Wesley Wyndam-Pryce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wesley Windham Pryce
Wesleywp.jpg
Wesley
Universo Buffyverse
Soprannome Wes
1ª app. in Balthazar in Buffy
Ultima app. in Non svaniremo in Angel
Interpretato da Alexis Denisof
Voce italiana Vittorio Guerrieri
Specie Umano
Sesso maschile
Professione
Abilità
  • ottima condizione fisica
  • abile detective
  • esperto nel corpo a corpo
  • uso di molte armi
  • mira infallibile
  • vasta conoscenza della magia e limitato utilizzo di essa
  • pirocinesi

fantasma

  • Intangibilità

« Si sbagliano (chi dice che Wesley è un debole). Tu fai tutto quello che devi fare per proteggere le persone che ti stanno attorno. Fai quello che pensi sia giusto, senza pensare al prezzo. Sai, non l'avevo mai realmente capito. Tu sei quello che prende tutte le decisioni più dure, anche se devi prenderle da solo. »

(Angel a Wesley)

Wesley Windham Pryce (talvolta scritto Wyndam-Price o Wyndham-Price) è uno dei protagonisti della serie televisiva Buffy l'ammazzavampiri e di Angel; il personaggio è interpretato da Alexis Denisof.

Inizialmente Osservatore allampanato, Wesley diverrà in seguito il braccio destro di Angel, nonché un personaggio di punta della Angel Investigations.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia e adolescenza[modifica | modifica wikitesto]

Wesley nacque in Inghilterra, da Roger Wyndam-Pryce, membro di spicco del Consiglio degli Osservatori, e da sua moglie. La madre morì presumibilmente dandolo alla luce ed il padre lo crebbe in modo rude e distaccato. Roger era solito punire severamente ogni minimo errore del figlio e picchiarlo costantemente. Dell'infanzia di Wesley viene rivelato ben poco, tuttavia si sa con certezza che da bambino venne più volte chiuso a chiave nel sottoscala e che a sei o sette anni, quando tentò di resuscitare un uccellino trovato in giardino servendosi di una pietra taumaturgica presa dall'ufficio del padre, la reazione di questi fu tanto violenta da instillare in Wesley la paura di entrare nuovamente nell'ufficio paterno.

Wesley nutrì da sempre una grande stima per il nonno Geoffrey Wyndam-Pryce, che fu colonnello dell'esercito britannico durante la prima guerra mondiale.

A quattordici anni entrerà in un istituto prettamente maschile specializzato nella formazione degli Osservatori, dove divenne uno dei migliori studenti e si specializzò nell'addestramento delle Cacciatrici.

In Buffy[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Buffy l'ammazzavampiri.

Wesley verrà mandato a Sunnydale come nuovo Osservatore di Buffy e Faith in sostituzione di Giles, quando questi viene valutato inadatto dal Consiglio. Compassato, pomposo, ridicolo e autoritario, Wesley viene immediatamente sottovalutato dalle due ragazze e dal resto della Scooby Gang, che in breve imparano ad ignorarlo e far finta che non sia presente nella stanza. Durante il periodo con il gruppo della Cacciatrice nessuno lo prese sul serio ed in genere tutti i membri della squadra erano soliti deriderlo o ridicolizzarlo. Originariamente il personaggio sarebbe dovuto morire dopo un paio di episodi ma agli autori e al pubblico risultò tanto simpatico da decidere di mantenerlo per tutta la terza stagione.

Wesley e Cordelia condivideranno una sorta di attrazione reciproca culminata durante il ballo di fine liceo, quando questi le farà da accompagnatore. In seguito i due condivideranno un imbranatissimo bacio che farà intendere ad entrambi che non esista la minima attrazione tra di loro. Quando Faith sarà irretita dal sindaco Wilkins, la gang non informa Wesley, che di conseguenza irromperà nel tentativo di Angel di riabilitare la ragazza, provocando nella ragazza l'accelerata discesa verso la malvagità.

Quando Angel verrà avvelenato da Faith, Wesley tenterà di persuadere il Consiglio degli Osservatori a dargli l'antidoto per curarlo, tuttavia fallisce causando il disgusto e la rabbia di Buffy, che si distacca permanentemente dal Consiglio. Nonostante l'evento, che segnerebbe in teoria la fine del suo compito di Osservatore, Wesley decide di restare fino all'Ascensione del sindaco per poterla impedire, ma viene immediatamente messo al tappeto ed in seguito alla battaglia, portato via da un'ambulanza.

A seguito di questi eventi il Consiglio lo licenzia per incompetenza.

In Angel[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Angel (serie televisiva).

Dopo essere stato licenziato Wesley divenne un cacciatore di demoni solitario a Los Angeles ed un anno più tardi incontrerà Angel e Cordelia, iniziando a collaborare con loro nella Angel Investigations come parziale rimpiazzo del recentemente deceduto Doyle. Per orgoglio l'uomo non rivelerà subito ai due di essere stato licenziato ma piuttosto dirà di "essersene andato" e si ostinerà a dire di voler lavorare in solitaria, sebbene dopo un paio di episodi, trovandosi in ristrettezze economiche, accetterà di buon grado l'aiuto monetario di Angel, che gli offre un posto nell'agenzia.

Successivamente avrà una storia con l'attrice Virginia Bryce.

Wesley darà prova della sua lealtà quando il Consiglio gli offrirà di essere reintegrato e lui li tradirà per aiutare Angel a tener nascosta Faith, nonostante questa abbia tentato di ucciderlo, dimostrando di fidarsi molto più del vampiro che del Consiglio. Stringerà poi una forte relazione da "fratelli in armi" con il cacciatore di vampiri Charles Gunn ed incomincerà a divenire un uomo molto più coraggioso, tanto che per difendere i suoi compagni da uno zombie rimarrà paralizzato su una sedia a rotelle per diverse settimane. Quando Angel discenderà nell'oscurità, Wesley prenderà il suo posto a capo della Angel Investigations e dimostrerà di essere un capo estremamente capace.

Diventato leader del gruppo, manterrà la posizione anche al ritorno di Angel, sebbene i compagni tendano comunque a vedere più nel vampiro la posizione di capo che in Wesley, cosa che gli provocherà una crisi di confidenza. Il pragmatismo acquisito dall'uomo viene mostrato drasticamente a Pylea, quando messosi a capo di una ribellione opterà per tentare un piano che avrebbe messo in pericolo la vita di molti uomini e perfino quella di Angel, affermando che:

« Se cerchi di non far uccidere nessuno, finirai per far uccidere tutti. »

Nella terza stagione Wesley diviene soggetto alle tragedie; innanzitutto si innamora della collaboratrice Fred, che tuttavia tenterà di uccidere poiché posseduto da uno spirito misogino, minando parecchio il loro rapporto. In seguito, dopo la nascita del figlio di Angel, Connor, Wesley si convincerà della profezia che vuole il vampiro come assassino del proprio figlio e dunque collaborerà col cacciatore di demoni Daniel Holtz per rapire il bambino. Il piano però ha delle conseguenze inattese: la profezia era falsa, Holtz tradisce Wesley, rapisce Connor e scompare in una dimensione demoniaca dopo aver tagliato la gola dell'uomo.

Wesley sopravvive alla ferita pur riportando una vistosa cicatrice e viene cacciato dalla Angel Investigations da un infuriato Angel, il quale tenta persino di ucciderlo strangolandolo. Successivamente creerà un gruppo paramilitare per proseguire la sua missione di cacciatore di demoni ed avrà una relazione sessuale con Lilah Morgan, avvocato della Wolfram & Hart, nonché vecchia nemica del gruppo.

Wesley soccorrerà poi Angel, imprigionato in una bara metallica e gettato nel fondo dell'oceano da Connor. In seguito rinvigorirà il vampiro con il suo stesso sangue e sarà reintegrato dalla Angel Investigations dopo essersi rappacificato con lui. Divenuto serio, privo di umorismo e pessimista, Wesley prenderà la difficile decisione di risvegliare l'alter ego malvagio di Angel, Angelus, al fine di sconfiggere La Bestia. Successivamente farà evadere Faith di prigione al fine di affrontare Angelus e contatterà Willow per restituirgli l'anima.

In seguito l'uomo dovrà decapitare il corpo senza vita di Lilah Morgan poiché sospetta sia stata uccisa da Angelus e dunque rischi di tramutarsi in vampiro. Ad ogni modo in realtà è stata uccisa da Cordelia Chase, sotto l'influenza di Jasmine. Nei minuti precedenti alla decapitazione del cadavere, Wesley ha delle allucinazioni di Lilah e parla con lei come se fosse ancora vivo, rifiutandosi categoricamente di credere che la donna lo amasse, sebbene ciò probabilmente fosse vero.

Quando la Angel Investigations accetterà l'unione con la Wolfram & Hart, Wesley tenta di liberare l'anima di Lilah dall'inferno bruciando il suo contratto, cosa che si rivelerà però impossibile, ma che rende felice Lilah, in quanto è stata comunque una dimostrazione di affetto da parte di Wesley. Verrà messo a capo del reparto ricerche ed incomincerà una storia con Fred, successivamente verrà contattato da suo padre Roger per divenire membro del nuovo Consiglio degli Osservatori, l'uomo rifiuterà ed in risposta suo padre tenterà di uccidere Fred. Per impedirglielo Wesley scaricherà tutto il caricatore della sua pistola su di lui, scoprendo trattarsi non del suo vero padre ma di un cyborg. Ad ogni modo l'evento lo traumatizzerà immensamente.

Poco dopo vedrà Fred morirgli tra le braccia nell'episodio Un buco nel mondo in quanto verrà posseduta dall'Antico Illyria, cosa che lo distrugge psicologicamente. Wesley si sfogherà uccidendo Knox, responsabile della resurrezione del demone, e pugnalando Gunn (non mortalmente) per averlo inconsapevolmente permesso. In seguito discenderà nell'alcolismo, trovando come unico sfogo l'istruzione di Illyria alla comprensione del mondo degli umani. Wesley diverrà una sorta di figura paterna per Illyria e si prenderà molta cura di lei e della sua integrazione nel mondo. Dai profondi dialoghi tra i due, però, è chiaro come Wesley abbia perso ogni speranza di trovare un barlume di felicità e che ogni positività in lui sia stata lacerata dai traumi subiti.

In seguito ad un'incomprensione con Angel, Wesley causerà la rottura della Finestra Orlon e di conseguenza ripristinerà le memorie di Connor, precedentemente cancellate dal vampiro. Tutto ciò ripristina i suoi ricordi sul ragazzo e quindi sul suo tradimento verso Angel di quando rapì Connor, cosa che lo getta ulteriormente nello sconforto, asserendo di volersi concentrare solo sui ricordi falsi per poter sopportare la realtà delle cose. Successivamente riuscirà però a farsi perdonare e riappacificasi col gruppo.

Quando Angel proporrà di uccidere tutti i membri dei Circolo della Spina Nera, a Wesley toccherà lo stregone demoniaco Cyvus Vail. Il giorno prima della battaglia, Wesley rimane con Illyria, di fronte alla quale dimostra nuovamente tutta la propria negatività, dicendo che non prova il desiderio di trascorrere una giornata felice perché non c'è assolutamente niente che possa farlo stare meglio. Cyvus sfrutterà l'instabilità emotiva dell'uomo a suo vantaggio, rivelandosi un avversario troppo potente per Wesley, che viene ferito mortalmente da esso riuscendo di risposta unicamente a tramortirlo con una sfera di fuoco emessa dalle mani tramite la magia.

Wesley muore tra le braccia di Illyria, trasformatasi in Fred su richiesta dell'uomo, desideroso di dire addio alla donna amata, anche se si trattava solo dell'aspetto di Fred. Folle di rabbia, Illyria vendicherà la morte dell'uomo spaccando la testa di Vail con un unico pugno. Illyria poi rivela al resto del gruppo che l'uccisione di Cyvus non è stata sufficiente a placare la sua ira e di aver bisogno di compiere ulteriore violenza.

Caduta di Los Angeles[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Angel: After the Fall.

A seguito della caduta di Los Angeles all'inferno attuata dai Soci Anziani, Wesley viene da essi fatto risorgere come spettro e diventa il contatto di Angel con i suddetti. L'uomo aiuterà l'amico, ora ritrasformato in umano dai tre demoni, a ripristinare l'ordine a Los Angeles, tuttavia a causa della sua condizione incorporea non sarà in grado di aiutarlo in battaglia e perciò si limiterà ad un ruolo di supporto ed a comunicargli i messaggi della Wolfram & Hart. Durante la battaglia tra Angel ed il vampirizzato Gunn, Wesley tenterà di comunicare con Cordelia, e riceverà il messaggio che i Soci Anziani hanno bisogno che Angel resti in vita per la profezia di Shanshu.

