Episodi di Buffy l'ammazzavampiri (sesta stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Buffy l'ammazzavampiri.

La sesta stagione della serie televisiva Buffy l'ammazzavampiri è andata in onda dal 2 ottobre 2001 al 21 maggio 2002.

Gli antagonisti principali sono il Trio (Warren, Jonathan e Andrew) e Dark Willow.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Bargaining (part 1) Il rito (1ª parte) 2 ottobre 2001 11 marzo 2003
2 Bargaining (part 2) Il rito (2ª parte) 2 ottobre 2001 18 marzo 2003
3 After Life Il ritorno 9 ottobre 2001 18 marzo 2003
4 Flooded Allagamento 16 ottobre 2001 25 marzo 2003
5 Life Serial Sotto esame 23 ottobre 2001 25 marzo 2003
6 All the Way Bugia pericolosa 30 ottobre 2001 1º aprile 2003
7 Once More, With Feeling La vita è un musical 6 novembre 2001 1º aprile 2003
8 Tabula Rasa Tabula Rasa 13 novembre 2001 8 aprile 2003
9 Smashed Diamante ghiacciato 20 novembre 2001 8 aprile 2003
10 Wecked Fuori controllo 27 novembre 2001 16 aprile 2003
11 Gone Scomparsa 8 gennaio 2002 16 aprile 2003
12 Doublemeat Palace L'ingrediente segreto 29 gennaio 2002 22 aprile 2003
13 Dead Things La sfera magica 5 febbraio 2002 22 aprile 2003
14 Older and Far Away Il compleanno di Buffy 12 febbraio 2002 30 aprile 2003
15 As You Were Difficile da dimenticare 26 febbraio 2002 30 aprile 2003
16 Hell's Bells Le campane dell'inferno 5 marzo 2002 7 maggio 2003
17 Normal Again Di nuovo normale 12 marzo 2002 14 maggio 2003
18 Entropy Entropia 30 aprile 2002 21 maggio 2003
19 Seeing Red Profondo rosso 7 maggio 2002 21 maggio 2003
20 Villains Perversi 14 maggio 2002 4 giugno 2003
21 Two to Go Due da eliminare 21 maggio 2002 4 giugno 2003
22 Grave Baratro 21 maggio 2002 10 giugno 2003

Il rito (1ª parte)[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sono passati 146 giorni dal decesso di Buffy, morta, sacrificandosi per salvare il mondo e la sorellina Dawn.

Da allora, molte cose sono cambiate. Willow e Tara decisero di trasferirsi in casa Summers per prendersi cura di Dawn, mentre il signor Giles, sempre più depresso a causa della morte della sua valorosa cacciatrice, decide di tornare in Inghilterra, lasciando la gestione del Magic Shop ad Anya. Inoltre, il Buffybot ha preso temporaneamente le veci della cacciatrice, poiché la morte di Buffy avrebbe potuto causare notevoli problemi per l'affidamento di Dawn, ma la sua eccentrica personalità ha rischiato più volte di far smascherare l'inganno. Una sera il Buffybot, durante il turno di pattuglia, viene ferito ad un occhio durante lo scontro con un vampiro, riportando danni superficiali al sistema direzionale; nel frattempo però, il vampiro sopravvive, e racconta l'accaduto ad una banda di demoni motociclisti, comandati dallo spietato e sadico Razor, che vede nelle ferite del Buffybot, una buona occasione per saccheggiare la città.

Willow, rivelatasi la figura più autorevole dopo la morte di Buffy, confessa al resto del gruppo di sentirsi pronta per eseguire un rituale oscuro che, se effettuato correttamente, potrebbe riportare in vita Buffy e di voler provare ad eseguirlo, tenendone però, Giles, Dawn e Spike all'oscuro, poiché potrebbero fraintendere le sue intenzioni.

Così, dopo aver radunato tutto l'occorrente ed aver ucciso un cervo, gesto sacrificale per riottenere la vita di Buffy, il rito sembra essere pronto per essere eseguito, ma una volta riunitasi al Magic Shop, la Gang trova un biglietto di Giles, che li avverte di essere partito di nascosto al fine di evitare un addio straziante. Decidono così di andare all'aeroporto per fargli una sorpresa, augurandogli buon viaggio.

Così, in una buia notte di luna piena, mentre la piccola Dawn si trova al sicuro con Spike all'interno di casa Summers, Willow e gli altri si recano al cimitero, davanti alla tomba di Buffy. L'oscuro rituale ha inizio. Mentre Willow è costretta a superare atroci prove fisiche,[1] gli scagnozzi motociclisti di Razor radono al suolo Sunnydale, incontrando nuovamente il Buffybot ferito dagli artigli del leader demoniaco. Intanto al cimitero, il gruppo è giunto alla parte culminante del rituale, che, purtroppo, verrà interrotto dai demoni condotti lì dal Buffybot, ignaro di essere seguito. Nella zuffa, l'urna sacra del venerato dio Osiride, acquistata da Anya su Ebay, si spacca in due, seminando il panico fra il gruppo.

Il rito (2ª parte)[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mentre la città di Sunnydale viene messa a ferro e fuoco dagli uomini di Razor, nelle viscere del sottosuolo, all'interno della sua claustrofobica bara, Buffy, in avanzato stato di decomposizione, si rigenera completamente, tornando in vita. La ragazza, ora intrappolata nella sua stessa tomba, è costretta a scavarsi un varco con la sola forza delle mani nude.

