Giuseppe Schillaci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giuseppe Schillaci
vescovo della Chiesa cattolica
Vescovo 0329.jpg
Coat of arms of Giuseppe Schillaci.svg
Ministrare non ministrari
 
TitoloLamezia Terme
Incarichi attuali
 
Nato8 gennaio 1958 (63 anni) ad Adrano
Ordinato diacono28 dicembre 1986
Ordinato presbitero4 luglio 1987 dall'arcivescovo Domenico Picchinenna
Nominato vescovo3 maggio 2019 da papa Francesco
Consacrato vescovo6 luglio 2019 dall'arcivescovo Salvatore Gristina
 

Giuseppe Schillaci (Adrano, 8 gennaio 1958) è un vescovo cattolico italiano, dal 3 maggio 2019 vescovo di Lamezia Terme e dal 4 ottobre 2021 segretario della Conferenza episcopale calabra.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce ad Adrano, in provincia e arcidiocesi di Catania, l'8 gennaio 1958.

Formazione e ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver intrapreso gli studi filosofici presso l'Università degli Studi di Catania, si sposta a Roma, conseguendo la laurea in filosofia presso la Pontificia Università Gregoriana. Sempre a Roma, inizia il percorso formativo nel Pontificio Seminario Francese.

Il 28 dicembre 1986 è ordinato diacono, mentre il 4 luglio 1987 è ordinato presbitero per l'arcidiocesi di Catania dall'arcivescovo Domenico Picchinenna.

Ritorna ad Adrano, dove svolge le mansioni di viceparroco e poi di parroco tra il 1988 e il 1992. Nel 1994 viene nominato vicerettore del seminario e svolge tale mansione fino al 1998, quando diventa padre spirituale del seminario, carica che ricopre fino al 2005.

Inoltre è vicario episcopale per la cultura dal 1999 al 2006 e vicepreside dello Studio teologico San Paolo di Catania dal 1999 al 2007.

Nel 2006 diventa cappellano di Sua Santità. Dal 2008 fino alla sua nomina a vescovo ricopre la carica di rettore del Seminario arcivescovile di Catania.[1]

Ministero episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 maggio 2019 papa Francesco lo nomina vescovo di Lamezia Terme;[2] succede a Luigi Antonio Cantafora, dimessosi per raggiunti limiti di età. Il 6 luglio successivo riceve l'ordinazione episcopale, all'esterno della cattedrale di Lamezia Terme, dall'arcivescovo di Catania Salvatore Gristina, coconsacranti il vescovo Luigi Antonio Cantafora e l'arcivescovo di Catanzaro-Squillace Vincenzo Bertolone.[3] Durante la stessa celebrazione prende possesso della diocesi.

Il 4 ottobre 2021 è nominato segretario della Conferenza episcopale calabra per il quinquennio 2021-2026; succede al vescovo Luigi Renzo.[4]

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

La genealogia episcopale è:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Papa Francesco: nomina mons. Giuseppe Schillaci vescovo di Lamezia Terme, su agensir.it. URL consultato il 6 luglio 2019.
  2. ^ Rinunce e nomine. Rinuncia del Vescovo di Lamezia Terme (Italia) e nomina del successore, su press.vatican.va, 3 maggio 2019. URL consultato il 19 maggio 2020.
  3. ^  Diocesi di Lamezia Terme. Manifesto dell'Ordinazione Episcopale di Mons. Giuseppe Schillaci. URL consultato il 6 luglio 2019 L'immagine è stata tratta da: http://www.diocesidilameziaterme.it/
  4. ^ Eletto il nuovo presidente dei vescovi calabresi, su Avvenire di Calabria, 5 ottobre 2021. URL consultato il 5 ottobre 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Lamezia Terme Successore BishopCoA PioM.svg
Luigi Antonio Cantafora dal 3 maggio 2019 in carica
Predecessore Segretario della Conferenza episcopale calabra Successore Mitra heráldica.svg
Luigi Renzo dal 4 ottobre 2021 in carica
Controllo di autoritàVIAF (EN311800647 · ISNI (EN0000 0000 7907 9671 · LCCN (ENno00007185 · GND (DE1050058127 · WorldCat Identities (ENlccn-no00007185