Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Discografia dei Thirty Seconds to Mars

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Thirty Seconds to Mars.

Discografia dei Thirty Seconds to Mars
I Thirty Seconds to Mars (da sinistra a destra): Jared Leto, Shannon Leto e Tomo Miličević
I Thirty Seconds to Mars (da sinistra a destra): Jared Leto, Shannon Leto e Tomo Miličević
Album in studio 4
EP 3
Singoli 13
Video musicali 13

La discografia dei Thirty Seconds to Mars consiste in quattro album in studio, tre EP, tredici singoli e tre singoli promozionali. I Thirty Seconds to Mars sono un gruppo statunitense fondato nel 1998 a Los Angeles, California, da Jared Leto e dal fratello Shannon Leto.[1] Il gruppo attualmente è composto dai fratelli Leto e da Tomo Miličević.[2] Nel 1999 i Thirty Seconds to Mars firmarono un contratto discografico con l'Immortal Records e la Virgin Records, e dopo tre anni pubblicarono l'album di debutto 30 Seconds to Mars.[3] L'album debuttò alla posizione numero 107 nella Billboard 200 e alla numero uno nella Top Heatseekers.[4] Dall'album furono estratti due singoli, Capricorn (A Brand New Name) e Edge of the Earth, i quali si posizionarono nella top ten della UK Rock & Metal Chart.[5] Il primo inoltre raggiunse la posizione numero 31 nella Mainstream Rock Tracks e la numero uno nella Heatseekers Songs. Nel corso degli anni l'album ha venduto oltre due milioni di dischi.[6]

La genesi del secondo album, intitolato A Beautiful Lie, è più complessa e richiede tre anni di gestazione e viaggi attraverso quattro continenti.[7] Pubblicato nel 2005, l'album riscuote un discreto successo commerciale nel mondo, venendo certificato disco di platino negli Stati Uniti e in Italia e vendendo oltre quattro milioni di dischi in tutto il mondo.[7] L'album ha prodotto quattro singoli: Attack, The Kill, From Yesterday e A Beautiful Lie. Attack è stato il brano più inserito nelle radio alternative durante la sua prima settimana,[8] mentre The Kill stabilì il record di 52 settimane di permanenza nella Modern Rock Tracks dopo aver raggiunto la posizione numero tre nel 2006.[9] Il terzo singolo, From Yesterday, si posizionò alla numero uno della Hot Modern Rock Tracks per diverse settimane.[10] A Beautiful Lie fu pubblicato come quarto singolo dell'album in alcuni paesi, tra cui il Portogallo, dove raggiunse la posizione numero otto.[11]

Dopo una querela intentata dalla EMI conclusa con un nuovo contratto, i Thirty Seconds to Mars pubblicano il loro terzo album This Is War il 4 dicembre 2009.[12] L'album si classificò in vetta alle classifiche statunitensi, raggiungendo la posizione numero uno nella Tastemaker Albums, la numero due nella Alternative Albums e nella Digital Albums, la numero quattro nella Rock Albums e la numero 18 nella Billboard 200.[13] I primi due singoli, Kings and Queens e This Is War, raggiunsero la numero uno nella Alternative Songs e la numero quattro nella Rock Songs.[14][15] Il terzo singolo, Closer to the Edge, detiene il record di otto settimane trascorse alla numero uno della UK Rock & Metal Chart nel corso del 2010.[16] Hurricane 2.0 fu pubblicato come quarto e ultimo singolo dell'album.

Dal quarto album Love, Lust, Faith and Dreams, pubblicato nel 2013, furono estratti i singoli Up in the Air, City of Angels e Do or Die, quest'ultimo nella sua versione remixata dal DJ olandese Afrojack.

Album[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Classifiche Certificazioni
US
[17]
AUS
[18]
AUT
[19]
BEL
[20]
FIN
[21]
FRA
[22]
GER
[23]
ITA
[24]
NZL
[25]
PRT
[26]
UK
[27]
2002 30 Seconds to Mars 107 89 142 136
2005 A Beautiful Lie
  • Pubblicazione: 30 agosto 2005
  • Etichetta: Immortal, Virgin
  • Formati: CD, CD+DVD, LP, download digitale
36 20 10 96 15 13 30 8 20 23 38
2009 'This Is War
  • Pubblicazione: 4 dicembre 2009
  • Etichetta: Virgin, EMI
  • Formati: CD, CD+DVD, LP, download digitale
18 18 8 34 19 14 12 19 9 6 15
2013 Love, Lust, Faith and Dreams
  • Pubblicazione: 17 maggio 2013
  • Etichetta: Virgin, Immortal
  • Formati: CD, LP, download digitale
6 4 3 12 14 16 3 3 11 3 5
"—" indica una pubblicazione che non si è classificata o che non è stata pubblicata in quel Paese.

Extended play[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Classifiche
US
[43]
US
Alt.
[43]
US
Rock
[43]
AUT
[19]
ITA
[44]
NOR
[45]
PRT
[46]
UK
[47]
UK
Rock

[48]
2007 AOL Sessions Undercover
  • Pubblicazione: 13 marzo 2007
  • Etichetta: Virgin
  • Formati: Download digitale
2008 To the Edge of the Earth
  • Pubblicazione: 25 marzo 2008
  • Etichetta: Virgin
  • Formati: CD+DVD
2011 MTV Unplugged
  • Pubblicazione: 19 agosto 2011
  • Etichetta: Virgin
  • Formati: Download digitale
76 12 16 38 34 38 2 113 3
"—" indica una pubblicazione che non si è classificata o che non è stata pubblicata in quel Paese.

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Posizione in classifica Certificazioni Album di provenienza
US
[4]
US
Alt.

[4]
US
Rock

[4]
AUS
[49]
AUT
[19]
CAN
[4]
GER
[50]
NLD
[51]
NZL
[25]
PRT
[52]
UK
[53]
2002 Capricorn (A Brand New Name) 31 30 Seconds to Mars
2003 Edge of the Earth
2005 Attack 22 38 82 22 148 A Beautiful Lie
2006 The Kill 65 3 14 20 39 1 36 51 22 16 28
From Yesterday 76 1 11 33 53 2 72 50 13 17 37
2007 A Beautiful Lie 37 27 92 8
2009 Kings and Queens 82 1 4 67 35 70 39 21 14 9 28 This Is War
2010 This Is War 72 1 4 73 67 79 52 51
Closer to the Edge 99 7 21 13 20 26 44 21 2 44
Hurricane 2.0 (con Kanye West) 67 45 27 124
2013 Up in the Air 107 4 16 45 64 49 34 45 Love, Lusth, Faith and Dreams
City of Angels 8 31 93 92 17
Do or Die 27 75 42 16
2014 Stay
"—" indica una pubblicazione che non si è classificata o che non è stata pubblicata in quel Paese.

Singoli promozionali[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Classifiche Album di provenienza
US
Alt.
[4]
US
Rock
[57]
LET
[58]
POL
[59]
PRT
[60]
2006 The Kill
(acoustic live on VH1)
34
2010 Search and Destroy 16 45 This Is War
2011 Night of the Hunter 50 90
"—" indica una pubblicazione che non si è classificata o che non è stata pubblicata in quel Paese.

Altri brani entrati in classifica[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Classifiche Album di provenienza
AUT
[19]
PRT
[61]
UK
Rock

[62]
2008 Buddha for Mary 2 30 Seconds to Mars
Echelon 9
Fallen 36
Battle of One 27 A Beautiful Lie
Hunter 4
2010 Bad Romance 11
Stronger 34 Radio 1's Live Lounge 2
2011 Kings and Queens 38 MTV Unplugged
Where the Streets Have No Name 2
"—" indica una pubblicazione che non si è classificata o che non è stata pubblicata in quel Paese.

