Endless Forms Most Beautiful

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Endless Forms Most Beautiful
ArtistaNightwish
Tipo albumStudio
Pubblicazione27 marzo 2015
(vedi date di pubblicazione)
Durata79:10
Dischi1
Tracce11
GenereSymphonic metal[1]
Power metal[1]
EtichettaNuclear Blast
ProduttoreTuomas Holopainen
Registrazioneagosto-settembre 2014, Röskö Campsite, Kitee (Finlandia)
ottobre 2014, Petrax Studio, Hollola (Finlandia)
FormatiCD, 2 CD, 3 CD+10", CD+DVD, 2 LP, download digitale
Nightwish - cronologia
Album precedente
(2011)
Album successivo
(2016)
Singoli
  1. Élan
    Pubblicato: 13 febbraio 2015
  2. Shudder Before the Beautiful
    Pubblicato: 16 marzo 2015
  3. Endless Forms Most Beautiful
    Pubblicato: 8 maggio 2015
  4. My Walden
    Pubblicato: 16 aprile 2016

Endless Forms Most Beautiful è l'ottavo album in studio del gruppo musicale finlandese Nightwish, pubblicato dalla Nuclear Blast il 27 marzo 2015 nell'Unione europea e in Argentina, il 30 marzo in Regno Unito e il giorno seguente negli Stati Uniti d'America e nel resto del mondo.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È il primo album in cui sono presenti come membri ufficiali del gruppo la cantante Floor Jansen e il suonatore di uilleann pipes Troy Donockley. Jukka Nevalainen, storico batterista del gruppo, non ha preso parte alla registrazione dell'album a causa di problemi di salute dovuti ad una forte insonnia che l'hanno costretto a prendersi un periodo di pausa; è sostituito da Kai Hahto, batterista dei Wintersun.

L'intero album prende ispirazione dalla seguente citazione del libro L'origine delle specie di Charles Darwin:

(EN)

«There is grandeur in this view of life, with its several powers, having been originally breathed by the Creator into a few forms or into one; and that, whilst this planet has gone circling on according to the fixed law of gravity, from so simple a beginning endless forms most beautiful and most wonderful have been, and are being evolved.»

(IT)

«C'è qualcosa di grandioso in questa idea della vita, con le sue infinite potenzialità, originariamente infuse dal Creatore in pochissime o in una sola forma; e, mentre questo pianeta ha continuato a roteare seguendo le immutabili leggi di gravità, da un inizio così semplice infinite forme, sempre più belle e meravigliose, si sono evolute e tuttora si evolvono.[3]»

Le orchestrazioni, arrangiamenti e direzioni di cori e orchestre sono a cura di Pip Williams. Nonostante non sia nuova a dare un proprio contributo nella scrittura e nella composizione delle canzoni degli After Forever e dei ReVamp, Floor Jansen non ha ritenuto necessario contribuire al songwriting delle tracce di Endless Forms Most Beautiful, lasciando a Holopainen il pieno controllo del processo creativo[4].

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Il primo singolo estratto dall'album, Élan, è stato pubblicato il 13 febbraio 2015,[5] anticipando l'uscita dell'album, pubblicato a fine mese.

Il secondo singolo, Shudder Before the Beautiful, è stato pubblicato il 16 marzo per il download digitale,[6] mentre il terzo singolo, l'omonimo Endless Forms Most Beautiful, è stato pubblicato l'8 maggio.[7]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Tuomas Holopainen, eccetto dove indicato.

  1. Shudder Before the Beautiful – 6:30
  2. Weak Fantasy – 5:26 (testo: Tuomas Holopainen, Marco Hietala – musica: Marco Hietala, Tuomas Holopainen)
  3. Élan – 4:50
  4. Yours Is an Empty Hope – 5:40 (testo: Tuomas Holopainen, Marco Hietala)
  5. Our Decades in the Sun – 6:40 (musica: Marco Hietala, Tuomas Holopainen)
  6. My Walden – 4:40 (musica: Tuomas Holopainen, Marco Hietala)
  7. Endless Forms Most Beautiful – 5:10
  8. Edema Ruh – 5:17
  9. Alpenglow – 4:50
  10. The Eyes of Sharbat Gula – 6:05
  11. The Greatest Show on Earth – 24:02
    1. I. Four Point Six – 5:47
    2. II. Life – 5:05
    3. III. The Toolmaker – 6:22 (musica: Marco Hietala, Tuomas Holopainen)
    4. IV. The Understanding – 3:02
    5. V. Sea-Worn Driftwood – 3:48