Contemporaneamente, Willow e gli altri si vedono costretti alla ritirata in seguito alla loro netta inferiorità numerica rispetto ai demoni, per cui decidono di separarsi rifugiandosi nel bosco circostante il cimitero, cercando disperatamente una strada per tornare al Magic Shop. Anya e Tara riescono a tornarvi per prime, ma preoccupate per Willow e Xander, decidono di inviare loro una luce mistica per illuminare la via che dovranno percorrere. Una volta riunitosi, il gruppo, sconvolto, convinto di aver fallito il rito, decide di uscire ed andare alla ricerca di Dawn e Spike, fuggiti da casa Summers, in quanto troppo esposta al pericolo. Intanto il Buffybot viene catturato e torturato dai demoni, mentre la vera Buffy, dopo aver scavato per diverso tempo, riesce finalmente ad uscire dalla tomba. Perlustrando i vicoli della città, la cacciatrice sembra trovarsi in un grave stato confusionale, arrivando proprio nel luogo dove il Buffybot sta per essere giustiziato. Dopo aver pronunciato un macabro ed elaborato discorso, Razor da ordine ai suoi scagnozzi di accendere i motori delle loro moto, alle cui ruote sono agganciate le catene che imprigionano le gambe del Buffybot, che si staccano da lui non appena i veicoli iniziano a muoversi, costringendo Buffy ad emettere un urlo disperato, facendosi scoprire. Giunti sul posto, Dawn e Spike scoprono i resti dell'androide, le cui ultime parole sono per Dawn, avvertendola della resurrezione della sorella. Dopo una disperata fuga, la cacciatrice incontra casualmente i suoi amici, che la riconoscono e cercano di seguirla, ma Razor ed una manciata dei suoi scagnozzi entrano in scena, vogliosi di infliggere loro una lenta e straziante tortura.

Dopo un violento scontro, Buffy riesce ad uccidere gran parte della brigata, ma, purtroppo, Razor sopravvive; alla fine sarà proprio Tara a mandare Razor all'inferno, piantandogli un'ascia nel cuore, quando quest'ultimo era sul punto di uccidere Willow. Nel contempo, Buffy si è arrampicata sulla torre da cui si gettò mesi prima, per salvare il mondo. Qui, viene raggiunta da Dawn. Quest'ultima cerca di convincere la sorella a scendere, essendo la torre altamente instabile, ma ella minaccia di buttarsi di nuovo, sostenendo che solo con la morte le cose sono definite e precise e che sia il mondo il vero inferno. Ma vedendo Dawn in pericolo, Buffy non esita a salvarla. Le due sorelle sono finalmente ricongiunte.

Il ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buffy torna a casa dove viene coccolata dalle cure amorevoli e dolci della sorellina Dawn. Buffy è ancora sotto choc per ciò che è appena accaduto.

Spike, venuto a conoscenza della resurrezione, si infuria con Willow, salvo poi, dato l'affetto e il rispetto che prova per la strega, riversare le colpe su Xander, suo rivale abituale. Secondo lui riportare in vita Buffy è stato un grande sbaglio: non si scherza con la magia, sebbene Spike sia onestamente contento che Buffy sia tornata in vita. Difatti quello che il gruppo non sa è che quando hanno riportato in vita Buffy, hanno anche creato uno spirito demoniaco che, per poter sopravvivere, deve uccidere Buffy.

C'è un solo problema: lo spirito non può essere toccato dato che è un fantasma. Willow e Tara fanno un incantesimo per rendere corporeo lo spirito, così Buffy può finalmente ucciderlo decapitandolo. In un momento di confusione, Buffy rivela a Spike di sentirsi molto triste. Lei non voleva tornare in vita dato che si trovava in Paradiso. La terra, per lei, ora è il vero inferno.

Allagamento[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buffy, finalmente uscita dallo choc in cui era completamente avviluppata, come minimo tenta di riprendere in mano la sua vita. Willow e gli altri devono però informarla che stanno passando un brutto periodo economico. Ci sono bollette arretrate molto costose, ma non ci sono soldi con cui poterle pagare. A peggiorare il tutto una brutta perdita d'acqua in casa Summers, che sta allagando l'intero seminterrato.

Buffy decide quindi di chiedere un prestito alla Banca, ma le viene negato, dato che non da garanzie sufficienti. Giles, nel frattempo, torna a Sunnydale per riabbracciare la sua amata Buffy. Ha una forte discussione con Willow, giungendo addirittura a definirla: "una stupida, piccola arrogante". Giles le confida che deve stare attenta: la magia sta prendendo il sopravvento su di lei, un passaggio attraverso cui lui stesso è passato.

Un gruppo di adolescenti formato da: Jonathan, Andrew e Warren per rapinare una banca, assoldano un demone. A colpo riuscito, il demone dice che in cambio vuole la testa della cacciatrice. I tre non possono fare altro che fornire l'indirizzo di casa Summers. Dopo una lotta, che vede la distruzione di alcune parti dei mobili di casa Summers, il demone viene ucciso. Buffy riceve una chiamata da Angel che vuole finalmente rivederla.

