Enrico Sibilia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enrico Sibilia
cardinale di Santa Romana Chiesa
Cardinal Sibilia.JPG
Fotografia del cardinale Sibilia nel 1939
Template-Cardinal.svg
Incarichi ricoperti
Nato 17 novembre 1861, Anagni
Ordinato presbitero 8 marzo 1884 dal vescovo Biagio Sibilia
Nominato arcivescovo 30 luglio 1908 da papa Pio X (poi santo)
Consacrato arcivescovo 11 ottobre 1908 dal cardinale Rafael Merry del Val y Zulueta
Creato cardinale 16 dicembre 1935 da papa Pio XI
Deceduto 4 agosto 1948, Anagni

Enrico Sibilia (Anagni, 17 novembre 1861Anagni, 4 agosto 1948) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque ad Anagni il 17 novembre 1861 da Achille Sibilia, discendente da un'antica famiglia originaria di Arpino, e da Lucrezia Gianuzzi. Era nipote di Biagio Sibilia, vescovo di Segni che lo ordinò presbitero nel 1884.

Papa Pio XI lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 16 dicembre 1935.

Morì il 4 agosto 1948 all'età di 86 anni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arcivescovo titolare di Side Successore Archbishop CoA PioM.svg
Léon-Adolphe Amette 30 luglio 1908 - 16 dicembre 1935 Federico Lunardi
Predecessore Internunzio apostolico in Cile Successore Emblem Holy See.svg
Pietro Monti
(delegato apostolico)
31 agosto 1908 - aprile 1914 Sebastiano Nicotra
Predecessore Nunzio apostolico in Austria Successore Emblem Holy See.svg
Francesco Marchetti Selvaggiani 16 dicembre 1922 - 16 dicembre 1935 Gaetano Cicognani
Predecessore Cardinale presbitero di Santa Maria Nuova Successore CardinalCoA PioM.svg
Francesco Marchetti Selvaggiani 18 giugno 1936 - 11 dicembre 1939 Adam Stefan Sapieha
Predecessore Cardinale vescovo di Sabina e Poggio Mirteto Successore CardinalCoA PioM.svg
Donato Sbarretti 11 dicembre 1939 - 4 agosto 1948 Adeodato Piazza, O.C.D.
Controllo di autorità VIAF: (EN172015189 · GND: (DE1013145208