Eugenio Ravignani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eugenio Ravignani
vescovo della Chiesa cattolica
Template-Bishop.svg
Donec dies elucescat
Titolo Trieste
Incarichi attuali Vescovo emerito di Trieste
Incarichi ricoperti Vescovo di Vittorio Veneto
Vescovo di Trieste
Gran priore per il Friuli-Venezia-Giulia dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme
Nato 30 dicembre 1932 (84 anni) a Pola
Ordinato presbitero 3 luglio 1955 dal vescovo Antonio Santin
Nominato vescovo 7 marzo 1983 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo 24 aprile 1983 dal vescovo Lorenzo Bellomi

Eugenio Ravignani (Pola, 30 dicembre 1932) è un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Pola il 30 dicembre 1932, il 3 luglio 1955 viene ordinato sacerdote dal vescovo Antonio Santin.

Nominato vescovo di Vittorio Veneto il 7 marzo 1983, il 24 aprile dello stesso anno riceve l'ordinazione episcopale dalle mani del vescovo Lorenzo Bellomi, coconsacranti il vescovo Gioacchino Muccin e l'arcivescovo Antonio Vitale Bommarco.

Il 4 gennaio 1997 viene nominato vescovo di Trieste. Attualmente ricopre anche l'incarico di vicepresidente della Conferenza episcopale del Triveneto ed è membro della Commissione Episcopale per l'ecumenismo e il dialogo della Cei[1].

Il 31 dicembre 2007, in occasione del Te Deum di fine anno, comunica di aver rinunciato all'incarico per raggiunti limiti di età[2].

Il 4 ottobre 2008 nella cattedrale di San Giusto a Trieste,[3] ha presieduto la celebrazione di beatificazione di don Francesco Bonifacio assieme al rappresentante pontificio arcivescovo Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi.

Nel 2008 gli è stato conferito il premio San Giusto d'Oro dai cronisti del Friuli Venezia Giulia.

Il 4 luglio 2009, in accoglimento alla sua rinuncia all'ufficio pastorale per raggiunti limiti d'età, e a seguito della nomina del suo successore, viene nominato amministratore apostolico di Trieste. Il 4 ottobre 2009 assume il titolo di vescovo emerito di Trieste.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Priore per il Friuli-Venezia Giulia e Commendatore con placca dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Priore per il Friuli-Venezia Giulia e Commendatore con placca dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1] Conferenza Episcopale Italiana
  2. ^ [2] Comunicazione di rinuncia per raggiunti limiti d'età
  3. ^ Radio Vaticana del 4 agosto 2008: "Il 4 ottobre sarà proclamato Beato donFrancesco Bonifacio, torturato e ucciso dai miliziani di Tito"

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Vittorio Veneto Successore BishopCoA PioM.svg
Antonio Cunial 7 marzo 1983 - 4 gennaio 1997 Alfredo Magarotto
Predecessore Vescovo di Trieste Successore BishopCoA PioM.svg
Lorenzo Bellomi 4 gennaio 1997 - 4 luglio 2009 Giampaolo Crepaldi
Predecessore Gran priore per il Friuli-Venezia-Giulia dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme Successore Croix de l Ordre du Saint-Sepulcre.svg
Lorenzo Bellomi 4 gennaio 1997 - 4 luglio 2009 Giampaolo Crepaldi