Danny Strong

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Danny Strong nel 2013

Daniel William Strong, noto come Danny Strong (Manhattan Beach, 6 giugno 1974), è un attore, sceneggiatore e regista statunitense, che deve principalmente la sua fama all'interpretazione di Jonathan Levinson in Buffy l'ammazzavampiri e di Doyle McMasters in Una mamma per amica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Strong nasce a Manhattan Beach, in California, il 6 giugno del 1974 da una famiglia ebraica di origini lituane, russe e polacche[1]. Appassionato di cinema, da ragazzino soleva noleggiare i film presso il videonoleggio Video Archives, dove stringe amicizia con un giovane Quentin Tarantino, impiegatovi al tempo come commesso[2]. Ha studiato cinema e teatro presso la University of Southern California.

Debutta al cinema con il piccolo ruolo di uno studente nel film Pensieri pericolosi, in seguito lavora prevalentemente per la televisione. Dopo aver preso parte ad alcuni episodi della serie TV Ragazze a Beverly Hills, recita nei film Pleasantville e nel parodico-demenziale Shriek - Hai impegni per venerdì 17?.

Dal 1997 al 2003 interpreta Jonathan Levinson in Buffy l'ammazzavampiri, dopo l'esperienza nella serie ottiene una parte in Seabiscuit - Un mito senza tempo. Acquista altra popolarità grazie al ruolo ricorrente di Doyle McMaster nella serie televisiva Una mamma per amica. Nel 2007 affianca Amanda Bynes, interpretando uno dei sette nani, in Sydney White - Biancaneve al college, rivisitazione moderna della favola di Biancaneve.

Nel 2008 l'attività di sceneggiatore con il film televisivo della HBO Recount, candidato a 5 Emmy e 4 Golden Globe. La rivista Variety lo ha inserito tra i dieci sceneggiatori da tenere d'occhio nel 2007.[3]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jewish Journal: "The Jewish writer and actor who’s ‘the voice of black America’" by Curt Schleier September 11, 2015
  2. ^ Filmforce.ign.com, in IGN. URL consultato il 27 ottobre 2014.
  3. ^ (EN) Bio, italian.imdb.com. URL consultato il 23 novembre 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Danny Strong, su Internet Movie Database, IMDb.com. Modifica su Wikidata

Controllo di autoritàVIAF (EN2151725 · ISNI (EN0000 0001 1436 6618 · LCCN (ENno2003029753 · GND (DE1048109801 · BNF (FRcb15083566j (data)