Amber Tamblyn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amber Tamblyn ai MTV Video Music Awards 2007

Amber Rose Tamblyn (Santa Monica, 14 maggio 1983) è un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Amber è nata il 14 maggio 1983 a Santa Monica. È la figlia degli attori Russ Tamblyn e Bonnie Margaret Murray.

È nota soprattutto per aver recitato da protagonista nella serie TV Joan of Arcadia, Joan Girardi, ma ha partecipato anche a diversi film. A partire dalla settima stagione entra a far parte dello staff di Gregory House nella serie Dr. House - Medical Division, nel ruolo di Martha Masters. Ha anche recitato nei film 4 amiche e un paio di jeans, The Grudge 2 e 4 amiche e un paio di jeans 2.

Prende parte alle ultime due stagioni della serie televisiva Due uomini e mezzo, interpretando Jenny, la figlia di Charlie Harper.

È anche apparsa nel video French Made delle Plastiscines.

Amber Tamblyn è, fin da bambina, anche una poetessa. Nel suo ultimo libro di poesie, Dark Sparkler (2015), dedicato alle attrici di ogni tempo morte giovani, sono citate due sole attrici italiane: Vincenza Armani, protoattrice del '500, e Paola Pezzaglia, interprete teatrale e del cinema muto, vissuta tra l'Ottocento e il Novecento.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 ottobre 2012 ha sposato l'attore David Cross, di 19 anni più grande, con cui aveva una relazione da aprile 2008 e con cui si è fidanzata ufficialmente ad agosto 2011. È madrina di James, figlia di Blake Lively e Ryan Reynolds, insieme ad America Ferrera e Alexis Bledel.[1]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Amber Tamblyn ai MuchMusic Video Awards 2007

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Premi e candidature[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Amber Tamblyn è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Blake Lively, tre madrine per James, Vanityfair. URL consultato l'11 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN107575500 · LCCN: (ENn2004152651 · ISNI: (EN0000 0001 1479 6327 · GND: (DE142453617 · BNF: (FRcb16198898q (data)