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti
  • Kai Hahto – batteria, arrangiamento
  • Tero "TeeCee" Kinnunen – arrangiamento
  • Orchestre de Grandeur
    • Perry Montague-Mason – violino
    • Emlyn Singleton – violino
    • Dermot Crehan – violino
    • Patrick Kiernan – violino
    • Mark Berrow – violino
    • Rita Manning – violino
    • Boguslaw Kostecki – violino
    • Everton Nelson – violino
    • Chris Tombling – violino
    • Steve Morris – violino
    • Jackie Hartley – violino
    • Emil Chakalov – violino
    • Pete Hanson – violino
    • Jim McLeod – violino
    • Sonia Slany – violino
    • Pete Lale – viola
    • Bruce White – viola
    • Martin Humbey – viola
    • Rachel Bolt – viola
    • Andy Parker – viola
    • Martin Loveday – violoncello
    • Dave Daniels – violoncello
    • Jonathan Williams – violoncello
    • Frank Schaefer – violoncello
    • Paul Kegg – violoncello
    • Chris Laurence – contrabbasso
    • Steve Mair – contrabbasso
    • Richard Pryce – contrabbasso
    • Andy Findon – flauto, ottavino
    • Anna Noakes – flauto, ottavino
    • David Theodore – oboe, corno inglese
    • Nicholas Bucknall – clarinetto in si bemolle minore
    • Dave Fuest – clarinetto in si bemolle minore, clarinetto basso
    • Julie Andrews – fagotto, controfagotto
    • Richard Watkins – corno francese
    • Philip Eastop – corno francese
    • Nigel Black – corno francese
    • Phil Cobb – tromba
    • Mike Lovatt – tromba
    • Kate Moore – tromba
    • Mark Nightingale – trombone tenore
    • Ed Tarrant – trombone tenore
    • Andy Wood – trombone basso
    • Owen Slade – tuba
    • Skaila Kanga – arpa
    • Paul Clarvis – percussioni etniche
    • Stephen Henderson – percussioni etniche, timpani
    • Frank Ricotti – percussioni orchestrali
    • Gary Kettel – percussioni orchestrali
  • The Metro Voices – coro
  • The Children's Choir – coro
  • James Shearman – conduzione orchestra e cori
  • Pip Williamsorchestrazione, arrangiamento e direzione dei cori e dell'orchestra
  • Richard Dawkins – voce narrante (tracce 1 e 11)
  • Jussi Tegelman – paesaggio sonoro e echi musicali (traccia 11-III)
Produzione
  • Tuomas Holopainen – produzione
  • Nightwish – coproduzione
  • Tero "TeeCee" Kinnunen – coproduzione, registrazione, ingegneria del suono
  • Mikko Karmilla – missaggio
  • Mika Jussila – mastering
  • Michael Taylor – registrazione parti vocali di Richard Dawkins (tracce 1 e 11)
  • Steve Price – ingegneria orchestra e cori
  • Jeremy Murphy – assistenza tecnica orchestra e cori

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2015) Posizione
massima
Australia[9] 16
Austria[9] 4
Belgio (Fiandre)[9] 15
Belgio (Vallonia)[9] 14
Canada[10] 13
Danimarca[9] 21
Finlandia[9] 1
Francia[9] 12
Germania[9] 2
Giappone[11] 31
Irlanda[12] 21
Italia[9] 18
Norvegia[9] 3
Nuova Zelanda[9] 32
Paesi Bassi[9] 3
Polonia[13] 10
Portogallo[9] 21
Spagna[9] 13
Stati Uniti[14] 34
Stati Uniti (hard rock)[15] 4
Stati Uniti (rock)[16] 8
Svezia[9] 4
Svizzera[9] 2
Ungheria[17] 2

Date di pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Paese Data di pubblicazione Etichetta
Unione Europea[2] 27 marzo 2015 Nuclear Blast
Argentina[18]
Regno Unito 30 marzo 2015
Resto del mondo[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Craig Hartranft, Nightwish - Endless Forms Most Beautiful, Dangerdog Music Reviews, 25 marzo 2015. URL consultato il 12 agosto 2018.
  2. ^ a b c (EN) Nightwish, Our eighth studio album #EndlessFormsMostBeautiful will be released on March 27th (Europe), 30th (UK) and 31st (North America + Rest of World) via Nuclear Blast!, Facebook, 22 dicembre 2014. URL consultato il 22 febbraio 2015.
  3. ^ Sulla origine delle specie per elezione naturale, ovvero conservazione delle razze perfezionate nella lotta per l'esistenza, Capo XV
  4. ^ (EN) FLOOR JANSEN Doesn't Feel Need To Get Involved In Songwriting For Next NIGHTWISH Album, Blabbermouth, 27 novembre 2013. URL consultato il 19 gennaio 2015 (archiviato l'11 dicembre 2013).
  5. ^ Stef Lach, Nightwish detail Elan single, su Metal Hammer, TeamRock, 8 dicembre 2014. URL consultato il 31 dicembre 2014.
  6. ^ Shudder Before The Beautiful, Google Play. URL consultato il 13 novembre 2016.
  7. ^ (EN) NIGHTWISH's 'Endless Forms Most Beautiful' Single To Include Previously Unreleased Material, Blabbermouth, 17 aprile 2015. URL consultato il 24 aprile 2015.
  8. ^ Jukka Nevalainen risulta accreditato nel libretto dell'album, sebbene non abbia preso parte alle registrazioni dell'album.
  9. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p (NL) Nightwish - Endless Forms Most Beautiful, Ultratop. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  10. ^ (EN) Nightwish - Chart history (Billboard Canadian Albums), Billboard. URL consultato l'11 marzo 2016.
  11. ^ (JA) Oricon Top 50 Albums: 2015-04-06, Oricon. URL consultato l'11 marzo 2016.
  12. ^ (EN) TOP 100 ARTIST ALBUM, WEEK ENDING 2 April 2015, GFK Chart-Track. URL consultato l'11 marzo 2016.
  13. ^ (PL) sprzedaż w okresie: 23.03.2015 - 29.03.2015, OLiS. URL consultato l'11 marzo 2016.
  14. ^ (EN) Nightwish - Chart history (Billboard 200), Billboard. URL consultato l'11 marzo 2016.
  15. ^ (EN) Nightwish - Chart history (Hard Rock Albums), Billboard. URL consultato l'11 marzo 2016.
  16. ^ (EN) Nightwish - Chart history (Top Rock Albums), Billboard. URL consultato l'11 marzo 2016.
  17. ^ (HU) Top 40 album DVD és válogatáslemez-lista – 2015. 14. hét, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato l'11 marzo 2016.
  18. ^ https://www.facebook.com/173321242724430/photos/pb.173321242724430.-2207520000.1424561464./827751673948047/?type=1&theater

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal