della manifestazione. È stata la prima volta per l'emittente torinese che ha trasmesso l'avvenimento, dopo che Telesubalpina aveva trasmesso la manifestazione per 12 anni consecutivi (dal 1996 e sino al 2008). La telecronaca, curata dal giornalista Jacopo Bianchi, ha visto la presenza per il commento tecnico dell'ex Capitano del Palio e sbandieratore dell'Asta Paolo Raviola. Le interviste erano curate dalle giornaliste Chiara Serra e Lucia Pignari. Di fatto, ogni edizione della Corsa è stata trasmessa la terza domenica di settembre dalla medesima emittente, su scala regionale sino al 2013 quando, per via del forte ridimensionamento impresso e adottato sulle tre redazioni distaccate si è deciso di non rinnovare più tale contratto. La trasmissione dell'evento fu però solo un antipasto: dal 3 maggio 2010 infatti dopo il rinvio delle trasmissioni che dovevano cominciare nell'ottobre 2009, la sede di Asti, diede ufficialmente il via alle proprie trasmissioni, mandando in onda le edizioni giornaliere del telegiornale (la prima settimana di maggio, in onda e in diretta dalla sede della Fiera Regionale Città di Asti nell'ex sede del Mercato Ortofrutticolo di Corso Venezia), con giornalisti locali e un programma d'approfondimento, anche sulla vita politica, culturale e del costume della città ogni sera alle 20.10 (in replica alle 14.35 il giorno dopo). I giornalisti della sede astigiana sono stati, a curare il notiziario e registrare servizi Lucia Pignari e Jacopo Bianchi; dal 10 maggio, la registrazione del telegiornale avvenne negli studi di Piazza Leonardo da Vinci n. 22. Le altre sedi dell'emittente sono a Torino in Lungo Dora Firenze, ad Alessandria presso Via Plana ed infine in Corso Carlo Brunet, a Cuneo che realizzarono ogni sera, trasmissioni dedicate al proprio territorio, nel corso del programma Dalle città del Piemonte ogni martedì, mercoledì e giovedì da Asti, Cuneo ed Alessandria alle 20.45 ma anche programmi sportivi come Orso in campo dedicata alle imprese calcistiche dell'Alessandria commentate con giornalisti, opinionisti ed i beniamini dei tifosi assieme a Genny Notarianni, ogni mercoledì alle 21.45 ed Astisport, rotocalco settimanale dedicato ad ogni disciplina sportiva, sempre di mercoledì alle 22.15.

L'offerta Televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Con il passaggio al digitale terrestre l'offerta si è allargata con l'arrivo di nuovi canali tematici. Primo canale ad essere lanciato è stato GRP Market (lancio avvenuto il 6 maggio 2010) mentre dal 22 febbraio 2011 si sono aggiunti 4 nuovi canali all'offerta arrivando a formare ad oggi un bouquet complessivo di 6 canali e un conseguente restyling grafico ai loghi dei canali con un lieve ritocco al logo GRP ma con la fascia sottostante portante il nome del canale di colore diverso per contraddistinguerli l'uno dall'altro. A pochi giorni di distanza si è aggiunto sulla destra del logo anche un numero identificativo (sempre dello stesso colore della fascia). Ad oggi il bouquet canali è così composto:

  • GRP 1 Televisione (logo arancione): Canale principale a carattere generalista.
  • GRP 2 News (logo rosso): Canale che ripropone a rotazione le repliche delle edizioni del telegiornale "Monitor", le varie rubriche di approfondimento da tutte le sedi. In futuro è previsto l'evoluzione in canale all-news a tutti gli effetti con brevi spazi e notiziari in diretta.
  • GRP 3 Piedmont (logo verde): Canale che trasmette principalmente documentari, itinerari culturali ed enogastronomici.
  • GRP 4 Market (logo azzurro): Primo canale ad essere lanciato, trasmette 24 ore su 24 principalmente offerte commerciali e televendite.
  • GRP 5 2 Punto Zero (logo viola): Canale rivolto principalmente ad un pubblico giovane. Trasmette programmi d'intrattenimento, spettacoli, musica, e rubriche dedicate.
  • GRP 6 Sei Tu (logo arancione chiaro): Canale rivolto principalmente al cittadino, propone spazi e programmi di approfondimento a taglio culturale e informativo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione