Emilio Colombo (giornalista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Emilio Colombo
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Federazione Italia Italia
Sezione Nessuna sezione all'epoca
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1913-1920 Prima Categoria Arbitro
Emilio Colombo
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1910
Carriera
Squadre di club1
1904-1905Sempione? (?)
1905-1910US Milanese? (?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Emilio Colombo (Saronno, 1884Milano, 1947) è stato un giornalista, calciatore e arbitro di calcio italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Già calciatore (di ruolo difensore), nel 1910 dopo il ritiro divenne redattore della Gazzetta dello Sport e direttore della stessa dal 1922 al 1936 quasi senza soluzione di continuità. Sempre nel 1936 acquisì la direzione del Guerin Sportivo e divenne presidente del Milan[1], carica che mantenne fino al giugno del 1939.

È ricordato per aver elaborato il cosiddetto compromesso Colombo, che terminò lo scisma del calcio italiano del 1921-1922 fra la Federazione (FIGC) e la neonata Confederazione calcistica italiana (CCI).

A Colombo è intitolato lo stadio della sua città natale.

Arbitro[modifica | modifica wikitesto]

Era arbitro effettivo già nel 1913[2], ed arbitrò sicuramente fino alla fine della stagione 1919-1920[3][4] quale arbitro a disposizione del Comitato Regionale Lombardo per le gare di Prima Categoria e Promozione. Nel 1919, data l'esperienza acquisita, l'AIA lo abilitò a dirigere le semifinali nazionali di tipo interregionale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Emilio Colombo su magliarossonera.it
  2. ^ Baccani 1913-14, elenco degli arbitri 1913-14.
  3. ^ Baccani 1919-20, elenco degli arbitri 1919-20.
  4. ^ La gazzetta dello Sport, p. 4 del 26 settembre 1919, a disposizione anche per le qualifiche interregionali.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Direttore della Gazzetta dello Sport Successore
Vittorio Varale febbraio 1922 - autunno 1923 Lando Ferretti e Pietro Petroselli I
Renato Tassi 20 giugno 1924 - 6 ottobre 1936 Bruno Roghi II
Armando Cougnet 3 aprile - 5 novembre 1944 Luigi Ferrario III
Predecessore Direttore del Guerin Sportivo Successore
Giulio Corradino Corradini novembre 1936 - maggio 1947 Bruno Slawitz
Controllo di autoritàVIAF: (EN90400665 · SBN: IT\ICCU\VIAV\104768
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie