Episodi di Buffy l'ammazzavampiri (settima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Buffy l'ammazzavampiri.

La settima stagione della serie televisiva Buffy l'ammazzavampiri è andata originariamente in onda dal 24 settembre 2002 al 20 maggio 2003.

Gli antagonisti principali sono il Primo e Caleb.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Lessons La consulente 24 settembre 2002 13 dicembre 2004
2 Beneath You In profondità 1º ottobre 2002 13 dicembre 2004
3 Same Time, Same Place Stesso posto, stessa ora 8 ottobre 2002 20 dicembre 2004
4 Help Aiuto 15 ottobre 2002 20 dicembre 2004
5 Selfless Altruismo 22 ottobre 2002 23 dicembre 2004
6 Him Irresistibile 5 novembre 2002 23 dicembre 2004
7 Conversations with Dead People Conversazioni con l'aldilà 12 novembre 2002 27 dicembre 2004
8 Sleeper Addormentato 19 novembre 2002 27 dicembre 2004
9 Never Leave Me Non mi lasciare 26 novembre 2002 30 dicembre 2004
10 Bring on the Night Ombre nella notte 17 dicembre 2002 30 dicembre 2004
11 Showtime Showtime 7 gennaio 2003 3 gennaio 2005
12 Potential Addestramento 21 gennaio 2003 3 gennaio 2005
13 The Killer in Me Il killer che è in me 4 febbraio 2003 10 gennaio 2005
14 First Date Primo appuntamento 11 febbraio 2003 10 gennaio 2005
15 Get It Done Indietro nel tempo 18 febbraio 2003 13 gennaio 2005
16 Storyteller Il narratore 25 febbraio 2003 13 gennaio 2005
17 Lies My Parents Told Me Le bugie dei miei genitori 25 marzo 2003 17 gennaio 2005
18 Dirty Girls Ragazze sporche 15 aprile 2003 17 gennaio 2005
19 Empty Places Spazi vuoti 29 aprile 2003 24 gennaio 2005
20 Touched Toccata dal male 6 maggio 2003 24 gennaio 2005
21 End of Days La fine dei giorni 13 maggio 2003 1º febbraio 2005
22 Chosen La prescelta 20 maggio 2003 1º febbraio 2005

La consulente[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mentre a Istanbul una ragazza viene inseguita e uccisa da alcuni uomini in tonaca, Willow si trova a Westbury, in Inghilterra, con il signor Giles per imparare da una congrega di streghe a tenere sotto controllo il suo devastante potenziale magico. Intanto per Dawn è arrivato il cruciale momento di diventare una liceale: la piccola Summers studierà nel nuovo liceo di Sunnydale, costruito dalla squadra di Xander proprio sui resti del precedente e quindi sulla Bocca dell'Inferno. Buffy, scrupolosa, decide di ispezionare l'edificio e scopre che, nelle sue fondamenta, vi abitano dei pericolosi zombie-fantasma che affermano di essere morti proprio per via della sua negligenza. Mentre questi esseri creano qualche grattacapo a Dawn e a due dei suoi nuovi amici, Buffy scopre che Spike ha fatto delle fondamenta del liceo la sua nuova casa e che sembra essere impazzito. La ragazza si accorge che Spike ha delle ferite profonde sul petto e si rende conto che quest'ultimo ha tentato di strapparsi il cuore a mani nude. A fine faccenda, che la Cacciatrice risolve con l'aiuto di Xander, Dawn e i suoi due nuovi amici, Buffy viene assunta da Robin Wood, il preside, come nuova consulente scolastica mentre Spike, che ha riottenuto la sua anima, viene avvicinato da un'entità che assume la forma di alcuni soggetti già noti (Warren, Drusilla, Adam, Glory, il Maestro, il sindaco e la stessa Buffy) dicendo che presto farà la sua mossa.

In profondità[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un'altra ragazza viene uccisa dagli uomini in tonaca e le ultime parole che pronuncia sono "dal sottosuolo divora"; Buffy, che ha sognato l'evento, è intanto pienamente soddisfatta del suo nuovo lavoro da consulente scolastica alla nuova High School di Sunnydale. Intanto Xander fa la conoscenza di Nancy: una ragazza che afferma di essere perseguitata da un anellide mostruosamente gigantesco che vuole brutalmente divorarla. La cacciatrice incomincia a indagare, anche chiedendo aiuto a Spike, il quale continua a comportarsi stranamente, e scopre che, in realtà, l'anellide gigante è semplicemente un comune essere umano di nome Ronnie (ex fidanzato di Nancy) e tramutato in un verme enorme da Anya, che in precedenza aveva nuovamente acquisito i suoi poteri da demone della vendetta. Al Bronze, Anya riesce a vedere l'anima di Spike nel corpo del vampiro, ma questi, per impedire che lei lo riveli, inizia a combattere con lei, finché Buffy non interviene mettendolo fuori combattimento. Soltanto dopo aver scoperto che è Anya la causa di tutta la faccenda, Nancy, sconvolta, scappa via dal Bronze e Xander riesce a convincere Anya a scogliere l'incantesimo su Ronnie giusto in tempo, visto che Nancy stava per essere divorata. Buffy inizia a cercare Spike che, in preda da un altro delirio e aver detto "dal sottosuolo divora", era fuggito. Lo trova all'interno di una chiesa dove, tra frasi apparentemente prive di senso, fa infine capire a Buffy di aver riottenuto la sua anima. Buffy, sconvolta, non riesce a comprendere cosa possa averlo spinto a fare una cosa simile. Spike le risponde di averlo fatto per essere un uomo migliore, per poterle dare ciò che merita. Tra le sue frasi egli, inoltre, lascia intendere che i sensi di colpa per tutte le cose che ha fatto senza un'anima lo stanno distruggendo e che anche questa misteriosa creatura dal sottosuolo lo sta tormentando.