Sotto esame[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buffy torna da Los Angeles. In quella città, si era incontrata con la sua vecchia fiamma Angel. Tornata a Sunnydale, Giles le chiede quali siano i suoi progetti futuri. Buffy gli risponde di essere alla costante ricerca di un'occupazione. Tara le propone di ricominciare a frequentare l'Università, e a Buffy sembra una buona idea.

La cacciatrice non sa però che i tre adolescenti: Jonathan, Andrew e Warren hanno in mente di torturarla. Warren installa di nascosto un chip sul maglioncino di Buffy, mentre sta cammina per i corridoi dell'Università. Il microchip ha il potere di andare avanti e indietro nel tempo, portando Buffy all'esasperazione. Ma quando Buffy lo trova, i tre adolescenti lo autodistruggono dal loro covo. l'ammazza vapiri, decide quindi di lasciare perdere gli studi tentado di lavorare nel cantiere di Xander, ma qui è vittima di un altro incantesimo dei tre ragazzi, così tre demoni l'attaccano al cantiere. Il capocantiere accusa Buffy di averlo colpito, mentre in realtà lo ha salvato. Se ne deve andare, e, mentre esce, nota il furgone del Trio.

Infine prova a lavorare come commessa al Magic Shop di Anya e Giles. Ma anche qui i tre ragazzi non si risparmieranno. Usando un incantesimo fanno rivivere a Buffy decine di volte la stessa scena, affinché riesca ad esaudire i desideri di una cliente apparentemente insoddisfatta. Lasciato perdere anche il lavoro, Buffy se ne va nella cripta di Spike a cercare conforto; insieme finiscono per ubriacarsi. Alla fine Giles decide di alleviare le pene di Buffy donandole un assegno per poter pagare alcune riparazioni e le bollette.

Bugia pericolosa[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

È il giorno di Halloween, e, dopo una stressante giornata di vendite al Magic Shop, Xander e Anya informano il gruppo che hanno finalmente deciso di sposarsi. A casa Summers si organizza un piccolo party per festeggiare i futuri sposi e qui, Willow e Tara hanno un piccolo litigio. Tara, proprio come Giles, crede che Willow stia facendo un uso esagerato della magia.

Dawn decide di mentire a Buffy[2], con la celata intenzione di passare una serata fuori casa in compagnia di un ragazzo che le piace molto. La ragazzina non sa però che il ragazzo è un vampiro assetato di sangue.

Alla fine della vicenda, che vedrà la morte del vampiro proprio per mano di Dawn, Buffy assegna a Giles il compito di fare la ramanzina all'adolescente.

Tara e Willow, ancora in conflitto, non smettono un secondo di litigare. Willow pensa di risolvere il problema con un bell'incantesimo, cancellando alcuni ricordi dalla mente di Tara.

Altri interpreti: John O'Leary (Kaltenbach), Kavan Reece (Justin), Amber Tamblyn (Janice), Dave Power (Zack), Amber Benson (Tara Maclay), Lorin Becker (Strega), Charles Duckworth (Glenn), Chad Erickson (Ragazzo), Lily Jackson (Witchy Poo), Emily Kay (Maria), Steven Anthony Lawrence (Ragazzo robusto), Adam Lieberman (Carl), Dominic Rambaran (Paramedico n. 1), Tony Sago (Paramedico n. 2), Sabrina Speer (Ragazza), Dawn Worrall (Christy)

La vita è un musical[modifica | modifica wikitesto]

Tutti gli attori cantano la propria parte, sebbene Alyson Hannigan canti solo qualche verso, compreso quello in cui si dichiara stonata. Head, Marsters e Benson sono gli unici tre attori protagonisti che hanno avuto anche una carriera come cantanti.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un antico demonio infernale di nome Sweet giunge a Sunnydale, facendo cadere un incantesimo sulla cittadina che, in pratica, costringe i suoi abitanti a ballare e cantare, senza controllo, canzoni orecchiabili.

La prima a cedere sotto l'effetto dell'incantesimo è proprio Buffy, che, durante la ronda serale per il cimitero, inizia a cantare una canzone, Going Through the Motions,[3] in cui esprime il proprio senso di tristezza nel ritrovarsi qui, sulla Terra, a combattere contro le forze del male.

La mattina seguente, al Magic Shop la cacciatrice chiede al resto della banda se anche a loro la notte scorsa è successa la stessa cosa alquanto bizzarra. Mentre la banda al completo si interroga su chi o che cosa sia a provocare questo strano fenomeno, vengono nuovamente trascinati dall'incantesimo che li porta a cantare una canzone, I've got a theory,[4] tutti insieme, con l'interludio rock in cui Anya canta il suo odio per i conigli. Subito dopo, Willow e Tara, che non hanno alcun desiderio di trascorrere una giornata immerse nelle ricerche e nei libri, riescono astutamente a defilarsi.

Mentre le due streghe passeggiano nel parco della città, vogliose di godersi a pieno la bella giornata di sole, Tara inizia a cantare, I'm Under Your Spell.[5] Con la sua canzone, Tara vuole raccontare di come fosse buia e deprimente la sua vita prima di incontrare Willow, e di come, all'arrivo della strega dai capelli rossi, la sua vita sia divenuta luminosa e felice. Alla fine della canzone, le due streghe vanno letto assieme e, sebbene ovviamente non mostrato, è implicito che Willow, dopo averla fatta levitare per qualche centimetro, pratichi del sesso orale con Tara. La stessa frase cantata da Tara "You make me complete" (Mi rendi completa) ripetuta alla fine della canzone, sfuma per l'ultima volta come se fosse "You make me come..." (Mi dai l'orgasmo).

Comunque, quello che la banda non sa, è che l'incantesimo ha un terribile fine malvagio: portare le persone all'autocombustione corporea per il troppo ballare e cantare. Xander e Anya cominciano a cantare nel loro appartamento, I never tell.[6] Nella canzone i due esprimono i difetti l'una dell'altro, ma esprimono quanto in realtà si amino. Più tardi è il momento di Spike, che nella canzone che canta, Rest in peace[7], esprime la rabbia che prova nei confronti di Buffy, che ama follemente; Buffy è decisamente toccata. Giles intanto medita di ritornare a Londra, nel duetto (a distanza) con Tara in cui entrambi dichiarano il proprio amore,[8] per, rispettivamente, Buffy e Willow.[9] Siccome Sweet crede che Dawn l'abbia evocato, la rapisce per trascinarla all'inferno con lui, ma prima, desidera uccidere Buffy. La cacciatrice è decisa ad andare al Bronze per salvare la sorella, chiedendo l'appoggio dei suoi amici, ma Giles, sperando di darle un po' di indipendenza, si rifiuta di accompagnarla, così Buffy sotto le note di "Walk Through The Fire"[10] si dirige al locale. I membri della gang più Spike però, si rendono conto dopo poco dell'errore, unendosi anche loro alla canzone e dirigendosi al locale, dove si scopre che il demone era stato evocato da Xander, per pura curiosità personale. Alla fine, sotto le note di "Life's a show"[11], Buffy confessa ai suoi amici la verità su dov'era quando era morta, così Tara scopre che Willow le ha mentito. Sweet viene cacciato e Buffy e Spike si baciano appassionatamente sul retro del Bronze.

Altri interpreti: Hinton Battle (Sweet), Amber Benson (Tara Maclay), Timothy Anderson (Seguace), Hunter Cochran (Ragazzo del college n. 2), Alex Estornel (Seguace), David Fury (Mustard Man), Marti Noxon (Parcheggiatrice), Matt Sims (Ragazzo del college n. 1), Daniel Weaver (Bel giovanotto), Zachary Woodlee (Demone/seguace), Scot Zeller (Seguace)

Tabula Rasa[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tara si è resa conto dell'incantesimo che Willow ha lanciato su di lei per farle dimenticare un bisticcio, accaduto nell'episodio, Bugia pericolosa. Ciò non può far altro che condurle ad un duro e inevitabile scontro. Tara accusa Willow di ricorrere alla magia per ogni singola difficoltà, iniziando seriamente a dubitare che a Willow interessa solo lei stessa e la magia.

Willow, ormai "magia-dipendente", decide di risolvere la situazione con un potente incantesimo della memoria, che in teoria dovrebbe far dimenticare sia a Tara il loro recente bisticco che a Buffy di esser stata in paradiso.

L'incantesimo si rivelerà molto pericoloso, visto che farà perdere la memoria a tutto il gruppo, compreso Spike. Così, il signor Giles e Anya crederanno di essere promessi sposi, Willow e Xander fidanzatini inguaribilmente sdolcinati, Spike trarrà la conclusione di chiamarsi Randy, di essere inglese e figlio del signor Giles, e Buffy, dimenticatasi il suo vero nome, deciderà di chiamarsi Joanne.

Contemporaneamente, la banda si vedrà costretta a barricarsi all'interno del Magic Shop, visto che verranno successivamente braccati da un gruppo di vampiri che in realtà vogliono soltanto Spike, che deve saldare un debito. Alla fine dell'episodio, Xander calpesta accidentalmente una pietra usata da Willow per l'incantesimo, dissolvendosi. Tara tronca la sua storia con Willow, trasferendosi nella sua vecchia stanza all'Università. Buffy, dopo una furiosa litigata con Giles, che ha deciso di tornare a Londra, si lascia andare con Spike baciandosi appassionatamente.

Diamante ghiacciato[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jonathan, Andrew e Warren si stanno trasformando da piccoli teppisti a veri e propri criminali. Hanno deciso di mettere le grinfie su un diamante, situato nel museo della città, il quale, secondo Warren, ha potenti proprietà magiche. Willow è afflitta dalla mancanza di Tara che ha deciso di troncare la loro storia d'amore, quindi riporta in forma umana la sua vecchia amica Amy, che si trasformò in topo per sfuggire ad un rogo di streghe. Buffy è confusa, in quanto scopre che Spike può colpirla senza provare dolore. Questo la induce a pensare di non essere tornata proprio sotto forma umana. Dopo una breve lotta con Spike, in un edificio abbandonato, Buffy finisce per fare dell'appassionato sesso con lui.

Fuori controllo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buffy si risveglia confusa, piena di lividi e nuda accanto a Spike. Confusa si chiede cosa sia accaduto, e, quando ricorda di aver fatto del sesso con lui, minaccia il vampiro di ucciderlo, se si lascerà scappare una sola parola con il resto della banda. Willow torna la mattina, dopo aver passato un'intera notte di divertimenti a fianco di Amy. Le due hanno passato la notte facendo incantesimi di ogni tipo, e, dopo aver acquisito una dose massiccia di magia nera da uno spacciatore di magia. Buffy è sconcertata riguardo a quello che è successo con Spike. Una sera Dawn si sentiva sola, per cui chiede a Willow se possono andare al cinema insieme, così per divertirsi un po'. Willow accetta la proposta della piccola adolescente. Solo che Willow non riesce a trattenersi dal fare visita a Rack, il malvagio stregone spacciatore di magia oscura, così si fa una regolare dose di magia nera. Dopo aver lasciato Dawn sola per ore, torna dall'adolescente, che furiosa, le chiede dove sia andata. Willow continua tuttavia a dire cose senza senso e ad avere allucinazioni, proprio come se fosse drogata. Willow non sa però che, dato che ha accumulato un enorme potere di magia nera, ha inconsciamenteaperto un portale attirando nel mondo umano uno spietato demone mangiatore di uomini. Il demone affamato comincia a rincorrere la strega e la piccola Dawn. Alla fine Dawn si ritroverà con un braccio rotto, e Willow così sola e disperata, da chiedere aiuto a Buffy.

Altri interpreti: Elizabeth Anne Allen (Amy Madison), Jeff Kober (Rack), Amber Benson (Tara Maclay), Fleming Brooks (Mandraz), Michael Giordani (Jonesing Guy), Colin Malone (Ragazzo inquietante), Mageina Tovah (Jonesing Girl)

Scomparsa[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Andrew, Jonathan e Warren stanno diventando una vera e propria spina nel fianco per Buffy, già sotto pressione per via delle costanti visite dell'assistente sociale che deve verificare se è idonea a crescere la piccola Dawn. La visita non va affatto bene dato che la supervisora dei servizi sociali sembra non prendere di buon occhio il fatto che Buffy conviva con una ragazza lesbica, che tenga in casa strani oggetti simili a droghe e incensi[12]. La stessa mattina Buffy, sul punto di avere una crisi di nervi, riceve una visita di Spike. Spike la provoca, toccandola di continuo in modo sensuale, con la speranza di farla nuovamente cadere fra le proprie braccia. Intanto i tre piccoli criminali mettono a punto un laser capace di rendere invisibile chiunque ne venga a contatto. La cavia dell'esperimento è Buffy, che così diventa invisibile. La cosa non sembra stressare più di tanto la cacciatrice che finalmente si sente libera dai problemi e dai carichi che porta sulle sue spalle. Così sfrutta l'invisibilità per dare una lezione alla supervisora dei servizi sociali, facendola passare per pazza, riuscendo a farla licenziare. Dopo averla fatta licenziare, Buffy decide di fare visita a Spike. I due finiscono di nuovo per copulare. La banda intanto scopre che Buffy deve immediatamente ritornare corporea, dato che l'invisibilità potrebbe dissolverla nel nulla. Alla fine Buffy torna visibile e, furibonda, ha una breve colluttazione con i tre. Jonathan, Andrew e Warren minacciano la ragazza. Loro saranno i suoi incubi peggiori. L'unico lato positivo è che Buffy ha ritrovato la sua voglia di vivere.

L'ingrediente segreto[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Halfrek, demonessa della vendetta, amica di Anya, torna in città per le nozze di Anya e Xander. Buffy, nel frattempo inizia a lavorare in un fast food, il Doublemeat Palace. Contemporaneamente, Amy decide di tornare a vivere con suo padre, e, per farle una cattiveria, fa un incantesimo a Willow, che si trova nuovamente assuefatta di magia nera: riesce addirittura a sciogliere gli oggetti con un semplice tocco. Intanto, Buffy, data la scomparsa di un dipendente del Doublemeat, inizia a credere che in città vi sia un demone che si nutre di carne umana. Nel contempo, al Doublemeat Palace, riceve la visita di Spike: per la centesima volta le spiega che, secondo lui, lei non è tornata del tutto umana dal Paradiso. I due, colti all'improvviso dalla passione, hanno un rapporto sessuale nel retro del Doublemeat durante la pausa di Buffy. Intanto si scopre che il demone che continua a uccidere i dipendenti del Doublemeat si cela sotto il parrucchino di un'anziana signora, cliente abituale del fast food. Buffy, con l'aiuto di Willow riesce ad ucciderla. Il mattino dopo, Amy si presenta sulla soglia di casa Summers per chiedere in prestito del detersivo, ma Willow le intima di non farsi più vedere.

La sfera magica[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buffy continua la sua relazione sessuale con Spike, che diviene sempre più sfrenata. Una sera, dopo aver fatto sesso nella sua cripta sotterranea, Buffy deve iniziare ad ammettere a sé stessa che, alla fin fine, prova un qualcosa nei confronti di Spike. Più tardi, decide di chiedere aiuto a Tara, per indagare sul funzionamento del chip di Spike, dato che lui la può colpire senza provare dolore. Nel contempo, Andrew, Jonathan e Warren mettono le mani su una potente sfera magica, in grado di ipnotizzare la gente, piegandola al volere dei ragazzi. A farne le spese è Katrina, ex ragazza di Warren: dopo averla abilmente ipnotizzata con l'incantesimo, verrà uccisa in seguito all'interruzione inaspettata di quest'ultimo. Per non finire in prigione, Warren convince gli sconvolti Andrew e Jonathan a nascondere il cadavere di Katrina e incolpare Buffy dell'omicidio.

Nel contempo, Tara racconta a Buffy di aver fatto dei controlli su di lei per scoprire perché il chip di Spike non funzioni e quindi possa colpirla. Tara la tranquillizza dicendole che è perfettamente umana, ma tornare dalla morte ha comunque alterato in minima parte la sua composizione cellulare, quel poco che basta da confondere il chip, che, quindi, non scatta se Spike l'attacca. La notizia, però, fa sentire peggio Buffy anziché meglio, perché se fisicamente è del tutto umana, significa che è davvero attratta da Spike, ma non per il fatto che è resuscitata. Disperata, confessa tutto a Tara, la quale si dimostra molto comprensiva e promette di mantenere questo segreto; Buffy piange tra le sue braccia.

Il compleanno di Buffy[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

È il ventunesimo compleanno di Buffy, così la gang decide di organizzare un party in casa Summers.

Intanto, la piccola Dawn si trova nel bel mezzo di un periodo particolarmente critico della sua adolescenza; si ritrova cleptomane, non riesce a sopprimere il suo bisogno irrefrenato di rubare in ogni singolo negozio in cui mette piede. A scuola, la teen-ager fa la conoscenza della nuova consulente scolastica, alla quale rivela di sentirsi molto sola e triste. Inoltre, si lascia terribilmente scappare che il suo desiderio più profondo è proprio quello di impedire che i suoi amici, la gang, la lascino da sola.

Il party a casa Summers prende inizio. Fra i vari invitati ci sono anche Richard, un dipendente del cantiere di Xander, e Sophie, una collega con la quale Buffy ha stretto amicizia al Doublemeat Palace. Tara e Willow hanno finalmente occasione di incontrarsi di nuovo, anche se le due, imbarazzate, riescono a malapena a sostenere una conversazione degna di questo nome. La povera Buffy, invece, deve sopportare le continue battutine a doppio senso di Spike, che vuole convincerla a confessare la loro storia agli altri. Ma la ragazza può fortunatamente contare su Tara, che[13] riesce a tenere Spike a bada con simpatiche battutine pepate. Arriva il momento di aprire i regali; dopo aver scartato il massaggiatore-automatico regalatogli da Willow e la cassa nascondi-armi di Anya e Xander, Buffy apre quello di Dawn, e nota che sul cappotto di pelle che la sorella le ha regalato c'è ancora attaccata la placca di sicurezza. festeggiamenti vanno avanti fino a tarda notte, e tutti si addormentano in casa Summers.

Il mattino seguente, al loro risveglio, tutti si affrettano a uscire da casa Summers, pieni di impegni. Alla fine, scopriranno qualcosa di veramente bizzarro: nessuno di loro può fisicamente abbandonare casa Summers. Oltre al mistero della casa, la povera Buffy deve tenere a bada anche un pericoloso demone guerriero che la cacciatrice credeva di aver ucciso la notte precedente, mentre ora si aggira per casa Summers, mietendo vittime con tanto di spada affilata. Il povero Richard rimarrà gravemente ferito.

Alla fine, il disastroso ventunesimo compleanno di Buffy non terminerà per il meglio, visto che Anya scoprirà che la piccola Dawn ha derubato anche al Magic Shop e che, inconsciamente, è stata lei a creare tutto quello scompiglio, confidando un desiderio ad Halfrek: una demonessa della vendetta evocata a Sunnydale da Anya per invitarla al matrimonio.

Difficile da dimenticare[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Le nozze di Anya e Xander sono molto vicine. Intanto Riley torna a Sunnydale, accompagnato dalla moglie Sam, i due sono sposati da appena quattro mesi. Buffy e Riley si uniscono in gruppo per dare la caccia ad un demone. Buffy vede la coppia molto affiatata e felice. La sera della retata contro il demone, Buffy si reca da Spike per fare nuovamente sesso con lui. Riley li sorprenderà insieme a letto. Buffy capisce che con Spike non potrà avere una storia seria come quella che aveva avuto con Riley, così rivela a Spike che lo sta usando e pone fine al loro rapporto.

Le campane dell'inferno[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

È il giorno del matrimonio di Xander e Anya. La ragazza è emozionatissima e non vede l'ora di sposare il suo Xander. Buffy, Dawn, Tara, Willow[14] ed Halfrek sono le damigelle d'onore, e indossano un orribile abito verde. Spike, per far ingelosire Buffy, arriva accompagnato da una ragazza. Prima della cerimonia i parenti di Xander, capeggiati dal signor Harris, non faranno altro che causare problemi, così Xander verrà raggiunto da una versione futura di sé stesso che gli mostrerà come sarà la sua vita se sposerà Anya. Ciò che il futuro ha in serbo per lui è un matrimonio infelice e deprimente proprio come quello dei suoi genitori. Nonostante poi venga rivelato che lo "Xander futuro" era in realtà un ex vittima di Anya e la visione una bugia, Xander non si sposerà Anya: le dirà di aver capito che per quanto l'ama, il matrimonio non fa per lui e la lascerà andare da sola all'altare.

Di nuovo normale[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un demone inviato dal Trio, somministra a Buffy una strana sostanza, che la induce ad avere delle allucinazioni: da una parte, vive la sua vita di cacciatrice, mentre nell'altra si vede rinchiusa in un ospedale psichiatrico. In quest'ultima realtà i suoi genitori sono vivi e Dawn non esiste. Buffy è combattuta e non sa in quale realtà credere: quella in cui è una cacciatrice di vampiri o quella in cui è una povera ragazza affetta da schizofrenia? La scelta sarà dura.

Entropia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Xander si sente in colpa per aver abbandonato Anya sull'altare, così decide di volerle parlare, ma senza rappacificarsi. Intanto Spike, stufo di soffrire per amore, decide di andare al Magic Box per trovare un incantesimo che lo aiuti. Intanto Anya cerca di fare esprimere a Willow, Tara e Buffy un incantesimo di vendetta contro Xander. Ma nessuna delle amiche sembra intenzionata ad esprimere un desiderio contro di lui. Così Spike, una sera, vedendo Anya ubriaca e triste decide di condividere la reciproca malinconia, ma i due copuleranno dentro il Magic Box. Sarà Willow a sorprenderli nudi nel negozio grazie ad una telecamera, piazzata dal Trio. Anche Buffy è Xander lo scoprono e li raggiungono. Xander inizia a picchiare Spike, poi litiga con Anya, dicendole che prova disgusto per lei essendo andata a letto con Spike, ma quest'ultimo lo invita a tacere perché così insulta anche Buffy. Xander, incredulo nello scoprire che l'amica frequentasse Spike, se ne va. Tara va da Willow, e, dopo una lunga chiacchierata le due finiranno per baciarsi e riappacificarsi.

Profondo rosso[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Warren, Andrew e Jonathan hanno messo le mani su due potenti sfere magiche aventi il potere di donare sia super-forza che invulnerabilità a chiunque le indossi.

Willow e Tara, reduci di un'intensa notte d'amore, sono riuscite a superare le loro incomprensioni e sono finalmente tornate insieme, con grande gioia di Dawn.

Una notte, dopo una serata di perlustrazione particolarmente estenuante, Buffy torna a casa, e, dolorante, decide di farsi un bagno caldo. All'improvviso arriva anche Spike, che chiede scusa alla cacciatrice per quanto accaduto con Anya. Buffy intima al vampiro di andarsene, ma Spike, interamente accecato dalla passione, cerca di convincere la ragazza a copulare. Buffy respinge ostinatamente le avances del vampiro, e questo allora tenta di violentarla. Fortunatamente Buffy riesce a scrollarselo di dosso prima che la situazione degeneri. Spike decide di abbandonare Sunnydale.

Nel contempo, grazie alle varie ricerche informatiche svolte da Willow, Buffy riesce ad impedire a Warren, Andrew e Jonathan di derubare il sontuoso carico di un furgone blindato e a distruggere le due portentose sfere di Warren, anche grazie all'aiuto di Jonathan che, fingendo di aggredirla, le spiega dove colpire Warren. Tuttavia, il furfante riesce a mettersi in salvo con un dispositivo volante che si era issato sulle spalle, mentre Andrew e Jonathan vengono arrestati.

Il mattino seguente, in casa Summers, Willow e Tara si scambiano teneri baci nella loro stanza, mentre Buffy fruga fra le piante del giardino per accertarsi che Warren non abbia piazzato delle videocamere per spiare tutti i suoi movimenti. Arriva anche Xander[15] che chiede perdono alla ragazza. Buffy lo perdona, e i due si stringono in un tenero abbraccio. All'improvviso ecco che arriva Warren armato di pistola, che inizia a sparare all'impazzata. Un proiettile colpisce Buffy, mentre un altro vagante sfonda il vetro della stanza di Willow e colpisce, mortalmente, Tara, che si accascia a terra e muore fra le braccia della sua amata.

Amber Benson (Tara Maclay), Danny Strong (Jonathan Levinson), Adam Busch (Warren Meers), Tom Lenk (Andrew Wells), Amy Hathaway (Christine, ragazza al bar con Anya), Nichole Hiltz (Diana, la ragazza di Frank), Garrett Brawith (Frank), Tim Hager (Amministratore), Christopher James (Guardia n. 2), James Charles Leary (Clem), Stefan Marks (Guardia n. 1), Kate Orsini (Ragazza al Bronze), Troy Brenna (Demone Nezzla [non accreditato]), Dean Grimes (Aiutante di Frank [non accreditato])

Perversi[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Non c'è niente da fare, Tara è morta. Nemmeno gli oscuri dèi Pagani, evocati da Willow, possono riportarla in vita perché la ragazza è stata uccisa da un oggetto degli umani e non da forze mistiche come Buffy, quando si era sacrificata. Willow rinnega la sua magia Wicca recandosi al Magic Shop, dove assorbe da libri magici, tutta la magia nera che può. I suoi capelli diventano neri e la sua anima perfida e vendicativa. Willow inizia a setacciare la città in cerca di Warren, causando anche danni a persone innocenti. Dawn giunge a casa, e, salendo in camera di Willow e Tara in cerca delle due, trova il corpo senza vita della strega. Anche lei non può fare altro che piangere sul corpo senza vita della sua migliore amica. Buffy e Xander vanno in cerca di Willow, cercando di convincerla che non serve a niente uccidere Warren, la giustizia sarà la vera vendetta. Willow non ne vuole sapere e sparisce nel nulla con un incantesimo. Spike, nel frattempo, giunge in un misterioso luogo per parlare con un'entità che lo schernisce per essere stato un grande guerriero e per aver perso ciò che era, a causa nel chip nel cervello, e per l'amore di Buffy. Spike vuole che quest'entità lo faccia tornare come prima, ma per farlo dovrà sottoporsi a delle durissime prove. Willow fa un altro incantesimo per rintracciare l'essenza di Warren e scopre che si nasconde nella foresta. Willow va alla sua ricerca, e una volta trovato, pur avendo ricevuto da lui un colpo d'ascia che comunque la lascia magicalmente illesa, lo lega con un incantesimo che dà vita ai rami degli alberi. Ma prima di ucciderlo lo tortura, volendo fargli provare, decisamente moltiplicato, il dolore che ha provato la sua amata Tara: prima gli cuce magicamente le labbra per impedirgli di urlare e quindi fa viaggiare, a tempo rallentato, un proiettile[16] nel corpo di Warren. Poi con un incantesimo, lo scuoia vivo. Per non lasciare tracce incendia il corpo spellato di Warren.

Due da eliminare[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buffy cerca di salvare Jonathan e Andrew dalla perfida ira di Willow, completamente accecata dall'ira e dall'odio. Ma Willow gli è in continuazione alle calcagna. Buffy decide di portare Jonathan e Andrew al Magic Shop per poi farli scappare con Xander, così lei affronterà Willow per rallentarla. Ma intanto Willow ha ucciso lo stregone, che, in passato, le spacciava magia, e ne ha assorbito l'intera essenza. Arriva al Magic Shop iniziando a lottare fisicamente contro Buffy e mentalmente contro Anya. Ma poi Giles le scaraventa addosso un incantesimo che la fa svenire.

Baratro[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Giles è tornato dall'Inghilterra dotato di poteri magici donatigli da una congrega di streghe buone, e, dopo aver messo momentaneamente Willow al tappeto, lui e Buffy si ritrovano a parlare degli ultimi catastrofici avvenimenti avvenuti a Sunnydale. Mentre Anya sta mettendo a posto il negozio, Willow si risveglia, e, dato che fisicamente è trattenuta da un potente incantesimo, la soggioga con il suo potere mentale costringendola ad eseguire un controincantesimo che la liberi. Tornata libera, lei e Giles hanno un violento scontro che vede la distruzione totale del Magic Box. Willow fa quindi un incantesimo che anima una palla di fuoco in grado di localizzare e distruggere chiunque stia aiutando Andrew e Jonathan. Buffy decide allora di correre in soccorso di Dawn e Xander, che, a loro volta stanno aiutando i due furfanti. La lotta tra Willow e Giles prosegue, terminando con la sconfitta di Giles; accecata dalla continua ricerca di potere, la strega assorbe i nuovi poteri dell'ex Osservatore diventando talmente potente da definirsi "l'insieme del tutto" e, come tale, in grado di percepire le emozioni della gente. Willow afferma di sentire troppa sofferenza e, per questo, decide di mettere fine alle pene di tutti distruggendo il mondo. Mentre Buffy e Dawn sono cadute in una voragine sotterranea per via della palla di fuoco, Willow tenta di mettere in atto il suo folle progetto sfruttando un antico tempio della dea Proserpina situato sulla scogliera di Sunnydale e sprofondato nella terra dopo un terremoto avvenuto moltissimo tempo fa. Mentre sta eseguendo il rito, arriva Xander che, ripetendole in continuazione di volerle bene, riesce a farla ragionare, la Willow di sempre. L'episodio si chiude con Spike che, ridotto in condizioni pessime, riesce a superare tutte le prove che il demone cui si è rivolto lo ha sottoposto. Contrariamente a quanto si potesse pensare, Spike stava lottando per tornare, non ciò che era prima che gli innestassero il chip, ma ciò che era prima di diventare vampiro: rivuole la sua anima. Il demone lo accontenta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tra cui resistere al dolore provocatole dai numerosi squarci che le si aprono nelle braccia o rigurgitare un serpente.
  2. ^ Dicendole che va a dormire da una sua amica.
  3. ^ Going through the motion, su youtube.com.
  4. ^ I've got a theory, su youtube.com.
  5. ^ Under Your Spell, su youtube.com.
  6. ^ I never tell, su youtube.com.
  7. ^ rest in peace buffy, su youtube.com.
  8. ^ Paterno nel caso di Giles e sentimentale in Tara.
  9. ^ "Standing in the way"/"I'm under your spell"/"Wish I Could Stay" . Trad. Ita. "Vorrei poter stare, / qui in piedi, / sotto il tuo incantesimo"
  10. ^ walk through the fire buffy, su youtube.com.
  11. ^ Life's a show buffy, su youtube.com.
  12. ^ Gli ingredienti per le pozioni di Willow.
  13. ^ Essendo l'unica ad essere al corrente della relazione.
  14. ^ Testimone che avrebbe preferito presentarsi in smoking, stile Marlene Dietrich.
  15. ^ Con il quale Buffy aveva avuto una lite in precedenza a causa della sua turbolenta relazione con Spike.
  16. ^ Lo stesso che aveva estratto magicamente dal cuore di Buffy.