Video musicali[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Regista
2002 Capricorn (A Brand New Name) Paul Fedor[63]
2003 Edge of the Earth Kevin McCullough[64]
2005 Attack Paul Fedor[65]
2006 The Kill Bartholomew Cubbins[66]
From Yesterday
2008 A Beautiful Lie Angakok Panipaq[67]
2009 Kings and Queens Bartholomew Cubbins[66]
2010 Closer to the Edge
Hurricane
2011 This Is War Édouard Salier[68]
2013 Up in the Air Bartholomew Cubbins[66]
Do or Die
City of Angels

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Note
2006 Santa Through the Back Door Brano inedito pubblicato nella raccolta Kevin & Bean's Super Christmas.[69]
2007 Stronger Cover di Kanye West pubblicata nella raccolta Radio 1's Live Lounge, Volume 2.[70]
2008 The Only One (Remix 4 by 30 Seconds to Mars) Brano dei The Cure remixato dai Thirty Seconds to Mars e inserito nell'EP Hypnagogic States.[71]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 30 Seconds to Mars, MTV UK (MTV Networks). URL consultato il 24 giugno 2010.
  2. ^ (EN) Tim Grierson, 30 Seconds to Mars, About.com (The New York Times Company). URL consultato il 30 aprile 2009.
  3. ^ (EN) Jess Redmon, 30 Seconds To Mars: Welcome To Their Universe, Shoutweb.com, 10 maggio 2002. URL consultato il 29 novembre 2010.
  4. ^ a b c d e f (EN) Thirty Seconds to Mars | Awards su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 31 agosto 2015.
  5. ^ (EN) The Official UK Rock/Metal Charts for the week ending January 19, 2008 in ChartsPlus (IQ Ware Ltd), nº 334, p. 18.
  6. ^ (EN) Mars Attacks in What's On (Motivate Publishing), nº 295, marzo 2011, pp. 29–30.
  7. ^ a b (EN) Discografia dei Thirty Seconds to Mars su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 29 novembre 2010.
  8. ^ (EN) 30 Seconds to Mars comes to Montgomery's Off the Wagon, Montgomery Advertiser (Gannett Company). URL consultato il 29 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 18 dicembre 2005).
  9. ^ (EN) Don Lejano, ‘Thirty Seconds to Mars’ to hit Manila concert scene on July 29, Philippine Daily Inquirer, 15 luglio 2011. URL consultato il 29 febbraio 2012.
  10. ^ (EN) From Yesterday – 30 Seconds to Mars, Billboard. URL consultato il 20 giugno 2010.
  11. ^ (PT) Top Digital AFP: Top 30 Ring Tones – Semana 19 de 2008, Artistas-espectaculos.com. URL consultato il 29 novembre 2010.
  12. ^ (EN) Todd Martens, Exclusive: 30 Seconds to Mars and EMI make nice, new album due this fall, Los Angeles Times (Tribune Company), 28 aprile 2009. URL consultato il 29 novembre 2010.
  13. ^ (EN) Thirty Seconds to Mars new album 'This Is War' debuts at #2 on the Alt. Album Chart, Altsounds Ltd, 20 dicembre 2009. URL consultato il 6 giugno 2010.
  14. ^ (EN) Kings and Queens – 30 Seconds to Mars, Billboard. URL consultato il 20 giugno 2010.
  15. ^ (EN) This Is War – 30 Seconds to Mars, Billboard. URL consultato il 20 giugno 2010.
  16. ^ (EN) Top 40 Rock & Metal Singles – 28th August 2010, The Official Charts Company. URL consultato il 28 novembre 2010.
  17. ^ Posizioni in classifica per gli album negli Stati Uniti:
  18. ^ Posizioni in classifica per gli album in Australia:
  19. ^ a b c d (DE) Discographie 30 Seconds to Mars, Austriancharts.at (Hung Medien). URL consultato il 28 novembre 2010.