Stesso posto, stessa ora[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Willow torna a Sunnydale ma non trova nessuno al suo arrivo; i suoi amici, d'altro canto, vanno ad accoglierla ma non la trovano. La strega è invisibile agli occhi dei suoi amici e chiede aiuto ad Anya, l'unica che riesce a vederla proprio grazie all'inimicizia che provano l'una per l'altra. Nel frattempo il demone Gnarl arriva a Sunnydale e uccide le sue vittime per poi mangiarne la pelle. Anche Spike viene visitato sia da Willow che da Xander e Buffy simultaneamente (Willow non può essere vista da questi ultimi), ma non è nelle condizioni di spiegare la situazione. Sia la strega che la cacciatrice e l'amico credono che sia impazzito, ma in realtà Spike sta parlando sia con Willow che con Buffy. Gli Scoobies, fraintendendo le parole di Spike, temono che gli omicidi siano opera di Willow, che nel frattempo viene rapita dallo stesso Gnarl. Alla fine Buffy e Xander riescono a salvare Willow e l'amicizia affettuosa che si era incrinata tra le due alla fine della precedente stagione viene completamente ritrovata.

Aiuto[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buffy entra nel pieno del suo lavoro e parla con alcuni ragazzi della scuola: tra di essi c'è Cassie, una ragazza che sa di dover morire il venerdì successivo e che dimostra di poter prevedere il futuro. Buffy comincia quindi a investigare per poi scoprire che una setta di ragazzi della scuola la vorrebbero sacrificare a un demone in cambio di denaro e potere. Buffy riesce a salvarla ma subito dopo Cassie si accascia a terra, uccisa dalla malattia cardiaca congenita che è tipica della sua famiglia. Prima di morire, Cassie fa una predizione a Spike: un giorno Buffy gli dirà ciò che lui desidera udire più di ogni altra cosa.

Altruismo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Anya è sconvolta dopo aver esaudito il desiderio di una ragazza che l'ha resa responsabile della morte di ben dodici ragazzi; c'è quindi una serie di flashback sul suo passato a partire da quando diventò un demone della vendetta. Buffy a malincuore vorrebbe ucciderla, ma Xander cerca di difenderla in ogni modo. Anya, dopo uno scontro con Buffy, decide di far annullare l'incantesimo da D'Hoffryn, il capo dei demoni della vendetta, ma il prezzo che deve pagare è tremendo: per cancellare le morti causate da un demone della vendetta si deve infatti sacrificare uno di questi ultimi e D'Hoffryn sceglie Halfrek, la cara amica di Anya, poiché, come lui le ha sempre insegnato, il dolore è una punizione migliore della morte. Anya gli urla che avrebbe dovuto morire lei e non Halfrek, ma D'Hoffryn, prima di andarsene, le risponde che per la sua morte non è ancora giunto il momento che, tuttavia, si sta avvicinando e che "dal sottosuolo divora".

Irresistibile[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dawn, Buffy, Anya e Willow si innamorano perdutamente del quarterback della squadra di football del liceo, R.J.; ognuna di loro fa di tutto per dimostrargli il proprio amore, mentre Buffy, che ha anche fatto sesso con lui, crede che le sue amiche siano sotto un incantesimo. Xander e Spike si danno da fare per scoprire cosa renda R.J. così affascinante e alla fine lo scoprono grazie a suo fratello, anch'egli quarterback ai tempi del liceo: la sua giacca della squadra, che il gruppo dà poi alle fiamme.

Conversazioni con l'aldilà[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante la solita ronda al cimitero, Buffy ha la possibilità di rincontrare un vecchio compagno di scuola ora risorto come vampiro. Il ragazzo, al termine della loro lunga chiacchierata (è infatti uno psicologo) rivela alla Cacciatrice di essere stato reso un vampiro da Spike e la cosa inquieta Buffy non poco. Dawn intanto è sola in casa; a sconvolgerle i piani della serata sarà la forza di una presenza misteriosa e catastrofica, che prende anche le sembianze di sua madre Joyce. Nel contempo Willow riceve la visita di uno spirito che apparentemente sembra proprio quello della povera Cassie Newton, che si dice venuta a portargli un messaggio da parte della sua amata Tara; la strega tuttavia capirà l'inganno e giungerà alla conclusione di trovarsi davanti all'entità di cui tutto il mondo sovrannaturale sta parlando. Jonathan e Andrew, intanto, hanno deciso di tornare a Sunnydale, da dove erano fuggiti in seguito ai catastrofici avvenimenti dello scorso anno, e quest'ultimo uccide l'amico su un altare demoniaco seguendo il piano proprio dell'entità, che ha preso le sembianze di Warren.

Addormentato[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buffy, che ha appena scoperto che Spike è tornato a mordere, corre a casa di Xander, che ospita il vampiro, per avvisarlo; la ragazza gli dice di sorvegliarlo, ma visto che il ragazzo non può affida il compito ad Anya. Intanto Willow è arrivata a casa di Buffy e trova Dawn sconvolta nel salotto semidistrutto e le spiega che quella che ha visto non è sua madre ma il Primo, l'entità, che cerca di attaccarli. Willow calma Dawn e la mette a letto e intanto arriva Buffy che confida all'amica i suoi sospetti su Spike. La Cacciatrice scopre che Spike può di nuovo uccidere e cerca di scoprirne il motivo; il vampiro non ricorda nulla di quello che ha fatto ma piano piano i ricordi si risvegliano e ne rimane sconvolto: sotto l'influenza dell'entità, infatti, ha vampirizzato molte persone. Il Primo continua a perseguitare Spike, assumendo anche il suo aspetto, finché Buffy non scopre la verità e interviene uccidendo tutti i vampiri creati da lui. Il Primo, assumendo le sembianze di Spike, inizia a cantare e, all'improvviso, il vampiro diventa aggressivo e senza controllo, finché Buffy non lo ferma. La ragazza successivamente gli promette di aiutarlo, anche se i suoi amici non sono d'accordo. Intanto anche Giles si trova a tu per tu con gli uomini in tonaca.

Non mi lasciare[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buffy e i ragazzi cercano di avere informazioni sul loro nuovo avversario e per far ciò interrogano Spike e Andrew; il vampiro viene legato ad una sedia e sentito dalla Cacciatrice mentre Anya e Xander, che si stanno riavvicinando, esaminano il secondo. Mentre Buffy è distratta da questi ultimi, tuttavia, Spike, sotto l'influsso del Primo, si libera e aggredisce Andrew sfondando il muro della stanza accanto e viene fermato solo dall'intervento di Buffy, che poi lo confina nel sottoscala. Buffy spiega al gruppo di aver sentito Spike cantare mentre era nella stanza accanto e che subito dopo aveva assalito Andrew, Xander così, ricordando di aver visto qualcosa simile nei film, afferma che probabilmente quella canzone è un sistema usato dall'entità per controllare Spike. Quest'ultimo, dopo averlo scoperto, chiede a Buffy di ucciderlo, ma ella si rifiuta dicendogli che vale la pena salvarlo perché ha rischiato tutto per diventare un uomo migliore e riavere la sua anima e di credere in lui. La ragazza decide quindi di chiamare il Consiglio per cercare Giles, nella speranza che almeno lui abbia alcune risposte, ma le viene risposto, falsamente, che non sono più in contatto. Nel frattempo il preside Wood trova il cadavere di Jonathan e lo seppellisce. Gli uomini in tonaca assalgono quindi casa Summers e rapiscono Spike, per poi portarlo alla mercé del Primo; questi usa il sangue del vampiro per far ritornare in vita il vampiro primordiale: il Turok-Han. Buffy, infine, riconoscendo gli uomini che li hanno attaccati, capisce finalmente chi è il suo avversario.

Ombre nella notte[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buffy e i suoi amici cercando di capire come sconfiggere il Primo mentre Spike è ancora nelle mani del Primo che, nei panni di Drusilla, con il mostro vampiro che ha riportato sulla Terra, lo torturano. Andrew guida Buffy, Xander e Dawn al sigillo e lo trovano inondato di sangue e lo coprono. Mentre cercano di uscire dai sotterranei della scuola incontrano il preside con anche lui una pala in mano. Il preside si giustifica con Buffy e lei con lui in una situazione imbarazzante. Il preside risulta comunque sospettoso e strano. Tornati a casa Willow cerca di fare un incantesimo per localizzare il Primo, ma la magia gli si rivolta contro e la possiede. La salva Xander. Giles torna a Sunnydale e piomba in casa di Buffy con tre potenziali cacciatrici in allenamento, in cerca di aiuto. Giles spiega che il progetto è di streminare la discendenza delle cacciatrici e degli osservatori per lasciare senza sorveglianza la Bocca dell'Inferno. Inoltre Giles spiega che il Primo non si mostra mai con la sua forma ma sempre con altre sembianze di persone morte, non è corporeo e può toccare e combattere solo condizionando altre persone. Il Primo è fortissimo e con risorse infinite e Giles è fortemente preoccupato e dice a Buffy che lei è la sola che può salvare il mondo. Mentre a casa Willow, cerca di organizzare la casa per i nuovi arrivi, Buffy e Giles vanno alla ricerca del luogo dove si nasconde il Primo, Buffy cade in una buca e si trova ad affrontare il fortissimo mostro che ubbidisce solo al Primo e si salva per miracolo dato che sorge il sole, ma è conciata male. Giles spiega a Buffy e alle nuove cacciatrici che l'essere contro cui ha combattuto e perso è un Tulacon. Buffy è fortemente preoccupata e va a lavorare ma è assente e distratta e ha un altro incontro strano con il Preside. Al tramonto la squadra al completo si prepara per andare a caccia, ma Annabel, una delle giovani cacciatrici fugge e finisce tra le grinfie del Tulacon, Buffy li trova ma viene picchiata a sangue dal mostro non riuscendo a scappare. La trovano gli amici sepolta dalle macerie in grave stato di salute. Spike anche sotto tortura rimane sempre saldamente legato a Buffy e non si fa condizionare dal Primo. A casa, Giles parla con il gruppo e dice parole di sconforto e di paura, ma interviene Buffy e da vero leader infonde coraggio con le sue parole.