Wesley passerà dunque tale comunicazione ad Angel, che in tutta risposta si farà decapitare da Gunn, costringendo i Soci Anziani a ripristinare la realtà prima della caduta di LA. Tuttavia essendo Wesley morto prima dell'evento rimane tale e, d'altronde si dice soddisfatto del suo destino in quanto anche Fred rimane ugualmente defunta e senza di lei sente di non avere ragioni di vita. Dunque sparirà nel nulla dopo aver chiesto a Spike di prendersi cura di Illyria al suo posto.

Sfruttando l'influenza derivata dal suo stato di eroe cittadino, Angel farà poi costruire una biblioteca a Los Angeles intitolata a Wesley e Fred.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Fisicamente Wesley possiede una forza piuttosto superiore a quella di un normale uomo del suo peso, età e altezza e parimenti anche la sua agilità risulta straordinaria. Essendo stato addestrato come Osservatore inoltre dispone di una vastissima conoscenza in fatto dei diversi tipi di demoni, vampiri ed altre creature delle tenebre, inoltre dispone di una conoscenza enorme della magia, sia bianca che nera. In un'occasione lo si è visto emettere palle di fuoco dal palmo della sua mano.

Possiede un'intelligenza molto al di sopra dell'ordinario, quasi geniale, ed è un maestro pianificatore, stratega, ricercatore, detective e traduttore di innumerevoli lingue umane e non. La sua cultura è forse la più elevata all'interno della Angel Investigations, e la sua conoscenza è spesso e volentieri vitale per il gruppo.

Nonostante l'addestramento da osservatore, inizialmente Wesley sembra non essere in grado di affrontare un combattimento reale (la prima volta che lo si vede combattere è stato salvato da Giles, nella battaglia col sindaco Wilkins è stato messo subito al tappeto ed in un'altra occasione mentre cercava di soccorrere Cordelia questa ha fatto in tempo a liberarsi da sola prima del suo intervento) ma l'esperienza passata con Angel lo ha dotato di un incredibile talento di artista marziale e di combattente corpo a corpo, nonché di una grande abilità nell'uso delle armi da taglio quali spade, coltelli, lance, asce, balestre ed un'indefinita vastità di altre armi medievali. Oltre che armi da fuoco, con cui dimostra di possedere una mira infallibile: in un'occasione è riuscito a centrare l'unico foro nell'armatura del demone corazzato, Skip, uccidendolo con un solo colpo. Wesley è uno dei pochi umani capaci di affrontare e uccidere un vampiro con le proprie forze, ed in un episodio è stato in grado di sconfiggere diversi ninja guardiani di uno sciamano che aveva tolto l'anima ad Angelus.

Nella sua forma di spettro ha dimostrato l'abilità di passare attraverso gli oggetti e le persone, tale potere aveva tuttavia l'effetto collaterale di impedirgli di entrarvi in contatto e perciò lo rendeva inservibile in battaglia, assicurandogli tuttavia un'ottima difesa contro gli attacchi fisici. Sempre come spettro ha dimostrato un contatto psichico diretto con i Soci Anziani.

Evoluzione[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente impacciatissimo, buffo, patetico, scoordinato, maldestro, sgraziato e goffo, Wesley Wyndam-Pryce è il personaggio che si evolve poi maggiormente nella serie. Dal suo esordio in Angel come Osservatore fallito e depresso, incomincia a diventare molto più sicuro di sé ed utile alla Angel Investigations, fino a divenire il braccio destro del protagonista ed arrivare ad essere sul suo stesso piano in qualità di leader. Procedendo nella serie Wesley viene dipinto sempre più come un uomo rude ma con una certa cultura che ha sviluppato il suo fisico e la magia nascosta dentro di lui. Le numerose battaglie e tragedie personali toccategli gli hanno fatto perdere sempre di più la personalità arrogante ma debole inizialmente mostrata in favore di quella di un uomo risoluto, tenace, gentile ma sempre pronto all'azione.

Anche il suo aspetto cambia notevolmente: da impettito damerino perennemente in giacca e cravatta, ben rasato e con i capelli cotonati, Wesley incomincia sempre più di frequente ad indossare pantaloni e scarpe da lavoro, t-shirt e giacche scamosciate, inizia a sfoggiare una barba incolta ed una pettinatura più arruffata, inoltre comincia a portare sempre meno di frequente gli occhiali da vista. Altro cambiamento dopo la terza stagione è la vistosa cicatrice sulla parte sinistra della gola.