  20. ^ (FR) Discographie 30 Seconds to Mars, Ultratop & Hung Medien / Hitparade.ch. URL consultato il 28 novembre 2010.
  21. ^ (EN) Discography 30 Seconds to Mars, Finnishcharts.com (Hung Medien). URL consultato il 28 novembre 2010.
  22. ^ (FR) Les "Charts Runs" de chaque Album Classé, Dominic Durand / InfoDisc. URL consultato il 28 novembre 2010.
  23. ^ (DE) Chartverfolgung / 30 Seconds To Mars / Longplay, Musicline.de (Phononet). URL consultato il 28 novembre 2010.
  24. ^ Posizioni in classifica per gli album in Italia:
  25. ^ a b (EN) Discography 30 Seconds to Mars, Charts.org.nz (Hung Medien). URL consultato il 28 novembre 2010.
  26. ^ (EN) Discography 30 Seconds to Mars, Portuguesecharts.com (Hung Medien). URL consultato il 28 novembre 2010.
  27. ^ Posizioni in classifica per gli album nel Regno Unito:
    • Tutti eccetto 30 Seconds to Mars: (EN) 30 Seconds to Mars, Official Charts Company. URL consultato il 28 novembre 2010.
    • 30 Seconds to Mars: (EN) The Official UK Albums Chart for the week ending January 19, 2008 in ChartsPlus (IQ Ware Ltd), nº 334, p. 8.
  28. ^ a b c (EN) Certified Awards Search: 30 Seconds to Mars, British Phonographic Industry. URL consultato l'11 novembre 2010.
  29. ^ (EN) ARIA Charts – Accreditations – 2007 Albums, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 29 novembre 2010.
  30. ^ a b (DE) Gold/Platin–Datenbank (Gold/Platinum Database), Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 30 maggio 2011.
  31. ^ (EN) J. Bennett, 30 Seconds to Mars: Life During Wartime in Rock Sound, nº 129, dicembre 2009, p. 53.
  32. ^ a b c (EN) Gold & Platinum Searchable Database, RIAA. URL consultato il 12 maggio 2015.
  33. ^ (EN) ARIA Charts – Accreditations – 2010 Albums, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 29 novembre 2010.
  34. ^ (DE) Gold & Platin, IFPI Austria. URL consultato il 29 novembre 2010.
  35. ^ (EN) Krita Coelho, Thirty Seconds to Mars: expect the unexpected, Gulf News (Al Nisr Publishing). URL consultato il 17 luglio 2011.
  36. ^ Certificazioni artisti - Dalla settimana 1 del 2009 alla settimana 46 del 2011 (PDF), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  37. ^ (EN) Thirty Seconds to Mars take NYC by Storm with Hurricane screening at the museum of sex, MV Remix, 15 maggio 2011. URL consultato il 17 maggio 2011.
  38. ^ (PT) Top Oficial AFP: Top 30 Artistas – Semana 42 de 2010, Artistas-espectaculos.com. URL consultato il 24 ottobre 2010.
  39. ^ (DE) Gold & Platin, IFPI Austria. URL consultato il 23 luglio 2013.
  40. ^ (EN) ZPAV Charts – Accreditations – 2013 Albums, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 3 giugno 2013.
  41. ^ (PT) Top Oficial AFP: Top 30 Artistas – Semana 29 de 2013, Associação Fonográfica Portuguesa. URL consultato il 29 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2013).
  42. ^ (RU) Daft Punk и «Великий Гэтсби» покорили российский iTunes, Lenta.ru. URL consultato il 9 giugno 2013.
  43. ^ a b c (EN) Artist: Thirty Seconds to Mars; Peak Position Week, Billboard. URL consultato il 9 settembre 2011.
  44. ^ Classifiche della 34ª settimana del 2011 (dal 27/08/2011 al 02/09/2011) in Musica e dischi, nº 753, settembre 2011, p. 25.
  45. ^ (EN) Discography 30 Seconds to Mars, Norwegiancharts.com (Hung Medien). URL consultato il 9 settembre 2011.
  46. ^ (EN) Portugal: Week of October 8, 2011, Billboard. URL consultato il 14 novembre 2011.
  47. ^ (EN) The Official UK Singles Chart for the week ending September 3, 2011 in ChartsPlus (IQ Ware Ltd), nº 523, p. 3.
  48. ^ (EN) Top 40 Rock & Metal Singles – 3rd September 2011, Official Charts Company. URL consultato il 9 settembre 2011.
  49. ^ Posizioni in classifica per i singoli in Australia:
  50. ^ Posizioni in classifica per i singoli in Germania:
  51. ^ (NL) Top 40: 30 Seconds to Mars, Top40.nl. URL consultato il 30 novembre 2010.
  52. ^ Posizioni in classifica per i singoli in Portogallo:
  53. ^ Posizioni in classifica per i singoli nel Regno Unito:
    • Tutti eccetto Attack e Hurricane 2.0: (EN) 30 Seconds to Mars, The Official Charts Company. URL consultato il 12 ottobre 2010.
    • Attack: (EN) The Official UK Singles Chart for the week ending March 3, 2007 in ChartsPlus (IQ Ware Ltd), vol. 288, p. 3.
    • Hurricane 2.0: (EN) The Official UK Singles Chart for the week ending January 29, 2011, vol. 492, ChartsPlus (IQ Ware Ltd), p. 3.
  54. ^ a b c (EN) Latest Gold / Platinum Singles, RadioScope (Media Sauce Ltd). URL consultato il 27 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2011).
  55. ^ a b (PT) Top 50 Nacional Português in Billboard Brasil (BPP Promoções e Publicações Ltda), nº 2, ottobre 2010, p. 82.
  56. ^ (EN) ARIA Charts – Accreditations – 2010 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 30 novembre 2010.
  57. ^ (EN) Rock Songs: Week of July 9, 2011, Billboard. URL consultato il 12 luglio 2011.
  58. ^ (EN) Latvian Airplay Top 50, 2010.11.28, Lanet.lv. URL consultato il 31 maggio 2011.
  59. ^ (PL) 30 Seconds to Mars – Search and Destroy, Polskie Radio. URL consultato il 31 maggio 2011.
  60. ^ (EN) Portugal Top 100 Week 34, 2011, America Top 100. URL consultato il 29 febbraio 2012.
  61. ^ Posizioni in classifica per altri brani classificati in Portogallo:
  62. ^ Posizioni in classifica per altri brani classificati nella UK Rock & Metal Chart:
  63. ^ (EN) Capricorn (A Brand New Name), Paul Fedor. URL consultato il 30 novembre 2010 (archiviato dall'url originale il 27 aprile 2007).
  64. ^ (EN) 30 Seconds to Mars – Edge of the Earth, Onlinemusikvideos.com. URL consultato il 30 novembre 2010.
  65. ^ (EN) Attack – 30 Seconds To Mars, MTV (MTV Networks). URL consultato il 30 novembre 2010.
  66. ^ a b c Video musicali diretti da Bartholomew Cubbins:
  67. ^ 30 Seconds To Mars ‘A Beautiful Lie’, Rock Sound, 30 gennaio 2008. URL consultato il 31 maggio 2011.
  68. ^ (EN) Jason Newman, New Video: 30 Seconds To Mars, 'This Is War', MTV Buzzworthy (MTV Networks), 6 aprile 2011. URL consultato il 15 aprile 2011.
  69. ^ (EN) Trixmoto, Kevin & Bean's Super Christmas, Andy Social. URL consultato il 5 luglio 2009.
  70. ^ (EN) Radio 1's Live Lounge, Vol. 2 su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 31 agosto 2015.
  71. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Hypnagogic States su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 31 agosto 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]