Showtime[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A Sunnydale arrivano altre potenziali cacciatrici in cerca di protezione, ma ogni volta che ne arriva una il Primo lo sa e va da lei per ucciderla. Buffy sospetta che ci sia un'infiltrata in casa sua ed infatti scopre che Eve, una delle potenziali cacciatrici, è morta in una stanza di hotel vicino a Sunnidale e che quella che è a casa sua è una delle visioni del Primo. Lo smaschera e lo caccia di fronte alle altre potenziali cacciatrici che sono in preda al panico e allo sconforto. Buffy si rende conto che le sta perdendo ed allora organizza con Willow e Xander un piano per far vedere alla ragazze la vera forza di una cacciatrice. La notte il Tulacon attacca e Xander con Willow portano le ragazze in un cantiere e le fanno salire su dei ponetggi da cui assistono alla vittoria di Buffy sul Tulacon. Buffy finisce la battaglia con parole forti dicendo "alla fine loro muoiono e noi vinciamo". Le ragazze capiscono la loro forza e ad assistere alla scena c'è anche il Primo nei panni di Eve. Nel frattempo Anya e Giles cercano di ottenere informazioni sul Primo da un oracolo detto l'occhio di Belgiois, il quale rivela loro cosa è successo. Quando Willow, Xander, Anya e Tara hanno resuscitato Buffy hanno irrimediabilmente alterato le forze che proteggono da secoli la stirpe delle cacciatrici, indebolendo tutto il sistema ed il Primo, in attesa di questo, se ne è approfittato. Intanto Spike è ancora nelle mani del Primo che lo deride perché crede che Buffy lo andrà a salvare, ma nulla riesce a scalfire l'amore e la dedizione che Spike ha per Buffy che alla fine della puntata finalmente va da lui e lo libera.

Addestramento[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mentre Buffy è impegnata ad allenare le "SiT" (Slayers in Training, "Cacciatrici in allenamento") con l'aiuto di Spike, Willow viene a sapere che in città c'è un'altra Potenziale e decide di fare un incantesimo per trovarla: la nuvola dorata che dovrebbe segnalare la ragazza colpisce Dawn, che si era avvicinata alla porta. In parte sconvolta ed in parte compiaciuta, Dawn decide di fare una passeggiata per la città ed incontra Amanda, una ragazza della scuola, che le racconta di aver incontrato un vampiro e di averlo chiuso in un'aula del Sunnydale High. Le due vanno quindi alla ricerca del vampiro per ucciderlo e durante lo scontro arrivano anche i seguaci del Primo, che tentano di uccidere Amanda. Dawn capisce di non essere lei la prescelta e senza esitare spiega ad Amanda chi è e cosa deve fare e le consegna il paletto che aveva con sé senza dubitare e dicendole che le coprirà le spalle. Intanto Buffy e Spike continuano ad addestrare le SiT, le quali si accorgono velocemente che la cacciatrice e il vampiro c'è qualcosa. Buffy decide di ricorrere a metodi drastici e nota un cadavere che si trasforma in un vampiro; dopo aver dato alcune indicazioni generali, lei e Spike escono dalla cripta e chiudono dentro le ragazze perché uccidano il neovampiro, cosa che si verifica. Buffy e Xander vanno quindi in soccorso di Dawn ed Amanda; la Cacciatrice uccide i seguaci del Primo e Amanda il vampiro. La puntata termina con le Sit che chiacchierano nel salotto delle avventure della notte e Dawn con aria delusa le ascolta; Xander le spiega quindi con parole toccanti cosa vuol dire essere in seconda linea, dicendole inoltre che il suo comportamento con Amanda è stato eccezionale. Dawn, commossa da queste parole, gli risponde che il suo dono è quello di saper vedere dentro le persone.

Il killer che è in me[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il signor Giles intraprende un ritiro spirituale nel deserto con tutte le Potenziali a parte Kennedy; che inscena un'influenza soltanto per passare del tempo in compagnia di Willow.

Dopo esser uscite insieme per bere qualcosa al Bronze, Kennedy e Willow condividono un momento di confidenze in cui si instaura un particolare legame. Arrivate a casa Willow va nella sua stanza, bacia Kennedy e subisce una mutazione fisica, divenendo Warren: colui che uccise Tara. Willow e Kennedy (decise a trovare una soluzione) decidono di recarsi al gruppo delle Wiccane di cui Willow faceva parte ai tempi del college. Ovviamente il gruppo è molto interdetto in quanto lei ha le sembianze di Warren. Tra le ragazze Willow trova anche Amy, una vecchia amica che l'aveva portata a drogarsi di magia. Proprio lei tenta un incantesimo per liberarla ma non funziona e fa scoprire a Willow che non ha solo preso le sembianze di Warren, ma che si sta trasformando in lui. Willow è sconvolta e non sa che fare. Kennedy scopre che Amy è la responsabilile di quello che è successo a Willow perché le ha fatto una maledizione e tutto perché è terribilmente gelosa. Kennedy l'affronta e improvvisamente si ritrova nel giardino di Buffy dove Warren ha ucciso Tara. Willow è fuori di testa e crede che Kennedy l'abbia ingannata per farsi baciare, ha rimorso per averlo fatto e per aver dimenticato Tara, e inoltre si ributtano su di lei la disperazione e la solitudine per aver lasciato morire Tara. Allora Kennedy capisce e bacia di nuovo Willow liberandola dalla maledizione.

Intanto, Spike è vittima di estenuanti emicranie, dovute al mal funzionamento del chip, che fu impiantato nella corteccia cerebrale del vampiro dall'organizzazione di cui faceva parte Riley, exfidanzato di Buffy, a cui la cacciatrice decide di rivolgersi. Allora Buffy decide di tornare nel vecchio covo dell'organizzazione per trovare una droga che attutisca i momenti di dolore del vampiro. Una volta entrati scoprono che i militari hanno sigillato il posto intrappolando chi c'era dentro e lasciandolo li a morire. Avvicinandosi al laboratorio scoprono che qualcosa è sopravvissuto e li attacca mettendo Buffy in difficoltà a causa delle emicranie di Spike. In loro aiuto intervengono i militari mandati da Riley. La squadra medica controlla Spike e spiega a Buffy che il chip è deteriorato e chiedono a lei se devono ripararlo o rimuoverlo.

Intanto, a causa di una telefonata, Xander e Ania iniziano a sospettare che Giles sia un'apparizione del Primo e decidono di andare a cercarlo nel deserto. Trovano Giles e gli saltano addosso in modo da essere certi che fosse vivo.

Primo appuntamento[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La puntata inizia con Giles di ronda con le Sit e Spike lo attacca all'improvviso e lo colpisce senza avere fitte alla testa provocate dal cip. Giles chiede spiegazioni e Buffy interviene dicendo che lei lo ha fatto rimuovere e che Spike stava solo verificando se fosse vero colpendolo. Sono tutti molto preoccupati soprattutto Giles che capisce che tra Buffy e Spike c'è un legame profondo. Intanto Buffy cerca di indagare su Wood, e proprio mentre sta frugando nel suo ufficio, riceve inaspettatamente un invito a cena proprio da lui. Anche Xander ha un appuntamento, con una ragazza conosciuta al cantiere e arrivato a casa lo comunica a Willow e Buffy. Ania lo viene a scoprire e ne è gelosa. Buffy e Wood, mentre si recano al ristorante, vengono attaccati da alcuni vampiri e Buffy fa un'interessante scoperta su Wood che si difende come un cacciatore. Mentre sono a cena Wood spiega che è figlio di una cacciatrice di New York uccisa da un vampiro quando lui aveva solo 4 anni. Così l'osservatore di sua madre si prende cura di lui e lo istruisce per la lotta contro i vampiri, Wood è a conoscenza della bocca dell'inferno che sta sotto il suo ufficio, Buffy lo aggiorna sul Primo e su quello che sta per succedere. Intanto L'appuntamento di Xander, iniziato nel migliore dei modi, non va come previsto e lui finisce sopra il sigillo da dove era uscito il Tolakon, legato ed infilzato in modo che con il suo sangue possa nuovamente aprirsi il sigillo. Per fortuna riesce a mandare un messaggio in codice a Willow che organizza il salvataggio mandando Spike a chiamare Buffy. Spike piomba al ristorante dove Wood e Buffy stanno condividendo un bel momento e ne è geloso e ferito. Anche Buffy si sente in imbarazzo. Tutti corrono a salvare Xander e Wood scopre che Spike è un vampito. Una volta tornati tutti a casa Giles fa una predica secca a tutti quanti dicendo che sono sull'orlo della fine del mondo e quindi devono tutti stare più attenti e non sollazzarsi con uscite o altro. Wood torna a casa sua e riceve una visita dal Primo nei panni di sua madre, che gli confessa che ad ucciderla è stato Spike. A casa di Buffy la cacciatrice è sul divano e Spike le confessa di volersene andare dato che il Primo può continuare a manipolarlo e date le resistenze e le diffidenze degli altri. Buffy gli dice di non essere pronta a vivere senza di lui.

Indietro nel tempo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buffy porta Wood a visitare casa Summers e gli spiega nei dettagli tutta la situazione, confidandogli le sue paure e le sue insicurezze. Per aiutare Wood gli consegna la borsa che era di sua madre che contiene varie armi e una strana scatola chiusa con un lucchetto. Wood dice di non averla mai aperta così Buffy la forza ed affida a Dawn e a Willow il compito di capire a cosa servono le strane cose contenute. Intanto Il Primo riesce a convincere Chloe a suicidarsi. La ragazza viene trovata dalla cacciatrice e da Dawn impiccata in bagno. Buffy la seppellisce e quando rientra in casa se la prende con tutti, compresi Anya e Spike, vecchi di secoli ma poco scrupolosi, perché sono in tanti in casa ma tutti quanti aspettano sempre che sia lei a fare tutto e ad avere in controllo su tutti. Buffy accusa Spike che aver ripreso l'anima lo ha reso debole e che era un combattente migliore quando era spietato. È molto ferma e chiara e conclude dicendo che se cose continueranno così lei dovrà utilizzare i suoi poteri per seppellirli invece che per salvare il mondo. Arriva Wood e si radunano tutti in una stanza dove Dawn e Xander, tramite gli oggetti della scatola, aprono un portale e Buffy ci si butta dentro e dal quale ne esce un mostro orribile che sconfigge tutti, compreso Spike e scappa per la città. Buffy fa un salto indietro nel tempo dove scopre come tre uomini hanno creato la prima cacciatrice legandola con delle catene e facendola possedere da un demone per avere la forza. I tre uomini la legano allo stesso modo e le impongono di prendere dentro di lei un demone con altra forza ma lei si rifiuta e li accusa di aver abusato del loro potere per costringere una donna ignara a combattere al loro posto. Spike avvisa le SiT e Willow di occuparsi di salvare Buffy mentre lui ucciderà il demone. Le ragazze gli fanno notare che il mostro lo ha già sconfitto facilmente, ma il vampiro afferma che gli mancava una cosa nel primo combattimento. Willow pratica un potente incantesimo per riaprire il portale per riportare indietro Buffy. Durante il rito la magia si impossessa di lei e manifesta tutta la sua potenza. Kennedy, fisicamente colpita dalla forza magica di Willow, ne rimane spaventata. Spike, in uno scatolone nei sotterranei della scuola, ritrova e indossa il suo cappotto nero e Wood, trovandolo familiare (era di sua madre, la seconda Cacciatrice uccisa da Spike), gli chiede dove l'abbia preso e Spike gli risponde che è stato a New York, confermando le parole del Primo. Subito dopo, Spike affronta il demone e riscopre quella parte di sé che ama combattere, tornando quindi a combattere con ferocia e abilità come una volta e lo butta dentro al portale, così Buffy torna indietro. La puntata finisce con Buffy che confida a Willow di aver rifiutato la potenza del demone e ha paura di aver sbagliato, mentre viene mostrato l'esercito di Turok-han che il Primo ha ormai ultimato.

Il narratore[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Andrew decide di fare un documentario per immortalare una tipica giornata di "lavoro" della cacciatrice. Tutti i ragazzi vengono filmati, ma l'unica a sentirsi a disagio è Buffy che lo ostacole in tutti i modi. Durante una di queste interviste Xander e Ania si confessano di amarsi ancora reciprocamente e hanno un momento chiaritore molto tenero. Wood e Buffy tornano sul sigillo molto preoccupati perché il suo potere demoniaco sta influenzando i ragazzi della scuola e portandoli ad essere aggressivi gli uni con gli altri. Buffy ha una intuizione e capisce che essendo Andrew colui che ha aperto il sigillo per la prima volta forse ha il potere per chiuderlo. Willow con un cristallo obbliga Adrew a ricordare chi, come e cosa ha usato per aprire il sigillo, Scoprono che il ragazzo ha pugnalato l'amico sotto l'influenza del primo con un pugnale particolare. Andrew è l'unico che può leggere le scritte sul pugnale e sul sigillo. Willow fa delle scoperte e le comunica a Buffy che con Spike, Wood e ed Andrew vanno nella scuola. Trovano l'edifici saccheggiato e semidistrutto da un gruppo di studenti che li attaccano. Buffy e gli altri cercano di difendersi senza uccidere nessuno. Spike e Wood rimangono a difesa della porta che conduce nel sotterraneo deve c'è il sigillo, mentre Buffy ad Andrew scendono. Arrivati dal sigillo ci sono un gruppo di ragazzi che con un rito stanno cercando di aprirlo per sempre, Buffy lotta e li mette in fuga e con il pugnale in mano si avvicina ad Andrew e lo attacca con parole molto pesanti. Il ragazzo, ferito dalla parole di verità di Buffy e convinto che la cacciatrice lo sta per uccidere, piange e proprio le sue lacrime chiudono il sigillo.

Le bugie dei miei genitori[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Giles, preoccupato dal fatto che Buffy ha deciso di far rimuovere il chip di Spike dall'Organizzazione, dopo essersi accordato con Wood cerca di inibire l'innesco con cui il Primo fa scattare la parte malvagia del vampiro con un oggetto magico, che provoca a Spike delle visioni sul suo passato. Tramite queste immagini si viene a sapere che William amava profondamente sua madre Anne, una donna dolce ma gravemente malata, e per questo, quando Drusilla lo vampirizzò, per salvarla Spike fece altrettanto con sua madre; la donna tuttavia divenne ben presto vittima del demone che le viveva dentro e Spike si vide costretto ad ucciderla. Wood convince poi Giles ad allontanare Buffy da Spike per dargli la possibilità di ucciderlo, cosicché non metta più in pericolo nessuno. Nel frattempo Buffy esce per una seduta di allenamento con Giles mentre Spike viene attirato da Wood a casa sua, dove questi, che ha scoperto che è lui il vampiro che uccise sua madre, la Cacciatrice Nikki Wood (la proprietaria della giacca di pelle del vampiro), intende ucciderlo. Consapevole, però, che uccidendo Spike ora che ha un'anima non potrebbe vendicarsi, aziona col computer la canzone che la madre di Spike gli cantava, la stessa usata dal Primo per controllarlo. Spike, così, diventa aggressivo e senza controllo e attacca Wood, il quale lo mette facilmente all'angolo. Alla fine, prima che possa finirlo, Spike riesce a superare definitivamente il condizionamento usato dal Primo su di lui, avendo capito che sua madre lo amava con tutto il cuore e che era solo il demone ad aver detto le parole che lo ferirono. Forte di questo, Spike ferma Wood e gli risponde di non provare alcun senso di colpa per aver ucciso sua madre perché lei era una cacciatrice e lui un vampiro e che combattere fino alla morte di uno dei due fosse la loro natura. Infine gli dice che Nikki scelse da sé il proprio destino perché preferì continuare a combattere anziché rinunciarci per suo figlio. Buffy, nel frattempo, capisce che Giles l'ha portata fuori solo per distrarla e che Spike è in pericolo. Il vampiro non uccide Wood per rispetto a sua madre Nikki. Quando Buffy arriva, il vampiro le dice che se Wood lo attaccherà di nuovo, lo ucciderà. Buffy, parlando col preside, gli intima di non riprovare più a vendicarsi di Spike, poiché il mostro che uccise sua madre ormai non esiste più e che Spike è indispensabile per vincere la guerra, essendo il loro combattente più forte. La cacciatrice termina dicendogli che se non lo ascolterà e Spike cercherà di ucciderlo, lei non farà nulla per fermarlo, poiché la missione viene prima della sua vita e della sua vendetta personale. Giles cerca di parlare con Buffy per giustificare il suo complotto con Wood contro Spike, ma la cacciatrice litiga furiosamente con lui, dicendogli che ormai le ha già insegnato tutto quello che doveva sapere e che non deve permettersi di agire alle sue spalle.

Ragazze sporche[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La puntata inizia con una potenziale cacciatrice in fuga inseguita dai Portatori del Primo. Finisce su una statale e lì passa un prete su un furgone e la fa salire. Questo prete inizia a fare discorsi strani e la ragazza capisce di essere in trappola. Il prete l'accoltella ma non da ucciderla perché le sussurra un messaggio da dare a Buffy. Il prete, Caleb, la scaraventa giù dal furgone e la raccolgono Willow e Faith che arrivavano nell'auto dietro a quella del sacerdote. Willow rimane in ospedale a vegliare la ragazza e Faith va alla ricerca di Buffy che è di ronda. Arrivata in cimitero, una ragazza bionda scappa inseguita da Spike, Faith attacca Spike ma arriva Buffy e dopo un piccolo chiarimento Faith uccide la ragazza bionda che si trasforma in vampiro. Buffy porta Faith a casa che non viene accolta proprio a braccia aperte perché sia Dawn che Giles hanno ancora paura di lei. Caleb è in una cantina e parla con il Primo, dalle sue parole si capisce che è stato sacerdote in più parrocchie, ma poi ha incontrato il Primo e si è legato a lui. Il Primo si manifesta nelle spoglie di Buffy per farla conoscere a Caleb che ha preparato una trappola per la cacciatrice. In casa Summers Andrew racconta, in modo pittoresco, la storia di Faith, le potenziali non gli credono, ma rimangono comunque intimorite da lei. A scuola il preside Wood licenzia Buffy perché vuole che lei si concentri sulla missione. A casa nello scantinato Faith e Spike chiacchierano da soli sulla situazione attuale, sulle potenziali e sul loro disagio. Buffy arriva e sembra gelosamente infastidita dai due insieme e soli.

Willow chiama tutti in ospedale perché la potenziale si è svegliata e racconta a Buffy come è andata e le dice che Caleb voleva che le riferisse un messaggio:'ho qualcosa di tuo cacciatrice'. Buffy aggiorna le potenziali e le informa che è decisa ad andare a cercare Caleb e che le porterà con lei. Giles Xander Spike e Willow le si mettono contro e cercano di farle capire che è una trappola, ma Buffy sembra accecata e decide comunque di andare. Mentre sono fuori insieme in perlustrazione Buffy chiede a Faith di Angel ma prima di ottenere risposte trovano il nascondiglio di Caleb e attaccano con le potenziali. Il covo è una cantina e anche se inizialmente le potenziali hanno la meglio su un gruppetto di portatori, quando Caleb si mostra è la rovina. Buffy, Spike e Faith non sono abbastanza potenti per contrastarlo e il sacerdote riesce ad uccidere due potenziali e ferisce gravemente Xander facendogli esplodere un occhio con un dito. Buffy è fortemente provata da questa sconfitta e cammina sola e smarrita per strada.

Spazi vuoti[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mentre i cittadini di Sunnydale si apprestano ad abbandonare la città, la gang inizia a dubitare della capacità di giudizio di Buffy, che mentre torna a scuola per prendere le sue cose, ha un altro scontro con Caleb. Nel frattempo Faith porta le SiT a divertirsi al Bronze e il resto della gang fa delle ricerche su Caleb. Giles decide di mandare Spike ed Andrew in una missione abbandonata per cercare di scoprire qualcosa su di lui. Quando Buffy torna a casa e si mostra decisa a voler tornare alla cantina per una sua intuizione, la gang e le SiT si ribellano e Dawn la manda via di casa accusandola di essere l'unica responsabile della morte di alcune ragazze, dando a una perplessa Faith la leadership del gruppo.

Toccata dal male[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mentre Buffy trova rifugio in una casa abbandonata, Spike ed Andrew ritornano dalla missione per scoprire che la gang ha cacciato Buffy di casa. Spike litiga con Faith, Giles e la gang accusandoli di essere degli ingrati cacciando di casa colei che più volte aveva salvato il mondo anche a scapito della sua felicità, successivamente va alla ricerca di Buffy. Faith riceve la visita del Sindaco-Primo. Spike trova Buffy in una casa recentemente abbandonata e le confessa apertamente il suo amore, dicendole di averla vista sia nei suoi momenti migliori che in quelli peggiori e che ha amato tutto ciò che ha visto, facendola commuovere. Dopodiché, su sua (di Buffy) richiesta, passano la notte l'uno nelle braccia dell'altra, mentre a casa Summers, Faith e Wood, Willow e Kennedy, Xander ed Anya passano la loro ultima notte prima della battaglia facendo l'amore.

La fine dei giorni[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Faith e le SiT sono gravemente ferite in seguito all'esplosione della bomba. Buffy arriva in loro aiuto e le salva. Una volta tornate a casa Summers, Buffy chiede a Xander di allontanarsi dalla città con Dawn e a Willow e Giles di fare ricerche sulla nuova arma sottratta a Caleb. Buffy parla con una donna che sa cosa sia quest'arma. Caleb uccide la donna e combatte di nuovo con Buffy che sembra nei guai. Fortunatamente arriva in suo aiuto Angel. Buffy vuole finire Caleb e con la Falce riesce ad ucciderlo, dopo avere umiliato il suo violento maschilsmo castrandolo. Angel e Buffy si scambiano un bacio, Spike però li vede e rimane deluso.

La prescelta[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buffy confessa ad Angel di fantasticare a volte su un futuro, ma che al momento non è pronta per incominciare relazioni con nessuno. La cacciatrice rimanda Angel a Los Angeles, perché sia pronto a combattere in caso lei perda, dicendogli che ha già un vampiro con l'anima in grado di fare la differenza durante la guerra: Spike. Buffy confessa ad un geloso Angel che Spike è nel suo cuore. Prima di andarsene, il vampiro dona a Buffy un amuleto che si rivelerà di cruciale importanza nella battaglia.

Prima della battaglia, Buffy trascorre un'altra notte fra le braccia di Spike e gli consegna l'amuleto datole da Angel, affermando che solo una persona nobile con l'anima e più forte di un umano, un Campione, può indossarlo. Il Primo le fa visita nel cuore della notte, ricordandole le parole da sempre tramandate sulla cacciatrice e sulla sua solitudine, e involontariamente serve su un piatto d'argento a Buffy la soluzione per sconfiggerlo. Buffy vuole cambiare le regole della stirpe delle cacciatrici; non esisterà più una sola Prescelta ma tutte le cacciatrici del mondo verranno attivate, e sarà Willow a renderlo possibile, grazie alla Falce della guardiana e alla sua magia. Nel frattempo Dawn riesce a stordire Xander e a tornare a Sunnydale.

La mattina della battaglia, Buffy, Faith e le altre potenziali cacciatrici fronteggiano l'esercito del Primo, formato da Portatori e Uber-Vampiri. Quando l'incantesimo di Willow ha effetto, anche le altre Cacciatrici entrano in pieno possesso delle loro abilità, rinforzando il potere difensivo del drappello. La stessa Falce, potenziata dall'incantesimo di Willow, viene portata immediatamente sul luogo della battaglia da Kennedy, ed è usata, con effetti micidiali, da Buffy, Faith e Rona (una delle più combattive delle ex potenziali), che se la passano a seconda dello svolgimento della lotta. Buffy viene ferita apparentemente in modo grave al fianco, e il Primo, mostrandosi esattamente a sua immagine, con ferita e tutto, la dileggia, proclamando la sua sconfitta. Ma lei si rialza, riprendendo a lottare, con stupore e rabbia del Primo, impotente a combatterla perché immateriale. Intanto Spike, grazie all'amuleto e all'incantesimo di Willow che ne fa il suo tramite, riversando la luce del sole nel sotterraneo, gli dà il colpo di grazia, immolandosi e massacrando con un potentissimo raggio di luce il suo esercito, distruggendo così anche l'intera Sunnydale e la Bocca dell'Inferno. Buffy gli chiede con insistenza di andare via con lei e gli altri, ma Spike è deciso a sacrificarsi fino alla fine. La cacciatrice gli dice di amarlo e Spike, rispondendole che non è vero, la ringrazia per averglielo detto e le dà il suo addio. Durante la battaglia sanguinosa, la potenziale Amanda muore sotto gli occhi di Buffy, e anche Anya viene orribilmente uccisa da uno dei Portatori del Primo. Grazie al sacrificio di Spike, l'apocalisse è scongiurata un'ultima volta, e Buffy, non essendo più l'unica Prescelta assieme a Faith, può iniziare una nuova vita.

Nell'ultima scena, Buffy, Xander, Willow, Giles, Dawn, Faith, Andrew, Wood (ferito ma non letalmente), Kennedy, Vi (che sembra la quarta più forte fra le Slayer dopo appunto Buffy, Faith e Kennedy probabilmente a pari merito con Rona) e le altre Cacciatrici sopravvissute guardano da lontano l'enorme cratere che era la città di Sunnydale. Il tutto si chiude con un enigmatico sorriso in primo piano di Buffy. La lotta contro il Male non avrà mai fine, ma ora tale peso non grava più solo sulle sue spalle ma è condiviso da tantissime altre cacciatrici che, come lei, hanno il potere di combatterlo.