Diocesi di Arbe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arba
Sede vescovile titolare
Dioecesis Arbensis
Chiesa latina
Sede titolare di Arba
Vescovo titolare Zacharias Cenita Jimenez
Istituita 1933
Stato Croazia
Diocesi soppressa di Arba
Suffraganea di Zara
Eretta VI secolo ?
Soppressa 30 giugno 1828
territorio annesso alla diocesi di Veglia
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche

La diocesi di Arbe (in latino: Dioecesis Arbensis), riportata nell'Annuario pontificio come diocesi di Arba, è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica. Nel 1828 fu incorporata alla diocesi di Veglia.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprendeva l'omonima isola nella Dalmazia settentrionale (attuale Croazia).

Sede vescovile era la città di Arbe, dove fungeva da cattedrale la chiesa dell'Assunzione di Maria Vergine.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi fu eretta in epoca antica. Il primo vescovo noto è Tiziano, che nel 532 assistette al Concilio di Salona. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Salona, poi arcidiocesi di Spalato (oggi arcidiocesi di Spalato-Macarsca).

Il 17 ottobre 1154 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Zara.

La diocesi fu soppressa da papa Leone XII con la bolla Locum beati Petri del 30 giugno 1828 ed annessa alla vicina diocesi di Veglia. A quell'epoca l'intera Dalmazia faceva parte dell'Impero d'Austria.

Oggi sopravvive come sede sede vescovile titolare con il nome di Arba; l'attuale vescovo titolare è Zacharias Cenita Jimenez, già vescovo ausiliare di Butuan.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Tiziano † (menzionato nel 532)
  • Pietro I † (menzionato nel 986)
  • Maggio † (menzionato nel 1018)
  • Dragone † (prima del 1068 - dopo il 1071)
  • Pietro II † (menzionato nel 1072)
  • Gregorio † (menzionato nel 1075)
  • Domano † (menzionato nel 1080 circa)
  • Vitale † (menzionato nel 1086)
  • Pietro III † (menzionato nel 1094)
  • Lupo (o Paolo) † (circa 1097 - 1110)
  • Bono † (1111 - 1145)
  • Andrea I † (prima del 1179 - dopo il 1193)
  • Prodano del Lauro † (1205 - 1212)
  • Venanzio † (1216 - ?)
  • Andrea II † (1220 - ?)
  • Giovanni † (1225 - 1225)
  • Giordano † (1225 - 1238)
  • Paolo † (1239 - 1243)
  • Stefano de Dominis † (1249 - 1258)
  • Gregorio Ermolao † (1260 - dopo il 1289 deceduto)
  • Matteo Ermolao † (circa 1291 - 1292)
  • Giorgio Ermolao I † (1292 - 1313 deceduto)
  • Aimone, O.S.B. † (13 gennaio 1313 - dopo il 1317)
  • Francesco de Filippo † (1321 - ?)
  • Giorgio Ermolao II † (1329 - 1363 deceduto)
  • Crisogono de Dominis † (7 giugno 1363 - 14 luglio 1372 nominato vescovo di Traù)
  • Zodenigo Zodenighi † (3 novembre 1372 - 6 gennaio 1412 deceduto)
  • Marino Carnota † (11 febbraio 1414 - 7 maggio 1423 nominato vescovo di Traù)
  • Francesco Servandi, O.P. † (7 maggio 1423 - 23 febbraio 1428 nominato vescovo di Capodistria)
  • Angelo Cavazza † (23 febbraio 1428 - 7 gennaio 1433 nominato vescovo di Parenzo)
  • Giovanni di Parenzo † (7 gennaio 1433 - 11 aprile 1440 nominato vescovo di Parenzo)
  • Matteo Ermolao † (11 aprile 1440 - ? deceduto)
  • Nicola da Zara, O.P. † (24 luglio 1443 - 1447 deceduto)
  • Giovanni Scaffa † (18 settembre 1450 - circa 1471 deceduto)
  • Lionello Chiericato † (8 gennaio 1472 - 19 gennaio 1484 nominato vescovo di Traù)
  • Alvise Malombra † (19 gennaio 1484 - 1514 deceduto)
  • Vincenzo Nigusanti † (20 novembre 1514 - 1569 dimesso)
  • Biagio Sideneo † (8 ottobre 1567 - 11 giugno 1583 deceduto)
  • Andrea Cernota, O.F.M.Obs. † (8 agosto 1583 - 1588 deceduto)
  • Pasquale da Padova, O.S.B.Cam. † (19 settembre 1588 - 1621 deceduto)
  • Teodoro Giorgi, O.S.B. † (21 ottobre 1621 - 1635 deceduto)
  • Pietro Gaudenzi † (3 marzo 1636 - 1664 deceduto)
  • Domno Gaudenzi † (9 giugno 1664 - giugno 1695 deceduto)
  • Ottavio Spader, O.F.M.Obs. † (28 novembre 1695 - 19 dicembre 1698 nominato vescovo di Assisi)
  • Antonio Rosignoli † (30 marzo 1700 - 27 novembre 1713 nominato vescovo di Nona)
  • Vincenzo Lessio † (11 dicembre 1713 - 2 ottobre 1719 nominato vescovo di Veglia)
  • Doimo Zeni † (6 maggio 1720 - marzo 1728 deceduto)
  • Andrea Carlovich † (15 dicembre 1728 - 12 gennaio 1738 deceduto)
  • Pacifico Bizza † (24 novembre 1738 - 17 gennaio 1746 nominato arcivescovo di Spalato)
  • Giovanni Calebotta † (14 giugno 1746 - 16 febbraio 1756 nominato vescovo di Sebenico)
  • Giovanni Luca Garagnin † (24 maggio 1756 - 5 giugno 1765 nominato arcivescovo di Spalato)
  • Giovanni Battista Jurileo † (9 dicembre 1765 - 29 luglio 1771 nominato vescovo di Nona)
  • Giovanni Maria Antonio dall'Ostia † (16 dicembre 1771 - 26 ottobre 1794 deceduto)
  • Giovanni Pietro Galzigna † (1º giugno 1795 - 26 dicembre 1823 deceduto)
    • Sede vacante (1823-1828)

Cronotassi dei vescovi titolari[modifica | modifica wikitesto]

  • Paul Leonard Hagarty, O.S.B. † (25 giugno 1950 - 5 luglio 1960 nominato vescovo di Nassau)
  • Edward Ernest Swanstrom † (14 settembre 1960 - 10 agosto 1985 deceduto)
  • Patricio Maqui Lopez † (16 ottobre 1985 - 20 febbraio 1991 deceduto)
  • Jan Paweł Lenga, M.I.C. (13 aprile 1991 - 7 luglio 1999 nominato vescovo di Karaganda)
  • Cyryl Klimowicz (13 ottobre 1999 - 17 aprile 2003 nominato vescovo di San Giuseppe a Irkutsk)
  • Zacharias Cenita Jimenez, dall'11 giugno 2003

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi