Dioscoro II di Alessandria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dioscoro II
Patriarca greco-ortodosso di Alessandria e Papa della Chiesa copta
Elezione516
Fine patriarcato27 ottobre 517
PredecessoreGiovanni II o III
SuccessoreTimoteo III
 
Morte(511 o) 27 ottobre 517
SepolturaChiesa copta di San Marco ad Alessandria
Dioscorso II

Papa di Alessandria

 
Venerato daChiesa copta
Santuario principaleChiesa copta di San Marco ad Alessandria
Ricorrenza27 ottobre (calendario gregoriano)
17 babah (calendario copto)

Papa Dioscoro II, detto il Giovane (Egitto, V secoloEgitto, 27 ottobre 517) è stato papa della Chiesa ortodossa copta e patriarca di Alessandria dal 511[1] o 516[2] fino alla sua morte, un anno dopo.

Come i suoi predecessori, era una miafisita. Non appena prese il controllo della Chiesa di Alessandria, Dioscoro scrisse al grande sostenitore del miafisismo ad Antiochia, Severo, ribadendo la sua interpretazione delle nature (divina e umana) di Gesù Cristo. Affermò che la Parola di Dio si incarnò in un corpo umano perfetto in ogni cosa e si unì a lui e divenne un Figlio, un Cristo, un Dio, in un'unità inseparabile, e che la Trinità era così da sempre e che nessuna aggiunta fu fatta per l'incarnazione.

Morì secondo alcune fonti nel 511[1] o nel 517 secondo altre.[2]

Culto[modifica | modifica wikitesto]

È commemorato come santo il 27 ottobre (17 Babah nel calendario copto).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) The Departure of St. Dioscorus II 31st Pope of Alexandria., su copticchurch.net. URL consultato il 1º marzo 2011.
  2. ^ a b (EN) Dioscorus II the Younger (516–517), Greek Orthodox Patriarchate of Alexandria and All Africa. URL consultato il 1º marzo 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]