Costantino Trapani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Costantino Trapani, O.F.M.
vescovo della Chiesa cattolica
Costantinotrapani.png
Trapanistemma.png
Ignem veni mittere
 
Incarichi ricoperti
 
Nato24 marzo 1912 ad Alimena
Ordinato presbitero12 dicembre 1934
Consacrato vescovo11 novembre 1962 dall'arcivescovo Guido Luigi Bentivoglio, O.C.S.O.
Deceduto4 marzo 1988 (75 anni) a Catania
 

Costantino Trapani, nato Francesco Paolo (Alimena, 24 marzo 1912Catania, 4 marzo 1988), è stato un vescovo cattolico italiano, 77º vescovo di Mazara del Vallo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò il noviziato presso il convento dei frati minori di Favara nel 1926 e fu ordinato sacerdote il 2 dicembre 1934 a Messina. Conseguiti presso il Vaticano la laurea in filosofia ed i diplomi in Paleografia e Diplomatica ricoprì diversi incarichi a Messina, Palermo e Catania.

Il 4 ottobre 1962 fu nominato vescovo di Nicosia e consacrato il successivo 11 novembre.

Fu padre conciliare in tutte e quattro le sessioni del Concilio Vaticano II.

Il 29 ottobre 1976 fu nominato vescovo coadiutore di Mazara del Vallo. Succedette alla medesima sede il 21 marzo 1977.

Ritiratosi il 7 dicembre 1987 per raggiunti limiti di età, morì a Catania il 4 marzo 1988.

A lui si deve l'apertura del Seminario-Casa Santa, il completamento dei restauri della cattedrale, la fondazione dell'Istituto di Scienze Religiose e dell'Istituto di Storia per la Chiesa mazarese e la visita di papa Giovanni Paolo II nel 1982.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pietro Pisciotta, Croce e Campanile, Mazarien Ecclesia, Istituto per la Storia della Chiesa mazarese, Mazara del Vallo, 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]